Bello scrivere o Comunicare?

Data 17/1/2006 13:59:40 | Argomento: Appunti & Incontri

di Remo Bassini

Da alcune parti si legge che la letteratura, oggi, non è più quella dei Moravia e dei Calvino.
(io avevo un docente universitario che diceva: la letteratura è Dante, Petrarca, Boccaccio; il resto è da buttar via...)
Quella di oggi, insomma, non sarebbe più una letteratura con la L maiuscola.
Si dice che sia stata spodestata dalla letteratura della comunicazione, che è letteratura di serie B.
Alcuni ribattono però che la letteratura della comunicazione - piena di neologismi, che si avvicina al parlato e, perché no, ai nuovi linguaggi, della rete per esempio - sia invece sinonimo di novità, sperimentazione anche.
L'argomento, dibattuto in alcune comunità on line trova pareri discordi.
I nostalgici del bello scrivere.
I fautori di una rivoluzione.
Altri che fanno tutta una serie di distinguo, e che prendono le distanze tanto dall'una quanto dall'altra posizione.
So che non è un argomento facile...
remobassini



Questa notizia proviene da OzBlogOz
http://www.ozoz.it/ozblogoz

L'indirizzo di questa notizia è:
http://www.ozoz.it/ozblogoz/modules/news/article.php?storyid=2264