Seguici

Twitter  RSS








Il 25 marzo avvenne a Pietroburgo un fatto insolitamente strano.

Vai alla soluzione

Un segreto conta quanto coloro da cui dobbiamo proteggerlo.

Vai alla soluzione

"Quel negro che passa là in strada le assomiglia, Mr Wormold" disse il dottor Hasselbacher, in piedi nel Wonder Bar.

Vai alla soluzione

Aveva piovuto tutto il giorno. Di solito me ne infischio, se piove o no...

Vai alla soluzione

Non c’è posto al mondo che io ami più della cucina.

Vai alla soluzione

Quando è malato, ogni uomo ha bisogno di sua madre; se non c'è nei paraggi, un'altra donna dovrà supplire a lei.

Vai alla soluzione

Prima c'è stata quella frase che mi ha attraversato la mente: "La morte è un processo rettilineo".

Vai alla soluzione

Si baciavano. Erano giovani. I baci nascono in modo così naturale sulle labbra di una ragazza di vent'anni!

Vai alla soluzione

A quell'ora, tutti gli animali che vivevano nel Bosco Frusciante si erano già rintanati.

Vai alla soluzione

Tolte le grotte Marabar -che poi sono a 20 miglia di distanza- la città di Chandrapore non offre nulla di straordinario.

Vai alla soluzione

Mariam aveva cinque anni la prima volta che sentì la parola harami.

Vai alla soluzione

Al dolore ero preparata.

Vai alla soluzione

Alice Della Rocca odiava la scuola di sci.

Vai alla soluzione

Di lì a un paio di giorni telefonò Pinchot.

Vai alla soluzione

Dandi era nato dove Roma è ancora dei romani: nelle case di Tor di Nona.

Vai alla soluzione

<< Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 Successiva >>



© 1999-2015 OZoz.it - P.I. 02878050737