Indice Autori

A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Claudio Arzani - Libri e Antologie

E' severamente proibito servirsi della toilette durante le fermate in stazione (canti di lotta, di esistenza, di resistenza)

Casa Editrice Vicolo del Pavone, coop. S.r.l., Piacenza

54 pagine, 4 sezioni (‚ÄúTanto per inquadrare, Parentesi amorose, Il sociale, Peace & love‚ÄĚ), 24 poesie, ‚ā¨ 12,00

ISBN 88-7503-040-5

 

Arzani, suggestioni
sul filo della memoria

di SALVATORE MORTILLA

(Quotidiano Libertà, 23 ottobre 2005, pagine Cultura)

"È severamente proibito servirsi della toilette durante le fermate in stazione" è il titolo del curioso libretto di poesie presentato ... alla presenza di Ivano Tagliaferri (studioso del movimento operaio e antifascista), Fausto Chiesa (esperto di storia locale) e ovviamente di Claudio Arzani, autore del libro.

... Arzani pratica da anni l'hobby della scrittura, e, lo si può ben dire, con discreto successo, come dimostrano le numerose segnalazioni e i premi che hanno interessato la sua produzione.

Silloge affatto particolare questa "E' severamente proibito servirsi della toilette durante le fermate in stazione": originale e problematica a partire dal paratesto (vale a dire ciò che sta, per riprendere una famosa definizione del critico Genette , nei dintorni del testo), ove compare un doppio sottotitolo: Canti di lotta, di esistenza, di resistenza e ancora Raccolta di canzoni, ballate, poesie di Claudio Arzani.
La citazione è foriera di alcune preliminari indicazioni di lettura dell'opera: per definire i suoi componimenti l'autore impiega infatti termini differenti, che per forza di cose veicolano significati a loro volta distintivi: si parla di "canti", quindi di "canzoni", e ancora "ballate" e "poesie". Questa plurivocità trova ovviamente eco nella materia messa in campo da Arzani: il libro consta infatti di più di cinquanta pagine di poesie, articolate in quattro sezioni, ove si registrano suggestioni geografico-memorialistiche, problematiche sociali e temi amorosi.
 
La poesia di E' severamente proibito servirsi della toilette durante le fermate in stazione , immediata il più delle volte, ma mai banale, si caratterizza per una notevole carica sociale e politica (si pensi alla bellissima Le donne di Mortizza), che riconosce a questo genere letterario una specificità del tutto "terrena" e scissa da fantomatiche quanto inattuali torri d'avorio. Fatto questo ulteriormente confermato (agli occhi del lettore piacentino specialmente) dalla vicinanza geografica che caratterizza numerosi dei componimenti di Arzani (un esempio per tutti è dato dalla semplice eppur riuscitissima Tra le colline dell'Appennino, media Val Trebbia, 450 metri s.l.m. ).
Deliziose sono inoltre le poesie d'amore (echi di De Andrè, Chiesa ravvisa addirittura - e a ragione - in Al banco del pesce sul mercato ho incontrato quella donna che avevo profondamente amato); geniali poi quelle più irriverenti, come la sarcastica Terza età.

Davvero una bella raccolta insomma, quella di Arzani: un libro che vale la pena di essere acquistato, magari se poi a leggere è la bravissima e passionale Tiziana Mezzadri , che al Vicolo del Pavone è stata intensa interprete delle poesie e oggetto di ripetuti applausi

 

Modalità di acquisto: in libreria nel piacentino, libreria Cardano a Pavia, mediante richiesta alla Casa editrice (info@vicolodelpavone.it, www.vicolodelpavone.it, pagamento a mezzo c.c.p. 10638294 spese spedizione incluse) ovvero tramite libreria intermediaria richiedente.


Visitatori: 3779

© 1999-2015 OZoz.it - P.I. 02878050737