logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Poesie : Andando oltre
Inviato da MicheleSpi il 27/12/2006 9:51:05 (1548 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Poesie

In questo parlar con me stesso,
m'inganno e compiango,mi rinfresco
e torturo,cercando continuamente



il senso;e di quel che è passato,rimpiango
ciò che non fu e una sicura dimora con
queste parole costruisco e lì fuggo;ma solo
cammino,e come nuvola guardo la terra girar
e ai venti m'abbandono e il torbido svanisce
e il dolce ora assaporo;oh,mia vita,sei come culla,
di qua e di là,continuamente,incessantemente,
col tuo cigolìo che frastuono è
divenuto;ma la luce nei miei occhi più
non spengo e creator mi fingo perchè il
Nulla più non voglio e nuove terre,e infiniti
orizzonti,andando oltre,si disegnano.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
senza
Inviato: 27/12/2006 16:00  Aggiornato: 27/12/2006 16:00
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Andando oltre
senza offesa, ma la tua poesia non mi dice molto
la cosa che slata all'occhio è la ricerca di musicalità, ma se in certi punti c'è in altri scarseggia e non basta togliere le 'e' finali alle parole per costruirla, in questo modo t'associ ai maestri d'un tempo, ma è evidentemente troppo presto per farlo
le frasi non sono molto belle anzi un po' sconnesse e rferite ad un interiorità un po' superificiale, e siccome il senso non c'è perchè descrivi la sua ricerca, credo che come poesia non sia riuscita molto bene
MicheleSpi
Inviato: 27/12/2006 22:12  Aggiornato: 27/12/2006 22:12
Just can't stay away
Iscritto: 5/9/2006
Da:
Inviati: 252
 Re: Andando oltre
Nessuna offesa,anzi..in quell'andare oltre e in quel "creator mi fingo" c'è il senso..il senso rimane sempre continua ricerca,tensione perenne,non è un qualcosa che metto nel cassetto e poi all'occorrenza prendo..ma questo è solo un mio pensiero..la superficialità di cui parli dipende sempre dal modo di interpretare le parole,credo che dietro la semplicità ci sia una maggior profondità..nessuna accusa,è solo un mio modo di vedere..in ogni caso grazie per la tua limpidità critica..
leobloom
Inviato: 9/1/2007 10:34  Aggiornato: 9/1/2007 10:34
Home away from home
Iscritto: 18/4/2005
Da: Napoli
Inviati: 509
 Re: Andando oltre
eppure l'inizio non mi era dispiaciuto "In questo parlar con me stesso,/m'inganno e compiango", ma dopo non sono riuscito a trovarci nulla che mi risultasse piacevole all'ascolto, o un significato per me condivisibile e apprezzabile.

le parole tronche hanno intorpidito il suono dei tuoi versi, in una metrica già eccessivamente instabile. senza ha fatto notare bene: "ma se in certi punti c'è in altri scarseggia" ed io aggiungo che in alcuni punti ho avuto serie difficoltà nel leggerla. mentre sembra fluire, ad un tratto si blocca e sono costretto a tornare indietro a rileggere per capirne il senso.

la parte che maggiormente mi ha lasciato perplesso sull'accostamento dei suoi è "di qua e di là, continuamente, incessantemente"

per quanto riguarda il discorso del significato, beh io non posso dire che ciò che hai scritto mi abbia coinvolto. le idee erano state già forse sentite troppe volte e quindi non mi hanno detto molto, ma è la tua visione delle cose e per tanto la rispetto, anche se ne prendo le distanze.
faust
Inviato: 9/1/2007 11:10  Aggiornato: 9/1/2007 11:10
Home away from home
Iscritto: 8/8/2005
Da: l'isola che c'è
Inviati: 854
 Re: Andando oltre
Invece a me la tua poesia dice tanto Sarà che anch'io rimugino sempre sulle cose e mi torturo, come te, cercando il senso delle cose, degli eventi, della vita...il passato, i rimpianti, la nostalgia vengono a farci visita, diamo loro dei nomi, delle parole rimate, quasi a volerle incatenare per poi lasciarci andare alle carezze di un vento leggero che è capace di portar via "il torbido" e lasciarci quel senso di beatitudine che ci spinge a riprendere il nostro cammino a passi lenti nel turbinio dell'esistenza...rinasce la voglia di visitare nuove terre, conoscere nuovi orizzonti, tutto fuorchè il Nulla...
Complimenti a rileggerti
MicheleSpi
Inviato: 9/1/2007 21:33  Aggiornato: 9/1/2007 21:33
Just can't stay away
Iscritto: 5/9/2006
Da:
Inviati: 252
 Re: Andando oltre
Ciao Leobloom..sai,credo che la poesia debba nascere di getto proprio in quel momento,in quell'istante particolare..altrimenti la sento falsa..e in una manciata di secondi l'ho scritta e poi ho ripreso fiato...di sicuro rileggendola ho visto che in dei punti la musicalità c'era mentre in altri come mi hai fatto notare tu e senza scarseggia..è vero..ma ho preferito non modificarla;spero di migliorarmi sia nell'utilizzo delle parole che nella musicalità e tutto diviene più difficile se voglio limitare la poesia a quel momento...proprio in questo modo il senso che ne esce fuori è veramente mio..il fatto che non sia riuscito a coinvolgerti è un qualcosa che è soggettivo(ed anche legato alla incapacità d'esprimermi come vorrei..pian piano si migliora..sempre andando oltre..eh,eh)..anche se dici che le idee le hai sentite già troppe volte me la sento originale..comunque grazie per i consigli..ehi,spero che la prossima volta,almeno tu che sei di Napoli(poi capirai)m'apprezzerai..ciao
MicheleSpi
Inviato: 9/1/2007 21:44  Aggiornato: 9/1/2007 21:46
Just can't stay away
Iscritto: 5/9/2006
Da:
Inviati: 252
 Re: Andando oltre
Ehi Faust ti ringrazio per essere "andata oltre" cercando il senso della poesia..e "creator mi fingo" nel cercarlo o meglio nel crearlo questo senso(ecco il passo in più!)...come il poeta che altro non fa che creare versi(sono ancora un muratore nel costruirli!!)..ciao e a risentirti!!
Almina
Inviato: 10/1/2007 9:45  Aggiornato: 10/1/2007 9:45
Just popping in
Iscritto: 31/8/2006
Da:
Inviati: 3
 Re: Andando oltre
Bellissima Poesia. Ma quanto è stato difficile ed articolato trovare il modo di commentarla!
Musashi
Inviato: 12/1/2007 22:29  Aggiornato: 12/1/2007 22:29
Quite a regular
Iscritto: 15/12/2006
Da: Reapalus
Inviati: 112
 Re: Andando oltre
A me andando oltre è piaciuta, non so se è voluta, ma la non costanza nella musicalità, che quasi tutti hanno criticato, secondo me ci sta. Da davvero l'impressione di "non esserci", si in questo parlar con me stesso, sembra davvero che voglia fare una riflessione logica, ma in fondo non riesci a tenere il passo dei tuoi stessi pensieri; come il continuo fluttuare dell'onde
MicheleSpi
Inviato: 13/1/2007 18:07  Aggiornato: 13/1/2007 18:07
Just can't stay away
Iscritto: 5/9/2006
Da:
Inviati: 252
 Re: Andando oltre
Musashi,tu hai afferrato l'atmosfera in cui l'ho scritta...è vero cercavo di afferrare i miei pensieri.."non è voluta" nel senso che non è costruita,non è premeditata,è nata naturalmente..e poi francamente sarebbe più difficile per me crearla la musicalità..ma per ora mi va bene così..alla prossima!!
Utopia
Inviato: 6/2/2007 8:16  Aggiornato: 6/2/2007 8:16
Just can't stay away
Iscritto: 16/12/2003
Da:
Inviati: 331
 Re: Andando oltre
Versi che descrivono con passione un tuo travaglio interiore, sinceramente trovo la “ricetta”, contraddittoria in quanto si avverte il bisogno dell’ abbandono, ma questo rifugge ai legami temporali del passato, e dalla sensazione di sicurezza, e dal fingere soprattutto a se stessi, ripeto questa è una mia opinione è la mia esperienza diretta, e non vuole togliere alcun merito a ciò che ora senti e tenti di superare.
MicheleSpi
Inviato: 6/2/2007 12:47  Aggiornato: 6/2/2007 12:47
Just can't stay away
Iscritto: 5/9/2006
Da:
Inviati: 252
 Re: Andando oltre
Anch'io tento di dare una mia interpretazione alle poesie che leggo..e mi pare di averlo fatto anche con la tua;in questo modo per così dire vivo la poesia che mi trovo dinanzi,la vivo a mio modo e quindi quelle parole assumono un mio significato pur rimanendo nell'atmosfera che l'autore ha creato..in questo modo l'autore ha la possibilità di vedere realmente che effetto fa e che significato assume nel lettore..e quindi ti ringrazio per la tua interpretazione..come ho detto l'ho scritta di getto quasi a voler dare uno slancio in più al divenire del pensiero(che quasi ne sentiva il bisogno),di getto e quindi senza pensare a contraddizioni ma prendendo lo scritto quasi come un momento di crescita..vien spontaneo quindi che il senso come del resto quello di ogni poesia scritta in tal modo è eccessivamente personale e forse neanche chi la scrive riesce a coglierne tutti gli aspetti;in ogni caso quel fingersi non è un fingere a se stessi ma è una presa di coscienza di dover essere creatore di se stessi altrimenti rimane il Nulla..a risentirci.
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti113256
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 21 utente(i) online (1 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 21

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 11
Ieri: 27
Totale: 5656
Ultimi: AGLAundrea

Utenti Online:
Ospiti : 21
Membri : 0
Totale: 21
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it