logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Racconti : Lo stramaledetto pallone
Inviato da MicheleSpi il 23/9/2006 18:07:37 (1493 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

Scendeva lentamente in una stanca e vecchia auto della Fiat. L’urlare del mezzo era un fracasso che si ripercuoteva per tutta quella galleria di via ed entrava in ogni singolo spiraglio delle abitazioni.


Ogni tanto il mezzo si fermava stoppato dalle grida di donne accorse all’evento. Al fischio del freno, succedeva il patatrac dello sportello. Finalmente fermo. Il baccano comunque continuava ed era suonato dalle gallinacce che si smanicavano dal bollore, come se fossero state spennate e gettate nell’acqua bollente.In mezzo a quel bordello da pollaio, spiccava colui che chiamavano il marocchino. Scuro d’abito e di pelle, alto e snello ,aveva un portamento da nobile giaguaro. Era diverso.Tutt’intorno nuvole di confusione, eppure egli rimaneva nel suo angolo di sereno. Mostrava con disumana quiete gli abiti minuziosamente custoditi nel vecchio veicolo e con sconosciuta gentilezza trattava il prezzo. All’improvviso per un calcio sbagliato, un pallone attraversò il nuvolone e colpì fortemente un garage. Nacque un colpo di campana che divinamente fermava il beccheggiare e civettare. Le animalocce, ancora tremanti dallo spavento sonoro, voltandosi ,rimanevano sbigottite osservando il marocchino. Sul piede di questi era come incollato il pallone. Poi cominciava a palleggiare e quella stramaledetta palla si allontanava dalla lucente scarpa solo di qualche millimetro e poi ritornava. Accarezzava l’oggetto riuscendo a dosare la propria forza e a controllare quella di gravità. Restituì il pallone ad un bambino che, cercando l’emulazione, se lo fece scappare per la discesa ed accapigliandosi lo inseguiva, mentre il caos era ricominciato.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Shoen
Inviato: 24/9/2006 1:43  Aggiornato: 24/9/2006 1:43
La principessa dei Saiyan
Iscritto: 2/11/2003
Da: Prateria australiana
Inviati: 3529
 Re: Lo stramaledetto pallone
Mi sfugge principalmente il senso: è come se la storia fosse troncata così, dopo pochi secondi, prima ancora di acquistare significato. Poi ci sono alcune espressioni (come "stoppato" o "smanicavano") che, se inserite in un contesto in cui non si giustifica la loro scelta, rischiano di impoverire la narrazione. Penso che, espandendo il contenuto e contestualizzando la forma, il racconto potrebbe trarre giovamento.
Gino
Inviato: 25/9/2006 15:26  Aggiornato: 25/9/2006 15:26
Just popping in
Iscritto: 24/9/2006
Da:
Inviati: 5
 Re: Lo stramaledetto pallone
Il racconto inizialmente sembra prendere forma e invita al proseguo della lettura,che però lascia un pò così,come dire-e dopo che succede-.La storia sembra interessante ma continuerà?Altrimenti sembra solamente l'inizio di una scena vista di passaggio dall'autore.
sciafab1974
Inviato: 26/9/2006 9:54  Aggiornato: 26/9/2006 9:54
Quite a regular
Iscritto: 20/9/2006
Da:
Inviati: 197
 Re: Lo stramaledetto pallone
Dopo una seconda ed attenta rilettura ho capito i concetti fondamentali del racconto (?).
E' una scena dalla quale emerge la confusione sia nell'ambiente che nei periodi che usi.

"dalle gallinacce che si smanicavano dal bollore, come se fossero state spennate e gettate nell’acqua bollente"... due linguaggi figurati nello stesso periodo disorientano il lettore e poi.. devono essere delle similitudini reali

...le galline si smanicano nel bollore? nn saprei.

per una scena singola questo modo di scriver puo' essere carino ma un racconto intero potrebbe far pensare al lettore che sai scrivere solo cosi... ciaoooooooo
Sphinx
Inviato: 26/9/2006 22:34  Aggiornato: 26/9/2006 22:34
Home away from home
Iscritto: 12/6/2005
Da: Firenze
Inviati: 570
 Re: Lo stramaledetto pallone
Come ti hanno fatto notare altri, il racconto sa di incompiuto.
Lo prendo per quello che è, una pennellata che descrive una scena simpatica e particolare.
La forma in alcuni punti va rivista, come ti hanno già fatto notare, però non sono d'accordo con il fatto di ampliare quello che hai scritto, a meno che non sia solo l'inizio di un racconto molto più lungo.

A rileggerti.
xantia
Inviato: 28/9/2006 8:24  Aggiornato: 28/9/2006 8:24
Not too shy to talk
Iscritto: 14/11/2005
Da: Milano
Inviati: 62
 Re: Lo stramaledetto pallone
Il racconto mi è piaciuto.
Necessita di qualche aggiustatina che non avrai difficoltà ad eseguire, dopo una rilettura da farsi fra qualche tempo.
Personalmente rivedrei la frase "smanicavano dal bollore" nel senso che non mi piace il sostantivo bollore seguito dalla frase finale "nell'acqua bollente", l'immagine va bene, ma cambierei "bollore" , oppure semplicemente lo toglierei (si smanicavano, come se ...).
Complimenti.
sisley
Inviato: 28/9/2006 18:30  Aggiornato: 28/9/2006 18:30
Just popping in
Iscritto: 28/9/2006
Da:
Inviati: 1
 Re: Lo stramaledetto pallone
Il racconto ,pur se breve, e' ben impostato ed e' capace di darmi una veloce immagine di un paessaggio atipico.Appunto l'ambiente mi sembra originale e cattura con immagini tendenti al comico l'attenzione di un lettore disincantato dal comune scrivere.Inoltre lo scrittore con l'entrata in scena dello"stramaledetto pallone"rievoca l'aspetto piu' bello e vero di uno sport che come il calcio ha bisogno di allegria e spensieratezza.Di certo non e' intento dello scrittore dare virtu' ad uno sport corrotto ma cio' nonostante e' piacevole immaginare uno scenario che personalmente mi rievoca il vero valore del calcio.
MicheleSpi
Inviato: 29/9/2006 16:18  Aggiornato: 29/9/2006 16:18
Just can't stay away
Iscritto: 5/9/2006
Da:
Inviati: 252
 Re: Lo stramaledetto pallone
Grazie per avermi letto;il senso,attraverso le parole utilizzate,l'immagine creata e la storiella descritta è presente ma non facile da afferrare.Di certo posso dirvi che non sono parole buttate lì a caso.Su quello "stramaledetto" "bollore" hai ragione tu Xantia, è meglio toglierlo. A risentirvi....
lonewolf
Inviato: 2/10/2006 10:59  Aggiornato: 2/10/2006 10:59
Home away from home
Iscritto: 4/7/2004
Da: Roma
Inviati: 2283
 Re: Lo stramaledetto pallone
dopo aver cercato ripetutamente
ma inutilmente
altre parole
mi trovo, mio malgrado,
a domandarmi dove sia finito
"il racconto"
che proprio non trovo
nel tuo mettere insieme
(non senza qualche errore
ed una punteggiatura che
mi dispiace dirlo
ma lascia un po' a desiderare)
pochi ma ben confusi
almeno al mio modesto occhio
insiemi di parole...

IMHO

da rivedere...

badeaprile
Inviato: 7/11/2006 12:05  Aggiornato: 7/11/2006 12:05
Just popping in
Iscritto: 7/11/2006
Da: brescia
Inviati: 5
 Re: Lo stramaledetto pallone
"Nacque un colpo di campana che divinamente fermava il beccheggiare e civettare"
Meraviglioso fermo in moto.
la tua è una scena resa benissimo.
Grazie. A presto
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti103255
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 20 utente(i) online (4 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 20

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 10
Ieri: 27
Totale: 5656
Ultimi: AGLAundrea

Utenti Online:
Ospiti : 20
Membri : 0
Totale: 20
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it