logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Pagina (1) 2 3 4 5 »
Letture Incrociate - Racconti : Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
Inviato da niabi il 16/10/2004 17:17:37 (1832 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

“Giulia, per oggi non riescono a riparare niente. Avvisa Leo e Sandra e andate a casa, resto io qui fino a quando non finiscono…”

“Va bene.”

Leonardo trasuda gioia da tutti i pori, olfattivi e visivi. Stasera c’è Roma – Milan, no. Lui non va allo stadio. E non è solo per la lontananza. A lui basta beccarsi il posto migliore a casa del suo amico Pole - non ho ancora capito il suo vero nome -, di fronte al televisore al plasma di trentadue pollici e più.
Sandra, invece, passerà a prendere i suoi due figli in anticipo dalla suocera e li porterà al parco.
Sembra più entusiasta Leonardo che Sandra. E questo mi fa uno strano effetto.

Leonardo ha diciannove anni e Sandra ne ha trentuno. I dodici anni che li separano sembrano troppi per riuscire a farli andare d’accordo.
Mi trovo tra loro, come età e non solo, esattamente a metà strada.
Riesco così a guardare, spensieratamente, indietro verso Leo ed anche avanti, con preoccupazione, verso Sandra.
Ma ogni giorno è sempre più difficile cercare di far comprendere all’uno e all’altra i rispettivi punti di vista e le logiche differenze. Così sono la preferita di entrambi. E, anche se sono dei colleghi di lavoro, sono anch’io legata molto a tutti e due.

Sono appena le sedici e trenta, fatico a crederci! Ben due ore prima rispetto al solito orario di uscita. E poi settembre è proprio un gran bel mese! Mi sa che è il periodo dell’anno che preferisco…mille colori mischiati accuratamente, senza sbavature, senza sfumature azzardate.
Decido di lasciare la statale e di prendere la strada che taglia per i boschi, in questo periodo dell’anno lo faccio spesso, proprio per poter ammirare il rosso fuoco di alcune foglie ed il giallo acceso, seppur già spento, di altre.
Se poi, in cima, ci fosse anche un bel tramonto a specchio sul lago…beh! Non potrei chiedere altro.

Ma per il tramonto è ancora presto.

Bell’idea da una parte, pessima dall’altra…perché ho impiegato parecchio per immettermi nuovamente sulla statale tra le auto incolonnate.
Penso a cosa potrei preparare per stasera, e decido di farlo meglio entrando al supermercato in fondo alla discesa alberata.
I surgelati li scarto, prima di arrivare a casa vorrei passare anche dal fiorista.
Non c’è nessuna ricorrenza particolare, mi è venuto semplicemente in mente di portarmi un po’ di colore a casa.
Alla fine mi ritrovo alla cassa con l’occorrente per preparare la pasta al forno, tutti quei prodotti li avrei sicuramente trovati anche a casa. Ma è per sicurezza, perché ho proprio voglia di pasta al forno.

Ancora auto, ancora foglie che abbandonano, danzando nell’aria, il loro rifugio.

All’improvviso sembra che qualcuno abbia spento l’ultima luce rimasta, il cielo diventa cupo e minaccioso, ma tengo fissa l’idea di passare prima dal fiorista.
Entro nella via di casa e sono contenta di trovare il mio solito parcheggio libero, anche agli oggetti inanimati e ad alcune situazioni astratte alla fine uno ci si affeziona.
Entro di corsa nel negozio dei fiori senza prendere l’ombrello, anche se ormai piove fitto fitto.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
Pagina (1) 2 3 4 5 »
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
solaris
Inviato: 18/10/2004 14:18  Aggiornato: 18/10/2004 14:18
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
cara niabi
la mia lettura è stata piacevolmente precedente a questa pubblicazione..
se n'è parlato in shout quindi non ti voglio annoiare con le mie chiacchiere ancora

ti faccio i miei complimenti
e spero in qualche maniera di poterti essere tornato utile..

buon tempo

A.
daniel
Inviato: 18/10/2004 14:30  Aggiornato: 18/10/2004 14:30
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 28/6/2004
Da:
Inviati: 779
 Re: Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
NIABI...è sempre un piacere.
Non riuscivo a capire quel passaggio, "non ho nessun...." ecc, poi l'ho visto nella maniera giusta. Scegli sempre dei temi...toccanti, umani e riesci a renderli veri.
Delusione,rabbia, inutilità.....
Ma in fondo è solo un sassolino nella scarpa. Come tanti, come tutti.
Qualcuno lo toglierà. Spero.
Brava.
Un Bacione
Dan
Forever
Inviato: 18/10/2004 17:27  Aggiornato: 18/10/2004 17:27
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 24/7/2004
Da: Roma
Inviati: 1979
 Re: Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
Racconto piacevole in cui la quotidianità è descritta con grande semplicità e viene poi stravolta dall'imprevisto. Tutto allora diventa veloce, convulso, confuso. Dialoghi e narrazione azzeccata, un racconto che lascia una punta di amarezza e una frase ad effetto da ricordare: "Cercano di ricomporsi ed è ancora più fastidioso perchè il loro ricomporsi è il mio disfarmi". Molto brava Niabi!
buba76
Inviato: 20/10/2004 15:37  Aggiornato: 20/10/2004 15:37
Not too shy to talk
Iscritto: 18/5/2004
Da:
Inviati: 56
 Re: Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
Brava, Niabi!
Sei riuscita a descrivere una scena che tanti libri e film hanno proposto, senza cadere nel banale.
E tanto più è amara la conclusione, quanto vado indietro accompagnando Giulia nei preparativi,
in quel suo pregustare una certa sera, libera dal lavoro, ammantata di sorpresa, quasi una prova di felicità.
E invece...

B.
matemati
Inviato: 20/10/2004 23:00  Aggiornato: 20/10/2004 23:12
Home away from home
Iscritto: 13/1/2004
Da: Firenze
Inviati: 1790
 Re: Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
Cara Sonia, ribadisco i pregi che altri hanno notato (il simbolismo del sassolino, la resa originale di un avvenimento anche troppo comune) e aggiungo i complimenti per la vivacità della narrazione, che avviene anche grazie al buon uso di particolari come i personaggi di contorno e i colori.

Allora permettimi qualche appunto formale:
Citazione:
guardare, spensieratamente, indietro verso Leo ed anche avanti, con preoccupazione, verso Sandra.


suona male, penso che dovresti scambiare di posto qualche parola e risistemare le virgole.

Citazione:
Non sembra stupita di vedermi a quest’ora. Che stupida!


Due parole quasi uguali così vicine: nonono!

Citazione:
Imprimo ogni particolare egregiamente, un ottimo lavoro di memorizzazione direi.


Non l'ho capita

Citazione:
non ero pronta a trovarmi qualcuno ad ostacolare la mia disperata fuga.


Due infiniti e due pronomi di 1^ persona in successione: si può evitare e suonerebbe meglio.

Citazione:
quegl'occhioni neri


"gli" si può apostrofare solo davanti a "i", e meglio non farlo neanche in quel caso.

E un'ultima cosa (poi basta, sennò ti rompo troppo): il colore blu dei commenti incisi non risulta in una copia, è meglio usare un altro carattere o formato sennò si perde la differenza.

Salutoni,
mate.
fernet
Inviato: 21/10/2004 12:59  Aggiornato: 21/10/2004 13:00
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 18/12/2003
Da: Milano
Inviati: 311
 Re: Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
Bello, ben raccontato, ben terminato, forse solo accorciabile un pochino (ma lo dico con la testa... leggendolo non ho notato la lunghezza).
Vorrei darti commenti più "distruttivi/costruttivi", ma anche cercandoli, non ci trovo difetti che li giustifichino.. (anche perchè Mate ha sviscerato tutto lo sviscerabile) ancora brava !
F
niabi
Inviato: 22/10/2004 11:50  Aggiornato: 22/10/2004 11:50
Home away from home
Iscritto: 3/7/2004
Da: dove sorge sempre il sole
Inviati: 969
 Grazie...
…a tutti!

Sol, non mi annoi con le tue chiacchiere…

Daniel, mi spiace non trovarti mai in shout
Sia leggendo quello che scrivi che i commenti che lasci ai miei racconti, ho l’impressione di conoscerti da una vita! Grazie!

Mate, sei il mio mito!

Grazie perché hai risolto i dubbi che avevo su questo racconto, dal primo all’ultimo.
Provo a risponderti ad alcune cose:

qui: “guardare, spensieratamente, indietro verso Leo ed anche avanti, con preoccupazione, verso Sandra”, anche a me la punteggiatura non convinceva, ma ho ribaltato le parole e le altre frasi non mi convincevano lo stesso.

“Non sembra stupita di vedermi a quest’ora. Che stupida!”, questa l’ho lasciata di proposito, suona così male?

“Imprimo ogni particolare egregiamente, un ottimo lavoro di memorizzazione direi.”, intendevo dire che certe immagini, certe scene, se ti hanno colpito profondamente non te le scorderai mai più. A me in genere capita.

“quegl’occhioni…”, avevo un dubbio tremendo, però mi piaceva!

Un’ultima cosa, se no sono io quella che rompe …sul colore ho pensato troppo tardi che qualcuno se ne sarebbe accorto solo leggendolo on line, mi è dispiaciuto un po’ infatti , è così che te ne sei accorto, vero?
Ma insegni proprio mate? Mi è venuto un altro dubbio…
Però la notizia del per lo meno/perlomeno non me la dovevi dare!
Ero abbonata al più stupido dei voti per quel motivo (e perché fosse un tema!): 5/6! Sempre!

p.s. so di aver scritto di un argomento fin troppo conosciuto e utilizzato, però ti assicuro che quando un avvenimento anche comune e banale ti tocca (può essere questo o un altro), non lo percepisci più come tale, purtroppo!

Un bacione anche a Buba76, a For e a papi Fernet e cucciolo!
giudil
Inviato: 22/10/2004 15:11  Aggiornato: 22/10/2004 15:11
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 16/7/2004
Da:
Inviati: 201
 Re: Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
Mai deluso da te.
Hai uno stile inconfondibile. Un'atmosfera che respira nella coscienza dei tuoi personaggi, così delicati ma così profondi.
Di nuovo il confronto disarmante con gli sguardi di bambini, attori inconsapevoli (ma quanto poi?) dei drammi dei grandi.
Brava 'nia.

Alla prossima

Giu
senza
Inviato: 28/10/2004 7:13  Aggiornato: 28/10/2004 7:13
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
a parte le frasi di una canzone che ho subito riconosciuto, e che non è assolutamente il mio genere, e che fa perdere un po', per me, per i miei gusti musicali
è bello, semplice, come sempre
mi è piaciuto quando racconti i motivi per cui è una gran bella giornata, per cose così, e mi sono riconosciuta perchè è una grande giornata quando esco prima da scuola e sono sola in casa ( e amo le rose )
solo ad un certo punto è confuso, e ho dovuto rileggere
e forse è troppo lungo si può evitare qualcosa nella prima e nella seconda pagina
dilaghi
Inviato: 31/10/2004 11:24  Aggiornato: 31/10/2004 11:24
Quite a regular
Iscritto: 19/3/2004
Da:
Inviati: 105
 Re: Ma a te...ti è mai entrato un sassolino nella scarpa?
All'inizio si fa un po' fatica a capire il contesto, chi sono i personaggi e in che rapporto stanno fra di loro. Ecco, se proprio dovessi trovare un difetto penso a questo inizio, che ti costringe a una spiegazione dettagliata e poco accattivante.
Tutto il resto mi è piacuto molto, è realistica la descrizione delle sensazioni e mi piace anche la cura dei particolari, la lentezza della prima parte, quel trovarsi del tempo libero inaspettato e giocarselo senza fretta.
Non ho letto nient'altro di te. Ancora.
Ma lo farò di sicuro, credo proprio ne valga la pena.
Andrea
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti557243
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 60 utente(i) online (9 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 60

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 5
Ieri: 62
Totale: 5889
Ultimi: IsiahGresh

Utenti Online:
Ospiti : 60
Membri : 0
Totale: 60
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it