logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Racconti : FolleMente
Inviato da lozero il 1/4/2004 23:18:19 (2253 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

Non so come mi ritrovo appoggiata a questo albero, ma riprendo fiato, devo. Sento i miei polmoni riempirsi, cercano più aria, e ancora di più. Un capezzolo è quasi completamente distaccato dal mio seno, ma la paura copre il dolore. Di nuovo il rumore dei suoi passi sulle foglie.

Devo scappare. La vegetazione di questo maledetto bosco non sembra volersi diradare, e ogni arbusto che incrocia la mia disperazione diventa una frustata sulla carne nuda. Sento le lacrime ghiacciarsi sulla guance mentre i rovi, come chiodi, mi trafiggono la pelle. Mi volto per cercare di sconfiggere il buio e misurare la distanza che mi separa da quel pazzo, proprio mentre una maledetta radice mi avvinghia il piede. Cado a terra, con il viso che finisce in una pozza di fango. Di nuovo solo il rumore del mio respiro. Forse si è stancato, forse ha sbagliato direzione e sono salva. Resto distesa e cerco di ascoltare anche il minimo rumore, il minimo fruscio. Mi rendo conto di essere completamente sfigurata. Mi tocco il viso e sento la pelle lacerata dai rovi e forse dal suo coltello. Ho il corpo ricoperto di sangue e fango, ma non sento dolore. Niente di niente. Neanche il rumore dei passi. Non ricordo nulla di quando mi ha spogliato, non ricordo se mi ha colpito, ma vedo i segni delle sue mani sui miei polsi. So per certo di essere stata violentata, e tremo, tremo ancora e piango. Poi il respiro si calma, e io con lui. Mi appoggio, esausta, al tronco di un albero, e mi rialzo. Sento la sua corteccia ruvida e fredda sulla pelle, la sento mia amica. Forse sono salva. Solo una speranza, solo un'illusione. Una mano mi afferra per i capelli. La mia faccia sbatte contro il tronco. Sento il sopracciglio aprirsi mentre cado di nuovo a terra. Lui è lì, davanti a me. Si china, mi solleva il capo e mi accarezza il collo con la lama del suo coltello. L'espressione del suo viso è fredda. Non un'alterazione nel suo respiro mentre si sbottona i pantaloni, di nuovo. Sento quella lama ghiacciata non più sulla pelle ma dentro la carne e un fiotto di sangue sul piede mi ricorda l'ormai dimenticata sensazione del calore. E' tardi ormai quando sento un suono familiare, sempre più acuto, sempre più vicino... sempre più vicino. La vista, ormai appannata, sfuma dal mio piede in una pozza di sangue, a una visione che prende sempre più forma. Nell'oscurità solo il rosso, che comincia a materializzare un'immagine... no, sono numeri, e lampeggiano: 7:00.

Apro completamente gli occhi e spengo la sveglia. Mi tocco una gamba, è gelata. Colpa del mio agitarmi e scoprirmi nel sonno. Mi alzo e vado in cucina. Preparo la caffettiera e mentre aspetto accendo il televisore e la prima sigaretta. Solo pubblicità, ma fanno compagnia anche le televendite di materassi quando non si è ancora completamente svegli. Verso il caffè in due tazzine, e torno in camera. La guardo dormire. E' bellissima, sembra sorridere. E' quasi un anno che viviamo insieme, e ancora non chiedo a Katja di diventare mia moglie. Ogni mattina che vengo a svegliarla resto un po' lì, ad assaporare la serenità della sua figura ancora distratta dal sonno, e puntualmente mi preparo a quelle che saranno le prime parole che le dirò appena aprirà gli occhi: ''Vuoi sposarmi?''. Non credo possa esistere un momento migliore per farlo. Invece anche oggi un distratto buongiorno accompagna la mia mano che poggia una delle due tazzine sul comodino. Mi sorride mentre con la sua guancia sfiora la mia, ma subito si ritrae. Non le piace carezzarmi il viso e sentire la barba dura del mattino. Sorseggio il mio caffè e vado a fare una doccia e la barba.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
vexia
Inviato: 2/4/2004 6:56  Aggiornato: 2/4/2004 6:56
Home away from home
Iscritto: 26/1/2004
Da: Spello
Inviati: 873
 Re: FolleMente
è sconvolgente, lozero... all'inizio mi hai fatto sentire male, mi ci sono quasi immedesimata, è una descrizione tremenda ed efficacissima, secondo me...poi sinceramente sono rimasta sorpresa quando ho letto di quel risveglio...era tutto un sogno?
ma poi... perchè parla di un uomo? è un susseguirsi di colpi di scena, e sinceramente lascia un po' con il dubbio...l'ho anche riletto più volte ma, come già ne "l'intrusa", secondo me prometti troppo e poi non sveli l'arcano...
comunque, te l'ho già detto, mi è piaciuto, ha la giusta suspense, colpi di scena, atmosfera, c'è tutto...ma non puoi tenerti i segreti per te, poi restiamo così, con la curiosità insoddisfatta...
Shelly
Inviato: 2/4/2004 11:21  Aggiornato: 2/4/2004 11:21
Home away from home
Iscritto: 3/1/2004
Da: ancona
Inviati: 1618
 Re: FolleMente
Caro lozero, all' inizio non riuscivo neanche a leggere...andando avanti nella descrizione cruda di quello che accadeva sei riuscito a creare suspense e terrore e anche un pochino di nausea...eheheh...
La seconda parte l' ho capita un pochino meno.
Non sono sicura che ci sia qualche legame del tipo che l' uomo che ha fatto il sogno è anche il protagonista nella vita reale di quell' evento...insomma se è lui l' assassino...bè forse sono io che stravolgo. Però la descrizione finale per quanto sia scritta molto bene, non riesco proprio a collocarla.
Il senso, il distacco...non lo so...puoi spiegarlo?
Caio shelly.
Lupa
Inviato: 2/4/2004 15:23  Aggiornato: 2/4/2004 15:23
Quite a regular
Iscritto: 15/2/2004
Da:
Inviati: 139
 Re: FolleMente
Molto bello il racconto per il ritmo , le immagini, le scelte lessicali. Io l'ho interpretato come un viaggio nella vita interiore di un Ulisse metropolitano, un uomo comune che conduce una vita comune ( come si vede nella seconda sequenza) e che ricerca nell'inconscio (emerso col sogno) dei significati : la violenza descritta è, infatti, simbolicamente, la volontà di dare corpo ad altre e nuove identità. E' comunque, al di là dell'interpretazione che ciascuno di noi può assegnare a un'opera così "aperta" come questa,
un racconto carico di suggestioni.

Caro Lozero, voglio anche aggiungere che non riesco a mettermi in contatto .

Ciao, Lupa.
Lupa
Inviato: 2/4/2004 15:25  Aggiornato: 2/4/2004 15:25
Quite a regular
Iscritto: 15/2/2004
Da:
Inviati: 139
 Re: FolleMente
Molto bello il racconto per il ritmo , le immagini, le scelte lessicali. Io l'ho interpretato come un viaggio nella vita interiore di un Ulisse metropolitano, un uomo comune che conduce una vita comune ( come si vede nella seconda sequenza) e che ricerca nell'inconscio (emerso col sogno) dei significati : la violenza descritta è, infatti, simbolicamente, la volontà di dare corpo ad altre e nuove identità. E' comunque, al di là dell'interpretazione che ciascuno di noi può assegnare a un'opera così "aperta" come questa,
un racconto carico di suggestioni.

Caro Lozero, voglio anche aggiungere che non riesco a mettermi in contatto .

Ciao, Lupa.
lozero
Inviato: 2/4/2004 16:00  Aggiornato: 2/4/2004 23:44
Just popping in
Iscritto: 26/3/2004
Da: Pescara
Inviati: 50
 Re: FolleMente
Ed è proprio questo il mio intento, Lupa.
I miei non sono racconti per lettori "passivi"; non ci sarà, ossia, mai nulla di "pronto e servito".
Seguo, ovviamente, una mia "soluzione", una soluzione presente ma celata. Al tempo stesso lascio altre porte aperte al lettore che deve essere partecipe nella lettura, facendola diventare anche ri-scrittura.
Essendo questo quello che cerco nei brani che leggo, e scrivendo cose che a me, ovviamente, piacerebbe leggere, non potrebbe essere che così.
Grazie.
matemati
Inviato: 2/4/2004 20:44  Aggiornato: 2/4/2004 20:44
Home away from home
Iscritto: 13/1/2004
Da: Firenze
Inviati: 1790
 Re: FolleMente (per Lupa)
Bene, questo mi piace più dell'altro, anche se il significato giustamente non è "spiattellato" ci sono abbastanza elementi per immaginarselo.
Lo stile mi sembra perfetto per gli scopi della storia.
Alla prossima!
AccaLarentia
Inviato: 2/4/2004 22:38  Aggiornato: 2/4/2004 22:38
Just can't stay away
Iscritto: 14/1/2004
Da: Perugia
Inviati: 322
 Re: FolleMente
Certo lozero che nei tuoi racconti non si può proprio dire che manchino le emozioni.... ma anche in questo caso alla fine della lettura mi è rimasto un dubbio, non ho capito a chi appartenesse il concitato sogno...
criscia
Inviato: 3/4/2004 9:39  Aggiornato: 3/4/2004 9:39
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 1/1/2004
Da:
Inviati: 349
 Re: FolleMente
ciao lozero,
allora: come forma ho preferito questo racconto perché è scritto bene e sai creare veramente una bella suspance all'inizio. Come contenuto, seppur molto nascosto tra le righe, ho preferito l'intrusa.
Qui, credo ci siano troppo punti interrogativi sulla storia: l'ho seguita bene, intendiamoci, ma secondo me troppo improbabile. Se ho capito bene, la donna sognata era lui stesso ed è difficile sognare di essere di sesso opposto (se sbaglio correggetemi), almeno a me non è mai successo. Poi dopo un sogno così difficile e vissuto, al risveglio non ne parli per niente, a parte il fatto che si tocca la gamba. Possibile che sia così tranquillo da andare subito in cucina a pensare al caffè e a pensare alla frase da dire alla sua ragazza?
C'è un pò troppo stacco tra il sogno e il risveglio. non crei nessun legame. Come se fossero due parti distinte. almeno io ho avuto questa impressione.
so che ti piace lasciare l'interpretazione al lettore, ed a me piace averla, ma il lettore va comunque accompagnato a mano, anche verso più soluzioni se necessario. Non può brancolare nel buio. almeno io credo sia così... magari mi sbaglio
ciao cri
cristina
Inviato: 3/4/2004 22:05  Aggiornato: 3/4/2004 22:05
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 29/2/2004
Da: Giulianova (TE)
Inviati: 198
 Re: FolleMente
Allibisco. La prima parte dà i brividi. MI dà i brividi. Forse perchè il pensiero della violenza carnale mi sa dare sensazioni orribili come pochi altri pensieri riescono a fare. Per un attimo mi sono anche quasi indignata, perchè ho pensato Cosa pretende, di essere cruento in descrivere qualcosa che non potrà mai provare e che una ragazza ha orrore di immaginare. E' sicuramente un racconto che ti inchioda alle tue emozioni.
E poi arriva la seconda parte. Ci si mette un pò a capire che sta succedendo e si cerca un nesso con la prima parte, qualcosa che le dia un significato. Io non l'ho trovato. Ma poi ho pensato: non sempre tutto deve avere un nesso per forza. I sogni sono tanto strani, a volte.
Allibisco ancora, e ti ringrazio. Il mio regista di inglese direbbe (come ho già citato in qualche post sparso per il sito): hai saputo stupire il pubblico. E forse anche te stesso.
xamav
Inviato: 5/4/2004 23:11  Aggiornato: 5/4/2004 23:11
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 6/11/2003
Da: Pescara - Roma
Inviati: 1328
 Re: FolleMente
Caro lozero, il tuo racconto l'ho visto molto più calibrato nell'importanza degli eventi rispetto all'altro che già ho letto e commentato. Solo che non sono ancora riuscito a farmi prendere in pieno dal tuo lato narrativo, ti preferisco in quella tua poesia che abbiamo qui in "letture incrociate".
Eppure un perchè vero e proprio non posso dartelo, vado per sensazione, credo che sia la mancanza di un qualcosa di "materiale" da poter afferrare durante la lettura, ma non materiale nel senso di tangibile poichè quel che celi nella mente del tuo personaggio ad esempio sono riuscito a coglierlo bene, parlo più di un climax che non decolla (secondo me), si scorge, ti tira a sè ma poi ti fa scivolare via senza strapparti qualcosa. Peccato.
Invece, tornando al personaggio, ho gradito molto la contrapposizione tra ciò che nasce dai suoi incubi, e quindi dalle sue alienazioni mentali che agiscono a prescindere dalla figura che riveste nella sua vita reale, e ciò che egli è. Qui, devo ammettere, hai dimostrato di entrare nell'aspetto psicologico con classe, hai staccato il suo inconscio alla perfezione, magnifico in merito a ciò quando questo viene eclissato dal risveglio e dal ritorno alla realtà.

Massimo.
Manuel
Inviato: 7/4/2004 7:31  Aggiornato: 7/4/2004 7:31
Home away from home
Iscritto: 23/2/2004
Da: Cagliari
Inviati: 1219
 Re: FolleMente
Gran bel lavoro, il sogno a parer mio, è descritto come l'avrebbe girato Dario Argento, mentre lo leggevo percepivo la stessa macabra violenza che si vive guardando Profondo Rosso.
Poi il risveglio, così naturale, così in contrasto col sogno appena vissuto. All'inizio mi stavo lasciando prendere la mano dalla fantasia (strano vero? ), cominciavo a pensare che il nostro caro amico potesse essere un medium e il sogno l'avesse percepito da qualcuno che in un certo senso era in contatto con lui.
Poi ho avuto l'iiluminazione.
La mia verità è questa: la donna che ha subito quell'atroce violenza è la sorella gemella del nostro sfortunato amico.
Comunque al di la delle verità, vere e nascoste secondo me è un bel lavoro.
Complimenti
riana
Inviato: 19/4/2004 7:03  Aggiornato: 19/4/2004 7:03
Just can't stay away
Iscritto: 26/1/2004
Da:
Inviati: 491
 Re: FolleMente
La violenza, le manìe compulsive dei malati psichiatrici, i pedòfili, i vari mostri di Firenze, gli stupratori in branco. Questi sono i protagonisti della società di oggi. Vengono messi in prima pagina sui giornali (non tutti), fatti protagonisti di libri... si, perchè "vendono". La gente è abituata a sentir parlare di questi orrori ma non si sofferma più di tanto. E' bella la contrapposizione che assumi tu rispetto ad una donna che subìto violenza: forse la tua, forse una molto vicina a te come può esserlo una sorella, ricalcando la tesi di Manuel.
Ma anche tu, in fondo, ti sento un uomo che usa il corpo di una donna per i suoi piaceri...alla fine, ti sottrai al compito di proteggerla, quella donna.
Forse è un'interpretazione molto personale la mia, comunque è ciò che ci ho visto.
Ciao.
Riana
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti15669
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 47 utente(i) online (6 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 47

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 15
Ieri: 13
Totale: 5524
Ultimi: JYNMelba43

Utenti Online:
Ospiti : 47
Membri : 0
Totale: 47
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it