Seguici

Twitter  RSS








Molteplice è l'infelicità — la sventura terrestre è multiforme.

Vai alla soluzione

Molti anni or sono, mi legai d'amicizia con un tal William Legrand.

Vai alla soluzione

Enrico-Massimiliano Ligre procedeva a piccole tappe sulla via di Parigi.

Vai alla soluzione

Se sono matto, per me va benissimo cacciarmela, pensò Moses Herzog.

Vai alla soluzione

Un fronte freddo autunnale arrivava rabbioso dalla prateria.

Vai alla soluzione

Lolita, luce della mia vita, fuoco dei miei lombi.

Vai alla soluzione

Molte ragazze davvero belle hanno dei piedi davvero brutti e Mindy Metalman non fa eccezione, pensa Lenore, all'improvviso.

Vai alla soluzione

Amerigo Ormea uscì di casa alle cinque e mezzo del mattino.

Vai alla soluzione

– Vuoi un po’ di vino? Lei muove appena il mento, un gesto vago, infastidito. Assente.

Vai alla soluzione

Parigi, rue du Coq d'Or, le sette del mattino. Una sequela di urla strozzate e furibonde dalla strada.

Vai alla soluzione

Il silenzio della neve, pensava l'uomo seduto dietro all'autista del pullman.

Vai alla soluzione

La notizia arrivò all'alto Commissariato britannico di Nairobi alle nove e trenta di un lunedì mattina.

Vai alla soluzione

In principio c'è Blue. Più tardi c'è White, e dopo ancora Black, e prima del principio c'è Brown.

Vai alla soluzione

Il ragazzo dai capelli biondi si calò giù per l'ultimo tratto di roccia e cominciò a farsi strada lungo la laguna.

Vai alla soluzione

Mi chiamo Kathy H. Ho trentun anni, e da più di undici sono un'assistente.

Vai alla soluzione

<< Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 Successiva >>



© 1999-2015 OZoz.it - P.I. 02878050737