logo
 
OzBlogOz

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms



Letture Incrociate - Racconti : Lettera (dell'amore)
Inviato da solaris il 23/7/2004 8:49:37 (1535 letture) Notizie dallo stesso autore


newsletter
Letture Incrociate - Racconti

Cammino lungo una spiaggia antica.
Qui un giorno tanto tempo fa ho raccolto con mia sorella le meduse dall’acqua.
Le prendevamo con un secchiello di plastica bianca.
Lei arrivava vicino al mio fianco malato che girava su se stesso, di già.

Mangiando il gelato lo vedevamo entrambi che una goccia densa di crema seguiva una linea incerta e mi chiedevano tutti, ma dove va quella goccia, guarda Antonio, la sua goccia va storta.
Le mettevamo al sole e lasciavamo sparissero.
Che se ci ripenso, sai, le meduse mi fanno paura e mi chiedo come facevo allora.
Era pieno il mare e io e mia sorella che mi arrivava al fianco raccoglievamo le meduse rosa pallide che il loro grigio era falso perché non era che luce prigioniera.
Il mare era pieno di meduse per questo le raccoglievamo e le lasciavamo sparire al sole.
Che il mare da solo non ce la fa, pensavamo.
Lungo questa spiaggia c’è poco da camminare, è stretta.
Allora tornerò spesso indietro e indietro ancora.
Un giorno tanto tempo fa qui lasciavo partire delle barchette di polistirolo.
E le seguivo, le seguivo lontano che a salire sui flutti tutti sono bravi ma ad andare lontano no solo la mia barchetta vinceva il vento, spariscono sotto un onda e veniva su che io la seguivo e non andava ancora lontano solo perché lasciarmi doveva essere difficile per la barchetta che avevo costruito.
Ma stanotte quando sarò a casa a mangiare i pesci giganteschi presi da papà o forse la pizza che quella è buonissima ma la prendiamo solo quando c’è qualcosa di importante come quella volta del pugilato tanto tanto tardi nella notte che uno aveva la faccia sanguinante e papà e io volevamo che vinceva e invece no ma era stato bravo che era arrivato in fondo e poi chissà magari alla rivincita vinceva lui. Stanotte la barchettà sarà lontano dove nessun bravo è mai arrivato, sarà dove arrivano le barchette quelle eccezionali che vincono il vento, spariscono sotto un’onda e poi vengono su.
E’ una buona idea tornare indietro. Così i piedi si bagneranno entrambi.
Un anno disgraziato sai, non potevo bagnare il destro. E allora avevo un caldo feroce e leggevo tanto che neanche a pallone potevo giocare, che rabbia. A volte però mi portavano al mare, sempre qui in questa spiaggia e li mettevo giù giù nella sabbia tutti e due, così uguali.
Il destro ne era rassicurato e il sinistro alleggerito che a sentirlo lamentarsi al destro gli si stringeva il cuore. Il sinistro sembrava sempre cercare le parole giuste ma il destro gli diceva che ne sai tu non puoi capire che vuol dire e voleva fuggire e non potendo fuggire mi doleva mi doleva prima una sola notte e poi per un anno e al sinistro gli si stringeva il cuore.
Cammino lungo la mia antica spiaggia e le curve dell’acqua sul bagnasciuga intuisco possano ripetersi uguali a guardarle per tanto tanto tempo che ne so per sempre.
E mi siedo.
E mentre mi siedo cerco di trovare la ragazza senza reggiseno che mia mamma ci nuotava insieme e ci giocava alle schiacciate in acqua e io che mi allontanavo a comprare un ghiacciolo ma da dove gli viene in mente a mamma di giocare con quella lì e tutti a guardarmi rosso ma scusa Antonio perché non ti tuffi a giocare con loro che lo sapevano che ero rosso per quella lì senza reggiseno ed era bella che c’erano anche altre ragazze vicino e tutte col reggiseno ma solo lei, la ragazza senza reggiseno, lo sai?, solo lei era bellissima. Che poi mi dissero tutti mentre mangiavo il ghiacciolo Antonio va’ da mamma e dille di venire qui un momento no ma scusa perché non andate voi tutti sto mangiando il ghiacciolo non vedete Antonio su vai a chiamare la mamma lo vedi il ghiacciolo è finito che ti mangi lo stecchino? Dov’è mamma e tutti mi indicavano il cerchio delle schiacciate e non mi indicavano mamma ma la ragazza senza reggiseno accanto a lei e poi mi guardavano rosso che tutti sapevano ero diventato rosso ma non capivano che diventavo rosso perché solo lei era bella.
Dormi tu su questa spiaggia antica.
Accanto a te l’acqua non si arrischia lo sa che non deve svegliarti.
E io vorrei solo mettere una mano al centro della tua schiena per sentire la terra sollevarsi con le maree cosa ti muova luna dormiente non so ma non lo faccio perché non ti svegli è bello sentire la terra sollevarsi con le maree rispondere al mare e i giorni passano accanto a te segnati dal tuo respiro e io aspetto da tanto tanto che ne so da sempre che la mia mano si posi al centro della tua schiena tra i tuoi capelli sparsi in infinite conchiglie mi risuonino violente addosso il loro desiderio che io so nuotare ma ne verrei sommerso sino a sotto l’orizzonte e sai, io soffro di vertigini e se non tocco tremo e se tremo voglio tornare a riva le conchiglie in infiniti capelli si aprono sulla tua schiena e la mia mano gioca a fare l’ombra e tu dormi su questa spiaggia antica che accanto a te l’acqua neanche si arrischia lo sa che non deve svegliarti, così meravigliosamente rannicchiata ti sono accanto e penso.

Che sei importante per qualsiasi mio ricordo.




newslettertwittercalendarioforumpubblicità
I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Non siamo in alcun modo responsabili del loro contenuto.
Autore Albero
massy
Inviato: 23/7/2004 8:57  Aggiornato: 23/7/2004 8:57
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 7/7/2004
Da: Novara
Inviati: 299
 Re: Lettera (dell'amore)
Un poeta. Anche quando racconti.
C'è poco da fare, Sol.

Grande, as usual.

M.
daniel
Inviato: 23/7/2004 9:36  Aggiornato: 23/7/2004 9:36
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 28/6/2004
Da:
Inviati: 779
 Re: Lettera (dell'amore)
Grande Sol.
Baci Dan
giudil
Inviato: 23/7/2004 10:03  Aggiornato: 23/7/2004 10:03
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 16/7/2004
Da:
Inviati: 201
 Re: Lettera (dell'amore)
Vorrei evitare.
Vorrei evitare di unirmi al coro dei senza parole che ti dicono che sei grande.
Vorrei evitarlo perché dico che bisogno c'è, me ne posso stare qui in silenzio a godermi queste parole, pescate fra quelle di tutti i giorni eppure così uniche.
Vorrei poterti dire - sì, la stoffa c'è ma devi migliorare questo quello e quell'altro.
Vorrei essere capace di resistere alla tentazione di ricordare la sabbia cocente sotto i piedi e le vergogne e le paure di quell'età, nude al sole ed agli occhi della spiaggia.

Ma non posso.
Nella desolazione di librerie che offrono thrilleroni fatti a macchina, che ti trovi a metà e ti chiedi perché sei arrivato fino a lì e capisci che è meglio che giochi con tuo figlio a farci i coriandoli,
in quella desolazione di copertine milionarie che racchiudono il niente

vorrei, come un faro, trovare un tuo libro, pieno della roba che hai messo in questo racconto.
Poesia, prosa, quello che ti pare.
Così come è.

Perfetto.

Piacere di leggerti.

Giu
fireponrom
Inviato: 23/7/2004 10:46  Aggiornato: 23/7/2004 10:46
Just popping in
Iscritto: 30/6/2004
Da: Roma (born in Taranto)
Inviati: 28
 Re: Lettera (dell'amore)
Come ben saprai, sono piuttosto nuovo in questo esclusivo club...
Leggevo i tuoi commenti così sicuri e a volte così poetici, ma null'altro avevo letto di te...
Non ho provato a scovare qualcosa di già postato...aspettavo...
Aspettavo e mi chiedevo ma chi sarà mai stò Solaris...tutti lo conoscono...lui sembra conoscere tutti...ha il massimo di stellette vicino al suo nome...mah!!!
Ebbene "ti lessi"...
wow...tutt'un fiato (anche perchè non me ne hai dato la possibilità) ho letto questo delicato racconto e contestualmente ho pensato "ma vedi?"
Mi hai portato con te su questa spiaggia antica,
ho camminato ed ho visto il passato ed il presente ed ho capito ancor di più che in futuro non mi perderò altre tue pubblicazioni...
Alla prossima
Con piacere
Fire
Shoen
Inviato: 23/7/2004 11:49  Aggiornato: 23/7/2004 11:49
La principessa dei Saiyan
Iscritto: 2/11/2003
Da: Prateria australiana
Inviati: 3529
 Re: Lettera (dell'amore)
Finalmente ho il piacere di commentarti anch’io!

Sai, Solaris, io sono molto tradizionale su certe cose… So che ora mi definirai qualcosa come “avida detentrice di virgole” o simili, però… Io capisco lo stile personale e il tuo in particolare, così radicalmente fuso con la poesia, perciò prendi questo commento come qualcosa di molto soggettivo. Nel senso: so che le pause che hai messo/non messo sono una SCELTA e non un errore, ma io personalmente non approvo questa scelta. Per quanto rendano la scena più suggestiva, secondo me impoveriscono un racconto che invece è STUPENDO da urlare. Il fatto è che in questo modo l’ho dovuto leggere con le MIE pause. Mi dispiace dover criticare qualcosa in questo racconto, perché a livello (diciamo così) software è stupendo… Bellissima la spiaggia antica, il piede sinistro che compiange il destro, il fiume di ricordi… E la frase finale sulla quale mi sono sciolta come un calippo ai tropici.

Ma forse in fondo è una di quelle storie che non potrebbero essere raccontate in altro modo...
Fox
Inviato: 24/7/2004 0:05  Aggiornato: 24/7/2004 0:05
Just popping in
Iscritto: 16/11/2003
Da:
Inviati: 30
 Re: Lettera (dell'amore)
Io approvo la forma poetica in un racconto...e questo è pieno di figure bellissime.Come una fotografia che si imprime nella mente,nel cuore.Bravo...sei 1 maschio?in caso contrario,brava.
senza
Inviato: 24/7/2004 9:05  Aggiornato: 24/7/2004 9:05
Home away from home
Iscritto: 4/4/2004
Da: venezia
Inviati: 3123
 Re: Lettera (dell'amore)
attenzione! e attenzione davvero! non capisco perchè ci sia gente che non reffa a trovare le parole e dice solo 'grande, eccezzionale', qui le parole ci sono eccome, e non sono così poche: romantico, dolce, timido, fresco
per non ricadere nel banale: bello
sì sì in effetti potrei sentirmi offesa di non averlo letto in anticipo ( sono gelosa anche di queste piccole cose ), perchè me lo sarei stampata e l'avrei fatto leggere alle persone a me care, che so che saprebbero apprezzare ( e una persona, in particolare ), perchè l'avrei un po' fatto mio tanto mi è piaciuto ( un po' come Fine tragica non casuale di un collaboratore a progetto, che ora mi viene in mente ma non è l'unica )
quindi ti dico, questa piccola storia l'ho trovata bellissima, anche se priva di un filo conduttore serio che fissi scene e modi di scrivere
perchè riesci a toccare anche se si legge un velo di malinconia poichè i ricordi lo sono sempre, lasci un sorriso sulle labbra, almeno finche non arriva mio padre a dirmi di pulire la mia stanza
ma forse sto andando troppo sul personale
ma è proprio questo che mi piace, perchè forse certe cose le capisco un po' meglio ora che ci conosciamo, degli altri, e sorrido
sto divagando personalmente
allora: cambi stile ripetutamente facendo parlare un adulto un bambino e poi i ricordi, in quasi prima persona con un flusso
ma si capisce sempre sempre che sei tu, che non importa se mi fai mancare il fiato e soffoco mentre leggo e poi lasci parole cadere
spezzando
le frasi
( eheheh e questo l'ho imparato da te ) perchè sei riconoscibile, ed io mi dico: se questo qui non pubblica chi potrà farlo mai?
certo che erano due bambini terribili quelli fanno così evaporare delle meduse... e gettano polistirolo in acqua, non dovevi scriverlo!!
trovo alcune frasi spaventosamente graziose, nel senso di belle ed aggrazziate, come rispondere al mare ed altre che non mi sovvengono al momento
parlando del senso invece posso solo dire che alla fine della nostra vita noi ricaviamo esperienza, ma, anche quella si frantuma ed ad un certo punto restano solo i ricordi, l'unica cosa per cui valga -tristemente- la pena vivere


senza
desire
Inviato: 24/7/2004 15:03  Aggiornato: 24/7/2004 15:03
Just popping in
Iscritto: 10/6/2004
Da:
Inviati: 40
 Re: Lettera (dell'amore)
un crescendo in confluire
d'onde
tra desio e memoria
nell'impeto delicato

d'inaudito
viscerale incanto
niabi
Inviato: 24/7/2004 18:02  Aggiornato: 24/7/2004 18:02
Home away from home
Iscritto: 3/7/2004
Da: dove sorge sempre il sole
Inviati: 969
 Re: Lettera (dell'amore)
Un racconto poetico, scritto in modo particolare e con uno stile unico.
La stessa storia scritta da qualcun altro non avrebbe trasmesso le stesse emozioni e sensazioni...d'altra parte, cosa potevo aspettarmi da una persona che emoziona e mette in crisi già solo con i suoi commenti??
Molto bello! Ciao
lonewolf
Inviato: 25/7/2004 0:24  Aggiornato: 21/8/2004 6:40
Home away from home
Iscritto: 4/7/2004
Da: Roma
Inviati: 2283
 Re: Lettera (dell'amore)
caro sol,

Le tue parole
aprono una porta
verso un mondo di colori
di suoni e di sapori
di dolci e malinconici ricordi.
Una prosa che sa di poesia
uno stile deciso e riconoscibile
che ti caratterizza
anche nei commenti.
Ti riconoscerei anche senza firma.
E questo è bello
Un flusso di parole
difficile da leggere
senza fiato
ma lo sforzo è premiato
dalla musica
che se ne ricava
e dalla prondità
dei sentimenti.

Bellissimo.

A presto.
buba76
Inviato: 26/7/2004 8:53  Aggiornato: 26/7/2004 8:53
Not too shy to talk
Iscritto: 18/5/2004
Da:
Inviati: 56
 Re: Lettera (dell'amore)
Forse questo è il senso de “l’età dell’oro”… è quella parte della vita che a vederla da lontano sembra dolcissima, ma non lo era affatto mentre la si viveva. Quanto si era timidi e complessati a quell’età, quando i giochi monotoni riempivano le nostre giornate, e ogni sapore, sogno, desiderio passavano indisturbati tra le mani sudate.


Splendido, il tuo racconto mi fa riandare a quei giorni, e accelero fino a perdere fiato e poi d’un tratto mi fermo a rileggere, ancora e ancora, “sarà dove arrivano le barchette quelle eccezionali che vincono il vento”.


Vago nello spazio azzurro del passato,
mi accompagnano nuvole dense di grosse lacrime.

A.
Chinaski
Inviato: 26/7/2004 12:14  Aggiornato: 26/7/2004 12:14
Just can't stay away
Iscritto: 13/7/2004
Da: Veneto
Inviati: 234
 Re: Lettera (dell'amore)
Una lunga poesia trasformata in racconto.
Forse per i miei gusti è troppo elaborata.
Alla fine 1+0+0+0+0+1 fa sempre 2 e preferisco che si descriva una situazione senza tanti giri di parole.
solaris
Inviato: 26/7/2004 13:46  Aggiornato: 26/7/2004 13:46
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Lettera (dell'amore)
..sarà..



A.
Zerodue
Inviato: 27/7/2004 7:23  Aggiornato: 27/7/2004 7:23
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 7/7/2004
Da: Bergamo
Inviati: 374
 Re: Lettera (dell'amore)
Finalmente riesco a commentarti.
Scusami, ma a differenza di altri, vorrei chiederti lumi a riguardo: spiaggia antica, mi ha fatto storcere subito il naso; è per evidenziare la distanza temporale tra presente e passato, o un termine poetico?
E' riconoscibilissimo il salto temporale tra lui bambino e lui adulto dall'uso/non uso delle virgole (giusto!) ma nel finale, quando il protagonista parla della donna senza reggiseno usa un linguaggio adulto ma privo di virgole: perchè? è adulto, ma è come se fosse di nuovo bambino?
Perchè una gamba ha dei problemi? Mi sembra che da piccolo potesse bagnarle tutte e due, ma all'inizio il gelato che cola evidenzia già qualcosa alla gamba.
Scusa, ma quando leggo (anche cose mie) mi immedesimo nel ruolo di lettore medio/basso
Sei molto poetico ed il racconto corre bene.

Spero di non averti offeso!
Ciao 02
fiorderica
Inviato: 31/7/2004 20:54  Aggiornato: 31/7/2004 20:54
Vincitore I OzTorneoZen
Iscritto: 8/1/2004
Da:
Inviati: 879
 Re: Lettera (dell'amore)
L'ho letto, lo rileggo e l'emozione aumenta e mi commuovo, Sol !
Il tuo stile ha una griffe inconfondibile, la dolcezza e la morbidezza espressive. Al diavolo la punteggiatura! Al rogo il perfezionismo sintattico! I tuoi scritti sono autentica poesia. Forse che un bimbo, un timido adolescente o un adulto malinconico, prestino attenzione alla sintassi e alle pause ? Il loro linguaggio è conforme a ciò che esprimono e comunicano: emozioni pulite, morbide come il pane buono fatto in casa.
Accidenti ragazzi !!!!!!! Che dire? Sono proprio fortunata ad essere una vostra contemporanea!!!
Ho letto il commento di Eagle e sono TOTALMENTE d'accordo con lui : metterei una libreria a soqquadro pur di trovare i tuoi scritti, Solaris !!!!!!!!! Quando ciò accadrà ne vorrò copie autografate e con dedica !!!
Ehi, mi mandi il cell dei tuoi amici millantatori di un tale sig. "perditempo" ?
Qua la mano, Sol, sei un Grande !

zia fior
fernet
Inviato: 2/8/2004 16:04  Aggiornato: 2/8/2004 16:04
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 18/12/2003
Da: Milano
Inviati: 311
 Re: Lettera (dell'amore)
prima di andare a casa ci voleva ... se mi beccano che uso le "risorse aziendali" per leggere racconti di scrittori dilettanti mi licenziano, ma se gli faccio vedere che racconti leggo, allora mi stringerebbero la mano e mi direbbero, ah, beh, ma allora cambia tutto...

Bravo bravo bravo ... quando usi lo stile dell'autista di autobus sei eccezionale ... anch'io ho qualche lievissimo dubbio su qualche dettaglio,ma chissenefrega... ora stampo tutto e lo porto a mia moglie
solaris
Inviato: 2/8/2004 17:48  Aggiornato: 2/8/2004 17:50
Sostenitore di OZoz
Iscritto: 4/4/2004
Da: Alcadia
Inviati: 2416
 Re: Lettera (dell'amore)
ohi fior leggo solo ora e mi scuso di non averti ringraziato in shout..beh ti lascio un emozionato bacio

a te e a tutti quelli che mi incoraggiano così intensamente

grazie

A.
Noahn
Inviato: 10/9/2004 15:07  Aggiornato: 10/9/2004 15:07
Just popping in
Iscritto: 4/7/2004
Da:
Inviati: 38
 Re: Lettera (dell'amore)
Dolce melodia
dell'avida risacca;
flusso di coscienza,
non-coscienza,
nei pensieri sparsi,
nei ricordi sfumati.
Il suono delle conchiglie
sibilanti nel vento
e la barchetta,
sperduta,
che perdura nel suo viaggio.

Dolcissima sol..uno stile, come è stato detto, da autista dell'autobus e insieme anche di pescatori...mi ha ricordato Verga in certi punti ma trasportato ai nostri tempi!

A rileggerti!

Vale
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti219206
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 59 utente(i) online (4 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 59

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 21
Ieri: 16
Totale: 5669
Ultimi: ArielMccar

Utenti Online:
Ospiti : 59
Membri : 0
Totale: 59
Lista Utenti [Popup]

Link sponsorizzati

© 1999-2017 OZoz.it