logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Racconti : Cosa penso dei maschi
Inviato da cesaremimmi il 16/10/2009 17:24:51 (1375 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

Da 0 a 3 anni: mangiano, dormono e... lasciamo perdere.
Dai 3 ai 6 anni: l’età dei frignoni. Si lamentano continuamente. Frignano di notte che vogliono dormire con la mamma.

La mamma poi dà sempre ragione a loro perché sono piccoli e sfigati. Vogliono che giochi con loro, e comunque qualunque cosa facciano la vogliono fare con te e come vogliono loro. Ad esempio vogliono giocare ai cavalieri e tu se vuoi che non ti rompano le palle tutto il giorno devi fare la principessa.
Dai 7 ai 10 anni: l’età tarocca. Cioè l’età più scema della vita dei maschi (non sono sicura di questo). L’unico scopo della loro esistenza è romperti tutto il giorno. Ti istigano, tipo che vengono in camera tua e ti dicono che se non giochi a “Uno” ti strappano i poster oppure ti strappano i compiti. Poi sono noiosi. Poi ti sfottono anche se hanno cinque anni meno di te. Poi si credono molto simpatici però non lo sono per niente, tranne per quelli della loro età che si sbudellano dal ridere per ogni battuta tarocca, tipo arrivano a calcio e uno dice, Lo sai qual è il più grande camionista cinese? Fur gon cin! Ha ha ha! E tutti che ridono come deficienti. Eh ma sul serio, ma guarda che son stupidi proprio! Ma ci pensi? Se Cristiano Ronaldo è stato stupido come mio fratello? No, forse è stato stupido ma in altre circostanze ad esempio quella del Fur gon cin non credo proprio che l’avrebbe detta. Loro si credono di essere macho man, tutti fighi, ti danno i calci, ti tirano i capelli, e se piangi ti prendono in giro e ti dicono che sei una lagna doc, se invece tu lo fai a loro si mettono a piangere come fontane, si chiudono in bagno e promettono di vendicarsi. Poi però non ti fanno niente perché hanno una paura boia. Guardano cartoni tarocchissimi, tipo il telefilm di Zorro che c’è alle tre del pomeriggio o i cartoni sui draghi, solo per romperti a te che devi guardare Il mondo di Patty, che è una cosa molto più importante e sensata. Sensata non è una parola da secchioni, perché la uso anch’io. Parole da secchioni sono: tè verde, balbuziente, a piè di pagina, moto perpetuo, apparato locomotore. Ma qui sto uscendo dal discorso.
Dai 10 ai 13 anni: l’età dei miei compagni di classe. Secondo me tra queste che ho elencato è la migliore (credo), poi dipende dall’intelligenza della persona. Tipo certi miei compagni di classe sono cretini anche se hanno la fase dell’intelligenza migliore. Beh, se uno è stupido nasce stupido e rimane stupido. Però non sono tutti così. Tipo i miei compagni di classe certi sono simpatici e riesci a parlarci. Per parlare io intendo un massimo di dieci minuti. Cioè dieci minuti è un record. Parlare seriamente con un maschio per dieci minuti? Ti puoi ritenere fortunata. Ma anche due minuti sono già tanti, perché dopo cominciano a sfotterti per qualsiasi cosa, non so, dicono che sei lenta a correre, oppure che sei una cretina che pastrocci il diario, oppure perché prendi otto in italiano e allora sei secchia. L’altra cosa che odio è quando ti dicono che ti vengono dietro. Cioè mentre tu gli parli di cose serie tipo come è andata la verifica saltano fuori e ti dicono, Lo sai che sei bella?, oppure quando scrivono alla lavagna il loro nome più il tuo uguale cuoricino.
Dai 13 anni in su: non li conosco bene, ma mi sembrano meglio. A parte che sono più belli, si vestono molto meglio e si pettinano molto meglio. Non come gli sfigati della mia classe che hanno le mutandine della Chicco e la canottierina della Prenatal. Poi hanno dei tagli di capelli orribili, tipo una crestina taroccata che loro vogliono farsela come Cristiano Ronaldo però viene schifosa, oppure che vogliono farsi i capelli come quelli di 15 anni invece gli vengono tutti impaccati col gel. Per il resto non li conosco, cioè non so se hanno un’intelligenza come i miei compagni che è bassissima, oppure se sono più evoluti mentalmente.

Laly, 12 anni e mezzo




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
strammaio
Inviato: 19/10/2009 7:23  Aggiornato: 19/10/2009 7:23
Home away from home
Iscritto: 21/10/2004
Da: Roma
Inviati: 882
 Re: Cosa penso dei maschi

Mi pare ci sia una contraddizione: la protagonista dice che i ragazzini della sua età sono nella fase migliore, poi invece esalta quelli più grandi e dipinge i suoi compagni come sfigati.
Comunque, se lo hai scritto tu, è davvero molto carino.
senza
Inviato: 20/10/2009 16:18  Aggiornato: 20/10/2009 16:18
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Cosa penso dei maschi
l'hai scritto tu o questa Laly? se sei stato tu sei bravo ma potevi fare di meglio ( per esempio rendere l'idea che sono sfigati invece che ripeterlo di continuo )
se l'ha scritto Laly allora, chiunque tu sia, sono d'accordo con te!
abbasso i maschi! che poi se ti vengono dietro è solo perchè sei bella! e se scoprono che tu vai dietro a loro invece prendono paura scappano perchè sono troppo immaturi per avere relazioni serie!
w le femmine!!
Panzer
Inviato: 4/11/2009 13:32  Aggiornato: 4/11/2009 13:54
Home away from home
Iscritto: 5/1/2009
Da: Bologna e dintorni
Inviati: 960
 Re: Cosa penso dei maschi
x stramma
non mi sembra esserci tutta questa contraddizione, dice che della fase 0-13 quella dai 10 ai 13 le sembra essere la migliore (perché è il periodo che sta vivendo).

Diciamo che vive l'incertezza che l'abbia scritta tu o questa Laly. Quale sia l'autore, direi che come testo mi sembra positivo in entrambi i casi. Se ci sei tu dietro, mi complimento dell'aver reso i pensieri e i discorsi di un'età infantile che per un adulto risulterebbero lontanissimi, anche solo da immaginare. Se è stata questa Laly, complimenti lo stesso (come ha accennato senza, a quel punto anche le ripetizioni avrebbero un senso). Il testo è efficace, perfino con un pizzico di cinismo che mi spaventa (credevo che il cinismo e l'arroganza fossero soltanto degli adulti, ma sono sempre più convinto che, ahimé, non sia così). Per la serie "piccoli mostri crescono".
L'idea sostanziale è che questa Laly sembra abbia un fratello più piccolo che le ha sottratto le attenzioni dei genitori, e allora che fare, se non scaricare sul fratellino tutte le sue paure e il negativo che la circonda.
Forse cesare, tu sei un insegnante o qualcuno vicino a te, e magari da un compito dato in classe o a casa è venuto fuori questo testo che ti ha colpito immediatamente.
Forse sbaglierò, ma fa lo stesso.

PS a me però questo testo mi riporta alla memoria qualcosa di molto simile, uscito recentemente in libreria... però era un bambino che lo scriveva. Attraverso il suo rapporto con le bambine, insegnava agli adulti come fare innamorare le donne... però non ricordo il titolo.

"Come parlare alle ragazze" di Alec Greven, 9 anni.
http://www.ozoz.it/ozblogoz/modules/newbb/viewtopic.php?topic_id=4849&forum=2

Comunque concordo con senza: viva le femmine (però abbasso il femminismo ).
scribo
Inviato: 21/11/2009 14:41  Aggiornato: 21/11/2009 14:41
Just popping in
Iscritto: 28/12/2004
Da:
Inviati: 35
 Re: Cosa penso dei maschi
carinissimo e se l'ho letto tutto vuol dire di si...diverso. realistico, deprimente perchè i maschi sono davvero così...purtroppo anche dopo i quindici abnni...salvo femmine che riescano a redimerli o a fargli fare quello che vogliono loro...in ogni caso sono così e non cambiano....brava bravissima. solo che il mondo di Patty non è così sensato...telenovela per bambini sognatori
marge79
Inviato: 3/2/2010 22:02  Aggiornato: 3/2/2010 22:02
Just popping in
Iscritto: 25/1/2010
Da: Cannero (VB)
Inviati: 6
 Re: Cosa penso dei maschi
Interessante punto di vista di un'adolescente che, fra parentesi, appoggio in pieno... Ma mentre leggevo, l'unica cosa che mi frullava in testa era: OH MIO DIO, POVERA TE, NON SAI CHE COSA TI ASPETTA, PERCHE' COL PASSARE DEL TEMPO LE COSE NON CAMBIANO...ANZI PEGGIORANO!!! Sì, perchè prima o poi le madri si stufano e li scaricano alle future fidanzate, compagne, mogli etc.!!
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1611216
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 53 utente(i) online (8 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 53

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 16
Ieri: 16
Totale: 5667
Ultimi: EvieMedder

Utenti Online:
Ospiti : 53
Membri : 0
Totale: 53
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it