logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Pagina (1) 2 3 4 5 »
Letture Incrociate - Racconti : Un abbraccio dal passato
Inviato da niabi il 31/1/2005 14:28:06 (1995 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

La borsa che porto nella mano sinistra pesa molto più di quella che ho nel lato opposto; infatti, più volte, sulla rampa delle scale, perdo l’equilibrio finendo appoggiata alla parete. E allora sorrido, ricordando quando mi sono trasferita in questo palazzo incurante di quanta fatica mi sarebbero costati tutti questi scalini.

Una breve sosta e poi riprendo la salita con più slancio, ma solo perché sono quasi arrivata davanti alla porta di casa.
Appoggio in terra la borsa più leggera per recuperare il mazzo di chiavi; se posassi l’altra, non avrei più la forza di riprenderla.
Non mi piace mai far sentire il mio arrivo. Preferisco intrufolarmi in un attimo, bello o brutto che sia, e cogliere le emozioni che un semplice momento può regalarmi…belle o brutte che siano.
Poso la borsa e l’altro macigno sul tavolo della cucina, sento la sua voce.
Tra me e me, penso che stia ripetendo a voce alta qualche pagina di storia. Lo fa sempre, e solo con storia. Fa fatica a ricordarsi di avvenimenti che non ha vissuto e che, quindi, non potrà mai capire fino in fondo. Questa è la sua spiegazione quando gli chiedo il motivo del suo rifiuto per quella materia.
Appendo il giubbotto e la sciarpa sfrangiata e variopinta all’attaccapanni. No, non mi sembra più storia.
Mi avvicino in silenzio, roba da far prendere un colpo a qualcuno…ma non a lui, che ormai mi conosce.

“Pesto foglie cadute, ce n’è un’infinità. Un’interminabile distesa di colori, alcuni ancora fragranti, altri ormai spenti…senza più la minima reazione sotto ai miei piedi con…”

“Jaco, ciao.”

“Mamma! Ci fosse una volta che ti sento rientrare…” accartoccia, con noncuranza e con aria indifferente ma allo stesso tempo imbarazzata, quel foglio contenente quello che ho sentito. Si alza e mi posa il solito bacio volante, passandomi accanto.

“Che c’è?”

“Niente!” evidentemente, avere appena trentadue anni, e un figlio di sedici, non conferisce al mio sguardo quel giusto tono indagatore e prettamente materno.

“Vuoi sapere che c’è? Va bene, te lo dico! Però mettiti seduta, perché guarda che è una cosa lunga eh!” non so se essere divertita di fronte a quel ragazzo con i capelli un po’ troppo dritti, rispetto al solito, oppure in pensiero per mio figlio. Bel contrasto!

“Mà…c’è che la vita è una merda! Ecco cosa c’è.”

“Jacopo!”

“Sei stupita? Beh, mi sa di no! Dovresti averlo già scoperto…” ci guardiamo confusi un attimo, e scoppiamo a ridere.

Probabilmente un’altra mamma lo avrebbe rimproverato per quanto appena detto. A me non va, soprattutto a me non va proprio fargli credere e illuderlo che potrebbe essere il contrario.

“…e quale sarebbe il motivo che ti ha fatto arrivare a questa conclusione?”

“Il motivo? Vari…” riprende a ridere, ma in un attimo ritorna serio.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
Pagina (1) 2 3 4 5 »
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
scribo
Inviato: 31/1/2005 16:41  Aggiornato: 31/1/2005 16:41
Just popping in
Iscritto: 28/12/2004
Da:
Inviati: 35
 Re: Un abbraccio dal passato
Immagino che Martina sognasse ad occhi aperti un figlio che ripete ma che non ha mai fatto nascere. Una macchietta scura costa tutte le emozioni del mondo e io credo che tu con questo racconto abbia colto il travaglio di tante donne che prima di essere donne sono sempre e rigorosamente madri. Le emozioni non si commentano.
A rileggerti
daniel
Inviato: 31/1/2005 18:36  Aggiornato: 31/1/2005 18:36
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 28/6/2004
Da:
Inviati: 779
 Re: Un abbraccio dal passato
Felice che tu l'abbia postato...
Hai reso perfettamente l'idea,
tra realtà e fantasia
rimorsi e rimpianti.
Scelte negate o subite.
La speranza alla fine si riaccende
in un abbraccio dal presente
o dal passato.
Nel perdono a Maria Sole
O forse nel perdono a se stessi.
Il resto lo sai già.
Un bacio
Dani
niabi
Inviato: 31/1/2005 20:24  Aggiornato: 31/1/2005 20:24
Home away from home
Iscritto: 3/7/2004
Da: dove sorge sempre il sole
Inviati: 969
 Re: Un abbraccio dal passato
Magari non ce n’è bisogno, però ci tengo a precisare che il racconto non si riferisce a una mia esperienza, e proprio per questo motivo non vorrei né ferire né disturbare qualcuno, non è mia intenzione.

Grazie per i primi commenti, preziosi come sempre.
paoletta
Inviato: 1/2/2005 11:49  Aggiornato: 1/2/2005 11:49
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 27/12/2004
Da: torino
Inviati: 120
 Re: Un abbraccio dal passato
Che bello Sonia, mi sono commossa davvero. Hai descritto un bel personaggio, molto dolce, sei riuscita a parlare di un argomento delicato trasmettendo comunque una forte serenità. Penso sia il pregio di questo racconto, quello di riuscire a trasmettere emozioni (dovrebbe essere il pregio di tutti a mio parere e tu qui ci sei riuscita bene). Ho trovato la descrizione di alcuni momenti un po' superflue, ma non fastidiose, altre volte (penso a Denis che sostituisce i chiodini) hai evocato immagini molto intense. è stato un piacere leggerti!
Manuel
Inviato: 3/2/2005 11:06  Aggiornato: 3/2/2005 11:11
Home away from home
Iscritto: 23/2/2004
Da: Cagliari
Inviati: 1219
 Re: Un abbraccio dal passato
Bellissimo Sonia.
Una storia toccante.
Dopo aver letto la filastrocca, mi è venuto un piccolo brivido , sei riuscita ad emozionare e a rendere al meglio tutti i momenti vissuti dai personaggi.
Il finale non mi ha sorpreso, ma mi ha reso tanto felice, come togliersi un peso dalla coscienza.
L'argomento principale della storia rimane sempre in maniera impeccabile al centro dell'attenzione, senza mai stancare.
Complimenti!
erica
Inviato: 3/2/2005 13:29  Aggiornato: 3/2/2005 13:29
Quite a regular
Iscritto: 26/8/2003
Da: Vicenza
Inviati: 146
 Re: Un abbraccio dal passato
Complimenti veramente!!
Concordo con Paoletta sul pregio della "serenità", e non ti nascondo che m'è scappata un lacrimuccia (ma è anche vero che io sono quella che non riesce a leggere di un bacio senza cercare di saltare velocemente le due righe che seguono).
Mi è piaciuto dalla prima all'ultima parola.

Ho capito solo alla fine che Denis proprio non parla e a quel punto mi era chiaro il finale... Vorse avrei approfondito di più questo aspetto, oltre la frase che lo introduce all'inizio, ma solo perchè lo ritengo un personaggio centrale. Tra la "macchiolina" e il bambino nato e felice, c'ho messo Denis.
In ogni caso, anche senza questo, è molto molto bello!
FabSer
Inviato: 3/2/2005 14:33  Aggiornato: 3/2/2005 14:33
Just popping in
Iscritto: 3/2/2005
Da:
Inviati: 2
 Re: Un abbraccio dal passato
Un racconto ben scritto, di grande "semplicità" e al tempo stesso profondità incredibile, ma soprattutto emozionante. Sono stato attratto dal suo titolo ben augurante perchè ho sempre creduto che per vivere bene il presente occorre prima "vivere" bene il proprio passato. Un complimento sincero a Niabi.
meletta
Inviato: 3/2/2005 14:50  Aggiornato: 3/2/2005 14:50
Not too shy to talk
Iscritto: 21/12/2004
Da: Roma
Inviati: 63
 Re: Un abbraccio dal passato
Tutto quello che c'era da dire l'hanno gia' detto! Anche per me una lacrimuccia....molto toccante!
Brava Niabi!!!
senza
Inviato: 3/2/2005 16:05  Aggiornato: 3/2/2005 16:05
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Un abbraccio dal passato
devo dirti che mi è piaciuto abbastanza e che mi ha coinvolta per i fatti raccontati, un tema difficile, sopratutto da vivere
senza scendere nel merito
se vuoi un consiglio prova magari a tagliare un po' l'inizio e anche la parte dell'arrivo dei bambini, credo siano cose superflue
a parte il fatto che non mi piacciono i bambini ( tantomeno quelli che si chiamano con nomi stranieri (( per fortuna non era Kevin, brr brividi ))) Denis invece sì, anche se mi sarebbe piaciuto intuire il motivo del suo silnezio e magari qualcosa in più del suo carattere ( che poteva assomigliare a quello di Jacopo? ), anche se, mi riesce difficile immaginare un sedicenne che vada così daccordo con la madre perchè anche se giovane rimane sempre sua madre ( se fosse un'altra persona, l'amicizia sarebbe stata già più comprensibile )
vexia
Inviato: 3/2/2005 19:43  Aggiornato: 3/2/2005 19:43
Home away from home
Iscritto: 26/1/2004
Da: Spello
Inviati: 873
 Re: Un abbraccio dal passato
era da un po' che puntavo questo racconto e che volevo leggerlo, ma solo stasera ho trovato il tempo...lo volevo leggere per due motivi:
1) ha un titolo molto simile a un mio racconto
2) ho letto altri racconti tuoi e mi sono molto piaciuti...
e devo dire che non mi hai deluso affatto, anzi, la lacrimuccia è scivolata giù anche a me...
hai una scrittura molto delicata, non noiosa, appassionante, senza essere neanche troppo poetica...in sintesi, mi piace come scrivi!

si era capito?
Lebeg
Inviato: 4/2/2005 13:19  Aggiornato: 4/2/2005 13:19
Home away from home
Iscritto: 9/8/2004
Da: Livorno
Inviati: 947
 Re: Un abbraccio dal passato
Ciao Niabi
Ho finito or ora di leggere il tuo racconto, e l'ho gradito molto.

Soprattutto la prima parte, con quella troncatura improvvisa, la vita che Martina sognava, i problemi del figlio, e un istante dopo si scopre che era tutto un pensiero, un sogno, un desiderio. Davvero bello.

Il resto è commovente, sebbene più lineare e con meno sorprese, quindi a mio parere un poco meno interessante. Io l'avrei lasciato anche un poco meno esplicito, senza eccessive spiegazioni, ma questa è solo follia

Davvero molto bello, complimenti

A rileggerti
niabi
Inviato: 4/2/2005 21:02  Aggiornato: 4/2/2005 21:02
Home away from home
Iscritto: 3/7/2004
Da: dove sorge sempre il sole
Inviati: 969
 Re: Un abbraccio dal passato


Che spavento tutti questi commenti...ho pensato: l'ho combinata grossa, ho scatenato un putiferio
Beh, grazie a tutti!

(Un abbraccio a Daniel e a Matemati, voi sapete perchè...)
lamù
Inviato: 9/2/2005 9:40  Aggiornato: 9/2/2005 9:40
Home away from home
Iscritto: 27/10/2003
Da:
Inviati: 1409
 Re: Un abbraccio dal passato
Niabi la devi smettere di farmi commuovere! Anche qui c'è la tua grazia, i protagonisti dei tuoi racconti hanno sempre questa capacità di avere vite per quanto dolorose, lievi. Trasmetti sempre molta serenità raccontando attimi molto intimi e naturali e questo è veramente un bel pregio. Mi è piaciuto molto l'inizio con quel figlio immaginato, un bel colpo di scena che mi fa entrare nella protagonista.
Però i puntini di sospensione, che proprio ti piacciono eh! io nellla frase finale non li avrei messi
lamù
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti207191
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 23 utente(i) online (3 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 23

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 20
Ieri: 36
Totale: 5647
Ultimi: churchdram

Utenti Online:
Ospiti : 23
Membri : 0
Totale: 23
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it