logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 »

Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36781
Offline
Grazie Melitta della lettura e del commento!
La fantascienza è un genere che non leggo e mai avrei pensato di scrivere un racconto che rientrasse in questa categoria, ma data la mancanza di idee iniziale mi sono arrabbiata con me stessa e mi son detta: com'è possibile che non ti venga in mente nulla? Puoi scrivere tutto quello che vuoi! Così la mia fantasia libera di vagare ha partorito questo raccontino che del genere forse ha ben poco, ma il paragone con Bradbury mi rende felice. Lo conosco solo di nome e di fama e ora dovrò per forza leggere qualcosa di suo.

Non sono del tutto soddisfatta del racconto che rispetto alla stesura originale è stato praticamente dimezzato! La prima versione (troppo lunga per questa sfida) spiegava molte cose in più, sui personaggi e sull'ambientazione, ma ho dovuto tagliare e semplificare all'osso molte frasi per far stare tutta la vicenda. Di sicuro è stato un esercizio costruttivo, trovare l'essenziale del racconto eliminando tutti i fronzoli, riuscire a mostrare in meno parole possibili tutto il mondo che mi si era creato in testa.

L'ho scritto tutto in due orette, il giorno dopo l'ho accorciato, senza stare a pensarci troppo. Anche questo un nuovo metodo per me che rimugino per tempi infiniti su ogni paginetta.
Non è di certo un capolavoro ma sono soddisfatta di non aver rinunciato perchè le parole non mi ispiravano molto all'inizio.

Inviato: 2007/5/23 13:57
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36781
Offline
Grazie anche a te Fior! Come ho scritto su in effetti il racconto è stato dimezzato, forse la prima versione ti sarebbe piaciuta di più perchè dava più spazio ai personaggi e alle spiegazioni, ma tutto non ci stava.

Il titolo devo dire che ci ho messo credo 30 secondi a sceglierlo quindi è inutile che mi dilunghi a difenderlo però nuovo mondo è la traduzione di NewWorld, la multinazionale padrona della fabbrica e del pianeta in cui i due vivono.
La storia del volantino è stata brutalmente tagliata, nella prima versione spiegavo che la coppietta era partita carica di speranze per questo nuovo mondo, che gli era stato dipinto in modo diverso, mentre invece si sono praticamente indebitati con la multinazionale che ha finanziato il viaggio spaziale e ora dovranno lavorare per la multinazionale anni e anni per saldare il debito e il pianeta non è come si aspettavano, non c'è altro che una fabbrica e uno spaccio, non cresce nulla e devono mangiare le razioni che arrivano, e non hanno prospettive di andarsene.
Un po' il sogno di tutti gli emigranti che partono per una nuova vita ma spesso si ritrovano sfruttati, perchè la legge che continua a valere è quella dell'economia.
Chissà se questa spiegazione ti convince?

Lamù

Inviato: 2007/5/23 15:21
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36781
Offline
E grazie a Giosp, effettivamente non era una storia da 6000 caratteri, neppure da 7000. Ma era l'unica che mi è venuta in mente... e pensare che fra quello che ho scritto le cose migliori si trovano proprio nei racconti brevi, ma quelle tre malefiche parole (Daniela mannaggia a te!) mi hanno messo in crisi, mi concentravo sulle parole senza riuscire a creare una trama, l'unica cosa che mi veniva in mente è:

Gino esce da lavoro per tornare a casa. Il semaforo è rotto. C'è la nebbia. Gino esita. Poi attraversa. Lo scontro con una macchina gli è fatale.

Lo zero assoluto sulla scala della creatività

Ma fa caldo, tanto caldo qua.

Inviato: 2007/5/24 15:04
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 20:10
Da Veneto
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 2896
Livello : 42; EXP : 48
HP : 0 / 1037
MP : 965 / 48920
Offline
Perché, la storia di Gino non andava bene? Ci potevi tirar fuori un buon racconto.

Inviato: 2007/5/24 16:29
_________________
Un uomo saggio disse una volta: "Quando arrivi all'ultima pagina, chiudi il libro".
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
Vincitore I OzTorneoZen
Iscritto il:
2004/1/8 20:24
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Reazione a Catena
Messaggi: 879
Livello : 26; EXP : 51
HP : 0 / 637
MP : 293 / 29685
Offline
Mi convince, lamù, sì sì mi convince ! Ahi alla fretta !

fior

Inviato: 2007/5/24 17:07
_________________
...non mollare mai !.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
MdF - Vincitore
Iscritto il:
2007/3/1 20:48
Da Efeso
Gruppo:
Utenti Registrati
Reazione a Catena
Messaggi: 241
Livello : 14; EXP : 51
HP : 0 / 337
MP : 80 / 12620
Offline
Ciao Lamù!

Non posso dire niente sullo stile: è formalmente impeccabile. La storia mi è piaciuta, l'ho letta tutta d'un fiato. La rapidità con cui si svolge il ritmo finale è particolarmente efficace, così come l'epilogo col dramma irrisolto. La parte del "volantino giallo" non mi è chiara: forse nel progetto iniziale, di cui hai parlato in precedenti post, era sviluppata meglio. Ma questo dettaglio, a mio avviso insignificante, è l'unico neo della storia; per il resto, mi sembra assolutamente adeguata al genere cui appartiene.

PS: mi dispiace assai per Gino...

Inviato: 2007/5/25 12:04
_________________
"In un mondo che non si crede più capace di affermare il bello, gli argomenti in favore della verità hanno esaurito la loro forza di conclusione logica."
H. U. VON BALTHASAR, Gloria.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36781
Offline
Grazie Diego, considerando che da quando ho iniziato a scrivere uno dei miei scopi è stato quello di non annoiare, leggere un commento che dice che tutto sommato la scrittura è fresca e piacevole mi rende felice di aver raggiunto almeno un obiettivo.


Ora ne ho altri mille da raggiungere

E Grazie Prosopon soprattutto per la partecipazione al dolore per Gino (nessuno se l'aspettava, povero Gino).
Formalmente impeccabile è troppo! Con uno stile così semplice e stringato non ci vuole molto a evitare errori, ma grazie della lettura e del commento.

Inviato: 2007/5/26 14:14
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36781
Offline
Grazie anche a te Ciantod, i passaggi repentini in effetti sono un difetto del racconto che mi è già stato segnalato, ma se leggerai quassù capirai il perchè.

Ti confesso che non ho mai letto un urania in vita mia e che durante guerre stellari mi sono addormentata al cinema (praticamente mai successo prima) quindi capirai che io e la fantascienza siamo due mondi diversi e che questo è stato un gioco un esperimento di escursione in territori sconosciuti. E un angelorso proveniente dai giocattoli più kitsch degli anni ottanta, come ispirazione, in un racconto di 3 paginette in effetti è un po' azzardato, ma mi ha dato nuove idee che metto da parte per qualche cosa da scrivere con più calma e senza limiti di gioco.
Ciao
lamù

Inviato: 2007/5/28 21:06
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/7/8 12:35
Da Venezia - Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 442
Livello : 19; EXP : 51
HP : 0 / 462
MP : 147 / 20864
Offline
Vorrei aggiungere qualcosa al commento che ho già postato nella sede ufficiale. Fondamentalemnte, un ringraziamento a te, cara Lamù, per avere fatto affiorare con il tuo racconto un ricordo "importante". Mi riferisco al biglietto con la scritta "NON ESITARE!".
Ora spiego.

Alcuni anni fa lessi non so più dove un articolo che mi impressionò grandemente. Lo riassumo nel modo più conciso possibile e mi scuso in anticipo per le imprecisioni.
Prima di partire alla grande con i campi di sterminio degli ebrei, la Germania nazista ideò un piano più soft, mirante però allo stesso scopo. Il governo fece pubblicare su quotidiani e riviste (e con tutta probabilità lo fece pure stampare su dei volantini) un trafiletto, corredato da un'illustrazione in cui si vedevano uomini e donne dalle espressioni radiose, con le teste che si sporgevano dai finestrini di un treno e salutavano festosamente. Il treno era definito nell'articolo, a più riprese e con la massima enfasi possibile, UN TRENO ALLEGRO. Si invitavano tutti gli ebrei a lasciare la Germania, per andare a lavorare e arricchirsi in un campo di lavoro (non ricordo più in quale nazione) e procacciarsi in questo modo un avvenire sicuro e felice.
L'invito conteneva, credo anche più volte, l'esortazione a NON ESITARE!
Qualcuno abboccò all'amo e lo prese davvero, quel treno "allegro". Naturalmente non tornò indietro e non poté mai più dare notizie di sé. Questo mise in guardia tutti gli altri, che intuirono il tranello e non aderirono all'invito. A quel punto, visto che con le buone non si era ottenuto l'effetto sperato, la Germania di Hitler utilizzò le maniere cattive, e il resto lo sappiamo.

Detto questo, vorrei chiederti, cara Lamù, se eri al corrente di questo "treno allegro" e dell'esortazione a "non esitare!" di hitleriana memoria. Ti assicuro che mi hai fatto venire i brividi e ti ringrazio per avermi suscitato questa emozione.

In bocca al lupo per la graduatoria finale!
Melitta

Inviato: 2007/5/28 22:16
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Risposta ai commenti (racconto: Nuovo mondo)
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36781
Offline
Il bello di far leggere i propri racconti è che i lettori ne san sempre una più di te!
Melitta non conoscevo la notizia di cui parli, e trovo l'analogia agghiacciante; non scrivo mai con la consapevolezza di dove arrivino le mie idee, navigano nel magma del mio subconscio, la rielaborazione (perchè per me scrivere è soprattutto rielaborazione) avviene a livelli non consci. Io penso alla trama, a dare una logica ai personaggi e alle azioni, e vedendo come altre persone trovino significati più profondi un po' mi rende felice, perchè mi fa pensare che seppur a livello incoscio questo processo funziona, e un po' mi mortifica perchè questo mio modo di essere manca di un passaggio. Ho finito da qualche giorno Cecità di Saramago e dopo i ringraziamenti per aver letto un'opera così grandiosa ho realizzato questa mia mancanza. Secondo me Saramago un giorno si è svegliato e ha detto: ora scrivo un libro sulla "cecità" dell'uomo, sonderò i suoi più oscuri comportamenti e lo farò scrivendo così e così.
Io mi sveglio e dico ora scrivo di tizio che incontra caio e poi nasce la trama e io non ho un reale potere sull'argomento portante, nasce da sè (sicuro da me ma non ne sono consapevole).


Shoen, gracias. Due ammissioni di ignoranza nello stesso post iniziano ad essere pesanti. Ora cambierai giudizio. Il nome maschile viene dal ritrovamento in casa del libro di esercizi di francese, immagino che averlo visto abbia richiamato alla mia memoria il solito Xavier che in qualche noioso esercizio doveva compiere una qualche azione con un verbo irregolare. Elettra, e qui è ancora peggio. La mia associazione (la compio a ritroso) dev'essere stata qualcosa tipo. Sono nel futuro, futuro Elettra (l'elettricità faceva parte del futuro nell'immaginario della mia trisnonna ma vabbè)
Ora datemi una duff.

Inviato: 2007/5/30 11:22
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti1430594
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 61 utente(i) online (41 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 61

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 143
Ieri: 91
Totale: 6234
Ultimi: DyanReade

Utenti Online:
Ospiti : 61
Membri : 0
Totale: 61
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it