logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Poesie : Le tue parole
Inviato da MicheleSpi il 12/3/2007 18:39:58 (1411 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Poesie

Vissi le tue parole e..

..un grido lacerò
il silenzio in me
perdendosi nel silenzio
che tutt’intorno c’è.


Lì, nel buio del mio abisso,
una sconosciuta m’udì,
mi sussurrò il suo nome
<< Libertà >>.

M’avvicinai,
sfiorai le sue labbra,
baciai i suoi seni
e respirando i suoi occhi
la feci mia,
come la terra con gli alberi,
come un torrente
che corre
lì dove mare e cielo
sono un tutt’uno.

Nessuno mai più mi sveglierà
da questa realtà,
nessuno mai più coprirà
la mia parola,
nessuno mai più interromperà
il mio silenzio,
nessuno mai più traccerà
il mio volto,
nessuno mai più benderà
il mio pensiero.

Sull’altare della Verità,
tra canti d’usignoli
e voli di farfalle
la sposai per sempre.

M’incamminai
a cercarmi
per quei miei sentieri;
ero fermo a guardare il cielo.

Ora,
sono qui a leggermi
come un prete col vangelo,
sono qui a mangiare consapevolezza
come un affamato col pane,
sono qui a guidare la mia rotta
come un pirata nel suo mare,
e come una stella all’infinito
dona il suo cammino, così io,
al divenire offro il mio pensiero.

Ora, pezzi di cielo
piovono in me,
svelando l’universo
che dentro c’è.

<< Sii pazzo,
pazzo abbastanza
per amarti e amare >>,
queste le tue parole,
amico mio,
che vissi e vivo,
e in cambio una sola
parola mi chiedesti,
<< d’essere >>.

Questo è il tempo,
questo è il mondo,
e nel mio momento,
nel mio esprimermi,
io te lo urlo
<< Sono >>.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
senza
Inviato: 20/3/2007 16:16  Aggiornato: 20/3/2007 16:16
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Le tue parole
non che sia molto chiara
interpreto questa poesia come la ricerca della verità, è lei che forse vuoi sposare, e quindi sì saresti pazzo dato che non è oggettiva ma anzi mutevole e trascendentale ( Kant direbbe che è a priori? )
ma ci sono troppi elementi diversi, compreso il 'sono' finale che spiazza
ti consiglio di analizzare il tuo pensiero, scartare i flussi di coscienza per arrivare ad una visione più concreta che non miri solo a mettere in vista belle parole che cerchino la sensazione
quello che spesso mi pare ti manchi, è la riconduzione tangibile ad un significato, ed è un male!
tornando alla poesia, la forma non mi piace, la rima è troppo discontinua e questo fa perdere un po' d'armonia mentre credo che il suo scopo fosse l'opposto
MicheleSpi
Inviato: 24/3/2007 18:44  Aggiornato: 24/3/2007 18:44
Just can't stay away
Iscritto: 5/9/2006
Da:
Inviati: 252
 Re: Le tue parole
" Interpreto questa poesia come la ricerca della verità...".. se la verità fosse qualcosa che si trova ( e quindi se fosse il risultato di una ricerca ) allora una volta trovatala la metterei in tasca, te ne darei un pò anche a te ( facciamo a metà..) e mi fermerei perchè ho tutto... si ma non sarebbe una verità? la verità la trovo dentro e quindi è soggettiva ma sà d'oggettività, è dentro eppur trascende, è come farsi guidare da una melodia diversa eppur sempre uguale, è come se il proprio pensiero continui a divenire e cambi ma quella melodia che si segue è sempre la stessa, è come tendere continuamente a quella melodia.. e in quel tendere " sono " veramente ovvero m'esprimo... ma per dire " sono ", devo essere pazzo abbastanzo per rompere quelle barriere che sono prima di tutto dentro... e da lì, da dentro, dal non fingere con se stessi, dal vivere quelle " parole ", dal dirsi la verità e dallo sputare in faccia ( pittrì spostati ) agli altri questa verità, che nasce quel percorso che ho descritto con tutti i limiti legati alla forma.... non credo di aver messo in vista belle parole ( Kant invece lo fà.. eh, eh ) perchè se non nascono immediatamente non le scrivo.. e se le scrivo, difficilmente le cambio per bellezza anche perchè sono incapace nel formulare poesie.. ciao pittrì..
luigia73
Inviato: 4/4/2007 21:19  Aggiornato: 4/4/2007 21:19
Just popping in
Iscritto: 4/4/2007
Da:
Inviati: 3
 Re: Le tue parole
a me la tua poeia mi arriva come una separazione dall'amore e il ritrovo della forse realmente cercata libertà.
Le parole che descrivi all'inizio possono essere di una persona che ti ha deluso,ma automaticamente hai riscoperto la libertà e la verità dell'amare te stesso.
Se è così l'interpretazione allora trovo la tua poesia molto profonda,se nò la vedo un pò confusa.
MicheleSpi
Inviato: 5/4/2007 13:24  Aggiornato: 5/4/2007 13:24
Just can't stay away
Iscritto: 5/9/2006
Da:
Inviati: 252
 Re: Le tue parole
Il ritrovo o meglio l'acquisizione della libertà, la comprensione della stessa, vivendo questa parola, c'è.. la poesia non nasce però dalla delusione di una persona che mi ha deluso nè è una separazione dall'amore, anzi è voler essere pazzo abbastanza per.. ti ringrazio per l'attenzione, ciao Lui'
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti104255
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 24 utente(i) online (4 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 24

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 10
Ieri: 27
Totale: 5656
Ultimi: AGLAundrea

Utenti Online:
Ospiti : 24
Membri : 0
Totale: 24
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it