logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Poesie : L'ombra nella polvere
Inviato da leobloom il 4/12/2008 16:56:26 (1836 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Poesie

Mentre i dubbi della sera
rigano il vuoto strillando
e si confondono con le infantili paure
delle porte aperte degli armadi,
le luci dei lampioni si allungano
a salutare il disagio delle ombre.

Siamo ancora circondati da balocchi,
piccoli appigli che tra i detriti
aiutano a scongiurare la resa,
ma la cattiva stella non si annuncia,
nessuno prevede la rottura degli specchi.
La consapevolezza dell'instabilità
è il patto per non distruggersi,
per non consumarsi nell'attesa:
Ci sarà un saluto, forse,
e poi solo polvere.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
senza
Inviato: 5/12/2008 20:48  Aggiornato: 5/12/2008 20:48
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: L'ombra nella polvere
che strana poesia!
il linguaggio è semplice ma stranamente appare barocco, anzi, direi rococò. beh, forse sei l'unico esempio di poesia rococò.
"e si confondono con le infantili paure
delle porte aperte degli armadi"
questa frase suona properio male ed è un peccato considerando il fatto che si riallaccia ad altri versi creando un insieme di senso
"ma la cattiva stella non si annuncia"
questa è anche troppo altisonante, sa di predica da domenica mattina
"La consapevolezza dell'instabilità
è il patto per non distruggersi,
per non consumarsi nell'attesa"
non sono d'accordo: la consapevolezza dell'instabilità è ciò che porta alla resa. se sappiamo che le nostre gioie sono effimere e che ogni situazione verrà rovesciata non possiamo che costruire su fondamenta incerte. tutto quello di cui possiamo essere certi è che moriremo, e benchè questa possa sembrarti una visione piuttosto pessimistica è la realtà, per cui pur sapendo che anche i nostri dolori sono effimeri non abbiamo modo di consegnarci alla speranza, dato che moriremo noi e vedremo morire i nostri cari.
appunto, rimarrà solo la polvere. sembra il titolo di un film westerne ( chissà se esiste davvero? )
comunque mi piace il significato di cui rivesti i balocchi, lo trovo assolutamente adatto.
ah, anche questa frase ho trovato carina "disagio delle ombre"
per concludere con un consiglio, fossi in te cercherei di diluire le parole in qualcosa di più musicale
satine85
Inviato: 6/12/2008 9:19  Aggiornato: 6/12/2008 9:19
Not too shy to talk
Iscritto: 5/10/2006
Da: Campobasso/Potenza
Inviati: 94
 Re: L'ombra nella polvere
In questa poesia trovo la medesima rassegnazione presente in Arsenio di Eugenio Montale, il paragone del contenuto, non dello stile, è lampante.

"I turbini sollevano la polvere"
"Discendi in mezzo al buio che precipita e muta il mezzogiorno in una notte..."
"giù s'afflosciano stridendo le lanterne di carta sulle strade"

E il finale:
"e se un gesto ti sfiora, una parola ti cade accanto, quello è forse, Arsenio nell'ora che ti scioglie, il cenno d'una vita strozzata per te sorta, e il vento se la porta con la cenere degli astri".
Non c'è bisogno di commentare questi versi.

Trovo troppo poco musicali i tuoi versi, avresti dovuto tenere il contenuto ma abbellirne la forma.
E il titolo...bé è troppo scontato.
fiordispina
Inviato: 8/12/2008 14:34  Aggiornato: 12/12/2008 15:04
Quite a regular
Iscritto: 26/6/2008
Da:
Inviati: 127
 Re: L'ombra nella polvere
A me invece la musicalità piana di questa poesia non dispiace. Mi ha ricordato Pavese, anche se i suoi versi erano di solito più lunghi. Comunque anche lui utilizzava un linguaggio poetico un po' meno lirico e forse più vicino alla prosa.

E' una questione di gusti, preferire questo linguaggio oppure l'altro, però credo che in generale la poesia funzioni.

Tuttavia trovo più incisiva la seconda strofa rispetto alla prima che ha delle immagini evocative ma, a mio parere, con poco spessore semantico (che tradotto in un linguaggio meno contorto vorrebbe dire con poco significato ).

Infine sono assolutamente affascinata e perfettamente d'accordo con questi tre versi:
"La consapevolezza dell'instabilità
è il patto per non distruggersi,
per non consumarsi nell'attesa".

fior
Lord
Inviato: 8/12/2008 16:21  Aggiornato: 8/12/2008 16:21
Just popping in
Iscritto: 29/11/2007
Da:
Inviati: 11
 Re: L'ombra nella polvere
interessante ma credo che il tema sia poco approfondito e lascia troppa fantasia al lettore. Consiglierei un argine ed una migliore resa dell'idea prima.
leobloom
Inviato: 13/12/2008 15:37  Aggiornato: 13/12/2008 15:37
Home away from home
Iscritto: 18/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 509
 Re: L'ombra nella polvere
inizio con un grazie a tutti per il tempo che avete dedicato a quello che ho scritto.

senza: il tuo commento mi ha letteralmente ucciso. questa poesia nasceva come risposta ad alcune critiche, ricevute un paio di mesi fa, sullo stile barocco dei miei versi. premetto che non ho influenze dirette con la poesia barocca, eppure pare che io non riesca a distaccarmi da questa. questa poesia voleva essere tutto eccetto che barocca, ma il tuo commento è stato letteralmente impietoso. pensa che sono un bel po’ di giorni che medito sul mio suicidio poetico.

satine85: io credo che la musicalità sia parte fondamentale di una poesia. concordo con te che questi versi siano poco musicali, ma questo tipo di sonorità mi appartiene, poiché la sento molto vicina al mio modo di pensare e al mio modo di esprimere i pensieri. ovviamente non posso essere soddisfatto della musicalità di questi versi per il motivo che ho esposto sopra.

fiordispina: la prima parte della poesia doveva, nei miei piani, essere necessariamente scritta in questo modo. ho provato a mettere in versi "il disagio delle ombre", ho provato a ricreare in parole quelle sensazioni che mi accompagnano prima di prendere sonno. non credo di esserci riuscito, ma quella parte la dovevo scrivere in quel modo.

Lord: sono consapevole del fatto che non metto un argine alla fantasia del lettore. io credo che scrivere una poesia eccessivamente chiusa, sia una penalizzazione per chi legge, poiché scrivendo prevalentemente versi di stampo intimista, il lettore non sempre si può immedesimare e sentire. immedesimare e sentire sono due cose a mio avviso fondamentale.

ringraziandovi ancora, vi saluto tutti.
suncity
Inviato: 27/12/2008 14:49  Aggiornato: 27/12/2008 14:49
Quite a regular
Iscritto: 24/7/2007
Da: Terni
Inviati: 122
 Re: L'ombra nella polvere
Ciao Leo, ho sempre apprezzato i tuoi commenti e ora ho finalmente avuto il piacere di apprezzare anche un tuo componimento, non condivido alcuna delle critiche che ti hanno fatto, a me piace in toto.
Sono rimasta affascinata dalla tua chiarezza, non facile di fronte alla descrizione di quei pensieri confusi che affollano la mente prima di addormentarsi, dal tuo modo di usare la punteggiatura e dallo stile libero da condizionamenti, insomma quello che mi ha colpito è stata l'originalità dei tuoi versi. Siamo convinti che sia necessario imitare degli stili, invece secondo me l'unica poesia che meriti di essere chiamata tale ai giorni nostri è quella che si svincola dagli esempi precedenti e la tua a mio modesto parere è una di queste. Solo un appunto: non so consigliarti come, ma se fossi in te rivedrei gli ultimi due versi, li potresti rendere più poetici...
leobloom
Inviato: 3/1/2009 14:51  Aggiornato: 3/1/2009 14:51
Home away from home
Iscritto: 18/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 509
 Re: L'ombra nella polvere
grazie suncity, ma credo che sei stata troppo buona. questa poesia è stata abbastanza fallimentare, poiché nasceva per essere l'opposto di quella che è.

comunque grazie ancora per la tua gentilezza nel leggere questi versi e nel commentarili.

ciao
francesco51
Inviato: 26/1/2009 12:53  Aggiornato: 26/1/2009 12:53
Just popping in
Iscritto: 25/1/2009
Da: Brntonico
Inviati: 7
 Re: L'ombra nella polvere
bello il verso "siamo ancora circondati ecc.", riassume tutta la fragilità dell'uomo che come un bambino continua anche da adulto a giocare con la vita.
ciao
suncity
Inviato: 17/2/2009 17:27  Aggiornato: 17/2/2009 17:27
Quite a regular
Iscritto: 24/7/2007
Da: Terni
Inviati: 122
 Re: L'ombra nella polvere
Ciao Leo mi sono accorta solo ora della tua risposta e ti dico che penso veramente quello che t'ho scritto, non sottovalutare questo tuo scritto, perché ha delle caratteristiche che mancano a tutte le altre poesie che leggo sia qui che altrove.
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1714195
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 48 utente(i) online (3 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 48

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 17
Ieri: 40
Totale: 5678
Ultimi: VanitaFlic

Utenti Online:
Ospiti : 48
Membri : 0
Totale: 48
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it