logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Manuali di Scrittura : MDSC: 1.3. L'arte della creazione letteraria secondo i Maestri
Inviato da ozoz il 30/3/2003 14:46:11 (9641 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Manuali di Scrittura

Scrivere, sino a pochi anni or sono, era considerato in Europa un atto creativo frutto di pura arte, per pochi “illuminati” soggetti al misterioso fenomeno dell’ ispirazione. Si poteva insegnare la grammatica, tutt’al più, ma non certo a scrivere. Invece, in USA, qualcuno si prendeva la briga di analizzare il processo creativo della scrittura, studiarne i codici e gli standard, radiografando strutture e forme, esterne e interne. Per poi insegnare ad altri a scrivere. Era nata la scuola di scrittura creativa, che forse non avrà creato nuovi geni (il genio, in quanto tale, è un fenomeno raro ed emerge sempre) ma ha insegnato a tanta gente a scrivere meglio. Magari anche a leggere con un occhio attento e critico. Carver, Gardner, Scott Fitzgerald, oltre che grandi scrittori, sono stati anche dei grandi maestri, e il loro insegnamento è tuttora validissimo. Qui ho raccolto alcune delle loro frasi celebri sulla scrittura, insieme con altre rubate altrove (RC = Raymond Carver, SF = Scott Fitzgerald).

Le grandi frasi di Raymond Carver:

- Non si scrive per dire qualcosa, si scrive perché si ha qualcosa da dire.

- Avere qualcosa da dire e dirla in modo interessante, elaborato e originale.

- Le parole sono tutto quello che abbiamo perciò è meglio che siano quelle giuste... se sono imprecise o inaccurate, in qualche modo sfocate, fatalmente gli occhi del lettore ci scivoleranno sopra e non avremo ottenuto un bel niente.

- Niente trucchi. Gli scrittori non hanno bisogno di ricorrere a trucchetti e trovatine Sulla precisione

- Una fondamentale accuratezza d’espressione è il solo e unico principio morale della scrittura (Ezra Pound)

- Non posso licenziare il mio romanzo - il Grande Gatsby - finché non racchiuderà il meglio del meglio di cui sono capace... ciascuno ha le sue virtù, e una delle mie è la grande precisione nel lavoro (SF).

- … un modo di vedere le cose originale e preciso e l’abilità di trovare il contesto giusto per esprimerlo (RC)

- Si possono descrivere delle cose, degli oggetti comuni, usando un linguaggio comune, ma preciso, - una sedia, una forchetta - e dotare questi oggetti di un potere immenso, addirittura sbalorditivo. (RC)

- Non c’è ferro che possa trafiggere il cuore con più forza di un punto messo al posto giusto (Isaac Babel)


Sulle parole

- Usa solo parole correnti,... il comune brontolio, quelle parole essenziali che hanno superato la prova del tempo... non si dovrebbe usare mai una parola poco familiare, a meno che non la si sia dovuta cercare per esprimere una delicata sfumatura (SF).

Sullo schema

- Lavora sullo schema, per mesi, avanti e indietro. Poi, traccia un disegno che abbia la stessa complessità di una sceneggiatura... la mia stanza è tappezzata di diagrammi che mostrano i vari movimenti dei personaggi e le loro storie (SF).

- Ogni sua parte è stata rivista almeno da tre a sei volte (SF).

- Un racconto può essere scritto con la bottiglia, ma per un romanzo hai bisogno di quella prontezza intellettuale che ti consente di tenere a mente l'intero schema e di sacrificare senza remore gli episodi secondari (SF).

Sullo stile

- … è una maniera particolare di vedere le cose (RC)

- Non basta avere delle idee, bisogna renderle corpose e comunicative. La povertà di linguaggio appiattisce le idee, rendendole prevedibili. (Dacia Maraini)

- In letteratura non descrivere la noia e la stanchezza come sono, perché, fondamentalmente, la noia annoia e la stanchezza stanca (SF).

- il talento distingue tra i fiori comuni, che tutti conoscono e che non sono particolarmente attraenti, le erbacce ingannevoli e quel minuscolo, timido, spesso invisibile fiore nascosto in un angolo (SF).


di Pierluigi Adami
http://www.pierluigiadami.it




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
News011
Iscritti304
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 28 utente(i) online (5 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 28

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 3
Ieri: 0
Totale: 5346
Ultimi: TessaGaten

Utenti Online:
Ospiti : 28
Membri : 0
Totale: 28
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it