logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Racconti : Un'apparizione
Inviato da Nebridio il 15/3/2010 15:15:47 (1146 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

La Verità apparve in sogno allo smemorato. Appena sveglio l’appuntò su un foglio.

Prima di uscire infilò in una tasca del pastrano la preziosa rivelazione, che gli premeva contro la stoffa della cucitura interna, all’altezza dell’anca, per trovare conferma in quel possesso fisico, della persistenza del ricordo. Su una panchina, però, volle trarre fuori il foglietto, per tentare di imprimere in qualche cella ancora recettiva della sua memoria vacante, la formula di questo responso serotino, ma come non gli riuscì di ricordare, gli fu altrettanto facile dimenticare il fragile supporto cartaceo su cui l’aveva fissata. Si rialzò, credendo di avere ancora la Verità in tasca, incrociando l’occasionale passante con aria di sfida, come a dire -io so quello che voi non sapete, che vi affannate a cercare, ma non trovate mai-, così pensando, stringeva forte la mano nella tasca, perché credeva che vi fosse, e tanto gli bastava a persuaderlo di questo suo convincimento. Poco dopo sulla panchina venne a sedersi un muto. La lettura gli fece sgranare gli occhi, ma non gli restituì la parola. Con il foglietto in mano fece segno al suo vicino di leggere, ma questi si scansò infastidito. Era sordo. Così si allontanarono entrambi nella reciproca incomprensione. Intanto un cieco, tastando col bastone la panchina, fece ricadere a terra quella preziosa e rivelatrice trama di segni. Proprio in quel momento, ticchettando sui tacchi, una giovane donna, senza avvedersene, ci passò sopra con un piede, arricciolandone i margini. Un bambino che bazzicava nei dintorni , raccattò la carta che gli risultò utile, assieme ad altri stracci, per farci una palla, con cui si mise a giocare con altri compagni. Infine la buttò, gonfia di calci, sputi, polvere, trafitta dagli aghi dei pini, in fondo al cestino. Il mattino seguente lo smemorato, che tutta la notte era stato turbato da angosciosi presentimenti, si ricordò d’aver dimenticato qualcosa nei pressi del giardino. Si precipitò a setacciare ogni panchina, ma non trovò nulla. Preso dalla disperazione, con delle mani che sembravano delle vanghe da contadino, si mise a rovistare furiosamente nel cestino. Nel fondo riconobbe i caratteri scialbi ed infantili della sua calligrafia. Rimase come interdetto, perché non ricordava più la ragione che lo aveva spinto a frugare come un ladro. Distese in un gesto meccanico il pugno stretto della mano che gli penzolava mollemente a mezz’ aria, scossa ogni tanto da un tremito. Tra le dita gli sfuggiva qualche lembo di carta, che abbandonava distrattamente come cosa non sua. Si sciacquò la faccia presso la fontanella. Mentre tornava a casa volgendosi attorno con un’aria stranita, pensava tra sé, che avrebbe voluto ricordare ciò che aveva dimenticato, ma anche questo l’aveva già dimenticato.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
lcasc
Inviato: 17/3/2010 0:16  Aggiornato: 17/3/2010 0:16
Quite a regular
Iscritto: 5/4/2009
Da:
Inviati: 175
 Re: Un'apparizione
Chi non ha mai avuto per un attimo la vertiginosa sensazione di essere a un passo dalla rivelazione assoluta? Una luce improvvisa, abbacinante, inaspettata, che rivela un'ombra di verità e poi scompare, senza lasciare traccia. Ecco perché lo smemorato, lui solo che l'ha intravista, ha preso appunti, per tenerla bene in pugno. La verità si manifesta a barlumi, riflessi, che solo chi è dotato di facoltà eccezionali e sovrannaturali, o fuori dal normale, riesce ad intravedere ed afferrare.
Ma all'uomo comune, con i suoi difetti, sebbene rivelata, è negata, nonostante ce l'abbia continuamente davanti, disponibile, leggibile, ma negletta, rifiutata e reietta.
E' un'appropriata e significativa allegoria della vita!
La tua tematica, Nebridio, che oggi vedo progressiva e coerente, passa da "Viandante notturno" con la sua inquieta angoscia di ricerca di una "enigmatica verità", disvelata nel nulla risolutivo della morte; dall'iperbolico e periglioso viaggio fino alle Esperidi in "Quo vadis"; a questa nuova "parabola" di "Un'apparizione", che sottolinea l'assurda constatazione che la verità ce l'abbiamo in mano, ma non ce ne accorgiamo, e se qualche volta si manifesta evidente, ci rifiutiamo di conoscerla e di riconoscerla.
Ho parlato di "Parabola" e non di racconto, perché il linguaggio adottato è estremamente profetico e convincente in questa chiave. Se finora ho tenuto per fermo la teoria della poetica dell'infinito e dell'indefinito, davanti a questa tua prova devo ammettere che possa esistere spazio per una poesia dell'inconoscibile e dell'insondabile, col congiunto disperato anelito dell'uomo. Ad onor del vero, anche la più recente letteratura sudamericana non è avara di questi esempi.
In conclusione, Nebridio, ti faccio i miei complimenti, sia per la tematica che per la scelta stilistica, che nella prova del "Viandante notturno" era più ricercata e marcata, ma qui è più spedita e più idonea a tenere il ritmo in una lunga storia.
Tuttavia, ha ragione Doxa quando t'invita a curare meglio la punteggiatura. Gadda diceva che la punteggiatura contribuisce per un terzo all'espressività del testo.
Saluti. Ad maiora.
Nebridio
Inviato: 17/3/2010 19:01  Aggiornato: 17/3/2010 19:05
Quite a regular
Iscritto: 11/11/2009
Da: Napoli
Inviati: 110
 Re: Un'apparizione
Icasc cos'altro dire? Hai già detto tu delle cose molto belle in questa esegesi che ho trovato ineccepibile, nonchè hai sussunto la matrice comune che sottende lo svolgimento degli altri racconti postati su oz. Per quanto riguarda la punteggiatura è vero quello che dici e che ha notato anche doxa, dovrei riuscire a <<calibrarla>> meglio facendone un uso meno <<elastico>>.
senza
Inviato: 24/4/2010 11:57  Aggiornato: 24/4/2010 11:57
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Un'apparizione
!
buona prova
ottima capacità di linguaggio e di sintesi, buona capacità a far vedere le cose che descrivi.
potevi allungarlo, non ci sarebbe stato male, ma va bene anche così perché la brevità sottolinea il senso allegorico.
rimane la curiosità di scoprire la verità. ma già si capisce che rimarrà preclusa a chiunque, anche a chi la scoprisse. potevi aggiungere che qualcuno la leggeva e non ci credeva, prendendola per uno scherzo.
bravo!
se fossi la tua professoressa ti darei addirittura un 30
Nebridio
Inviato: 25/4/2010 19:58  Aggiornato: 25/4/2010 19:58
Quite a regular
Iscritto: 11/11/2009
Da: Napoli
Inviati: 110
 Re: Un'apparizione
Grazie senza.
Neobaumuth
Inviato: 21/5/2010 11:46  Aggiornato: 21/5/2010 11:46
Just popping in
Iscritto: 12/5/2010
Da: Castelnuovo Magra (SP)
Inviati: 31
 Re: Un'apparizione
Eccezionale metafora dell'incomunicabilità o, per meglio dire, della mancanza di comunicazione.
Mi è piaciuta molto, ed è scritta magistralmente.
Io non trovo difetti nell'uso della punteggiatura, ho trovato i "ritmi" corretti.
Bello lo stile, bella l'idea, belle le immagini.
Bravo.
Nebridio
Inviato: 25/5/2010 7:25  Aggiornato: 25/5/2010 7:25
Quite a regular
Iscritto: 11/11/2009
Da: Napoli
Inviati: 110
 Re: Un'apparizione
Grazie Neobaumuth.
daniel
Inviato: 6/10/2010 15:07  Aggiornato: 6/10/2010 15:07
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 28/6/2004
Da:
Inviati: 779
 Re: Un'apparizione
Molto bello.
La verità è che la verità non esiste.
Per il cieco che non vede, il sordo che non sente.
La donna distratta, e i bambini ( ma in fondo loro sono solo bambini).
Men che meno esiste per chi, come il tuo protagonista, non vuole sapere.
Mi è piaciuto molto lo stile, e l'atmosfera real/surreale .
I miei complimenti davvero.
Dani
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti59254
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 20 utente(i) online (4 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 20

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 5
Ieri: 27
Totale: 5656
Ultimi: AGLAundrea

Utenti Online:
Ospiti : 20
Membri : 0
Totale: 20
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it