logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Racconti : Il vecchio che raccontava le storie
Inviato da smarty il 12/9/2004 17:40:19 (1529 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

“A volte credo di essere più grande. Sento di valere di più. Sento di poter stravolgere il corso della mia vita. Sento di poter fare di più, ottenere ogni cosa. Contare su tutti.
Io non esisto: sono ciò che credo di essere.
In realtà non sono niente.

Non sono quel vecchio seduto, fra segature estratte dal legno della vita. Non stringo fra le mani sigari fatti di fumo intenti a divenire vento. Non sono le sue labbra molli e sfatte, vuote di denti e saliva, insanguinate di vino. Non conosco le storie che egli narra alle rondini. Non conosco ciò che la rondine porta con sé. Non conosco il mercante egiziano a cui essa si dona. Non conosco la lingua con cui egli tramanda, per le strade del Cairo, i racconti del vecchio e della sedia di paglia, e del tavolo unto e del legno sottile che compone cortecce di alberi nati solo per sostenere la testa del vecchio intento a fumare, narrare, bere, ansimare, tremare.
A volte credo di essere più grande. In realtà non sono niente.”
La rondine volò via.
All’indomani volando per le strade assolate del Cairo notò un giovane mercante.
Ricordò le parole del vecchio e scese verso di lui. Senza indugiare un solo istante si posò su una spalla dell’uomo. Il giovane si fermò, si sedette e rimase ad ascoltare ciò che aveva da raccontare la rondine. La gente passava ma non badava a loro. Appena ebbe terminato la rondine se ne volò via, alta e veloce in cielo.
Il giovane mercante entrò in un cortile a lui molto famigliare.
Sotto il porticato, come ogni giorno accadeva, trovò il vecchio, padre di suo padre, intento ad osservare la vita che scorreva attorno a lui. Il giovane mercante si sedette ai suoi piedi e gli narrò ciò che la rondine gli aveva raccontato. Fatto questo si rialzò, salutò il vecchio e se ne corse via.
Non passarono che pochi esigui e quasi impalpabili istanti che una piccola rondine si intrufolò svelta sotto il porticato andandosi a posare sul tavolo vicino al vecchio.
L’uomo la fissò un secondo , si avvicinò e le disse: “A volte credo di essere più grande. Sento di valere di più . Sento di poter stravolgere il corso della mia vita. Sento di poter fare di più, ottenere ogni cosa. Contare su tutti.
Io non esisto: sono ciò che credo di essere.
In realtà non sono niente….”




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.

Autore Albero
EwanMcGreg
Inviato: 18/9/2004 18:29  Aggiornato: 18/9/2004 18:29
Just popping in
Iscritto: 2/8/2004
Da:
Inviati: 45
 Re: Il vecchio che raccontava le storie
Visto che Forever ci ha azzeccato alla grande, mi associo al suo commento. Comunque il racconto è scritto divinamente, ha un non so che di nostalgico, il vecchio che non riesce a trovare niente di sè che valga la pena di essere ricordato, che si sente finito, non importante, solo. Troppe persone finiscono per essere dimenticate o comunque per non contare niente in questa società che ci vuole produttivi al massimo. Grande introspezione da parte dell'autore, grazie.

Rispondi Autore Inviato
 Re: Il vecchio che raccontava le storie smarty 21/9/2004 15:28
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti683527
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 64 utente(i) online (7 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 64

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 6
Ieri: 91
Totale: 6226
Ultimi: VickeyCat

Utenti Online:
Ospiti : 64
Membri : 0
Totale: 64
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it