logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Pagina (1) 2 »
Letture Incrociate - Poesie : Come mai anche tu qui? "Così"
Inviato da arzy il 27/3/2004 19:53:14 (1665 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Poesie

Avete mai provato in gioventù ad avere un cuore innamorato d'una compagna femminista? Sul segrato di San Francesco in piazza all'ombra del Gotico, quel lontano 8 marzo era la prima a scandire "Tremate, tremate, le streghe son arrivate"
______________________________

Talvolta succede che ci si incrocia
tra le strade, dietro gli angoli, nelle piazze
di questa nostra città

Ti conosco da anni eppure
ricordo a fatica un tuo sorriso

Sempre perfetto
il viso col naso vezzoso all’insù
giusto il taglio degli occhi,
da bambola di ceramica le labbra, il mento, le guance,
consapevolmente troppo bella,
forse per questo centellini i tuoi sorrisi

Quali equivoci intriganti, quali mostri delle menti di noi maschi,
potrebbe scatenare un tuo sorriso

costantemente, inevitabilmente, inesorabilmente
seria, composta (ancorchè non seriosa)
copri il tuo volto d’un velo, insormontabile barriera,
indeclinabile, imperscrutabile, insuperabile ostacolo

difesa, scudo stellare, bastione, muraglia cinese
per gli Unni che ascoltano il tuo profondo sapere
e pensano al tuo sedere

Irraggiungibile

Come un gatto che si morde la coda
(o trattasi del cane?):
se rivelavo il desiderio magari le tue labbra
si sarebbero disposte in un ghigno di trionfo
avrei visto una vampa di luce azzurrognola
di ghiaccio ghiaciale, di ghiaccio duro più del marmo,
di quello che sta compresso da milioni di anni,
sommerso da metri, chilometri, montagne di altro ghiaccio,
una spada di luce avventarsi dai tuoi occhi
al cuore della mia anima
e farne inumano, immondo, impietoso scempio

Inappellabile condanna




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
Pagina (1) 2 »
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
matemati
Inviato: 28/3/2004 11:26  Aggiornato: 28/3/2004 11:26
Home away from home
Iscritto: 13/1/2004
Da: Firenze
Inviati: 1790
 Re: Come mai anche tu qui? "Così"
Mi piace molto il soggetto, Arzy, e come hai espresso certi temi: il contrasto tra tenerezza e "animalità" che sentiamo noi uomini quando ci innamoriamo, la confusione che il femminismo ha provocato nella nostra generazione, l'emozione del rivedersi da adulti.
Però non capisco se vuol essere poesia o prosa: nel primo caso, non mi suonerebbe bene come ritmo, un po' troppo alternante, non so se capisci cosa intendo...

Citazione:
Avete mai provato in gioventù ad avere un cuore innamorato


Non si "prova" a innamorarsi, ci si innamora involontariamente, non ti pare?

Saluti dal tuo compagno di stanotte
Eagle
Inviato: 28/3/2004 14:32  Aggiornato: 28/3/2004 14:32
il pennuto di OZoz
Iscritto: 27/12/2003
Da:
Inviati: 977
 Re: Come mai anche tu qui? "Così"
Un tedesco esclamerebbe: delikatessen!
Bella, bellissima, bella bella, il profondo della tua poesia mi ha stupito Arzy, e ancora lo ridico, e' stupenda!
Un semplice passaggio in macchina, un evento cosi' banale e tipico, in vesti di poesia l'hai trasformato in dolcissima arte. Non ci sono commenti negativi da fare, rischierei di inquinare parole tanto belle. Arzy, con questa puoi vincere un concorso! Credo che la stampero' e messa sul comodino, la leggero' ogni volta che mi svegliero'.
Lupa
Inviato: 28/3/2004 15:35  Aggiornato: 28/3/2004 15:35
Quite a regular
Iscritto: 15/2/2004
Da:
Inviati: 139
 Re: Come mai anche tu qui? "Così"
Malinconia struggente, momenti ineffabili del rapporto a due, beffa del tempo : queste e molte altre emozioni in un testo che trovo altamente poetico proprio nel suo non voler indugiare a facili armonie e leziosità. Grazie! Credo che lo leggerò ancora e ancora!

Lupa
fiorderica
Inviato: 28/3/2004 22:32  Aggiornato: 28/3/2004 22:32
Vincitore I OzTorneoZen
Iscritto: 8/1/2004
Da:
Inviati: 879
 Re: Come mai anche tu qui? "Così"
Essì... struggente!Simpaticamente descrivi schermaglie di sguardi, mutui dissensi e taciti assensi !!
Sei un vero architetto delle emozioni più semplici ed immediate, Sir arzy!!!
erica
ranuncolo
Inviato: 29/3/2004 6:13  Aggiornato: 29/3/2004 6:13
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 12/3/2004
Da:
Inviati: 362
 Re: Come mai anche tu qui? "Così"
Sono d'accordo e anch'io ho fatto come Eagle..
l'ho stampata e messa tra le mie poesie, così,
un foglio qui ed uno lì... ed ogni tanto ci penso
e sorrido.
Shelly
Inviato: 1/4/2004 16:23  Aggiornato: 1/4/2004 16:23
Home away from home
Iscritto: 3/1/2004
Da: ancona
Inviati: 1618
 Re: Come mai anche tu qui? "Così"
Allora...può essere che non riesci ad essere mai serio fino in fondo o mai comico fino in fondo?
Le tua poesie mi lasciano come dissi anche un' altra volta, un senso di irrisoluto che da una parte è quello che cerco ovunque, dall' altra una volta che mi ci imbatto, mi fa arrovellare.
Sei un pozzo di stili e di scoperte, e sei sempre capace di rinnovare te stesso senza perdere di autenticità. Si potrebbe leggere una tua poesia e riconoscerla fra mille altre. Questo è quello a cui un giorno anche io vorrei approdare,
Qui essenzialmente, si avverte la maturità del tuo essere ancora un fanciuletto dentro: i tuo modo scherzoso e canzonato di guardare le persone con la verità di un adulto.
Un bacio la tua principesse..
xamav
Inviato: 1/4/2004 17:02  Aggiornato: 1/4/2004 17:02
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 6/11/2003
Da: Pescara - Roma
Inviati: 1328
 Re: Come mai anche tu qui? "Così"
Arzy caro...simpatica, carina nella descrizione da parte dell'uomo, veritiera e fiammante, come sempre sai ben giocare con la parola e mostri la bravura di prendere fortemente tra le tua mani tematiche serie e tematiche più semplici come anche frivole.
Ma qui dietro una leggerezza apparente credo si nasconda qualcosa di più, non è solo un gioco dei ricordi ma anche e maggiormente una bella analisi in versi di spaccati di vita e di sensazioni, messe a nudo e blandite dolcemente.

Una domanda, "ghiaciale"...è un refuso?

Massimo.
riana
Inviato: 27/5/2004 10:38  Aggiornato: 27/5/2004 10:38
Just can't stay away
Iscritto: 26/1/2004
Da:
Inviati: 491
 Re: Come mai anche tu qui? "Così"
Il sorriso. Questa è la prima reazione che susciti; con la tua allegra malinconia saresti un simpatico buffone di corte. Giocare con l'amore e con le capriole che fa il cuore quando ci si innamora ed i pensieri sono fissi sul soggetto amato. Quanta fantasia! La penna è la bacchetta magica che materializza i sogni...che poi, inevitabilmente, spariscono, al risveglio.
Un salutone ed un inchino, maestro Arzy!
senza
Inviato: 25/1/2005 14:35  Aggiornato: 25/1/2005 14:35
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Come mai anche tu qui? "Così"
mi è piaciuta
perchè sembra una poesia ma racconta una storia
le descrizioni sono aggraziate
talvolta il sorriso mi è balenato negli occhi trovando una leggera ironia nelle parole
dolcezza ovunque
però ad un certo punto cambia
rimango turbata e perplessa perchè sento diverse emozioni
e la voglia di baciare, che è molto complessa
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti8010670
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 39 utente(i) online (3 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 39

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 80
Ieri: 183
Totale: 6341
Ultimi: IrisT20051

Utenti Online:
Ospiti : 39
Membri : 0
Totale: 39
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it