Concorso di Poesia "Scrivi un Epigramma!" (scadenza 10/03/08)

Data 27/2/2008 21:00:00 | Argomento: concorsi scaduti

Gratuito
Il liceo classico D. A. Azuni di Sassari indice un concorso di poesia aperto a tutti, che consiste nello scrivere un epigramma di genere satirico a tema libero.
Regolamento e bando di concorso

Art. 1 - Il concorso è aperto a tutti e prevede la divisione in due fasce d’età:

◦ da 0 a 30 anni;
◦ da 31 a 110 anni.

Art. 2 - La partecipazione è gratuita.

Art. 3 - Ogni partecipante potrà presentare un solo epigramma di genere satirico a tema libero, a rima baciata o alternata.

Art. 4 - Sono previste una preselezione e una selezione a cura di una giuria competente.

Art. 5 - Ogni epigramma dovrà essere accompagnato dalle generalità dell’autore: nome e cognome, data di nascita, indirizzo, numero di telefono e e-mail, più una dichiarazione che autorizzi l’utilizzo dei dati personali.

Art. 6 - Le opere devono pervenire per posta in foglio dattiloscritto e su floppy disc al seguente recapito: Liceo classico “D. A. Azuni” - Concorso “Scrivi un epigramma!” Via Rolando n. 4 07100 Sassari

Art. 7 - Le poesie devono pervenire entro e non oltre il 10 Marzo 2008. Farà fede il timbro postale. Le spese di spedizione sono a carico dei partecipanti.

Art. 8 - Ogni autore dovrà presentare almeno 10 copie della propria poesia.

Art. 9 - Le migliori 10 opere verranno lette nel simposio che avrà luogo nel liceo in data compresa tra il 21 e il 23 Aprile 2008 e ne verranno segnalate altre 20.

Art. 10 - Si ipotizza la pubblicazione delle 30 migliori poesie.

Art. 11 - La scuola non si assume nessuna responsabilità riguardo opere non pervenute o disperse. I testi pervenuti non potranno essere restituiti.

Art. 12 - La partecipazione al concorso implica l’accettazione incondizionata del presente regolamento.

Liceo Ginnasio Statale “D. A. Azuni”
Via Rolando n. 4 - 07100 Sassari
Tel. 079 235265
Fax 079 2012672
e-mail lcazuni@tin.it



Questa notizia proviene da OzBlogOz
http://www.ozoz.it/ozblogoz

L'indirizzo di questa notizia è:
http://www.ozoz.it/ozblogoz/modules/news/article.php?storyid=3320