logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 4 »

Ci si prende proprio sul serio ?
Vincitore I OzTorneoZen
Iscritto il:
2004/1/8 20:24
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Reazione a Catena
Messaggi: 879
Livello : 26; EXP : 51
HP : 0 / 637
MP : 293 / 24949
Offline
Ci si prende proprio sul serio?

 

Apro questa discussione per capire fino a che punto ognuno prende sul serio se stesso e ciò che fa, senza essere mai assalito dal dubbio, e sì che il dubbio dovrebbe regnare sovrano nell’ambito della virtualità, dove la comunicazione è meramente scritta.

 

Dato per constatato che il sito che ci ospita è di tutto rispetto, come peraltro i webmaster che lo curano,  qui trovo molto spesso delle “cadute di stile”che scivolano nella sottesa accezione “come ti permetti….io posso, tu no”.

Mi riferisco alle innumerevoli  incomprensioni o “scazzi”che prima arroventano i post, poi esacerbano gli animi, fino ad arrivare agli insulti sciocchi e pretestuosi.

Volete che peschi nell’archivio di ozoz o posso fidarmi della memoria degli iscritti almeno dal 2003?

In tutte le diatribe, a mio avviso, trovo che :

a)      si prenda  per assoluto, vero, inconfutabile ciò che uno pensa ed espone, talvolta curandosi poco delle repliche a tono dell’interlocutore;

b)      nella maggior parte dei partecipanti al sito ho avuto modo di notare che il più delle volte “ci si parla addosso” , convinti di avere la verità in tasca in tutti gli ambiti della cultura italiana e no;

c)      a nessuno viene il dubbio che i vari interlocutori abbiano vissuto e/o vivano esperienze totalmente diverse gli uni dagli altri, quindi a nessuno viene il dubbio non solo generico, che già di suo diventa sinonimo di rispetto (nella sua accezione specifica e diretta alla generalità dei casi), ma anche specifico caso per caso discusso, assumendo il significato preciso: “forse uno dei due dice cazzate, oppure le diciamo insieme, però vediamo se possiamo cavare qualcosa di costruttivo”;

d)      nei commenti alle letture incrociate spesso rilevo critiche apodittiche e sgrammaticate, con la supponenza di essere i migliori “critici” letterari . Anche qui il dubbio sfiora solo pochissimi.  

e)      Nessuno ha veramente voglia di crescere attraverso il “dubbio”, strada questa molto perigliosa, difficile e piena d’intoppi, diversa dalla pienezza di sé e di quanto ci si prenda sul serio, degradando tutti gli altri alla “sufficiente sopportazione” oppure all’invito molto poco invito di allontanarsi.

 

Ho frequentato e frequento anche altri siti e devo ammettere che ciò che espongo è un “male comune”. Ho tratto una  conclusione, che giusto esponga visto che ho introdotto l’argomento e ho sproloquiato fin qui.

E’ mia opinione, infatti, che sia davvero difficile comunicare scrivendo; a poco valgono le emoticons di appoggio, mancano due elementi essenziali: la voce e lo sguardo. Nonostante i disumani sforzi nell’uso del linguaggio scritto, questo resta sempre alla libera interpretazione in buona/mala fede, peggio dell’interpretazione di una norma di legge che richiede almeno uno sforzo ermeneutico-semantico.

 

Vi chiedo scusa se mi sono dilungata, ma non potevo lanciare il sasso e nascondere la mano.

Coerenza innanzitutto.

 

Vi chiederete come mai sia emersa con un tal post, rispondo che non reggo a lungo i dubbi che mi assillano.

 

Grazie per l’attenzione, a voi la parola.

 

fiorderica

Inviato: 2007/2/10 16:11
_________________
...non mollare mai !.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ci si prende proprio sul serio ?
Home away from home
Iscritto il:
2004/4/4 12:33
Da venezia
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 3123
Livello : 43; EXP : 67
HP : 213 / 1066
MP : 1041 / 40985
Offline
hai ragione su quasi tutto e visto che più d'una volta sono stata vittima e causa di accese divergenze sottoscrivo la maggior parte di quello che dici
ma pur potendo avere la tua stessa opionione, non è facile contenere queste cose quando succedono
personalmente sì, mi prendo sul serio e quando parlo e critico credo d'avere la verità oltre che in tasca sulla punta delle dita, se al contrario avessi dubbi sulla verità delle mie parole non parlerei ( logico )
mi pare che Socrate un giorno abbia detto che comunicare è ritenere che in ognuno risieda la verità
e ci credo, ma avendo ognuno di noi solo il proprio punto di vista come riferimento, e nemmeno uno sguardo d'aiuto ma solo caratteri neri e predefiniti, è facile sbagliare ad interpretare ma sopratutto interpretare le parole altrui secondo quello che fa più comodo
non è una giustificazione dire d'essere umani e quindi avere questi "scivoloni di stile", ma credo sia così e basta, per quanta buona volontà possiamo metterci arriverà sempre uno che ci offende a caso, o noi che involontariamente offendiamo
però su una cosa non sono d'accordo: la nostra età varia dai 20 ai 50 anni, siamo mondi diversi che includono l'intera penisola, ma credo tutti sappiano di trovarsi su un sito per scrittori esordienti, nessuno ha la presunzione di scrivere un capolavoro ( anche se talvolta succede ) ne di essere il padreterno che con il verbo crea le cose...

senza

Inviato: 2007/2/10 18:26
_________________
tu non hai una coscienza morale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ci si prende proprio sul serio ?
Home away from home
Iscritto il:
2005/9/20 14:15
Da Amsterdam
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1003
Livello : 28; EXP : 3
HP : 0 / 675
MP : 334 / 23077
Offline
fiorderica il tuo discorso non fa una grinza
non solo su questo sito credo, in tutte le categorie di lavoratori, e associazioni, e gruppi, e amici, e tutto, qualcuno si prende dannatamente sul serio. e' carattere.

ho letto una frase molto significativa a riguardo su trilogia sporca dell'avana di gutierrez. si parlava di sesso, ma il parallelismo regge.

quei dodici orgasmi non erano venuti perche' dovevamo battere un record. era un gioco. uno sport sano che mantiene giovani e in forma. come dico sempre: don't compete. play.

ecco, per dire che c'e' gente grippata che a letto vuole far vedere d'essere "uomo", o "donna" quando le cose migliori riescono per la leggerezza con cui le si fa.
eppoi non dimentichiamo che c'e' la categoria di quelli che si credono "grandi" a prescindere. e quelli sono i migliori. da prendere per il culo dico.


rispettosamente

sanchez

Inviato: 2007/2/10 18:44
_________________
"Possedere la copia d’un libro è importante. Puoi riprenderlo ogni volta che ti pare, girartelo per mano, leggere addirittura delle pagine intere. Di quelli buoni s’intende."
http://animaemigrante.blogspot.com/
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ci si prende proprio sul serio ?
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/9/5 21:27
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 252
Livello : 14; EXP : 84
HP : 0 / 346
MP : 84 / 10851
Offline

Credo che il dubbio sia il presupposto per crescere, per tendere a quella verità che in fondo nessuno ha..altrimenti sarebbe una Verità ridicola, mercificabile e di conseguenza non sarebbe Verità; il problema è che forse delle volte il dubbio ti blocca ed ecco che quella Verità, quell' Ideale, anche se irrealizzabile diviene quel qual qualcosa cui tendere, permettendo di superare i tuoi dubbi e proponendotene degli altri...e così il divenire del tuo vivere scorre. Questo è solo un mio modo di vedere. Lo scontro è facile vista la diversità d'ognuno di noi...ma il problema secondo me è molto più ampio della convivenza su un sito..il problema se proprio vogliamo chiamarlo così è il rapporto con gli altri; a ognuno di noi sta la CAPACITA' di riuscir a convivere; diavolo non è facile.. ma in fondo se si vuole crescere e vedere ALTRE POSSIBILITA' ci si deve mettere continuamente in gioco, cercando di capire sin dove le critiche mosse sono giuste e difendendo la propria individualità nel rispetto di chi mi sta di fronte..ma queste sono parole e a volte il momento ti frega e quindi si sparano giudizi troppo pesanti da sembrare certezze e come tali prive di ogni dubbio..e le basi di queste certezze, di questi giudizi siamo noi poveri mortali...e allora questi giudizi non li prendo sul serio, sarebbe una grande cazzata..la Verità proprio perchè libera scappa a tutti (e meno male )..e non posso pretendere che quello che dico sia Assoluto perchè non lo è cazzo..purtroppo e per fortuna..quello che dici FIOR è giustissimo..la VOCE e lo SGUARDO...non è facile cercare di comunicare (la VOCE)  eppur la VOCE nasce dallo SGUARDO ovvero dalla capacità di cogliere nello scritto che abbiamo di fronte ciò che lo scrittore (si fa per dire e mi riferisco a letture incrociate) cerca di esprimere perchè in fondo credo che in quello che si scrive c'è sempre tanta soggettività, e talvolta non ce ne accorgiamo se non che leggiamo un commento di un altro e diciamo cazzo ha ragione..e cogli degli aspetti di quello che avevi scritto che ti erano sfuggiti; diavolo, cerco di commentare dando sempre una mia interpretazione e ritengo che ciò sia costruttivo per me e per l'autore.. se lo SGUARDO è stato sincero e attento allora la VOCE  vien da sè e allora non può creare incomprensioni...ecco, quando si hanno dei dibattiti accesi cerchiamo di non prenderci sul serio..cazzo mi metto in mezzo pure io..mannaggia la p...


Fior , paesa'....statti buono!!


Inviato: 2007/2/10 19:18
_________________
Libertà l'ho vista dormire
nei campi coltivati
a cielo e denaro,
a cielo ed amore,
protetta da un filo spinato.

Libertà l'ho vista svegliarsi
ogni volta che ho suonato
per un fruscio di ragazze
a un ballo,
per un compagno ubriaco.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ci si prende proprio sul serio ?
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 44257
Offline
Non credo sia questione di prendersi sul serio, è solo che ci sono tante persone con un brutto carattere. Purtroppo accade ovunque, in internet come nella vita. Tra quelli col brutto carattere ci sono anch'io, ok, e a 24 anni ormai ho capito che ci sono categorie di persone che mi faranno sempre saltare su come una iena.



Vabbè, insomma, senza che sto qui a parlare per metafore e allegorie, mi riferisco alla discussione sul thread delle poesie zen e a Utopia (che spero partecipi anche qui, non tanto per chiarirsi quanto per non infestare con altre cose fuori luogo l'iniziativa di Momo).



Una soluzione che potrebbe almeno mitigare certe discussioni è un tantino di autoironia in più, meno presunzione e meno difficoltà a interagire in modo serio con le persone più giovani (nella fattispecie, direi anche che ci vorrebbe meno difficoltà nel prendere sul serio le ragazze - visto che, in questo senso, c'erano già stati dei precendenti). Guarda caso, se a moderare o gestire qualcosa è un uomo l'atmosfera è rose e fiori e tutti lo ascoltano, se invece si mette in mezzo una ragazza iniziano il sarcasmo e le frecciatine (da parte di certa gente, almeno, ovvero la categoria che mi fa saltare i nervi). E - anche se mi dispiace di aver rovinato, come ho detto, la bella atmosfera creata da Momo - non mi è piaciuto per niente tale atteggiamento.

Inviato: 2007/2/10 20:07
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ci si prende proprio sul serio ?
Vincitore I OzTorneoZen
Iscritto il:
2004/1/8 20:24
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Reazione a Catena
Messaggi: 879
Livello : 26; EXP : 51
HP : 0 / 637
MP : 293 / 24949
Offline

Accidenti, vorrei fermarmi a chiacchierare con ognuno di voi per quanto avete replicato, ma non ho tempo haimé: sto cucinando ed ho ospiti a pranzo, temo di bruciare tutto.


Per ora lancio un piccolo messaggio a Shoen, che trovo molto simpatica per come si espone, ma molto rigida per "paura".

Si, Shoen, la  "paura", la tua "paura". Hai così poca stima di te che vedi come aggressività nei tuoi confronti qualunque opinione che non ti aggrada, solo perché sei una donna? Dai, signorina, soffermati a riflettere, vale così poco la tua opinione, indipendentemente dal tuo sesso?.


Ho solo 30 anni più di te, Shoen, e talvolta qualcuno ha tentato di demolire il mio pensiero solo perché sono donna. Poveretti loro che non avevano elementi sufficienti per controdedurre il mio pensiero se non affidarsi a luoghi comuni molto discutibili! Dai, signorina , raccogli il mio consiglio, rifletti sulle tue affermazioni e non aver "paura".


Mi piacerebbe però conoscere la tua opinione sul tema lanciato da me, non lo hai fatto, hai preferito chiuderti in caverna e urlare dall'antro la tua "paura-indignazione", peccato !  Aspetterò paziente le tue riflessioni.


Buona domenica, Shoen, buona domenica a tutti.


fiorderica


 


Inviato: 2007/2/11 10:36
_________________
...non mollare mai !.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ci si prende proprio sul serio ?
Just can't stay away
Iscritto il:
2004/7/8 12:35
Da Venezia - Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 442
Livello : 19; EXP : 51
HP : 0 / 462
MP : 147 / 17428
Offline
 

Mah. Fiorderica, può anche darsi che tu abbia ragione su quest’ultimo punto (mi riferisco al casus Shoen-Utopia), ma io la vedo in modo diverso. Shoen è una ragazza che ha tantissime buone qualità; avrà le sue insicurezze e le sue paure (chi non le ha?), ma in questo caso la sua reazione è stata dettata dalla stanchezza per aver passato tutta la notte a studiare senza raggiungere l’obiettivo che si era prefissata (è riuscita a ripassare un numero di pagine molto inferiore a quello stabilito nella sua ideale tabella di marcia); dalla stanchezza per avere dormito troppo poco ed essere stata svegliata in modo brusco e inopportuno; dal fatto di essere sotto pressione per l’imminente esame; dal voler/dover fare un numero di cose probabilmente superiore alle sue forze; tutto questo sovraccarico emotivo provoca alterazioni chimiche che conducono inevitabilmente a un comportamento “sopra le righe”, che si può anche definire aggressivo. Ma, alla luce di tutto questo, va compresa e scusata. Difatti, io la abbraccio virtualmente e le auguro di superare l’esame e di ritornare prestissimo la ragazza equilibrata e brillante che in mille occasioni ha dimostrato di essere.


 


Tornando ad argomenti meno specifici, anch’io ho notato che spesso sono le femmine ad essere attaccate con più frequenza dai signori maschietti. Anche qui, oltre alla componente insita nel DNA (l’uomo cacciatore doveva essere necessariamente più aggressivo della donna raccoglitrice di erbe e frutta), gioca un ruolo non indifferente l’elemento “frustrazione” che è sempre all’origine del comportamento aggressivo. Molti maschietti non accettano di essere “messi sotto” da una donna e reagiscono per riaffermare la loro superiorità. Si illudono, urlando e lanciando sfottò, di demolire l’oggetto dei loro strali. E invece ottengono l’effetto contrario, perché un lettore attento accumulerà molti elementi “contro” di loro e pochissimi o nessuno “contro” le fanciulle che si volevano pubblicamente demolire.


 


In questi casi, penso che il comportamento più saggio (ma il più difficile da attuare, perché ogni stimolo presuppone un’adeguata risposta) sia quello di ignorare le provocazioni, coltivare il sano principio del dubbio, astenersi dall’uso del computer e dedicarsi ad altre attività, più tranquillizzanti e gratificanti sul piano emotivo.


Parere personale, eh. Buona domenica a tutti,


Melitta


Inviato: 2007/2/11 11:44
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ci si prende proprio sul serio ?
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 44257
Offline
Grazie davvero, Melitta



Fior, scusa se sono scesa troppo nello specifico (la discussione del torneo zen); ti rispondo più estesamente, facendo - sorry - copia incolla dei punti che hai rimarcato (così risparmio un po' di tempo ):



a)      si prenda  per assoluto, vero, inconfutabile ciò che uno pensa ed espone, talvolta curandosi poco delle repliche a tono dell’interlocutore;



Secondo me dipende molto dall'argomento trattato. Nel senso: se si parla di un libro, difficile che scatti la rissa. Qui su Ozoz abbiamo visto nascere discussioni sempre per argomenti che, in qualche modo, coinvolgevano gli stessi utenti. In quei casi, su internet come nel mondo reale, diventa anche un po' una gara per farsi valere perchè in gioco non ci sono più solo le opinioni (o almeno così appare) ma anche una parte di dignità personale. Ora non ricordo esempi concreti di vecchie discussioni, ma se non sbaglio fu l'inverno 2004 il periodo più "prolifico" dal punto di vista delle... risse virtuali.



b)      nella maggior parte dei partecipanti al sito ho avuto modo di notare che il più delle volte “ci si parla addosso” , convinti di avere la verità in tasca in tutti gli ambiti della cultura italiana e no;



Un'affermazione simile su un sito di scrittori potrebbe costarmi la vita, ma credo proprio che questa sia... una caratteristica, anzi un difetto, degli scrittori. Ne parlavo giorni fa con una mia amica, rimasta ingarbugliata in una simil rissa sul sito di una casa editrice; meditavamo su come spesso nel mondo degli scrittori si tenda a essere poco autoironici e a prendersi troppo sul serio ogni volta che si parla di cultura, editoria o mass media (i tre argomenti più, diciamo così, hot). Come se ci fosse sempre da rimarcare l'appartenenza a una cultura "elitaria". Questo può provocare una gara all'erudizione che spesso assume connotati arroganti.



c)      a nessuno viene il dubbio che i vari interlocutori abbiano vissuto e/o vivano esperienze totalmente diverse gli uni dagli altri, quindi a nessuno viene il dubbio non solo generico, che già di suo diventa sinonimo di rispetto (nella sua accezione specifica e diretta alla generalità dei casi), ma anche specifico caso per caso discusso, assumendo il significato preciso: “forse uno dei due dice cazzate, oppure le diciamo insieme, però vediamo se possiamo cavare qualcosa di costruttivo”;



Secondo me questo invece accade spesso, solo che sono i momenti in cui la moderazione viene meno quelli che si notano di più. Cioè, se si arriva a un accordo magari nessuno ci fa caso, mentre i fuochi della battaglia si vedono anche da lontano. Su internet come nel mondo credo dipenda dal fatto che sì, sicuramente ognuno ha esperienze diverse, ma spesso il poco tempo a disposizione rende difficile porsi realmente la questione. Soprattutto il web, poi, lascia il tempo che trova (se uno, che so, scrive dall'ufficio, spesso ha pochi minuti di pausa a disposizione per rispondere).



d)      nei commenti alle letture incrociate spesso rilevo critiche apodittiche e sgrammaticate, con la supponenza di essere i migliori “critici” letterari . Anche qui il dubbio sfiora solo pochissimi. 



Riguardo LI, mi sembra che la maggioranza dei commenti sia "tranquilla". Poi ci sono alcune eccezioni, ma credo che, come sopra, si notino più della norma proprio in quanto diverse. Anche lì comunque c'è terreno fertile per risse varie.



e)      Nessuno ha veramente voglia di crescere attraverso il “dubbio”, strada questa molto perigliosa, difficile e piena d’intoppi, diversa dalla pienezza di sé e di quanto ci si prenda sul serio, degradando tutti gli altri alla “sufficiente sopportazione” oppure all’invito molto poco invito di allontanarsi.



Ripeto, secondo me qui in ozoz ci sono stati tanti casi in cui invece questo è successo, forse anche più che discussioni.



Ora devo proprio scappare, ho risposto nel modo più articolato che potevo... Domani mi aspetta la pubblica esecuzione, se sopravvivo risponderò in modo più approfondito...

Inviato: 2007/2/11 14:06
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ci si prende proprio sul serio ?
Vincitore I OzTorneoZen
Iscritto il:
2004/1/8 20:24
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Reazione a Catena
Messaggi: 879
Livello : 26; EXP : 51
HP : 0 / 637
MP : 293 / 24949
Offline

"Sulle palle del grillo, Shoen, sperando non se le gratti" !....almeno così dice mia nipote, universitaria come te !


fior


Inviato: 2007/2/11 16:11
_________________
...non mollare mai !.........
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ci si prende proprio sul serio ?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/1/10 21:15
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 63
Livello : 6; EXP : 82
HP : 0 / 145
MP : 21 / 4416
Offline
***********
Anche qui, oltre alla componente insita nel DNA (l’uomo cacciatore doveva essere necessariamente più aggressivo della donna raccoglitrice di erbe e frutta), gioca un ruolo non indifferente l’elemento “frustrazione” che è sempre all’origine del comportamento aggressivo. Molti maschietti non accettano di essere “messi sotto” da una donna e reagiscono per riaffermare la loro superiorità.
************

io su internet non scommetterei un centesimo sulla identità, personale, sessuale o altro di chicchessia.
Prendo quel che dicono così come si presenta.

Inviato: 2007/2/11 21:02
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
News002
Iscritti005
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 25 utente(i) online (16 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 25

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 0
Ieri: 1
Totale: 5322
Ultimi: Ronconi

Utenti Online:
Ospiti : 25
Membri : 0
Totale: 25
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2015 OZoz.it - P.I. 02878050737