logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Pagina « 1 (2) 3 »
Letture Incrociate - Racconti : Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
Inviato da solaris il 6/10/2004 9:52:32 (1731 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti


Sai che bisogna arrampicarsi per vivere
sai che un uomo può essere così mediocre da non riuscirci
a vivere
sai che si può essere tanto deboli
o ciechi
o avere una malattia che ti nega
di vedere la meraviglia e la bellezza delle giornate
a venire
sai che si può anche pensare che quel che vorresti dire
questa tua malattia
potrebbe non interessare a nessuno
sai che puoi pensare sia questa la malattia
non pensare ciò che
pensi
ma solo il terrore sia assolutamente
banale
malattia di qualsiasi mediocre uomo
debole
e piegato
che non vede bello o meraviglia
sai che bisogna arrampicarsi per vivere
per vedere i passi che metti
tremare
di non saper vedere
e quindi pensare che non vorresti essere al mondo
sai che si può pensare che sia tutto solo per gli altri sai?
che si può pensare anche di non poter fare altro che aspettare
sai? temere di crollare senza poter non essere mai stato
che neanche quello sai riesci a fare con questa malattia che dice solo di non poter andar via come un’innamorata al primo giorno
quando so che fare dire quel lucido
negli occhi tu lo sai? sì lo sai
quell’amore che insinua il dubbio non sia vero perché è guarita ogni ferita e poi vedi chi si ama e ha bambini che sono speranze scommesse che sia meglio che lo facciano loro il miracolo chi dà la vita e lo fa segnando un altro possibile uomo al mondo sano che dica no guarda è lì che sto andando e i piedi i piedi mettili qui dietro i miei ma non parlare guardami soltanto è il primo attimo del primo giorno che ci stiamo amando dio che vorrei fosse sempre questo e fosse dietro a un vetro perché vorrei rimanesse limpido ogni linea distinta e perduta e poi

questo sai volevo dirti ma non te l’avrei dovuto mai dire che volevo morire ogni volta che ero felice perché per me è un lento morire sai? non ti lascio andare non ti lascio andare perché vivere è arrampicarsi e io mi stringo alle pietre rade che hai messo che sei con le stue ossa e quella salute
che sa di miracolo
che odora di incenso
battito di una preghiera
mi daresti un po’ di loro da mangiare da vestire da respirargli l’aria dalla bocca mi daresti un po’ di loro per non essere così
banale mediocre scalfito come un sasso
sai volevo dirti che




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
Pagina « 1 (2) 3 »
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
Forever
Inviato: 6/10/2004 12:10  Aggiornato: 6/10/2004 12:10
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 24/7/2004
Da: Roma
Inviati: 1979
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
Inno all'amore balsamo purificatore dell'anima e del corpo. L'amore che sana le ferite, che si perpetua nelle nuove vite.
Amore è anche soffrire ed aver paura di non avere abbastanza tempo o abbastanza braccia per abbracciare, di non avere abbastanza forza per lottare, per arrampicarsi verso le nuvole.
Ma solo l'amore è la risposta a tutte le domande. Bellissimo testo che sa di poesia, atmosfera chiaroscura di un crepuscolo polare.
senza
Inviato: 6/10/2004 13:45  Aggiornato: 6/10/2004 13:45
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
le cose che non ti ho mai detto:
( sembra qualcosa di strano )
esordi come in una canzone, o qualcosa di simile, propongo una virgola prima di 'stava'
( so di rischiare grosso dicendo questo )

Sai che bisogna arrampicarsi per vivere
sai che un uomo può essere così mediocre da non riuscirci
( a vivere. )
sei un pugno s'un polmone per me che toglie il fiato, mai in un occhio anzi mi fai vedere, meglio.
il titolo, è qualcosa di meraviglioso, non me n'ero accorta prima
intendo Ti ho

senza
lunagatta
Inviato: 7/10/2004 19:11  Aggiornato: 7/10/2004 19:16
Just can't stay away
Iscritto: 1/2/2004
Da: Monza
Inviati: 273
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
sbaglio o c'è qualcosa che non mi torna, nell'ordine dei pezzi, o mi sono persa qualcosa?
Comunque.... innanzitutto è stranissimo che proprio mentre mi chiedevo (e ti chiedevo) come mai non avessi pensato di scrivere qualcosa sul primo bacio, tu abbia postato questo pezzo... che abbia iniziato a leggerti nei pensieri? attento sol, attento....
Fine del preambolo.
Innanzitutto mi è piaciuto molto, questo pezzo. Senza stare a ripetermi ogni volta, ti dico quello che mi salta agli occhi e che rende questo brano diverso (e forse migliore, ma questo è un mio personalissimo parere...) da altri. Sento che, a tratti, il contenuto si impone sulla forma, la potenza del sentimento urla e straripa fuori dagli argini della costruzione letteraria. Parla di segreti non scritti, di quello che ha fatto di questo amore qualcosa di diverso da tutti gli altri amori che sono stati rappresentati e che sono tuttora in scena sul palcoscenico del mondo...
Immagino che tu avresti voluto essere mancino per poter affermare il tuo diritto a restare tale, ma in fondo, non è quello che cerchi di fare ogni giorno?

dimenticavo:
"in un sorriso diatonico bruciava il buio. Polare di bianco cielo."
... da togliere il fiato
-Link-
Inviato: 7/10/2004 20:58  Aggiornato: 7/10/2004 20:58
Not too shy to talk
Iscritto: 8/8/2004
Da:
Inviati: 87
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
Solaris
Lasciami rubarmi il tuo stile una volta
Se no non saprei
commentare.

Torno da una giornata di studio da pendolare
stanco e con gli occhi pesanti
faccio fatica a entrare tra le tue righe
è troppo largo
il cantuccio che mi riservi
non capisco non capisco non capisco
quale sasso ma chi parla ma chi è
mettici una virgola Sol
perchè non metti una virgola Sol
ma sempre quei punti
tristi.

Poi leggo

"quell’amore che insinua il dubbio non sia vero perché è guarita ogni ferita e poi vedi chi si ama e ha bambini che sono speranze scommesse che sia meglio che lo facciano loro il miracolo chi dà la vita e lo fa segnando un altro possibile uomo al mondo sano che dica no guarda è lì che sto andando e i piedi i piedi mettili qui dietro i miei ma non parlare guardami soltanto è il primo attimo del primo giorno che ci stiamo amando dio che vorrei fosse sempre questo e fosse dietro a un vetro perché vorrei rimanesse limpido ogni linea distinta e perduta e poi"

E poi soprattutto leggo

"la mia metafora
brilla di potenziali
soli
che non vedono la superficie che bagnano
che non vedono l’aria che scaldano"

E allora è come se fosse giorno
perchè i tuoi versi sono
veri
veri prima di tutto
e sfolgorano come l'aurora
e non c'è stile non c'è forma non c'è commento
solo arte
per quel che vuol dire arte
il lamento lancinante di un uomo davanti
alla piccola purezza
un perdente che non perde
la morte che germoglia
un cuore che ricomincia a battere
chissà per quanto
ma batte.


E allora capisco perchè regali il tuo romanzetto, perchè sei qui che trepidi per un commento e per difendere le tue idee, perchè vuoi essere letto e leggi.
La tua metafora brilla di un sole vero che conosce i lettori che scalda.
solaris
Inviato: 8/10/2004 7:57  Aggiornato: 8/10/2004 7:57
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
oddio link grazie.
ringrazio tutti ma
ti dico

ieri sera ti ho letto prima di loggarmi
e dopo
mi sono così emozionato che ho fatto..
marcia indietro e sono andato a letto!

buon tempo a te
e spero di riuscire
a non deluderti, a non deludervi in futuro.
e' una responsabilità
meravigliosa.

A.
solaris
Inviato: 8/10/2004 7:59  Aggiornato: 8/10/2004 7:59
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
no sabrina non ti sei persa nulla è che quello che ti ho mandato via mail non è previsto per ora nella successione dei capitoli..eheh

diciamo che è
un pezzetto di futuro.
ma verrà il suo momento.

sì mi hai letto nel pensiero eheh
ci ho pensato leggendo la tua mail.
a questo punto sei la mia lettrice più appassionata: mi leggi nel futuro nel pensiero in email su ozoz

grazie di tutto

A.
solaris
Inviato: 8/10/2004 8:01  Aggiornato: 8/10/2004 8:01
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
ti ringrazio forever per i tuoi pensieri e la tua lettura attenta.
sei stata la prima a lasciarmi un commento questa volta e sai
quando arriva il primo commento
il testo è fragile e timoroso.

grazie per averlo trattato con delicatezza.

A.
niabi
Inviato: 8/10/2004 19:52  Aggiornato: 8/10/2004 19:52
Home away from home
Iscritto: 3/7/2004
Da: dove sorge sempre il sole
Inviati: 969
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
Sol, non so proprio più come commentarli i tuoi capitoletti di poesia vitale
Allora ti scrivo solo che questo pezzo:

"sai volevo dirti che
la mia metafora
brilla di potenziali
soli
che non vedono la superficie che bagnano
che non vedono l’aria che scaldano
mi dice che è di debolezza e viltà che parlo
di malattia e schiene spazzate
via dalla linea sottile
l’orizzonte
da cui nasce un bambino ancora
che sia bello e meraviglioso
come non so capire."

l'ho letto, riletto e straletto e penso che non mi stancherei mai di farlo.

p.s. ma il capitolo 5 non era mica quello che avevo letto in p.m.? forse avevo capito male...

Sonia
solaris
Inviato: 8/10/2004 22:27  Aggiornato: 8/10/2004 22:27
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
cara niabi
sai questo è un lavoro che ho tra le mani giorno dopo giorno..
i capitoletti scappano come piccini inviperiti!

non ricordo quale ti ho mandato in pm..
la successione non è quella in cui li scrivo delle volte. questa storia l'ho davanti agli occhi ma chiede per ogni scorcio una luce diversa.a volte non la trovo perchè si accende dove non guardo, a volte scopro dov'è ma non è vicino a dove l'ultima volta ho posato lo sguardo.
tuttavia ricompongo nelle pubblicazioni il lavoro per come l'ho in testa e ti dico
ieri sera mi sono accorto che i pezzi combaciano e ho pronti i prossimi due capitoli con grandissima gioia..

per farmi perdonare però, se vuoi mandami un pm e te li invierò volentieri. purtroppo è uno scherzo quello delle anteprime non in successione che è capitato ad altri occhi generosi come i tuoi (anche lunagatta si aspettava altro in questa..scena).
ma non lasciatemi solo a comporre sti pezzi, mi basta sapere che mi accompagnate perchè non vi nascondo
a volte è un po' faticoso
procedere
così.

grazie davvero di cuore per l'incoraggiamento che mi fai a continuare.



A.
buba76
Inviato: 10/10/2004 8:27  Aggiornato: 10/10/2004 8:27
Not too shy to talk
Iscritto: 18/5/2004
Da:
Inviati: 56
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
"...dio che vorrei fosse sempre questo e fosse dietro a un vetro perché vorrei rimanesse limpido..."

madonna quanto è vera questa cosa, quando si ama e l'amore è estetica perfezione, non vorresti sciuparlo, sbiadirlo, stropicciarlo, mai...



E anche quando ti senti un sasso, anche quando devi per forza arrampicarti, se c'è un sentiero di pietre (o il suo ricordo) che ti mantiene,
allora vai, chè non è così distante la cima della montagna.


Adesso aspetterò il prossimo capitolo, ho una pila di fogli bianchi che me lo chiede...

Un bacio
B.
LAMPIONS
Inviato: 12/10/2004 0:06  Aggiornato: 12/10/2004 0:06
Just can't stay away
Iscritto: 28/5/2004
Da: venezia
Inviati: 247
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
Oddio dopo tutti questi commenti strafighi non so se sarò in grado di dire abbastanza!
L'ho letto. Sono partita poco fiduciosa non per le tue capacità, ma per l'esordio che mi risultava difficile da capire, digerire.....Ma poi ho continuato a leggere, e leggevo sempre più dentro, sempre più immersa, coinvolta, emozionata. E a un certo punto ho cominciato a correre come sollevata dalle parole, dalla punteggiatura(trasparente), e dalla voglia del testo che usciva, trabordava per essere quel testo, per esistere in quel modo.
E ciò che mi è rimasto è veranente un senso di gioia per avere letto tuute queste tue parole così trasportanti e limpide.

Forma che calza a pennello con il contenuto.
Contenuto che bacia e non desidera altro che quella forma.
Lettore
ormai
disperso.

Ciao solaris.
Lamp
fernet
Inviato: 12/10/2004 8:46  Aggiornato: 12/10/2004 8:46
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 18/12/2003
Da: Milano
Inviati: 311
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
a Sol,
sappi che anche questa volta ho letto ed
ho goduto.
Quando ti ho detto "chiamami quando vieni a Milano" era perchè volevo dirti delle cose sul tuo modo di scrivere, e mi riprometto di provare a farlo, una volta che troverò mezz'ora di pace per organizzare i pensieri. E cosa ti trovo? Alcune di queste le ho trovate già realizzate qui: telepatia? No: probabilmente solo talento e ascolto di quelli più espliciti di me ...

daje Sol
alla prossima
F
solaris
Inviato: 12/10/2004 9:13  Aggiornato: 12/10/2004 9:13
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
caro fernet ti ringrazio di cuore..
devo esser sincero temo per il capitolo che pubblicherò a novembre.
il 6 arriverà presto, ma
ho paura per il capitolo 7..lì dovrete avere pazienza..il 7 sarà ostico e spero non sia percepito come..un tradimento. per quello che sto provando a fare ha un senso .
l'8 in compenso sarà invece..un passo indietro.

caro amico mio ti ringrazio per l'attenzione che mi dedichi e ti rinnovo la richiesta di aver pazienza.
la modulazione del discorso è la più grande fatica di questo nuovo romanzo e ce la sto mettendo tutta.
al capitolo 7 avrò davvero bisogno di molta pazienza da parte tua e da parte di tutti i generosi lettori di questo mio tentativo.

buon tempo a te,



A.
solaris
Inviato: 12/10/2004 9:19  Aggiornato: 12/10/2004 9:19
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
ohi lampions
che commento emozionante..
grazieeeee!

spero di continuare a porgerti la stessa lettura con colori diversi
nei capitoli a venire.

buon tempo a te

A.
desire
Inviato: 12/10/2004 12:50  Aggiornato: 12/10/2004 12:50
Just popping in
Iscritto: 10/6/2004
Da:
Inviati: 40
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
come se ad ogni sillaba
s'aprisse un varco
e un altro e altri ancora
all'epidermica
squassante
vertigine
dell'esserci
lì si proprio lì dove tu dici
qui eppure dentro
fin in fondo
immersi

come si fosse carne
quella stessa carne
impastata oceani e spilli
tra le mani prodigiose
d'una voluttà
che di liquide trame carsiche
incide
fuoco
massy
Inviato: 13/10/2004 12:27  Aggiornato: 13/10/2004 12:27
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 7/7/2004
Da: Novara
Inviati: 299
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
"... la mia metafora
brilla di potenziali
soli
che non vedono la superficie che bagnano
che non vedono l’aria che scaldano
mi dice che è di debolezza e viltà che parlo
di malattia e schiene spazzate
via dalla linea sottile
l’orizzonte
da cui nasce un bambino ancora
che sia bello e meraviglioso
come non so capire. "

Sol, una volta di più, il mio commento è che ti commenti da solo. Sol.

Un modesto grazie. Una volta di più.

M.
matemati
Inviato: 16/10/2004 18:20  Aggiornato: 16/10/2004 18:20
Home away from home
Iscritto: 13/1/2004
Da: Firenze
Inviati: 1790
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
Ciao Sol, come ti avevo detto ho letto tutti i capitoli insieme ed eccomi qua. Commentarti è un po' imbarazzante, mi sembra di portare tutto a un livello terra-terra, ma ci provo.
Intanto, complimenti: perché hai il coraggio di tentare strade particolari nello scrivere, e perché non hai paura di metterti a nudo. Ho sentito dietro i tuoi scritti tanto sentimento, ed è stata una bella impressione.
E ho percepito tutte le sensazioni principali, la tristezza del lago viola, il cuore del padre di M., l'ansia di sua madre, la nostalgia di Roma, ecc.
Però però: mi sembra di aver recepito poco rispetto al tanto che hai scritto, ho come la sensazione che ci dev'essere dell'altro che mi sfugge. O forse è il tuo stile, che sviscera e approfondisce immagini e sentimenti in un modo che una persona poco poetica come me non può apprezzare
Oppure...scusa...se il racconto è autobiografico, non rischi di dare per scontato qualche fatto o sentimento che tu conosci bene ma il lettore no? Solo un avvertimento, non prenderla a male.
Ci risentiamo per il cap.6!
solaris
Inviato: 16/10/2004 20:00  Aggiornato: 16/10/2004 20:42
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Ti ho (mai raccontato) [Marta, cap.5]
caro mat!
grazie per avermi letto
e per il commento che mi hai scritto..

sai,
non è un racconto autobiografico,
è un romanzo di cui si sono lette (e scritte) ben poche pagine ancora
no, il problema non credo che sarà evitare di omettere fatti..quanto riuscire a mantenere sempre sotto gli occhi quello che ho in testa.
è tanta roba, tanto lavoro e a volte ho paura di perdere la possibilità di scrivere.
certi giorni sono così stanco la sera che non riesco neanche a immaginare di poter scrivere e andrà avanti così per un po'.
spero che non si perda nulla. intanto procedo con disciplina rigorosa e cerco di scrivere un minimo settimanale
una cosa è certa..ce la metterò tutta!

ancora grazie davvero..
sinceramente felice di averti a leggermi
non ti nascondo che attendevo il tuo commento per pubblicare il nuovo capitolo!
ci tengo molto alla voce
di ciascuno di voi ozozini
tra le mie pagine.


ti auguro il mio buon tempo!

A.
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti030129
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 18 utente(i) online (1 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 18

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 0
Ieri: 30
Totale: 5812
Ultimi: YvonneMont

Utenti Online:
Ospiti : 18
Membri : 0
Totale: 18
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it