logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Appunti & Incontri : In 5 righe
Inviato da LucaBaldelli il 5/3/2006 11:59:08 (1762 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter




Appunti & Incontri

di Remo Bassini

Leggo sul forum di ozoz una domanda (di Orange). Cos'è uno scrittore?

La domanda, riformulata, mi piace: chi è uno scrittore?

Qualcuno sa rispondere in 5 righe?




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Albero
LucaBaldelli
Inviato: 7/3/2006 17:11  Aggiornato: 7/3/2006 17:11
Home away from home
Iscritto: 21/10/2003
Da: vercelli
Inviati: 550
 Re: In 5 righe
non m'intrometto sulle definizioni.

le voci interiori. di lonewolfe.
allora.
io solitamente dico «scrittura viscerale».

se la trance creativa esiste io penso che la scrittura prenda il volo, appunto, tra burrasche e vento (e fantasmi) dalle voci interiori per poi approdare, dirattamente, alle mani: così facendo il primo lettore diventa lo scrittore.
un concetto, questo, più psicanalitico (la sublimazione) che letterario.
detto in altri termini: più sei «fuori» di testa (o di melone) e più riesci a tradurre i tuoi fantasmi in parole, in storie, in versi...
in altri termini ancora: il dolore e la sensibilità, specie se eccessiva, possono dare a chi scrive quel qualcosa di più?
io penso di sì.
suppongo che se dante si fosse sposato con beatrice sarebbe andato a fare le spesa alla coop di firenze, mica avrebbe perso il suo tempo a scrivere divine commedie.
se hikmet non fosse stato malato di cuore ed esiliato?
se dostoevskij e flaubert e antonio machado non avessero sofferto entrambi di mal caduco?
(alessandra buschi sostiene che i migliori scrittori siano gay: hanno in loro la sensibilità di entrambi i sessi. e non solo...)
sono andato fuori tema, lo so. ma l'argomento mi acchiappa: quando vado in qualche scuola e dico questo salta sempre fuori la fighettina che mi dice «e chi l'ha detto che per scrivere occorre aver sofferto o avere tanta sensibilità?».
solitamente non rispondo: ma vedo qualcuno che, invece, mi guarda e mi fa un cenno con la testa.
(ma non so mica se ho ragione io).
remo-bassini

Rispondi Autore Inviato
 Re: In 5 righe Sanchez 7/3/2006 17:20
    Re: In 5 righe solaris 8/3/2006 10:25
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti134101
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 9 utente(i) online (1 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 9

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 13
Ieri: 16
Totale: 5168
Ultimi: ZBrauer

Utenti Online:
Ospiti : 9
Membri : 0
Totale: 9
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2014 OZoz.it - P.I. 02878050737