logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Pagina (1) 2 »
Letture Incrociate - Racconti : Occhi
Inviato da giudil il 9/2/2005 13:39:43 (1996 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

Gli occhi.
Non il naso, forse appena troppo imponente, diritto, con un crinale largo, e largo anche alla base sulle narici allungate, perfettamente simmetriche, profonde.
Non la bocca, ben disegnata, sobria, con un sorriso semplice, un po’ da bambina.
Non la statura, media, per una media corporatura. Una figura non proprio sottile, ma aggraziata e sempre mimetizzata in abbigliamento essenziale, rigorosamente nero.

Gli occhi.
O meglio non solo gli occhi, ma tutto il contesto in cui gli occhi si trovavano.
Una composizione inscindibile di un’iride assolutamente nera, brillante, un cavo orbitale profondo, cerchiato di un contorno di ciglia tracciate in archi decisi, tirati verso i lati del volto, seguiti nella stessa linea di fuga da sopracciglia anch’esse intense e decise, altri tratti di carbone.

Gli occhi.
Una fronte aperta, capelli lisci, neri lucidi, lunghi fino alle spalle.
Fin qui la statica. Ma non sarebbe sufficiente, non le renderebbe giustizia. Perché la vera magia non era nelle componenti anatomiche, ma nella loro... proiezione funzionale: lo sguardo. Ed in particolare nell’atto di sollevare lo sguardo, mantenendo spalle e collo leggermente piegati in avanti, su un libro, nella biblioteca dove Qwe, ogni giorno, la vedeva.
In quel movimento la linea inferiore di contorno degli occhi, ben più arcuata di quella superiore, lasciava languidamente scoperto un ampio spazio di bianco, mentre l’iride, orientata verso l’alto per la posizione del volto, si fondeva, nascosta in parte, con la grotta formata da ciglia e sopracciglia, in un unico tratto di nero su bianco, un’essenziale monocromia intarsiata di ebano su opale.

Qwe poteva stare delle ore ad aspettare quello sguardo.
Con un libro qualsiasi aperto sul proprio banco, un paio di tavoli più in là, faceva vagare la propria attenzione primaria sulle singole parole stampate, saziandosi del loro semplice suono, mentre nello sfondo del suo campo visivo inquadrava la figura della ragazza china su un libro. Utilizzava per questa caccia allo sguardo una tecnica che aveva appreso dalla sua passione per l’astronomia e per lo studio del cielo profondo, quella della “visione distolta”. Aveva da tempo scoperto che le stelle più luminose del cielo sono anche le meno interessanti e che possono in realtà oscurare oggetti meravigliosi ben più lontani e dotati di luminosità più tenue. Per visualizzare galassie e nebulose, o altri oggetti di magnitudine inferiore a quella visibile, gli studiosi del cielo usano fissare un punto fittizio nelle vicinanze del vero oggetto dell’osservazione, per poi concentrarsi nel reindirizzare la visione, ma non lo sguardo, su di esso.

Lei era proprio come un oggetto di cielo profondo, sfuggente ai più, e non così bella da sostenere un primo piano da protagonista. Ma abituando l’occhio alla penombra della biblioteca, e riempiendo coscienza ed attenzione con gli inutili arabeschi stampati nel libro che aveva fra le mani, ecco che la sua bellezza si materializzava lì in secondo piano, delicatamente, quasi in controluce.

Una lieve scossa, appena un’onda di riflessi nei capelli della ragazza, ed il fondo visuale di Qwe si predisponeva a cogliere un’altra istantanea.
Attendeva che a quel primo segno di insofferenza seguisse un nuovo, momentaneo risveglio. Era come attendere che cadesse una goccia, che si andava formando sull’apice di una foglia, al mattino. Annunciata, ma sempre nuova, forse l’ultima.

Una mano passata sui capelli, per sistemarli dietro un orecchio, un’alzata di spalle, talvolta uno sbadiglio, e poi succedeva di nuovo.

Lo Sguardo.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
Pagina (1) 2 »
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
niabi
Inviato: 9/2/2005 23:02  Aggiornato: 9/2/2005 23:06
Home away from home
Iscritto: 3/7/2004
Da: dove sorge sempre il sole
Inviati: 969
 Re: Occhi
Giu...perchè?
Sarei andata avanti ore a leggere di questi due, bella e oscura l'immagine di lei, appunto.
Da questa frase in poi:
"La biblioteca consisteva in un’antica cripta ..." ho pensato: "ecco qui che cambia tutto!", infatti.
Non che fosse prevedibile, ma tutta quella curiosità doveva pur portare a qualcosa.
Però il finale mi ha lasciato con qualche dubbio, e un pochino d'impressione
Una domanda...scegli apposta quel nome (Qwe), seguendo la successione dei tasti sulla tastiera, o ti affidi a quelli per non dover scegliere?
Non che sia importante, semplice curiosità...perchè ha un suo fascino.
Lo rileggerò, è scritto bene ma mi è sfuggito qualcosa, ne sono sicura.
Ora spero solo di non fare brutti sogni
scribo
Inviato: 10/2/2005 9:09  Aggiornato: 10/2/2005 9:09
Just popping in
Iscritto: 28/12/2004
Da:
Inviati: 35
 Re: Occhi
scrivi molto bene, sei bravo nelle descrizioni e avvincente nel racconto, ma ahimè non credo di averne capito il finale. Mi serebbe piaciuto che lo avessi reso più chiaro. Sono incuriosita. A rileggerti. E complimenti per l'osservazione di Niabi sulla successione delle lettere sulla tastiera.
senza
Inviato: 10/2/2005 10:45  Aggiornato: 10/2/2005 10:45
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Occhi
non che mi sia chiarissimo quello che è successo, vabbè farsi risucchiare da un libro è una cosa abbastanza normale ma non capisce perchè il protagonista dovesse sentirsi più vecchio...
comunque, il racconto è scritto molto bene, però non mi piace, mi sembra troppo costruito artefatto eccetera, specialmente la prima parte quando descrivi la ragazza, certo avrà avuto uno sguardo straordinario ma quasi una pagina è un po' troppo, vediamo se mi spiego: vedere due occhi guardarti da delle emozioni molto grandi a volte, ma leggerne no... ed essendo quell'incontro di sguardi rapido forse una descrizione più corta, che cogliesse la brevità ma l'intensità del momento sarebbe stata migliore
un punto a tuo favore se citi il cielo, eppure non l'hai spiegato benissimo
ma quello che mi convince di meno è lo svolgersi della storia, cambi ritmo cambi modo di descrivere, troppo e troppo in fretta
ripeto scritto bene, però non mi è piaciuto molto
paoletta
Inviato: 10/2/2005 17:20  Aggiornato: 10/2/2005 17:20
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 27/12/2004
Da: torino
Inviati: 120
 Re: Occhi
Non trovo che lo spazio dedicato alla descrizione dello sguardo sia troppo, è solo e semplicemente un sogno, chi non ha desiderato in vita sua di essere uno sguardo come quello?
Il finale però non mi piace molto, ammesso che sia corretta l’interpretazione di lei risucchiata in un libro, non mi soddisfa (ed effettivamente non vedo altra soluzione!), piuttosto avrei preferito che lui non avesse avuto il coraggio di andare, ci sarei rimasta un po’ male ma avrei preferito, non so, forse hai dato una conclusione fantastica ad un racconto che non aveva tale accezione, mi sembra.
Però ha ragione Niabi, sarei rimasta ore a leggere questo racconto!
Cavolo da che volevo dirti che mi è piaciuto ora sembra il contrario! Bè te lo dico nel modo più semplice…mi è piaciuto!!Però spiegaci il finale e il nome!
A presto
vexia
Inviato: 11/2/2005 18:13  Aggiornato: 11/2/2005 18:13
Home away from home
Iscritto: 26/1/2004
Da: Spello
Inviati: 873
 Re: Occhi
ok... tutta la descrizione iniziale, anche se sembrava abbastanza statica (ma molto ben fatta) doveva portare assolutamente a qualcosa...ma cosa?
nemmeno io ho ben capito il finale...risucchiata dal libro? e perchè?
lo so, forse sono troppo in cerca di spiegazioni ed interpretazioni, quando leggo... non mi piace che i racconti mettano ansia di scoprire come va a finire, e poi...
forse sono io a non capire...
potresti illuminarmi?
ciao giu
strammaio
Inviato: 11/2/2005 21:47  Aggiornato: 11/2/2005 21:47
Home away from home
Iscritto: 21/10/2004
Da: Roma
Inviati: 882
 Re: Occhi
Uhm… mi è piaciuta molto la descrizione dello sguardo e degli occhi di “Lei”, l’ho trovata personale. Mi è piaciuto seguirla nel luogo buio (e i rapidi cenni sui dubbi del ragazzo mi hanno detto molto di Qwe (Qwertyuiop….!) ma il finale m’ha lasciato l’amaro in bocca: da te m’aspettavo tutt’altro!?
Due frasi stonano: all’inizio: era la statica (uhm?!) e alla fine, quel “tuffandosi nel tardo pomeriggio…” (per tuffarsi…?!). Giudil, non è che per caso questa descrizione fa parte di un’opera e un’idea più ampie e che per testarle hai interrotto il racconto così???!!!


PS: Ma perchè questo racconto è stato commentato sol oda femminucce?
giudil
Inviato: 12/2/2005 8:02  Aggiornato: 12/2/2005 8:02
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 16/7/2004
Da:
Inviati: 201
 Re: Occhi per le mie... lettrici

Nulla sfugge al fuoco... incrociato di LI.
Potrei anche non rispondere viste le perfette analisi dei commenti, se non fosse che una così deliziosa (il femminile è d'obbligo) audience non può essere lasciata insoddisfatta (nella curiosità).
Il nucleo di questo pezzo è uno sguardo, e l'attrazione quasi-feticistica che esercita sul protagonista maschile.
Esattamente da "la biblioteca consisteva..." (eheh Nia, per te sono ormai un libro aperto ) ho dopo qualche tempo tentato un (non riuscito, lo so) incapsulamento in un racconto br..utto.
Beh, credo che recupererò qualcosa e butterò il resto...
Grazie degli utilissimi e graziosi commenti.
Ciao a tutt..e.
Giu

x Senza: troppo una pagina per descrivere uno sguardo? Forse non ti è ancora mai capitato quello giusto... (o forse non ti è piaciuto come l'ho fatto io )

PS: Qwe è nato come "protagonista generico abbozzato" (in Quella bianca signora è addirittura Qwerty e Qwe come abbreviazione) per poi conquistare dignità di personaggio in scritti successivi. Qwe sta a "Tizio"...come la tastiera sta alla penna . Ormai gli sono affezionato...
il_corvo
Inviato: 12/2/2005 8:17  Aggiornato: 12/2/2005 8:17
Home away from home
Iscritto: 30/11/2004
Da: Carpi (mo)
Inviati: 949
 Re: Occhi per le mie... lettrici
Scrivi molto , ma molto bene. Veramente! Addirittura mentre leggevo, mi chiedevo se avevi una ragazza che ti stesse facendo da modella per poter cogliere particolare del genere. Angolazioni, porzioni di bianco...senza parole!

Però non l'ho letto tutto...dopo un po' m'ha stancato.
arzy
Inviato: 13/2/2005 11:27  Aggiornato: 13/2/2005 11:27
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 10/12/2003
Da: Piacenza
Inviati: 1917
 Re: Occhi
magistrale

magistrale

magistrale

la descrizione dello sguardo, magistrale

magistrale

lo sviluppo per piani successivi, magistrale

magistrale

la focalizzazione dei dettagli avvicinati con uno zoom, magistrale

magistrale

il fantastico magistrale finale magistrale, magistrale

magistrale

magistrale

magistrale

(saluto a Vossia, Gran Maestro d'arte letteraria e di narrazione)

magistrale

magistrale

magistrale

all'infinito, magistrale

ora e sempre, magistrale
fernet
Inviato: 15/2/2005 11:43  Aggiornato: 15/2/2005 11:43
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 18/12/2003
Da: Milano
Inviati: 311
 Re: Occhi
... non sono un'amante delle storie troppo contemplative, ma quando uno sguardo è così ben descritto, è più avvincente di un thriller... perchè ci devi mettere un finale fantasy-horror-chissacosaltro? OK, Ok. ho letto la tua spiega e la risposta è già lì, ma caspita, questa è una storia d'amore ... magari si incontrano, magari no, magari resta solo uno sguardo, magari diventa qualcos'altro ... ma quando hai un brano incompleto ma così bello, tienilo per qualcosa di prezioso, per un'altra idea bella, non per nobilitare un pezzo di carbone...

(ma era carbone, poi? Perchè non è che si capisse tanto bene cos'era...)
a rileggerti F
scribo
Inviato: 15/2/2005 16:32  Aggiornato: 15/2/2005 16:32
Just popping in
Iscritto: 28/12/2004
Da:
Inviati: 35
 Re: Occhi
si, probabilmente la descrizione della ragazza troppo particolareggiata, ma sono molto difficile nell'andare avanti nelle letture, per cui se l'ho letto tutto, vuol dire che mi ha preso, sei riuscito a tenermi sul filo della curiosità, ed è questo che conta nella stesura di un testo più di ogni altra cosa a mio parere. Sul finale avrei da obiettare che non corrisponde a ciò che mi sarei aspettata.
Shoen
Inviato: 21/3/2005 17:28  Aggiornato: 21/3/2005 17:28
La principessa dei Saiyan
Iscritto: 2/11/2003
Da: Prateria australiana
Inviati: 3529
 Re: Occhi
E’ sempre imbarazzante doverlo dire... Non ho capito il finale... Alla fine la donna viene risucchiata da un libro? Se è così, senza dubbio questa è la storia dell’amore platonico finito nel modo più originale che abbia mai letto! Come sempre scritto molto bene, si legge con piacere. Non so se il dubbio sul finale dipenda dal fatto che sia poco chiaro o da me che sono un po’ ebete, però ho riletto il passo più volte e ancora non capisco bene...
matemati
Inviato: 19/4/2005 20:57  Aggiornato: 19/4/2005 20:57
Home away from home
Iscritto: 13/1/2004
Da: Firenze
Inviati: 1790
 Re: Occhi
Ma come
Scusa se mi permetto di criticare con un ritardo così lungo...ma accidenti, il finale mi ha spiazzato.
Tutto il brano precedente è molto bello, sei riuscito ad andare avanti per una pagina e mezzo parlando solo dello sguardo di una ragazza: hai preso un particolare comune e ne hai fatto l'oggetto di una descrizione poetica, perfetta e preziosa in ogni dettaglio: una "prosa d'arte", direi.
Poi dai una svolta finale stile "horror" di cui non riesco a capire il senso. Ho pensato fosse solo l'inizio di una storia più lunga: ma in tal caso, dovresti riuscire a mantenere il livello elevato con cui hai cominciato, non è facile.
Se invece la storia è tutta qui...boh, ripeto che il finale mi lascia perplesso.
Poi...ti è scappata un'espressione colloquiale (farla finita) che stride col registro generale.

Però sai scrivere, altro che! Non che lo ignorassi...
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti510257
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 19 utente(i) online (1 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 19

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 5
Ieri: 27
Totale: 5656
Ultimi: AGLAundrea

Utenti Online:
Ospiti : 19
Membri : 0
Totale: 19
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it