logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Racconti : Da qualche parte
Inviato da TheJag il 16/10/2004 17:03:35 (1072 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter




Letture Incrociate - Racconti

Ci deve essere una tua foto da qualche parte tra i miei ricordi.
Non so spiegare altrimenti la continua presenza di quei grandi occhi che mi fissano attraverso i miei pensieri.
Ma se quelli sono i tuoi occhi perché allora ti avrei lasciato? Dovrei trovare quell'immagine e distruggerla o quel tuo sguardo continuerà a domandare; ed io per quanto ancora saprò eluderlo?

Ma nel cercare mi accorgo di non avere nessuna foto che mi parli di noi, al punto che mi chiedo se tu non sia altro che una mia fantasia, nata dal mio sognare ad occhi aperti; un ulteriore tentativo di creare nella mia mente un ideale di donna.
Ma nell'oscurità tutto ciò perde di importanza: che tu sia vera o inventata ora so solo che non sei più mia, e non so rassegnarmi all'idea che ciò sia avvenuto per mia scelta.
Non so se la mia sia stata una decisione giusta, ma quando, in questi attimi, non riesco a vincere la sensazione di vacuità riguardo tutto ciò che faccio senza di te, allora quella sensazione segna una chiara risposta alla mia domanda e mi chiedo, nell'assurda catena di pensieri che mi corrono davanti, perché la vita ci dia così spesso la libertà di scegliere, e quindi la continua possibilità di recriminare sul passato.
Ma questi pensieri, in fondo, non mi appartengono, sono ancora un tuo modo di entrare nella mia vita a mostrarle l'immenso vuoto che la compone. Eppure quel vuoto più volte ho saputo riempirlo e a vecchi amori se ne sono sovrapposti sempre di nuovi, e il passato mi si confonde, perso ormai nelle storie che ho avuto.
E nella confusione dei sentimenti bruciati e della vita che mi lascio alle spalle, si delineano nitidi quei tuoi occhi che continuano a chiedermi perché cerco la donna dei miei sogni se lei già è entrata nella mia vita, ed io stesso l'ho cacciata fuori?




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Albero
solaris
Inviato: 17/10/2004 13:49  Aggiornato: 17/10/2004 13:49
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Da qualche parte
ti abbandoni alle parole in intima confessione.
tutto il peso va sul perchè siamo liberi di scegliere.
sull'altro piatto
il perchè possiamo
disegnare
ricordi.

A.

Autore Albero
senza
Inviato: 18/10/2004 8:33  Aggiornato: 18/10/2004 8:33
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Da qualche parte
belle domande, spesso si fanno di queste scelte e poi ce ne si pente, ma se è impossibilee tornare indietro si può comunque andare avanti ( con la stessa persona ) e se non sarà la stessa cosa potrebbe comunque essere meglio.
è un vero peccato pentirsi
mi è piaciuto molto l'inizio e tutto quello che riguardava le foto, sono un po' fissata con le mie fotografie e riguardarle ti danno la prova che ci sono stati quei bei giorni
riguardo agli occhi che ti fissano, è una buona idea ma non dovrebbero provenire dalla mente, ma da fuori

senza

Autore Albero
albatro
Inviato: 18/10/2004 9:55  Aggiornato: 18/10/2004 9:55
Not too shy to talk
Iscritto: 15/7/2004
Da:
Inviati: 78
 Re: Da qualche parte
la fotografia, per sua natura, coglie l'attimo.
ma l'attimo, per sua natura, non è detto che sia vera realtà. come una fotografia che ci ritrae proprio nell'istante di chiusura delle palpebre, e non rappresenta la maggioranza degli istanti in cui potevamo venir fotografati. è stato solo un caso fortuito.
quindi, la fotografia non è detto che rappresenti la realtà, forse rappresenta una realtà, e nemmeno la più probabile.
così lavora la mente, fotografa immagini che poi, in alcuni casi, dovranno accompagnarci tutta la vita, magari in maniera erronea.
interessanti gli amori che si sovrappongono come due fotografie (mi torna in mente il de gregori di "rimmel").
bello il tuo lavoro sulle pieghe dell'animo umano, sulla sua logica-illogica, sulle percezioni derivate dal ricordo che una immagine può evocare.
alla stabilità del corpo centrale segue un finale che sfuma verso l'oblio.
perchè le fotografie restano, ma i ricordi, tutti, siamo soggetti a dimenticarli.

grazie per esserti fatto leggere.

a.

Autore Albero
daniel
Inviato: 18/10/2004 14:16  Aggiornato: 18/10/2004 14:16
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 28/6/2004
Da:
Inviati: 779
 Re: Da qualche parte
Bel dilemma.....senza risposta.
Perchè si sceglie, e ci si pente,
ma è peggio pentirsi
per non aver avere avuto coraggio.......
L'amore non si rimpiazza mai
e i vuoti non si riempono.
Bello.
Dan

Autore Albero
niabi
Inviato: 20/10/2004 19:33  Aggiornato: 20/10/2004 19:33
Home away from home
Iscritto: 3/7/2004
Da: dove sorge sempre il sole
Inviati: 969
 Re: Da qualche parte
Mente che vaga, cuore che sogna e per fortuna non smette di farlo anche se quello che la mente chiede lui non sa…
Ad alcune domande non corrisponde nessuna risposta, anche scavando e ribaltando pensieri e parole.

Sonia

Autore Albero
Haruka
Inviato: 22/10/2004 7:58  Aggiornato: 22/10/2004 7:58
Not too shy to talk
Iscritto: 11/10/2004
Da: Roma
Inviati: 60
 Re: Da qualche parte
Dolcissimo racconto.
Nn riesco a dire altro.

Autore Albero
fernet
Inviato: 22/10/2004 10:12  Aggiornato: 22/10/2004 10:12
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 18/12/2003
Da: Milano
Inviati: 311
 Re: Da qualche parte
fortunato l'uomo che sa riconoscere quella donne tra le tante e lavora ogni giorno per tenerla con sè....
riflessione, più che racconto... e comunque grazie
F

Autore Albero
matemati
Inviato: 22/10/2004 20:39  Aggiornato: 22/10/2004 20:39
Home away from home
Iscritto: 13/1/2004
Da: Firenze
Inviati: 1790
 Re: Da qualche parte
Mi è piaciuto molto per il soggetto che tratta, il sentimento che ne traspare e le questioni che pone. Tuto così vero e riconoscibile nella nostra vita (o almeno mia).
Però la forma qua e là zoppica, e questo mi sembra riduca l'iefficacia. Capisco che devi rappresentare una catena di pensieri, ma forse questa catena la intrecci troppo.
Qualcosa che mi suona male:
- troppi periodi che iniziano con "ma" (tra cui 3 di seguito)
- "la sensazione di vacuità riguardo tutto ciò che faccio senza di te" non so spiegarti perché ma mi sembra un'espressione troppo "letteraria", quasi finta

Però, che bella la domanda finale! Citazione:
perché cerco la donna dei miei sogni se lei già è entrata nella mia vita, ed io stesso l'ho cacciata fuori?


"cacciata fuori", espressione "grezza" ma efficace.
Ecco, forse è questo che squilibra un po': l'alternarsi di espressioni letterarie e colloquiali. Boh, io te la do come ipotesi, se la ritieni attendibile pensaci su.

Alla prossima!

Rispondi Autore Inviato
 Re: Da qualche parte TheJag 25/10/2004 13:14

Autore Albero
massy
Inviato: 3/11/2004 13:41  Aggiornato: 3/11/2004 13:41
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 7/7/2004
Da: Novara
Inviati: 299
 Re: Da qualche parte
A volte la forma è un po' pesante, ma i pensieri in massima parte scorrono bene.

Accorcerei i periodi, la fluidità ne guadagnerebbe.

M.
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
News002
Iscritti219
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 8 utente(i) online (3 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 8

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 2
Ieri: 1
Totale: 5175
Ultimi: JQ43

Utenti Online:
Ospiti : 8
Membri : 0
Totale: 8
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2014 OZoz.it - P.I. 02878050737