Indice Autori

A|B|C|D|E|F|G|H|I|J|K|L|M|N|O|P|Q|R|S|T|U|V|W|X|Y|Z

Claudio Arzani - Racconti e Poesie

C'è chi dice della guerra giusta

di Claudio Arzani, 2003

 

Prigionieri di
intemperanze, intolleranze, verità senza errore,
integerrime convinzioni, ferme decisioni,
utopie massimaliste, tutto subito senza compromessi,
dico sempre quel che penso,
boia chi molla,
il bianco che più bianco non si può,
Artù che è Re puro lava l'onta,
spezza le reni all'unta Ginevra
e gli piace di più l'impuro Lancillotto
a testa in giù,

 

e allora?

 

Noi no,
noi pizza dura e senza paura,
rosso di sera aspettiamo la luna blu,
una rosa di sera forse diventa nera,
verde il rospo intenso rosa il bacio,
dopo marx viene aprilx,
vecchio scarpone dritto nel trombone,
la fanteria che è nostra sorella
senza la penna è buffa anche quella,
quando arriviamo in un campo di grano,
non è il mitra che prendiamo in mano
ma sono belli i tuoi gialli capelli,
là nel fondo valle non ci sono soldati,
c'è una biondina e anche un'osteria.

 

La guerra sarà giusta
ma sarà anche meglio
stenderci nell'erba,
pestarla piatta e fresca
e schivare la piatta mina
così esplode solo un pisello,
inonda il tuo cestello,
mi chiamano lo spazzacamino
e dopo nove mesi
fine della casa della finta libertà
ed evviva la vita che con te verrà.


Visitatori: 1735

© 1999-2017 OZoz.it