Seguici

Twitter  RSS







Benvenuti in Primo Rigo!

Metti alla prova la tua cultura e gioca con noi!

In questa pagina troverai il primo rigo di 280 libri di autori italiani e stranieri. Sei in grado di dire da quale libro è tratto l'incipit? Clicca sul link "Vai alla soluzione" per scoprirlo!

Iscriviti ai nostri feed RSS oppure seguici su Twitter per essere costantemente aggiornato.

Molti anni fa viveva a Zuchnow un uomo che si chiamava Mendel Singer. Era devoto, timorato di Dio esimile agli altri, un comunissimo ebreo.

Vai alla soluzione

Il bambino era inchiodato alla porta come un uccello del malaugurio. I suoi occhi plenilunio erano quelli di una civetta.

Vai alla soluzione

Una sera di primavera dell'anno 1934 un signore di età matura scese gli scalini di pietra che da uno dei ponti della Senna conducono alle rive del fiume.

Vai alla soluzione

Ancor oggi, ogni notte, alle cinque, Franz Kafka ritorna a via Celetná (Zeltnergasse) a casa sua, con bombetta, vestito di nero.

Vai alla soluzione

Tutta colpa di Terry. È lui il mio sassolino nella scarpa.

Vai alla soluzione

Prima c'è stata quella frase che mi ha attraversato la mente: "La morte è un processo rettilineo."

Vai alla soluzione

La spigola, quell'ombra grigia profilata nell'azzurro, avanza verso di lui e pare immobile, sospesa, come una fortezza volante quando la vedevi arrivare ancora silenziosa nel cerchio tranquillo del mattino.

Vai alla soluzione

La voce femminile si diffonde dall'altoparlante, leggera e piena di promesse come un velo da sposa.

Vai alla soluzione

Ci sono canzoni che nascono dall'erba punteggiata d'azzurro, dalla polvere di migliaia di strade di campagna.

Vai alla soluzione

Molte ragazze davvero belle hanno dei piedi davvero brutti, e Mindy Metalman non fa eccezione, pensa Lenore, all'improvviso.

Vai alla soluzione

Meglio non dire niente a nessuno tranne che a Dio. La mamma ne morirebbe.

Vai alla soluzione

Il nostro tempo è essenzialmente tragico, quindi ci rifiutiamo di prenderlo tragicamente.

Vai alla soluzione

Siamo nel 1742. Ho vissuto a lungo. Questo non me lo può togliere nessuno.

Vai alla soluzione

Jem, mio fratello, aveva quasi tredici anni all'epoca in cui si ruppe malamente il gomito sinistro.

Vai alla soluzione

Nubi pesanti avevano gravato su Berlino per tutta la notte, e indugiavano ancora in quello che passava per mattino.

Vai alla soluzione

<< Precedente 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 Successiva >>

© 1999-2015 OZoz.it - P.I. 02878050737