logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 »

ciao a tutti!
Just popping in
Iscritto il:
2004/1/16 15:59
Da Biella
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 48
Livello : 5; EXP : 75
HP : 0 / 118
MP : 16 / 5522
Offline
Mi chiamo Amanda, sono arrivata in questo sito per caso..tra ieri e oggi ho dato un'occhiata ai topic, ed ora mi presento.
Non sono la classica ragazza che ha iniziato a scrivere diari, lettere ed impressioni sulla vita. Ad essere sincera prima di due anni fà non ho mai scritto niente di niente! Ho sempre amato moltissimo leggere, almeno due o tre libri alla settimana, fin da quando avevo quattordici anni (ora ne ho ventisei). Poi ho iniziato ad avere l'esigenza di trovare in libreria qualcosa di preciso..così ci ho pensato io! ho scritto il mio primo libro,che quest'anno attraverso presentazioni e consigli di vari siti per scrittori, ho mandato in visione a una decina di case editrici. nel giro di pochi mesi ho firmato il contratto ed ora aspetto l'uscita ad ottobre con la casa editrice il punto d'incontro. Nel frattempo mi sono detta: perchè non provare a scrivere qualche racconto per i concorsi? e così un giorno ho scritto "sara", ed un altro ancora ho scritto "una questione di coscienza"..ed ora sono quì..
sono d'accordo con fabrizio..alla fine i concorsi non è che servano per realizzare il sogno di diventare scrittore...ma una cosa ve la chiedo: perchè tutti dicono (in giro per internet)che è difficile trovare una casa editrice e farsi pubblicare? e che subito arrivano quelli che richiedono un contributo? Basta scrivere apertamente che "non si accettano proposte con contributo dell'autore".
non è pubblicare che è difficile, è la vita che è difficile..poi se è troppo difficile su altri ambiti diventa semplice almeno nello scrivere..

Inviato: 2004/1/17 9:46
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ciao a tutti!
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/23 14:08
Da tolentino (mc)
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1095
Livello : 29; EXP : 7
HP : 0 / 701
MP : 365 / 33109
Offline
benvenuta amanda. in effetti pubblicare è difficile perchè tutti, e siamo migliaia, intasiamo le case editrici con i nostri presunti capolavori; a parte casi come alla adelphi dove, in base a una trama di 7-8 righe, giungono alla conclusione che un romanzo forse non rientra nella loro linea editoriale.
sono contento per te che sei riuscita a trovare una casa editrice, evidentemente sai scrivere cose interessanti.
per quanto riguarda l'editoria a pagamento, personalmente so a chi spedire e chi no( e infatti per ora ho ricevuto solo rifiuti), il problema è che i marpioni ti vengono a cercare: problema in quanto rompono le cosiddette intasandoti la casella email o la cassetta della posta.

Inviato: 2004/1/17 10:38
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


discorso complesso
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 0:53
Da vercelli
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 550
Livello : 21; EXP : 57
HP : 0 / 514
MP : 183 / 24279
Offline
Il discorso è complesso cara Amanda. Già trattato, ma è giusto ri-trattarlo.
Prima considerazione: non è difficile farsi pubblicare; non lo è con case editrici che pubblicano a pagamento e che poi non distribuiscono il libro (quindi ti fregano dei soldi); altri editori chiedono un contributo; magari sono seri, ma c'è da tenere presente una cosa: i loro libri le librerie non li vogliono. Quindi, anche se loro si arrabattano e magari è gente seria, l'aspirante scrittore può sperare 1) di vendere qualche copia in libreria 2) di vendere libri facendo qualche presentazione 3) avere in casa dei propri libri da regalare a parenti e amici.
Restano le case editrici vere e proprie, quelle grandi, grandissime, che pubblicano raramente autori nuovi, o quelle medio-piccole, ben distribuite, che riescono comunque a valorizzare i loro libri e i loro scrittori (e se vai nel mio post Manoscritti c'è qualche indicazione in merito).
Chiudo con una considerazione, nota e arcintota, che non è mia: in Italia si scrive tanto e si legge poco. Risultato: le case editrici (serie) sono inondate da manoscritti, spesso illeggibili. Secondo risultato: i manoscritti validi sono costretti a "fare la coda" e, spesso e volentieri, il fatto d'essere mescolati con "robaccia" li penalizza. Ti ho sintetizzato una situazione che meriterebbe una ben più ampia trattazione, Amanda. Sta di fatto che l'editoria italiana, quella che trovi in libreria, è una sorta di circuito chiuso. La strada per essere ammessi? Ci vuole testardaggine, insistere, inviare manoscritti che siano dignitosi, sperare e soprattutto fare attenzione al mercato. Una delle contraddizioni più vistose è questa: prima di essere pubblicato ogni scrittore pensa che il problema più grande sia l'essere preso in considerazione dalla case editrici; quando, poi, viene pubblicato il nostro si accorge che, rispetto a prima, la differenza è poca. O scrivi un best seller oppure, se va bene, vendi mille, mille500 copie; se va male, e va male a tanti, non vendi nemmeno una copia. E la colpa non è del "popolo ignorante" che legge solo la Gazzetta dello Sport. La colpa è soprattutto degli aspiranti scrittori. Che non leggono. E pretendono. Fra meccanismi perversi della grande editoria e quest'aspetto non c'è da stare allegri. Ma, come diceva Gramsci, il pessimismo è della ragione e l'ottimismo è della volontà.
Benvenuta amanda
remo bassini

Inviato: 2004/1/17 11:35
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ciao a tutti!
Daniela
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 2650
Livello : 41; EXP : 11
HP : 0 / 1002
MP : 883 / 49591
Offline
Complimenti allora!
Riuscire a pubblicare è difficilissimo soprattutto perché tutti gli scrittori che sottopongono un testo ad un editore sono convinti di aver scritto un capolavoro. Quindi, quando arriva il rifiuto, ecco che è colpa del sistema (anche se è vero che gli scaffali delle librerie sono talmente colmi di libri di comici, di genete famosa e di amici di amici che trovare uno spazio per puntare su un esordiente è realmente difficile).
Ti segnalo questo topic. Che ne dici di postare qualche informazione in più su Il Punto d'Incontro?
La tua esperienza sarebbe molto utile per tutti noi.
x Fabrizio: se ti inondano la casella di posta elettronica senza che tu li sia andati a cercare, denunciali per spam

Inviato: 2004/1/17 11:41
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: discorso complesso
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/23 14:08
Da tolentino (mc)
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1095
Livello : 29; EXP : 7
HP : 0 / 701
MP : 365 / 33109
Offline
un'analisi perfetta, remo.
standing ovation!

Inviato: 2004/1/17 11:59
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


ciao a tutti!
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3661
Livello : 46; EXP : 25
HP : 226 / 1131
MP : 1220 / 55944
Offline
Riallacciandomi a quanto scrive Daniela, proprio ieri ho letto un simpaticissimo racconto di Bukowski ("tutti grandi scrittori", si trova in "compagno di sbronze" edito da Feltrinelli). Credo che ogni aspirante scrittore dovrebbe leggerlo. Parla di una giornata di un editore di Los Angeles, assillato da uno scrittore, James Burkett, che gli ha sottoposto un manoscritto inedito e da un altro scrittore, già pubblicato, che gli chiede un anticipo.
Secondo me, la figura di Burkett rappresenta l'aspirante scrittore medio: assillante, stupidamente convinto di aver scritto un grande racconto (nonostante l'editore gli dica in faccia che fa schifo) e ultra narciso
Spesso gli editori si lamentano di quanto gli scrittori siano ossessivi (telefonano in continuazione, facendo perdere prezioso tempo). Ma credo che se gli editor tornassero ad avere un rapporto più umano con chi mette i propri sogni nelle loro mani, tutto il sistema ne guadagnerebbe.
Comunque, mi associo a quanto detto da Daniela: chi cerca una distribuzione seria, ha grossissme difficoltà perché, se non hai un nome, pochi sono disposti a scommentere di di te. Del resto, dobbiamo cancellare dalla nostra mente l'idea dell'editore che lavora per diffondere la cultura; oggi è solo un imprenditore e, come tale, limita al minimo il rischio di perdere denaro.
Ciao
Maurizio

Inviato: 2004/1/17 12:08
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


a daniela
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/23 14:08
Da tolentino (mc)
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1095
Livello : 29; EXP : 7
HP : 0 / 701
MP : 365 / 33109
Offline
ho imparato a usare il blocca mittente: è più semplice ed economico.
il problema è la posta ordinaria, ogni tanto ne arriva uno.

Inviato: 2004/1/17 12:13
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: a daniela
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 38490
Offline
Ciao Amanda, io non so niente di concorsi e pubblicazioni ma mi piace scrivere. Benvenuta nel forum! Un salutone Shelly

Inviato: 2004/1/17 15:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ciao a tutti!
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 20:10
Da Veneto
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 2896
Livello : 42; EXP : 48
HP : 0 / 1037
MP : 965 / 48937
Offline
Ciao Amanda. Complimenti x il tuo successo letterario e benvenuta in questo forum anche da parte mia, uno che sta tentando di scrivere per le prime volte.

Inviato: 2004/1/17 17:51
_________________
Un uomo saggio disse una volta: "Quando arrivi all'ultima pagina, chiudi il libro".
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: discorso complesso
Just popping in
Iscritto il:
2004/1/16 15:59
Da Biella
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 48
Livello : 5; EXP : 75
HP : 0 / 118
MP : 16 / 5522
Offline
grazie per il vostro benvenuto..ozoz, lo scrittore medio è patetico, siamo solo degli esseri stupidi, inquinanti e fastidiosi per la terra, il narcisismo è una di quelle poce cose che proprio non sopporto..forse quello che scriviamo può servire a far sorridere, commuovere o sperare qualcuno. Tutto quì. Se quello che scriviamo ha un senso lo deve dire chi legge, non noi.
rispondo a luca baldelli...Bhe ma con 1000 o 1500 copie non ci campi..io parto dal presupposto che mi piacerebbe fare la scrittrice come lavoro (lo so che in italia è come vincere alla lotteria)...
non lo so se il fattore principale è la testardaggine o altro, personalmente credo che tutto dipenda appunto dall'esigenza del mercato, dal punto di vista con cui si affronta un determinato argomento, e dal compromesso di vendersi un pò in televisione. Il chè non è piacevole, perchè anche se il libro uscirà ad ottobre sono stata a dicembre ad una trsmissione su rai tre, e come si sà, uno scrittore non deve per forza saper parlare..è dura sentirsi a proprio agio. Ma bisogna accettare questo aspetto, e amministrarsi in qualche modo. Si scrive tanto e si legge poco perchè siamo sempre più presuntuosi e meno disponbili all'ascolto di storie che non ci riguardano...sono sincera io non ho mai pensato di scrivere cose interessanti, ho però sempre pensato che la vita dipende da fattori Karmici, ognuno di noi ha le sue croci..andando per esclusione mi restava solo la scrittura, come motivo per vivere. Altrimenti oggi probabilmente non sarei quì a discutere. quindi il discorso statistico o commerciale può filare fino ad un certo punto..

Inviato: 2004/1/18 13:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti17311646
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 64 utente(i) online (40 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 64

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 173
Ieri: 69
Totale: 6320
Ultimi: BrandiWadd

Utenti Online:
Ospiti : 64
Membri : 0
Totale: 64
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it