logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



concorsi scaduti : Premio Azzeccagarbugli al Romanzo Poliziesco (scadenza 20/05/05)
Inviato da She-OZoz il 2/5/2005 19:20:00 (3106 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
concorsi scaduti

Gratuito
Regolamento organizzativo
La Provincia di Lecco e il Comitato Regionale dei Giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia, con il Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali della Provincia di Lecco, istituiscono e organizzano il Premio Azzeccagarbugli al romanzo poliziesco, relativo a opere di scrittori italiani, da assegnare a un’opera con le caratteristiche e secondo le modalità sotto indicate.

Art. 1
Possono concorrere al Premio le opere di narrativa poliziesca pubblicate per la prima volta in volume nel periodo 1° aprile dell’anno precedente – 31 marzo dell’anno in corso e regolarmente in commercio, i cui autori risultino viventi alla data della riunione di selezione (art.8). Non possono concorrere le opere di carattere saggistico.

Art. 2
In conformità a quanto previsto dal regolamento istitutivo del Premio, il Comitato di Gestione nomina la Giuria dei Letterati, formata da cinque componenti: tra gli stessi il Comitato di Gestione nomina il Presidente della Giuria. L’accettazione a far parte della Giuria comporta l’implicita accettazione del presente Regolamento; comporta inoltre la partecipazione agli eventi di cui agli articoli 8 e 12, nonché l’eventuale disponibilità ad intervenire ad altre iniziative collaterali organizzate nel corso dell’anno.

Art. 3
Il Comitato di Gestione nomina altresì un Comitato Tecnico, formato da tre persone, con lo specifico compito di stabilire l’ammissibilità o meno al Premio delle opere proposte, secondo quanto previsto del presente Regolamento.

Art. 4
Il Comitato di Gestione nomina infine una Giuria Popolare, composta da 60 persone da individuare nel mondo dell’imprenditoria, della scuola, delle biblioteche, dello sport e della società civile. Della Giuria Popolare non è possibile far parte più di una volta.

Art. 5
Ogni editore è invitato a segnalare alla Segreteria del Premio, che ha sede presso la Provincia di Lecco – Assessorato alla Cultura – corso Matteotti 3 – Lecco, un massimo di cinque titoli di opere con le caratteristiche di cui all’art. 1.

Art. 6
Gli editori di tali opere devono far pervenire alla Segreteria del Premio, entro i termini stabiliti, otto copie di ciascuna opera segnalata. Nel caso che l’opera non contenga nelle sue note tipografiche l’indicazione del mese e dell’anno di pubblicazione, tale indicazione deve essere fornita mediante dichiarazione scritta, resa dall’editore sotto la propria piena responsabilità. Se l’opera è stata pubblicata con uno pseudonimo, è necessaria una dichiarazione scritta in cui sia indicato il nome dell’autore. Le otto copie dell’opera devono essere inviate alla Segreteria del Premio a titolo gratuito e non verranno restituite. Gli autori che non volessero partecipare al Premio devono esplicitamente dichiararlo per iscritto alla Segreteria prima della Selezione.

Art. 7
Entro 10 giorni dalla scadenza fissata per l’arrivo delle opere alla Segreteria del Premio, il Comitato Tecnico deve riunirsi e verificare l’ammissibilità delle opere al Premio, sulla base dei requisiti di cui agli articoli 1, 6 e 8. Il giudizio del Comitato Tecnico è insindacabile.

Art. 8
La Giuria dei Letterati si riunisce entro la fine del mese di luglio per procedere alla selezione di una terna di finalisti. Possono essere scelte anche opere o autori che abbiano ricevuto altri premi. La seduta di Selezione è pubblica e si svolge secondo le modalità qui di seguito descritte (art.9).

Art. 9
Tutti i componenti la Giuria, compreso il Presidente, presentano con singoli interventi (il primo a parlare viene estratto a sorte e gli altri seguono secondo l’ordine alfabetico) un bilancio delle opere in concorso, soffermandosi in particolare sui titoli che ritengono più significativi. Ogni Giurato, compreso il Presidente, dichiara in maniera palese (il primo a fare la sua dichiarazione viene estratto a sorte e gli altri seguono secondo l'ordine alfabetico) le tre opere che ritiene meritevoli di comporre la terna, attribuendo alle stesse i seguenti punteggi in ordine decrescente: 5, 3, 1.
Vengono quindi prescelte, le opere che ottengono il maggior numero di voti: in caso di parità nei primi tre posti, verrà effettuata una successiva votazione, in cui ogni giurato voterà una sola tra le opere a pari merito. Il giudizio della Giuria è insindacabile.

Art. 10
Alle tre opere prescelte viene attribuito un premio in denaro del valore stabilito dal Comitato di Gestione in conformità alle modalità di cui all’art.5 del regolamento istitutivo del Premio. Tali opere devono fregiarsi del titolo “Premio Azzeccagarbugli al romanzo poliziesco - Selezione Giuria dei Letterati” e questa dicitura va riportata su un’apposita fascetta da realizzarsi secondo le modalità indicate dal Comitato di Gestione del Premio. La presenza nella terna dei finalisti del Premio comporta la partecipazione agli eventi correlati al Premio (tra cui la serata finale), nonché l’eventuale disponibilità ad intervenire ad altre iniziative. Un autore prescelto nella seduta di selezione non può ritirarsi. Nel caso ricusi il Premio, quest’ultimo viene devoluto in beneficenza.

Art. 11
Le tre opere prescelte vengono successivamente sottoposte alla Giuria Popolare. A tale scopo gli editori delle tre opere devono inviare, sempre a titolo gratuito, alla Segreteria del Premio 60 copie di ciascuna opera della terna. Ognuno dei componenti della Giuria popolare esprime in forma anonima la sua preferenza secondo le modalità indicate dal Comitato di Gestione.

Art. 12
Durante la serata finale, prevista nel mese di settembre/ottobre, l’opera che ottiene il maggior numero di voti dalla Giuria Popolare, viene proclamata vincitrice del Premio: in caso di parità di voti fra più opere, verrà effettuata una successiva votazione fino alla definizione del vincitore. L’opera vincitrice deve fregiarsi del titolo “Premio Azzeccagarbugli al romanzo poliziesco – Opera vincitrice” e questa dicitura va riportata su un’apposita fascetta da realizzarsi secondo le modalità indicate dal Comitato di Gestione del Premio.
All’opera vincitrice viene attribuito un ulteriore premio in denaro del valore stabilito dal Comitato di Gestione in conformità alle modalità di cui all’art.5 del regolamento istitutivo del Premio. Il premio, salvo cause di forza maggiore, deve essere ritirato personalmente dal vincitore. In caso di mancato ritiro, verrà devoluto in beneficenza.

Segreteria organizzativa:
Provincia di Lecco – Settore Cultura
Corso Matteotti 3, 23900 Lecco
Silvia Ponzoni tel. 0341-295477, fax 0341-295463
e-mail: premioazzeccagarbugli@provincia.lecco.it

http://www.provincia.lecco.it/homenews.php?IDNews=981




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti005
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 41 utente(i) online (3 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 41

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 5434
Ultimi: MaritzaNew

Utenti Online:
Ospiti : 41
Membri : 0
Totale: 41
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it