logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Poesie : Sei qua
Inviato da _alessandro_ il 6/2/2010 16:45:41 (1039 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Poesie

Ti aspettava il blu
il verde, la brezza
il sole, il calore
una carezza

Ti accoglie il silenzio
il nostro, per il tuo
in una scena onirica
mai sognata

Evitando l'incrocio
d'uno sguardo implorante
stringo la sua mano supplice
con dita impotenti di marmo
continuando a guardarti
tenero e inerme
preda di mani ignote

La mia gola muta
recita dolorante
estreme preghiere

Inaccettabile!

Pensieri impossibili
in un attimo, attraverso secoli

Chiuso fuori
l'universo resta immobile
destinato ad implodere
in questa stanza di plastica e acciaio
ignaro di parole irreversibili
incise su anime pericolosamente al limite

Sguardi fugaci
occultano gesti veloci
accompagnano silenzi complici
sconfortano sebbene pratici
confondono

Senza inizio
rintocchi percuotono
statue di carne congelata, livida
senza fine

Priva di scrupoli la foschia
tenta di velare invano
una flebile voce, lontano
che ora sgomita tra gl'incerti
sconquassa strati di ghiaccio
vivificando i miei polmoni ormai fossili

Tenace, non molli un istante
nell'inconscio arrancare

Reclami la vita
e questa esplode
e sei qua
sei tepore, candore

Dono inestimabile
l'opportunità d'abbracciarti




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
lcasc
Inviato: 7/2/2010 14:48  Aggiornato: 7/2/2010 16:59
Quite a regular
Iscritto: 5/4/2009
Da:
Inviati: 175
 Re: Sei qua
Dai primi cinque versi ho avuto l'impressione di trovarmi davanti ad un promettente testo di buona poesia, cosa che mi ha spinto a leggere oltre. Ma, delusione, subito mi son reso conto di trovarmi davanti all' ennesimo conato inespressivo di quella poesia che si definisce "giovane" e non è altro che il velleitario tentativo di gabellare per poesia cio' che non è altro che farfugliamento onirico ed ebete. Peccato che questa strana malattia voglia colpire piante che, da qualche tenera foglia che spunta qua in là, sembrerebbero in condizione, se potate sapientemente, di maturare buoni frutti. Ma per il momento mi sembra miglior consiglio irrorarle di una buona dose di pesticidi, perché il morbo non si allarghi e resti circoscritto solo alla cerchia di questo blog, dove ha già fatto altre vittime ormai irrecuperabili.
Consiglierei a questi "poeti criptici" di accompagnare le loro composizioni da chiose esplicative e di far "loro" il lavoro per spiegarsi, senza lasciarlo neghittosamente alla fatica del lettore. Se poi non sapessero farlo nemmeno in prosa, consiglierei loro di cambiare mestiere. La poesia non ha fatto mai niente di male a nessuno perché la si tratti in certi modi.
Spero che qualche poetessa accreditata, visto il tenore del mio commento, non evochi ancora la necessità di una censura, come altrove aveva ventilato.Se siamo tutti aspiranti poeti, non dobbiamo ingannarci con ipocrite lodi e dobbiamo avere la forza di dire e ascoltare la verità.
senza
Inviato: 7/2/2010 21:44  Aggiornato: 7/2/2010 21:44
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Sei qua
Non male davvero non male ( e se io dico non male è come se stessi dicendo che è la mia poesia preferita ): dimostri la proprietà di linguaggio e l’impulso e queste sono due qualità che apprezzo sempre. Non è perfetta, i colori per esempio non si fanno vedere, e scivoli in basso in alcune parti ( “mai sognata” ) la musicalità a volte si frena e l’emozione cambia repentinamente ( difatti ancora non mi spiego quale sia il nodo cruciale )
Altri pezzi li trovo brillanti
“l'universo resta immobile
destinato ad implodere
in questa stanza di plastica e acciaio
ignaro di parole irreversibili
incise su anime pericolosamente al limite”
non è assolutamente male, per quanto il limite sia un tema dibattuto, forse troppo, che dovrebbe stimolare qualcosa di più.
altro punto a tuo favore, degno di Majakovskij, quel solitario “inaccettabile!” ben esclamato!
insomma, ti rileggerò con piacere. nel frattempo ti consiglio di fare come me: riempi il tuo bicchiere di limoncello e rileggi, esaltati nel suono di alcune parole e cancella sconsideratamente tutto quello che non ti convince, tralascia il finale ( forse il pezzo che mi è piaciuto di meno ) incalza il ritmo
e risolvi l’ultima questione: cosa voleva dire questa poesia? Non l’ho capito. Prova a chiarificarlo e andremo d’accordo
senza
Inviato: 7/2/2010 21:56  Aggiornato: 7/2/2010 22:01
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Sei qua
Non leggo mai i commenti altrui prima di fare il mio per non esserne influenzata, ma dopo aver letto il tuo mi sento in dovere di criticarti: non per il tuo commento, che tocca un punto ( quello della difficile comprensione del significato ) che anch’io ho rilevato, ma per questa frase “mi son reso conto di trovarmi davanti all' ennesimo conato inespressivo di quella poesia che si definisce "giovane" e non è altro che il velleitario tentativo di gabellare per poesia cio' che non è altro che farfugliamento onirico ed ebete”. prima di tutto sei tu a definirla giovane, non lui, non sappiamo se lui volesse far effettivamente poesia giovane. Allora, tu puoi ritenere che questa poesia sia onirica ed ebete, che sia un conato inespressivo, non ho più ragione di te se invece la trovo espressiva, del resto sono entrambe opinioni ( opinioni, doxa, non la verità che annunci sia necessaria ascoltare, non c’è questa verità, nessuno di noi 3 (( autore + lettori )) la detiene ) ma non accetto che imputi il fatto che questa poesia sia ebete onirica inespressiva ecc al fatto che sia l’esempio di una poesia giovane. Non so quanti anni tu abbia, non so quanti anni abbia l’autore, ma l’età non deve essere una discriminante, e non si può riferire la buona riuscita o meno di una poesia al fatto che appartenga al genere di poesia giovane. Puoi dire che ti sembra immatura, o che si vede che lui è giovane da come scrive, non puoi ( questa almeno è la mia opinione ) parlare di un ‘genere giovane’, perché non esiste, e quindi non può essere una discriminante. Non puoi dedurre che la cripticità l’ebetismo e quant’altro di questa poesia rimandino ad uno stato, la giovinezza del poeta che l’ha composta e la giovinezza di tutti i poeti che scrivono in modo simile. Se ti ostinerai a usare ancora questa parola mi vedrò costretta a consigliarti quella discussione idiota di alcuni mesi fa sempre su ozoz in cui si sosteneva che solo a 40 anni si può scrivere decentemente.
doxa
Inviato: 8/2/2010 6:12  Aggiornato: 8/2/2010 6:12
Home away from home
Iscritto: 5/5/2008
Da: roma
Inviati: 529
 Re: Sei qua
Senza, perché ti rivolgi a me?
_alessandro_
Inviato: 8/2/2010 9:04  Aggiornato: 8/2/2010 9:04
Home away from home
Iscritto: 15/3/2007
Da:
Inviati: 526
 Re: Sei qua
lcasc! Ti vedo agitato... rilassati e attento alle coronarie! Tutto questo ardore solo perche' non sei riuscito a capire quello che volevo dire?! E fregatene, no?!
Giusto per tua informazione, ho chiesto piu' volte ad Ozoz che venisse istituita una sezione diversa da "poesie" e "racconti" (chiamiamola "cose") per chi, come me, coscientemente, non riesce a classificare come "poesia" quello che scrive volendo evitare soprattutto di recare offesa a chi, come te, invece e' un poeta vero!

Senza, purtroppo non posso bere quando sono in ufficio e la notte preferisco dormire...
altri momenti liberi non ne ho!
Se ti interessa capire qualcosa in particolare fai domande precise, non ho voglia di spiegarla minuziosamente.
E' un episodio della mia vita che mi ha molto segnato e continua a farlo.

Grazie per i commenti.

saluti
alessandro
Jurgen
Inviato: 8/2/2010 11:19  Aggiornato: 8/2/2010 11:23
Quite a regular
Iscritto: 17/11/2005
Da: Bolzano
Inviati: 117
 Re: Sei qua
Ciao Alessandro.
Ho trovato interessante la tua lirica. Mi piace il ritmo veloce che dà l'impressione di avere, la forza che traspare soprattutto nella seconda parte. Una lirica piuttosto passionale, nel senso letterale del termine. Si avverte un trasporto totale dell'autore, una voglia di lasciarsi andare a sensazioni infinite.
La lunghezza di "Sei qua" non è assolutamente un limite. Anzi... è tale la profusione di sentimenti e sensazioni che non può essere rinchiusa in poche righe. Il ritmo vibrante e rapido mi comunica un senso di vigore giovanile. Ma anche questo non è un limite. E' forse il pregio più rilevante di "Sei qua". Frenesia totale che però non è sinonimo di superficialità dei sentimenti. Tutt'altro. Si avverte l'ansia di dover comunicare una sovrabbondanza di sensazioni, di impressioni, di sentimenti. C'è la vita reale in questa lirica, una vita moderna, in cui frenesia e profondità interiore si fondono ottenendo questo pregevole risultato.
Quando uso l'aggettivo "giovanile", penso a "vitale" come sinonimo. Se la poesia deve essere solo una danza morta di schemi, rime e metafore allora - credimi, Alessandro -, preferisco di gran lunga una lirica di stampo giovanile. L'idea di una poesia ancorata a schemi era propria di scuole di pensiero quali La Pléiade di Joachim du Bellay. Per intenderci, in pieno medioevo.
"Sei qua" è certamente giovanile, ma non nel senso negativo che questo termine può nascondere. E' giovanile ma non è ingenua. E' vitale, ma ciò non significa che non scorra al di là delle pagine, invitando il lettore a condividere la magnificienza di certe sensazioni.
Complimenti.

Un saluto, Jurgen.

PS:Potrebbe capitare che qualcuno critichi il mio tono sempre positivo. Stronco subito qui quell'eventuale critica, dicendo che amo la vera poesia e che cerco sempre e comunque di trovare il bandolo delle liriche cui mi trovo davanti, avvicinandomi ad esse come lettore piuttosto che come semplice critico. E' capitato che abbia segnalato quando una lirica non mi ha convinto pienamente, ma è anche capitato che abbia preferito non commentare affatto, o per mancanza di tempo o per evitare stroncature nette di liriche che non mi comunicavano nulla - sebbene quest'ultima eventualità si sia verificata assai poco spesso - evitando di dover per forza dissentire dagli altri, criticando la loro diversa relazione con la poesia. Siamo tutti aspiranti poeti. Un complimento non è una lode ma semplicemente l'attestazione di un personale - e quindi non vincolante - gradimento.
senza
Inviato: 8/2/2010 14:11  Aggiornato: 8/2/2010 14:11
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Sei qua
non mi riferivo a te, doxa è la parola greca per opinione, che in greco ha un significato molto più negativo che in italiano
doxa
Inviato: 8/2/2010 14:36  Aggiornato: 8/2/2010 14:36
Home away from home
Iscritto: 5/5/2008
Da: roma
Inviati: 529
 Re: Sei qua
Scusa non avevo capito che citavi in greco!
Conosco il significato della parola che vuol dire anche gloria, il mio nome, ed è per quello che l'ho scelto.
C'è stato un qui pro quo
lcasc
Inviato: 8/2/2010 15:35  Aggiornato: 8/2/2010 15:35
Quite a regular
Iscritto: 5/4/2009
Da:
Inviati: 175
 Re: Sei qua
Temo, Senza, che ti sei impigliata in un malinteso, per avermi letto senza molta attenzione. La cosa è vera, perché mi hai anche scambiato per Doxa. Non è per caso uno scherzo del tuo limoncello? Il limoncello è di origine siciliana, dolce e languoroso come quella terra, concilia il sonno e pare che possa provocare effetti onirici. Veniamo al dunque: sintetizzo:
Dire: "questa poesia onirica ed ebete, sedicente "giovane"" è cosa ben diversa dal dire: "questa "giovane" poesia ebete e onirica". Già le virgolette cambiano il significato della parola, al di là della composizione della frase. Non io, ma altri poeti del blog hanno fatto di queste classificazioni, alle quali, come te, io non credo. Da parte mia, penso che la poesia non abbia tempo, sia sempre contemporanea, giovane e nello stesso tempo vecchia come l'umanità, che si perpetua e si rinnova in eterno. Un saluto
lcasc
Inviato: 8/2/2010 15:56  Aggiornato: 8/2/2010 15:56
Quite a regular
Iscritto: 5/4/2009
Da:
Inviati: 175
 Re: Sei qua
Alessandro, amico mio, non pensare alle mie coronarie che stanno benissimo, pensa piuttosto alla tua poesia che ha il respiro corto. Non sono io che non riesco a capire, sei tu che non riesci "a dire quello che volevi dire". Ma non avvilirti, col tempo ce la farai. Basta seguire i consigli di Senza. Ma ci sono altri digestivi, oltre il limoncello.
senza
Inviato: 8/2/2010 16:07  Aggiornato: 8/2/2010 16:10
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Sei qua
ci sono state incomprensioni e malintesi, ma non quelli che pensi tu: come già spiegato non ti ho scambiato per Doxa, ho detto doxa perché è il termine greco per dire opinione ma ha un'accezione più negativa. se dovessi sentirmi chiamata in causa ogni volta che qualcuno dice senza allora finirei per essere un po' megalomane. lungi dal chiarirmi le idee su quello che volevi dire il tuo intevento mi ha lasciato molti dubbi. quindi bo, allora non ho proprio capito cosa intendessi dicendo giovane. vabbè forse meglio così, arrivederci
_alessandro_
Inviato: 9/2/2010 8:19  Aggiornato: 9/2/2010 8:20
Home away from home
Iscritto: 15/3/2007
Da:
Inviati: 526
 Re: Sei qua
ricevuto, Maestro!
_alessandro_
Inviato: 10/2/2010 16:29  Aggiornato: 10/2/2010 16:46
Home away from home
Iscritto: 15/3/2007
Da:
Inviati: 526
 Re: Sei qua
grazie Jurgen per l'apprezzamento... non so se sia il tuo caso, ma forse solo chi vive certe esperienze è in grado di identificarsi nelle sensazioni che ho cercato di esprimere, a prescindere dall'essere poeti veri, maestri o addirittura profeti...

mi è sufficiente trovare qualcuno, tra i comuni mortali, con cui condividere le mie emozioni

saluti
alessandro
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti14172
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 55 utente(i) online (7 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 55

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 14
Ieri: 10
Totale: 5535
Ultimi: CorineSchw

Utenti Online:
Ospiti : 55
Membri : 0
Totale: 55
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it