logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Racconti : Sue Moody - Riflessioni post traumatiche
Inviato da Lu^^ il 25/4/2004 17:04:23 (1785 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

Prima pubblicazione: 13/11/2003 22:00:20
Argh! Che cosa ho combinato?? COSA HO FATTO?!? In questi ultimi giorni ho cercato di evitare accuratamente tutto ciò che era dolce per dimagrire di almeno un millimetro ed invece… oggi è avvenuto il disastroso fatto: stavo zitta zitta seduta al mio banco, cercando con tutte le mie forze di non dormire nel bel mezzo della lezione di matematica, quando Pamela, la mia compagna di banco, è tornata in classe con un Twix e dei tarallini… la grande amica mi ha sbattuto in faccia “la perfida creatura” e mi ha bisbigliato: “ho schiacciato il pulsante sbagliato della macchinetta ed è venuto fuori questo, lo vuoi?”… LO VUOI? Cioè, lo sai che sono una patita di dolci e che cerco di allontanarmi dai suddetti ma che la volontà scarseggia alquanto e tu arrivi con “il bifido” e mi chiedi se lo voglio? Ma certo che si!!

E così mi sono avventata sulla creatura peggio di un leone che non mangia da tre giorni, divorando il tutto con una bella leccatina di baffi alla fine. Inutile dire che ora mi vergogno… ah, ma perché la società prima ti invita a consumare tutte le schifezze possibili immaginabili e poi ti mostra le modellone-giraffone con seni prorompenti e sederi sodi che non mangiano di sicuro tutte quelle cose che la tv propone?? È un mondo veramente ingiusto.
E poi oggi, mentre lavavo i piatti (per sua maestà la Regina Madre) guardavo la tv e chi vedo durante la pubblicità? Ma naturalmente le bambole tipo Barbie, solo molto più maggiorate, per le bambine di prima elementare, LE BRATZ. Tu ti becchi ste bambolone perfette che escono con i morosi, i BRATZ BOYZ (Brian, Mike, ecc) e vanno in discoteca, a fare shopping e persino al ballo della scuola con la MERCEDES BENZ NERA METALLIZZATA. Ora mi chiedo: come abbiamo intenzione di far crescere ste povere figliuole se mettiamo loro davanti la-bambolona-guarda-che-attrezzatura-che-ciò-qui-davanti? Al mio tempo certe cose non c’erano proprio (sto parlando come mia nonna)! Al massimo prendevo la Barbie maestra, un Ken tanto per e due bambini che rompevano tutto il santo giorno i due fidanzati mentre si stavano per baciare.
Però se ci pensi bene è vero, poi ci lamentiamo se i nostri figli (ma soprattutto figlie) diventano complessati e anoressici… per forza, gli metti davanti “il modello di perfezione” e loro guardandosi allo specchio non possono far altro che essere infelici! Ma il processo di auto distruzione morale adesso lo fanno incominciare fin da bambine, con queste storie delle FASHION FOR FASHION!
Ah, se fossi nel Medio Evo… là la situazione era totalmente differente, e la moda girata al contrario: più eri grassa, più dimostravi a) fertilità e b) femminilità. Sarebbero stati tempi d’oro per me! Altro che le spilungone, andavano le grassone! E potevi mangiarti un sacco di roba senza neanche sapere cosa fossero le calorie o i lipidi, abbuffarti tutti i giorni e senza che nessuno venga lì da te, tipo mio padre, a dirti che mangi troppo.
Si chiedono, i miei parents, come mai sono così preoccupata per la linea… ma se mi dici su e mi dai della “mangiona” non puoi non capire perché mi vengono i complessi!!




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Fox
Inviato: 16/11/2003 14:23  Aggiornato: 16/11/2003 14:23
Just popping in
Iscritto: 16/11/2003
Da:
Inviati: 30
 Re: Sue Moody - Riflessioni post traumatiche
Finalmente una ragazza che non parla di amore e sesso.Condivido il tuo disgusto per le Braz(prima di comprare una bambola simile per mia figlia dovranno sgozzarmi),però non approvo l'eccessivo accanimento che mostrate voi donne per l'immagine del corpo femminile pubblicizzata in tv.Insomma,ormai lo abbiamo capito tutti che il mondo descritto dai media è solo un patetico riflesso perfetto del nostro,perchè dannarci la vita?
PS Attenzione perchè ho notato delle leggere inflessioni dialettali (ad esempio "i morosi"),e poi il tono che usi è troppo colloquiale.
Vitasackville
Inviato: 1/12/2003 12:08  Aggiornato: 1/12/2003 12:08
Just popping in
Iscritto: 25/11/2003
Da: Vicenza
Inviati: 5
 Re: Ironia e leggibilità!
Io l'ho trovato molto bello!!!! Colloquiale sì, non c'è dubbio, ma un brano del genere come vuoi scriverlo??? è logico che diventi colloquiale, altrimenti perdi il gusto del tutto! Secondo me era perfetto... autoironico, leggero, scorrevole... Magari perchè come genere mi ci ritrovo molto, ma mi è piaciuto direi!
Eagle
Inviato: 8/1/2004 18:51  Aggiornato: 8/1/2004 18:51
il pennuto di OZoz
Iscritto: 27/12/2003
Da:
Inviati: 977
 Re: Sue Moody - Riflessioni post traumatiche
Nella tua storia si cela un tipico dramma della vita, e manca la caratterizzazione dei personaggi. Ci sono anche i lati buoni, lo stile per esempio, afferra gli elementi tipici di Banana Yoshimoto, accostandosi a quel genere letterario. Buono dal punto di vista ortografico, buona anche la trama e la struttura degli eventi.
matemati
Inviato: 8/4/2004 12:09  Aggiornato: 8/4/2004 12:09
Home away from home
Iscritto: 13/1/2004
Da: Firenze
Inviati: 1790
 Re: Sue Moody - Riflessioni post traumatiche
Non molto da ridire, ormai sono un fan accanito di Sue e mi piace troppo come scrive (scrivi) e cosa dice (dici). Le inflessioni dialettali-colloquiali (noto anche un "mi dici su" ) secondo me stanno bene in questo contesto.
Sue che si rende conto di parlare come sua nonna mi fa impazzire! (non capita a tutti a volte?)
Azzeccati tutti gli elementi, dalla compagna tentatrice ai falsi modelli proposti dai media. Solo mi chiedo: Sue sarebbe così accanita contro di loro se non avesse il problema della linea?
solaris
Inviato: 26/4/2004 16:40  Aggiornato: 26/4/2004 16:40
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Sue Moody - Riflessioni post traumatiche
cara lu,
c'è una certa facilità nella lettura che secondo me è un gran pregio.

Non solo il tuo personaggio sembra davvero essere molto ben definito dal linguaggio che usa e da ciò che attrae la sua attenzione.

Brava.
Falla crescere questa Sue, lentamente, ma falla crescere e con attenzione.
Ne sta venendo un buon lavoro.
Attenta a non farlo navigare troppo in superficie.
E agli strafalcioni, che nella bocca di Sue è vero che stanno benissimo, ma non sia un alibi (beate le donne del MEDIOEVO? che si abboffano?mm forse anche Sue dovrebbe sapere o immaginare che non è possibile dire roba del genere al proposito).
Sarebbe un'occasione mancata.

A.
tinetta
Inviato: 28/4/2004 13:46  Aggiornato: 28/4/2004 13:46
Just popping in
Iscritto: 28/4/2004
Da:
Inviati: 3
 Re: Sue Moody - Riflessioni post traumatiche
Il tuo è sicuramente uno stile scorrevole e diretto ma il contenuto lo trovo piuttosto banale.
Riguardo al Medio Evo sono sicura che tante donne si sono rivoltate nella tomba nel sentirti dire che la situazione era migliore, e probabilmente ti chiederebbero volentieri di fare a cambio!
Comunque è gradevole l'ironia circa un problema che affligge tante donne!
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti137166
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 63 utente(i) online (8 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 63

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 13
Ieri: 26
Totale: 5684
Ultimi: IsiahThorn

Utenti Online:
Ospiti : 60
Membri : 0
Totale: 60
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it