Donne o fantasmi?

Data 18/1/2010 18:09:01 | Argomento: Letture Incrociate - Poesie

Il velo, al corpo niente aderenza,
abiti svasati, delle sinuosità senza,
dei passi celati anche le orme,
della vita private le donne.

Forse di invidia un meccanismo,
forse la donna un difficile sofismo,
per menti mediocri e pragmatiche,
della bellezza solo vacuità fisiche.
Che tentazione, l'intolleranza,
per sempliciotti capaci di demenza,
ma no, rispetto... millenaria cultura,
sì, sì... ormai solo segatura.
Dove la cultura dell'esistenza?
dove della vita la vera essenza?
dove le donne col loro universo?
Tra veli e occhi bassi... tutto perso.
A che pro due occhi coperti?
A che pro dei cieli inerti?
A che pro la sensibilità azzerata?
A che pro l'unico significato nella cucciolata?
E si... e si... ma anche noi, ma anche noi...
ragion per cui, ragazzo, solo i fatti tuoi!!
Tu alle donne il massimo del rispetto?
Che fa che loro ne danno importanza solo a letto?
Nell'infinito firmamento dell'amore,
persino il possesso – reciproco - un vero colore,
ma nel rigido antro della sopraffazione,
il possesso – unilaterale – solo prigione.
Donne o fantasmi, ombre o luci?
Occhi vivi o occhi truci?
Vita vera o vera condanna?
Morte nera o dolce manna?
Cultura o stupidità?
Segatura o beltà?



Questa notizia proviene da OzBlogOz
http://www.ozoz.it/ozblogoz

L'indirizzo di questa notizia è:
http://www.ozoz.it/ozblogoz/modules/news/article.php?storyid=3980