logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Poesie : Rosso o nero?
Inviato da Jurgen il 24/4/2006 17:14:40 (1653 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Poesie

Rosso o nero il mio colore,
rosso o nero la mia fede,
rosso o nero le mie idee,
rossa o nera la mia vittoria?

Se rosso, niente morte nei ghiacci,
se nero, niente morti nei forni.
Rosso, il colore del sangue,
rosso, il colore del falso rinnovamento,
rosso, il colore dei veri reazionari,
rosso, il colore dall’odore nausebondo,
rosso, il colore di ieri,
rosso, il colore della cecità,
rosso, il colore della pazzia collettiva
rosso, il colore dell’ipocrisia.
Nero, il colore del buio,
nero, il colore della morte,
nero, il colore del passato,
nero, il colore della libertà negata,
nero, il colore della distruzione,
nero, il colore della polvere,
nero, il colore degli sconfitti,
nero, il colore dell’orrore,
nero, il colore della cancellazione,
nero, il colore del fanatismo,
nero, il colore del presente.
Nero con una maschera di rosso…
Rosso con una maschera di nero…
Rosso o nero?
E il giallo? E il verde?
Il blu? L’arancio? Il bianco?
Il grigio, almeno? Il beige?
Solo rosso o nero?
Solo buoni o cattivi?
O cattivi o buoni?
Rosso o nero?
Nessuno dei due.
Solo il mio colore.
Quale? Tutti.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
senza
Inviato: 25/4/2006 8:49  Aggiornato: 25/4/2006 8:49
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Rosso o nero?
più che come scrivente mi sento da dare un parere da pittrice sulla tua poesia ( teoria? ): perdonami, ma è veramente brutta...
sono rimasta un po' allibita, la tela è un insieme di macchie piatte ma senza nulla che le giustifichi.
mi viene in mente un'opera di scritte con tubi luminescenti esposta ( credo ) al MART, i tubi formano parole colorate, associate al loro opposto d'un colore diverso
arzy
Inviato: 28/4/2006 15:35  Aggiornato: 28/4/2006 15:35
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 10/12/2003
Da: Piacenza
Inviati: 1917
 Re: Rosso o nero?
Mi associo al commento di senza: a mia volta non condivido la costruzione che mi sembra piuttosto banale, basata sul concetto del Tao, il bianco che si contrappone al nero ma attenzione!

Il bianco ha in sè una parte di nero e il nero una parte di bianco.

Dove naturalmente il bianco rappresenta la vita e il nero la morte, ovvero l'uomo e la donna, il dritto ed il rovescio.

La tua proposta alla fine risulta un rifiuto del tutto sul quale prevale il tutto che naturalmente è più complesso del tutto e molto ma molto più variegato.

Insomma, giri in cerchio senza giungere a conclusioni particolari.

LeonardoC
Inviato: 29/4/2006 9:57  Aggiornato: 29/4/2006 9:57
Not too shy to talk
Iscritto: 1/12/2005
Da: Trebaseleghe (PD)
Inviati: 95
 Re: Rosso o nero?
Ciao, ho letto il tuo testo e penso che ci sia da lavorarci su.
Non è molto poetico, ad esser sinceri.
L'idea magari è anche buona però manca la musicalità e la sintesi....cioè, coi tanti pensieri che hai espresso forse varrebbe la pena giocare maggiormente sulle contrapposizioni e i parallelismi piuttosto che elencarli e basta. Anche perchè, così facendo, il tutto si riduce ad una sorta di elenco...
Indubbiamente ci sono cmq degli spunti interessanti, riferimenti storici e politici, ma da soli non bastano.
Interessante invece il messaggio che lanci nel finale, il non volersi accontentare di due sole possibilità, di due visioni prive di sfumature...il mondo è comlicato, d'altronde e i colori indubbiamente non sono solamente due così come non sono e mai saranno solo due le categorie a cui si possono ricondurre persone, pensieri, fede e ideologia.
Alla prossima
coffee
Inviato: 3/5/2006 9:43  Aggiornato: 3/5/2006 9:43
Not too shy to talk
Iscritto: 3/5/2006
Da: Ancona
Inviati: 57
 Re: Rosso o nero?
A dir la verità, senza offesa, non è che mi sia poi così tanto piaciuta, lungi da me l'idea di criticare, ma sembra più una sorta di filastrocca, l'ultimo pezzo poi sembra riprendere la canzone di Vasco, magari tu l'avevi scritta prima....se così fosse chiedi i diritti d'autore.
post-arte
Inviato: 3/5/2006 14:19  Aggiornato: 3/5/2006 14:19
Quite a regular
Iscritto: 6/7/2004
Da: Lady Musgrave Island
Inviati: 125
 Re: Rosso o nero?
L'apertura non era male, anzi!
Sembrava qualcuno ti prendesse per il bavero portandoti ad una scelta da fare in fretta, come a dire "da che parte stai?" dillo ora e subito, a tuo rischio e pericolo...emozionante, tanto che mi aspettavo qualcosa in cambio di tale scelta; la morte, oppure avere salva la vita.
Poi però quell'elenco...inutile direi all'economia della poesia A MIO MODESTO PARERE.

Poi alla fine chiami in causa altri colori come non sapessi più che pesci pigliare.
Non lo so, mi confonde. Non credo fosse il tuo obbiettivo. Ci sono degli abbinamenti originali e piace quando dici "Il grigio, almeno? Il beige?
Solo rosso o nero?
Solo buoni o cattivi?
O cattivi o buoni?" che riporta a prima, soddisfando un pò l'attesa, cosa succederà quando avrò scelto invece rimane un mistero...alla fine pare un ELENCO...no, non sembra tu abbia le idee chiare.
Per carità ognuno professa le sue idee ed io sono uno di quelli, ma almeno siano chiare...
Scusa per la sincerità ed a rileggerti. TUTTO CIO' E' IL MIO MODESTISSIMO PARERE E NULLA PIU'.

Pst-rt
Jurgen
Inviato: 6/5/2006 6:17  Aggiornato: 6/5/2006 6:17
Quite a regular
Iscritto: 17/11/2005
Da: Bolzano
Inviati: 117
 Re: Rosso o nero?
Ho letto il tuo commento e, per quanto l'abbia apprezzato poco, devo dire, allo stesso modo, che ci ho capito davvero poco. Voglio pensare - e lo sottolineo - voglio pensare che qualcosa debba essere chiarito dal sottoscritto, in modo che non ci siano interpretazioni - inconsapevolemente - parziali. Precisiamo un dato tecnico. Io non ho mai parlato di bianco, nel corso della poesia. Dove sta? Trovamelo! C'è il rosso e c'è il nero. Il rosso e il nero non sono il bene e il male. Nella mia lirica ho teso proprio a contraporre in maniera bipolare il rosso e il nero proprio per decostruire il bipolarismo che, alla fine, è molto politico. Quindi io non rifiuto il tutto. Io, alla fine, non rifiuto nemmeno il rosso e il nero. Il rifiuto di vedere la realtà solo col colore rosso o nero. C'è quindi il rifiuto di lasciarmi mettere un'etichetta, il rifiuto della dicotomia, il rifiuto dello schieramento forzato, il rifiuto del rifiuto. Decido, in altre parole, di guardare il mondo senza alcun condizionamento, che sia rosso o chi sia nero. NOn mi pare di non essere arrivato a conclusioni particolari. Certo, non definisco i colori che seguo. Ma il punto è proprio questo!! Riusciresti a definire chiaramente tutti i colori che esistono in natura. Io non ho la presunzione di definire la complessità. Io preferisco perdermi in quella complessità, che è la vita, piuttosto che vedere solo un colore o un altro e dimenticarmi degli altri. Per quanto concerne la poeticità vera o presunta della lirica, è vero quanto hai scritto! Si tratta infatti, di un pamphlet, di un'epigramma in cui pratico il verso assolutamente libero e senza utilizzare il verbo, in modo da rendere partecipe il lettore di una situazione statica, di una situazione senza movimento. Ci sono i pro e i contro, chiaramente. Su questi si può discutere...
Jurgen
Inviato: 6/5/2006 6:21  Aggiornato: 6/5/2006 6:21
Quite a regular
Iscritto: 17/11/2005
Da: Bolzano
Inviati: 117
 Re: Rosso o nero?
Che ci debba lavorare è verissimo!! La poesia non è il mio genere, ma non vuole essere una giustificazione, perché comunque lo pratico, e comunque voglio migliorarmi tantissimo anche qui, e consigli come i tuoi sono per me manna dal cielo. Ho lavorato, in questa poesia in particolare, che ti assicuro non ho comunque scritto di getto, ho lavorato sui temi, e ho lavorato anche su una forma poetica, per quanto il lavoro non sia, evidentemente, ancora concluso...
Grazie dei consigli...
Jurgen
Inviato: 6/5/2006 6:30  Aggiornato: 6/5/2006 6:30
Quite a regular
Iscritto: 17/11/2005
Da: Bolzano
Inviati: 117
 Re: Rosso o nero?
Sfatiamo 'sta cosa dell'elenco. Non è un elenco... E' una decostruzione pezzo per pezzo che opero tanto del rosso quanto del nero... Scegliere di non scegliere non significa non avere le idee chiare. Significa, appunto, scegliere di non scegliere, proiettarsi verso qualunque colore.... vivere a confine.... Citare gli altri colori era la mia intenzioni sin dall'inizio della lirica. Decido di non farmi tirare per la giacca. Buoni o cattivi... In realtà, non volevo dire che i rossi fossero buoni e i neri cattivi... Ho disposto buoni o cattivi in quel modo, solo perché l'ho voluto scrivere in quel modo. Lo ripeto. Le idee chiare sono nella scelta di non scegliere, nella volontà di essere se stessi, e non di scegliere un colore, non di diventare quel colore. Io non sono ne rosso ne nero. Che significa? Significa che voglio conoscere tutti i colori.
Professo - anche se professare è così brutto - delle idee in cui nessun colore sia escluso.
Ho apprezzato comunque moltissimo il tuo commento.
Jurgen
Inviato: 6/5/2006 6:45  Aggiornato: 6/5/2006 6:45
Quite a regular
Iscritto: 17/11/2005
Da: Bolzano
Inviati: 117
 Re: Rosso o nero?
Le filastrocche che ho letto io sono sempre state delle poesiole in cui si sistemano le parole in modo da produrre rime baciate. "Trenta giorni a novembre, con Aprile, Giugno, etc." è l'esempio classico della filastrocca. Da piccolo ero bravo a scriverle. In cinque minuti - a volte anche meno - ero capace di metter su delle poesiole con rime baciate e un bell'effetto musicale. Dove sono le rime nella mia poesia?? Ci sono?? Cavolo... volevo scriverla senza rime e ci sono ugualmente... che bello! Noto, nel tuo commento - che, precisiamo, apprezzo tantissimo, perché comunque hai dovuto perdere tempo per leggere la poesia e tempo per scrivere il commento; ne sono contentissimo - noto, nel tuo commento la volontà di non voler criticare, ma solo esprimere un parere. E' bella 'sta cosa, però, anzitutto volevo precisare che non offendi nessuno, nemmeno se mi dici che la mia lirica era un c... In quel caso, dovrò cogliere il messaggio che a te non è arrivato nulla. Se poi i messaggi di questo genere sono dieci, significa che ho sbagliato qualcosa... In ultima analisi, il Blasco... Mio Dio. Ammetto che la canzone a cui tu alludi, l'abbia ascoltata, ma credo che anche parecchia altra gente l'abbia sentita insieme a me. In ogni caso, io non sono un fan del Blasco... de gustibus. Leggo quindi una certa ironia in gran parte del tuo commento. L'ironia è l'arma degli intelligenti, della gente acuta che, nell'impossibilità evidente di voler offendere, o di non poter offendere qualcuno, dice il contrario di ciò che pensa. C'è poi la satira che caricaturizza alcuni aspetti della cosa trattata. Ho detto ironia? Mmh... Non so se sia più una satira sottile, la tua. In ogni caso... Con la filastrocca non c'hai preso assolutamente, nemmeno come sorta di filastrocca. Quanto al resto, piango. Ma non è colpa tua. Sono scemo io! Non ho capito nulla... Probabilmente avrai trascorso delle ore a leggere la poesia e poi, dopo un'attentissima analisi, hai prodotto un commento stringato, ma assolutamente esauriente. Eh, già! Solo che io non sono riuscito a cogliere l'essenza e... che dire... rido.
fiorderica
Inviato: 9/5/2006 9:21  Aggiornato: 9/5/2006 9:23
Vincitore I OzTorneoZen
Iscritto: 8/1/2004
Da:
Inviati: 879
 Re: Rosso o nero?
Accidenti, iniziare un commento con una particella negativa mi scoccia un po' !
Voglio precisare comunque che non mi soffermerò sulla forma, sullo stile, perché ritengo siano tuoi e solamente tuoi.
Come lettrice posso goderne o infastidirmi, ma non mi azzardo a confutarli.
Posso, dunque, solo esprimere ciò che mi ha prodotto la tua poesia: angoscia.
La martellante dicotomia nei tuoi versi mi lascia entrare nel tuo dubbio, che mi soffoca nell'angoscia, come se leggendoti ponga a me stessa le tue domande. Non trovo risposte, ahimé !
Non mi scandalizzerei, fra l'altro, se queste dicotomie avessero la forma della filastrocca o della canzone. Chi ha stabilito canoni precisi per l'espressività di proprie emozioni o sensazioni? Se esistono, mi piacerebbe conoscerli, in tal caso imparerei qualcosa di nuovo e forse rinuncerei a scrivere.

Ringrazio anche te, Jurgen, perché mi dai modo di partecipare a ciò che senti.

fiorderica
gooding
Inviato: 9/5/2006 10:38  Aggiornato: 9/5/2006 10:38
Just popping in
Iscritto: 13/3/2006
Da:
Inviati: 48
 Re: Rosso o nero?
Dunque, cercherò di essere franco...
la tua poesia complessivamente non mi è piaciuta molto. Non ho apprezzato molto la metrica, ne le ripetizioni dei colori nelle parti in cui raggruppi concetti legati al rosso o al nero.
Anche la conclusione è un po' contorta:
"il mio colore = tutti"
forse avresti potuto esprimere lo stesso concetto in modo più originale.

D'altra parte devo riconoscere la forza della poesia, e la tua capacità di far emergere angoscia e dubbio.

Dunque lavorerei di più sulla forma, dal momento che, personalmente, ho apprezzato la sostanza.
sadness
Inviato: 12/6/2006 18:28  Aggiornato: 12/6/2006 18:28
Just popping in
Iscritto: 9/6/2006
Da: Locarnese - Italia
Inviati: 6
 Re: Rosso o nero?
Iniziero il commento come meno mi va di fare..criticando un aspetto pignolo..
Il nero è una base..non reputarlo colore..

Non capisco come mai hai usato il rosso..vi sono più "cose" a cui comparare questo colore certamente..ma non capisco il motivo..
Sono pignola certamente ma dico cio che purtroppo penso..

In genere viene usato l'esempio "o nero o bianco" proprio perche il bianco è l'assenza di colore mentre il nero è il concentrato di tutti i colori..
Vi son certo varie teorie su cio che riguarda "l'assenza di colore del bianco" ma non staro qui a scrivere tutto cio..

In sè pero voglio comunque complimentarmi con te per cio che hai scritto..è molto bello certamente..

Non prendere a male le mie parole..son solo parole in fondo..

Un saluto by Sadness
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti2372
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 25 utente(i) online (4 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 25

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 2
Ieri: 6
Totale: 5530
Ultimi: SadyeHarde

Utenti Online:
Ospiti : 25
Membri : 0
Totale: 25
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it