OZoz: libri on line GRATIS!

Village Voice: La Voce del Villaggio!

Scelti per voi, per condividere l'emozione di un libro.

Melville e Conrad sono stati prima ancora che scrittori uomini di mare. Portano la loro firma infatti alcuni dei più significativi testi di letteratura in lingua inglese inerenti all'elemento acqueo. Opere come Benito Cereno e Billy Budd ci fanno rivivere la dura vita di bordo fra ammutinamenti, crimini, colpe e doveri morali.
Benito Cereno è il capitano della nave spagnola San Dominique: durante la rivolta degli schiavi negri, è stato l'unico membro dell'equipaggio bianco ad essere risparmiato perché li riporti in Africa. Billy Budd è invece un bellissimo marinaio dall'animo puro. Arruolato nella Marina britannica e imbarcato sulla nave Indomita, qui la sua innocenza si scontrerà con la mefistofelica figura di Claggart il maestro d'armi.
Quanto ai romanzi di Conrad, c'è solo da scegliere.
Il negro del Narciso oppure Tifone per vivere la furia degli elementi fra la superstizione e il codice morale dei marinai.
Lord Jim, la forza delle seconde occasioni, il riscatto di un'intera esistenza dalla viltà e la codardia di un'unica azione.
O ancora La linea d'ombra che narra le traversie di un ufficiale di Marina al suo primo comando, con la nave prigioniera della bonaccia e l’intero equipaggio vittima della febbre gialla. Giorni interminabili di immobilità costringono il giovane protagonista a misurarsi con se stesso, a oltrepassare la linea d'ombra, il confine che divide il ragazzo dall'uomo, a compiere l'inevitabile passaggio alla vita adulta.
Se cerchiamo mistero e atmosfere claustrofobiche non ci resta che tuffarci nelle pagine di Edgard Allan Poe. Diversi sono i racconti ispirati al mare, ma il più famoso resta Il racconto di Arthur Gordon Pym. Il protagonista imbarcatosi clandestinamente sulla baleniera Grampus, dovrà fare i conti prima con un ammutinamento, poi con una terribile tempesta, poi con la crudeltà del cannibalismo e infine, sbarcato su una misteriosa isola dei mari del Sud, con una popolazione indigena non del tutto rassicurante.


Herman Melville - Benito Cereno e Billy Budd - Baldini Castoldi Dalai

Joseph Conrad - Il negro del Narciso - Rizzoli

Joseph Conrad - Tifone - Einaudi

Joseph Conrad - Lord Jim - Mondadori

Joseph Conrad - La linea d'ombra. Una confessione - Einaudi

Edgar Allan Poe - Il racconto di Arthur Gordon Pym - Garzanti Libri


Si sa, con l'arrivo dell'estate la voglia di prendere il  mare si fa irresistibile, ma non tutti sono così fortunati da riuscire a veleggiare per le acque azzurre dei Caraibi o quelle incontaminate della Polinesia. E allora, le pagine di un buon racconto di mare possono togliere l'arsura al vecchio marinaio che è in noi e calafatare le assi scricchiolanti del nostro spirito avido di avventura.

Il libro dei libri delle avventure di mare è senza dubbio l'evergreen Odissea, seguito dall'avvincente L'isola del tesoro. Il primo, un poema senza tempo che con le sue sirene, la bella Calipso, Circe l'ammaliatrice, la dolce Nausicaa, lo spaventoso Ciclope e l'astuto Ulisse affascina da secoli i lettori.

Il secondo, un libro per risvegliare il Jim Hawkins ragazzo-eroe-sognatore che è in noi e farlo partire alla volta di un'isola misteriosa, per combattere contro i temibili pirati e trovare un grande tesoro di avventure e sogni da realizzare.


Con i classici si gioca sicuro, e chi è a caccia di emozioni ancora più forti può scegliere invece di vivere per un po' a bordo del Pequod in compagnia degli uomini del capitano Achab, dando la caccia alla terribile balena bianca, Moby Dick.


Omero - Odissea - Mondadori

Robert Louis Stevenson - L'isola del tesoro - Einaudi

Herman Melville - Moby Dick - Mondadori


Pubblicato il 08 Aug 2007

Una stanza d'albergo a Genova, estate del 2001. Sentimenti, abbandoni, amore in Cosa Cambiadi Roberto Ferrucci.



Una storia intricata, piena di bizzarri personaggi, raccontata con divertita ironia da uno dei più originali scrittori italiani degli ultimi anni: Storia controversa dell'inarrestabile fortuna del vino Aglianico nel mondo di Gaetano Cappelli.



Macchinazioni, complotti, corruzione, delitti, stragi in Confine di Stato dell'esordiente Simone Sarasso, il primo capitolo di una trilogia noir potente e ambiziosa.



[Continua]


Pubblicato il 30 Jul 2007

A poco più di un mese dalla scomparsa di Luigi Meneghello, ricordiamo il grande scrittore vicentino, uno dei massimi del Novecento italiano, e alcune delle sue opere più famose: Libera nos a Malo, I piccoli maestri, Pomo Pero, Fiori italiani, Maredè, Maredè, Il dispatrio.


Pubblicato il 25 Jul 2007

Forse la migliore avventura di Hap e Leonard, Mucho Mojo è una miscela di pseudo-thriller e horror in cui sesso, umorismo, e la magia nera del titolo sono perfettamente accordati, regalando momenti di puro genio. Il cocktail Lansdale è fatto di ambientazione country, personaggi eccentrici, divertenti e da linguaggio rozzo e volgare. Sembrerebbe un ruvido sidro campagnolo senza troppe pretese, invece nel fondo del bicchiere ci sono le problematiche della discriminazione razziale e sessuale, delle ingiustizie sociali, della fine  del sogno americano: la società moderna messa a nudo in tutta la sua violenza.
Nella casa ricevuta in eredità da un vecchio zio di Leonard, i due investigatori fanno un terribile scoperta: lo scheletro di un bambino sepolto sotto il pavimento. Aiutati da due poliziotti e da una bella avvocatessa, scoprono ben presto che da ormai dieci anni, nel mese di agosto, scompare dal quartiere un bambino. E tutti gli indizi sembrano condurre ai membri più rispettabili e influenti della città.
Mucho Mojo, pubblicato in Italia per la prima volta da Bompiani nel 1996 e introvabile fino a qualche tempo fa, è stato dato nuovamente alle stampe da Einaudi,  per la gioia dei cultori di Lansdale.


Joe R. Lansdale - Mucho Mojo - Einaudi


Pubblicato il 17 Jul 2007

Diary of a mad housewife è stato pubblicato quarant'anni fa e non ha mai cessato di essere un libro attuale e di successo. Le casalinghe disperate di oggi impallidiscono se confrontate alle sorelle maggiori di allora. Bettina Balser, voce narrante e protagonista del libro, incapace di riconoscersi nel modello della perfetta donna di casa americana che sforna biscotti per la sua nidiata di figli, mentre lucida il pavimento di casa e prepara il cestino del pranzo per il marito, si rifugia nell'alcol, negli antidepressivi, nel tradimento per sfuggire alla depressione. Nasce così la mad housewife, la casalinga pazza, arrabbiata, disperata, fenomeno di costume, simbolo del malessere di un'intera generazione di donne alla ricerca della propria identità.


Sue Kaufman - Diario di una casalinga disperata - Einaudi
Leggi on line il primo capitolo


Pubblicato il 11 Jul 2007

Dal vincitore del premio Nobel per la chimica nel 1981, un bel saggio divulgativo sulla scienza degli atomi, molecole e composti. Una visione originale della natura e del lavoro creativo del chimico. Un modo per approcciarsi a questa branca della scienza in modo interessante, a volte non semplice, ma sempre stimolante. Consigliato sia agli addetti ai lavori che agli appassionati, per una lettura fuori dagli schemi.


Roald Hoffmann - La chimica allo specchio - Longanesi


<< Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Successiva >>