logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Pagina (1) 2 3 4 ... 6 »
Letture Incrociate - Racconti : L'orizzonte degli eventi
Inviato da Mercuzio64 il 7/3/2004 15:33:13 (2062 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

Il 16 aprile 1957, durante le finali che si stavano svolgendo a Southampton (UK), il campione mondiale di Puzzle, Richard Caster , era in seria difficoltà nel trovare la milleottocentosessantunesima tessera del quadro che stava completando.

Una donna del pubblico, tale Margharet Axist, involontariamente né indicò una. Notata dalla giuria, questo gesto ha comportato la squalifica del campione in carica.
Fu poi osservato che la pedina, incredibilmente, risultò essere quella giusta.
Due anni dopo, presso la chiesa di San Cristopher di Brixton, Margharet Axist e Richard Caster convolarono felicemente a nozze.

Nel gioco del puzzle è bello poter contare su un assistente che possa aiutare durante la ricostruzione della stampa su cartoncino.
Vero è, che per fare un ottimo gioco di squadra, è necessario che i partner raggiungano un buon affiatamento.
Questo dipende da alcune variabili: la volontà di giocare insieme, la capacità di lavorare in equipe e la risolutezza nell’affrontare le difficoltà che si incontrano.
Se queste variabili vengono messe in comune tra i due compagni di squadra, è probabile che la sinergia che nasce dalla sintesi delle differenti tattiche di gioco, permetta il completamento del tabellone in tempi molto brevi.
Al contrario, può accadere che durante la ricostruzione del puzzle insorgano contrasti inconciliabili. Perciò, prima di buttare tutte le tessere per aria, è consigliabile fermarsi ed effettuare un briefing che può portare alle seguenti decisioni: riprendere il gioco insieme, effettuare una pausa temporanea di riflessione o giungere alla definitiva separazione dei membri della squadra.

Michela entrò nella sua vita dalla porta posteriore mentre Roberto cercava di scappare il più lontano possibile dalle donne, ferito dalle delusioni che l’avevano colpito precedentemente.
Comparendo di colpo, l’ennesima primavera senza rondini, si presentò con uno di quei pomeriggi azzurri e bianchi, con le nuvole che sfrecciano nel mare atmosferico come siluri e la luce è bianca come quella dei neon degli uffici.
Camminando a testa bassa, entrambi assorti e distratti, si scontrarono e si riconobbero dopo otto mesi che non si vedevano.
Roberto, 246 giorni prima, frequentava Elisa ed erano in quel momento del rapporto amoroso, come dire, di reciproco studio: appena finita la fase della curiosità e prima che inizi quella dell’impegno.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
Pagina (1) 2 3 4 ... 6 »
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
goldbergVa
Inviato: 8/3/2004 12:53  Aggiornato: 8/3/2004 12:53
Not too shy to talk
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 59
 Re: L'orizzonte degli eventi
Veramente complimenti. Ti assicuro che questo è un ottimo racconto, decisamente sopra la media di tutti quelli che ho letto e non per il tema che tratta, ovvero quello dell'amore: premetto infatti che non ci credo. Comunque il racconto ha un ottimo ritmo, immagini nitide (per dirla alla Calvino), lessico adeguato. Solo quelche sentenza moraleggiante qui e là un pò in eccesso e talvolta un uso improprio della punteggiatura. Sono entusiasta, decisamente. E' lungo e forse in tanti non lo leggeranno, ma credimi è di qualità.
Mercuzio64
Inviato: 8/3/2004 13:44  Aggiornato: 8/3/2004 13:44
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 2/3/2004
Da: Forlì
Inviati: 261
 Re: L'orizzonte degli eventi
Ti ringrazio... e ti do ragione... far della morale è la mia pecca!!!
Sono tanti anni che scrivo e butto... ultimamente ho trovato le amicizie giuste per scambiarmi e per credere un pò di più in questa mia passione... ora mi sono messo in gioco qui ad aspettare altre critiche e farne tesoro... magari in mezzo ad amici...
Ciao...
goldbergVa
Inviato: 8/3/2004 19:02  Aggiornato: 8/3/2004 19:02
Not too shy to talk
Iscritto: 8/3/2004
Da:
Inviati: 59
 Re: L'orizzonte degli eventi
Beh te lo dico non perchè, comunque, per pubblicare qualche mio racconto, devo commentarne altri, ma perchè mi ha colpito. Seguirò sicuramente altri tuoi lavori. Come recensore, seppur severo, me la cavo (false modestie a parte). Leggo tanti racconti, soprattutto di autori come Pirandello, Buzzati, Hemingway, Borges e Boll: ho un metro di giudizio piuttosto severo quindi e avere il mio modestissimo pollice all'insù non è così facile. Come scrittore sono ancora piuttosto acerbo, ma leggere racconti di uno che non ha mai pubblicato (come nel tuo caso) così belli mi conforta. Ciao e alla prossima
vexia
Inviato: 9/3/2004 8:33  Aggiornato: 9/3/2004 8:33
Home away from home
Iscritto: 26/1/2004
Da: Spello
Inviati: 873
 Re: L'orizzonte degli eventi
bè, te l'avevo promesso e l'ho fatto...ci ho messo un po', ma ho letto tutto il tuo racconto, e devo dire che la mia impressione è stata positiva..scrivi bene, e si vede, anche se all'inizio mi è sembrato che il tuo lessico fosse un po' troppo "matematico", per l'argomento che trattavi...non so se mi sono spiegata..comunque è stata solo una sensazione iniziale, perchè poi ho continuato e scorre molto bene...che dire? bravo!
fernet
Inviato: 10/3/2004 16:14  Aggiornato: 10/3/2004 16:14
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 18/12/2003
Da: Milano
Inviati: 311
 Re: L'orizzonte degli eventi
incipit da fantasmagoria pura, anche se ultimamente, dopo che DeLuigi a Maidire... fa la parodia di Lucarelli iniziando ogni frase con un luogo ed una data non riesco più a non ridere... e storia di altissimo livello... bravo bravo bravo... devo rileggerla perchè, anche se mi è piciuta moltissimo, non ho colto che il 50% di tutti i riferimenti ed i rimandi tra i puzzle e loro due.. ma non è una critica, è solo una constatazione: è un gran bel testo che mi spiace leggere "superficialmente" e siccome amo le metafore e le analogie tra cose diverse, non voglio perdermi nulla...
matemati
Inviato: 10/3/2004 18:58  Aggiornato: 10/3/2004 18:58
Home away from home
Iscritto: 13/1/2004
Da: Firenze
Inviati: 1790
 Re: L'orizzonte degli eventi
L'ho apprezzato solo in parte, ma non per colpa tua. Hai scritto molto bene, buoni l'uso della lingua e la scansione degli eventi, raffinate e a tratti godevoli le metafore, come pure alcuni spunti satirici.
Ma l'argomento, storia d'amore a lieto fine con risvolti morali, non rientra affatto nei miei gusti. Te lo dico per avvertirti che ci saranno altri lettori cinici che penseranno non valga la pena di affrontare uno scritto così complesso per arrivare a tale conclusione. Se tu ci credi davvero, cmq, continua per la tua strada.
Mercuzio64
Inviato: 10/3/2004 19:01  Aggiornato: 10/3/2004 19:01
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 2/3/2004
Da: Forlì
Inviati: 261
 Re: L'orizzonte degli eventi
Continuo a ringraziare tutti i commenti positivi che non mi aspettavo...
Ho una speranza riposta nel fatto che questo brano è tratto da un libro che ho appena finito e sto revisionando... Non credo sia all'altezza del racconto, ma i vostri commenti stimolano il mio lavoro almeno quanto leggervi... grazie ancora!
Soprattutto per le critiche di cui faccio tesoro...
Mercuzio64
Inviato: 10/3/2004 19:20  Aggiornato: 10/3/2004 19:20
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 2/3/2004
Da: Forlì
Inviati: 261
 Re: L'orizzonte degli eventi
Giustissimo il tuo commento Matemati... Ti rispondo con una piccola storia (vera): nel 1970 in piena rivoluzione sessuale e culturale, a quel tempo si vendeva Kerouac per intenderci e si ascoltava Jimi Hendrix, un autore pressochè sconosciuto Eric Segal ha pubblicato uno dei libri più venduti nel secolo scorso dal titolo "Love story", faticando anche a trovare un editore coraggioso e pronto a scommettere su un romanzo d'amore.
Forse Charles Manson non lo lesse...
Ma in questo aneddoto ci leggo una cosa importante: non è importante quello che si scrive, per chi o in funzione dei tempi, ultimamente è sicuramente di moda il "noir", è importante scrivere senza farsi intimidire dalle tendenze e sfidando le proprie convinzioni.
Io sono un cinico nella vita... eppure... esco per strada, rimango colpito da un'immagine, una fotografia e ci srivo un racconto, d'amore, di sesso, sociale o nero... quello che rimane è quell'impressione che si riesce a mettere nero su bianco!
Pensaci... (faccio un pò di pubblicità al mio romanzo )... allargare i propri orizzonti è un'esperienza unica...
Spero di continuare questa discussione... m'intriga... magari poi ci facciamo un racconto a 4 mani!
Eagle
Inviato: 11/3/2004 13:30  Aggiornato: 11/3/2004 13:30
il pennuto di OZoz
Iscritto: 27/12/2003
Da:
Inviati: 977
 Re: L'orizzonte degli eventi
Sinceramente parlando, ho intravisto futuri elementi di quella particolar maestria di grandi romanzieri love-horror contemporanei, non Stephen King, ma nei dintorni. Questo è buono per un emergente, visto che spiccano risultati di un vero impegno nelle capacità evolutive letterarie. Il gioco, la ricostruzione ortografica e la combinazione dei vari elementi distanti sono un tocco di iniziazione alla "sapienza" letteraria. Qualità non comuni queste.
fiorderica
Inviato: 13/3/2004 9:41  Aggiornato: 13/3/2004 9:41
Vincitore I OzTorneoZen
Iscritto: 8/1/2004
Da:
Inviati: 879
 Re: L'orizzonte degli eventi
Mi ripeto, sei davvero bravo !!!! Hai uno stile personale e ricercato! Questa volta non ho trovato riferimenti inconferenti, ahahahah!!!!

erica
Mercuzio64
Inviato: 14/3/2004 12:59  Aggiornato: 14/3/2004 12:59
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 2/3/2004
Da: Forlì
Inviati: 261
 Re: L'orizzonte degli eventi - a Vexia -
Grazie ancora. Molto interessante il tuo appunto sul lessico "matematico". Perchè è proprio ciò che volevo trasmettere. Spesso si cerca di dare una logica ai sentimenti che nascono da una relazione (amichevole, amorosa, anche lavorativa), poi ci si accorge che la ragione ci sfugge, lasciando spazio ai nostri istinti, e ciò che si credeva giusto o sbagliato assume tutt'altro giudizio.
Non so se sono riuscito a spiegarmi... ma tu hai comunque colto (inconsapevolmente) un punto importante del racconto, ma qualcosa di voluto dall'autore (da me).
Un ottima critica la tua!!!
Mercuzio64
Inviato: 14/3/2004 13:01  Aggiornato: 14/3/2004 13:01
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 2/3/2004
Da: Forlì
Inviati: 261
 Re: L'orizzonte degli eventi
Grazie Avvocato!
riana
Inviato: 18/3/2004 14:41  Aggiornato: 18/3/2004 14:43
Just can't stay away
Iscritto: 26/1/2004
Da:
Inviati: 491
 Re: L'orizzonte degli eventi
La storia tra Roberto e Michela è davvero bella anche se un po' bizzarra per via del fatto che è cronometrata( date, orari e soprattutto questa ossessionante temperatura atmosferica...).
E' un voler ricordare attimo per attimo il meraviglioso fenomeno dell'innamoramento.
Il linguaggio è abbastanza popolare ma ci sono richiami e citazioni molto interessanti su scrittori, personaggi o altri riferimenti storici e politici.
E' molto variopinto e ogni ambientazione è perfettamente cònsona a ciò che vuole far "vedere" l'autore,(oscar per le scenografie quindi).
I paesaggi descritti durante il viaggio in moto, la differenza tra gli stili architettonici dei vari paesi, i materiali da costruzione usati, sono ben definiti, direi da un esperto "vagabondo".
Molto concreto ad attuale in alcuni punti in altri
fai pensare agli anni '70 (suoni di chitarra in spiaggia, moto), c'è nostalgia dei tempi andati...
Matura e chiara l'esposizione di tutte queste vicende vissute e il paragone con il giuoco del puzzle, davvero origninale.
Se non fosse per le frequenti ripetizioni dei nomi dei protagonisti, sarebbe più sciolto e, proprio un "bel leggere".
Riana
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti3825221
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 52 utente(i) online (6 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 52

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 38
Ieri: 63
Totale: 5880
Ultimi: GloriaSly

Utenti Online:
Ospiti : 52
Membri : 0
Totale: 52
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it