logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 4 »

Re: ma vi viene mai il dubbio?
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/23 14:08
Da tolentino (mc)
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1095
Livello : 29; EXP : 7
HP : 0 / 701
MP : 365 / 32924
Offline
ciao cinzia,

innanzitutto ti rinnovo le congratulazioni per essere finalista( al contrario di me, grande nello, ignominiosamente segato), a "una piazza, un racconto", soprattutto visto il pacco di soldi che c'è in palio(e già quindi capirai come la penso in materia). in finale(apro una piccola parentesi), c'è anche una persona splendida per quanto, ahimè, verbosa, l'amico franco querini che mi auguro avrai la possibilità di conoscere alla premiazione. casomai sapessi in anticipo della sua presenza, dimmelo, e ti svelerò dove si trova l'interruttore per spegnerlo.(chiudo la parentesi).
che dire, riguardo ai tuoi dubbi?
1- nella letteratura, come nella musica: non so se tutti i più bravi emergono, ma di sicuro tanti raccomandati non bravi fanno strada.
2- gratificazioni ai concorsi? come già detto in passati interventi, per me contano solo i soldi: stai lì a fare da tappezzeria a tutta una fila di giurati e vip locali logorroici, e allora è giusto che ti paghino, per questo. di sicuro vincere un concorso non significa necessariamente saper scrivere.

a questo punto, sorge un dubbio amletico: fai il mestierante e tratti sempre le solite tematiche a uso e consumo di premi letterari(sapendo che un editore serio ti riderebbe in faccia se osassi fargli leggere quelle cose, oppure scrivi per cercare di pubblicare(sapendo che cozzi contro un muro di gomma)? io mi trovo nel mezzo, e mi rendo conto che se saltassi definitivamente il fosso verso la prima che ho detto, raccoglierei molto di più di quello che ottengo tutt'ora, però poi non avrei il coraggio di guardarmi in faccia.
p.s. per dettagli chiedere a spenny che ha letto una mia cosa vergognosa che è andata schifosamente a soldi...
comunque, in definitiva, sì, io mi reputo bravino, sono immodesto, ma sempre pronto a raccogliere e fare mio qualunque consiglio.

Inviato: 2004/10/5 10:03
_________________
out of the blue, into the black
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma vi viene mai il dubbio?
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/27 20:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1409
Livello : 32; EXP : 22
HP : 0 / 780
MP : 469 / 36587
Offline
A volte più che un dubbio è un'assoluta certezza. Leggevo Roth un po' di tempo fa e sapevo che c'è una galassia di bravura che ci separa.
Ma non dovrei più scrivere per questo? Io continuo a farlo con il cuore e mi piace. Se non sono brava pazienza, quello che posso fare è continuare ad ascoltarmi, ascoltare e filtrare la vita con le mie parole.
In fondo non sono quasi mai stata prima in niente nella vita, ma mi sono tanto divertita lo stesso finora.
lamù

Inviato: 2004/10/5 10:05
_________________
"...una scelta che contrastava la natura, una scelta dello spirito. Improvvisamente è diventata una cosa voluta. (...)Prendo il cappello, me lo metterò sempre, ormai posseggo un cappello che, da solo, mi trasforma tutta, non lo abbandono più.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma vi viene mai il dubbio?
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/24 18:34
Da alla periferia di nessun centro
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1250
Livello : 30; EXP : 70
HP : 0 / 742
MP : 416 / 34822
Offline
ok, accolgo la critica, coca.
vediamo se riesco a rispondere.

"ma vi viene mai il dubbio che in fondo cercare una giustificazione al successo degli altri chiamando in causa raccomandazioni, fortuna etc. o pensare che le case editrici non sono più quelle di una volta etc. sia solo un modo di nascondere a se stessi la propria mancanza di genialità?"

non ho mai chiamato in causa le raccomandazioni per giustificare il successo (quindi pubblicazione, presumo)degli altri. non ho mai chiamato in causa le altrui raccomandazioni o la fortuna per per giustificare il fatto che non ho mai pubblicato un libro. non credo di esserne all'altezza. su questo non ho dubbi.

"Vi viene mai il dubbio che se davvero il nostro lavoro fosse così bello, come pensiamo, non ci sarebbe raccomandazione che tenga..."

non credo di essere così bravo a scrivere da avere un consenso universale, immediato, cristallino. i miei lavori non sono così belli. ma nemmeno lontanamente. sinceramente credo di doverci lavorare molto, molto, molto, molto, molto sù prima di poter su alimentare l'aspettativa della pubblicazione di un libro mio. su questo non ho dubbi.

(ce l'avrò fatta stavolta? speriamo! )








Inviato: 2004/10/5 10:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma vi viene mai il dubbio?
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/29 11:31
Da Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 600
Livello : 22; EXP : 44
HP : 0 / 536
MP : 200 / 24727
Offline
eh eh eh, caro Fabrizio, confermo tutto...davvero un'ignominia! Come va il pescione? L'hanno poi fatto a pezzi?


Spenny

Inviato: 2004/10/5 12:22
_________________
Fatti non fummo per vivere come bruti ma per seguir virtude e conoscenza.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma vi viene mai il dubbio?
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 0 / 968
MP : 805 / 44133
Offline
continuo a chiedermi perchè distribuire in rete regalando il proprio lavoro non sia altrettanto soddisfacente..
beh in punto di morte io ci penserei..

A.

Inviato: 2004/10/5 12:52
_________________
"Io mi batto solo per quello in cui credo.."
Il mio romanzo: http://www.wolfsrain.it/wolfsrain/marta.pdf
Il mio blog: http://albardellosport.blogspot.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma vi viene mai il dubbio?
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 0 / 968
MP : 805 / 44133
Offline
per quanto riguarda la bravura credo che sia uno di quei criteri che andrebbero un po' messi in discussione.
direi che nell'accezione che adotta fabrizio sia l'unico caso in cui in effetti abbia un senso pieno.

per il resto, quando si parla di opere della creatività vi dico che in fin dei conti non credo sia solo arrivare ad essere più o meno "bravi" a scrivere. La tecnica si impara e non ci vuole neanche molto (per quanto mi riguarda leggere tanto e bene è cmq la miglior palestra).
credo che quello che non deve sfuggire è la necessità di una poetica, di una concettualizzazione piena e personale, non avere qualcosa da dire soltanto..ma avere qualcosa che non si riesce a dire altrimenti che attraverso una elaborazione creativa.
credo sia importante riflettere sul fatto che la scrittura deve eccedere l'organizzazione di un senso, deve motivare il suo esistere come qualcosa di più del dire.
Altrimenti non mi spiego perchè non parlare didascalicamente di una qualsiasi materializzazione dell'animo.
Credo che in questo senso si tratti di ricerca.
Guardando a se stessi attraverso il proprio rapporto col mondo, aprendosi alla dialettica con l'esistente e con l'umano che essendo altro..ci sfugge. Sarà credo perseguendo questo criterio che necessariamente la scrittura potrà arricchirsi di quello che normalmente si chiama stile. Ossia una personalizzazione della forma organica alla sostanza che plasma.

mi sono permesso di esprimere questa opinione perchè credo che molti qui su ozoz riescano con grande onestà a conseguire risultati validi proprio in questo senso.
di questo sono felice perchè della conoscenza dei vostri testi gioiosamente mi nutro.

scusatemi per il tono appassionato, dò per scontato si intenda che questo è solo un mio pensiero, neanche troppo originale perchè mutuato dal'esplorazione di tanti pensieri altri e poi fatto mio.

buon tempo

A.

Inviato: 2004/10/5 13:06
_________________
"Io mi batto solo per quello in cui credo.."
Il mio romanzo: http://www.wolfsrain.it/wolfsrain/marta.pdf
Il mio blog: http://albardellosport.blogspot.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma vi viene mai il dubbio?
Just popping in
Iscritto il:
2004/9/16 13:48
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 33
Livello : 4; EXP : 50
HP : 0 / 87
MP : 11 / 3875
Offline
Personalmente i dubbi si affacciano ogni volta che leggo qualcosa di mio, e non aver mai vinto concorsi non fa che confermarli. Ma continuo a scrivere, in parte perchè spero di migliorare, in parte perchè mi piace vedermi scorrere in testa dei film tutti miei.
Attenzione però, questo mio piacere privato riguarda solo la fase della composizione. Non sono infatti assolutamente daccordo con posizioni tipo
"io scrivo solo per me stesso", perchè a quel punto scriverei un diario, e non dei racconti.
La narrativa serve per raccontare storie, e per far questo serve qualcuno che legga/ascolti.
Del resto questa è la motivazione di Letture incrociate, almeno per me: ottenere consigli e correzioni utili, ma anche portarvi in giro coi miei personaggi.
Se non me ne fregasse niente degli altri, i racconti me li leggerei da solo allo specchio; e la mia voglia di pubblicare, più che dall' ambizione, è dettata da questo: sapere che qualcosa che ho creato si aggira tra la gente, facendo provare qualcosa anche a 1000 km di distanza dalla mia stanzetta e dalla mia tastiera...

Inviato: 2004/10/5 13:25
_________________
-Non è proprio questo il senso del 21° secolo?
-Che cosa?
-La gente si nasconde anche quando nessuno la cerca.

(De Lillo - Rumore bianco)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma vi viene mai il dubbio?
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/23 14:08
Da tolentino (mc)
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1095
Livello : 29; EXP : 7
HP : 0 / 701
MP : 365 / 32924
Offline
è stata una carneficina, spenny. ho pianto lacrime amare, anche perchè per un pugno di dollar... cioè, di euro, ne ho ceduto (in pratica vita natural durante) i diritti.
ma già la mia mente malata sta organizzandosi per partorire un altro capolavoro incompreso. ancora non ho le idee chiare, sono solo dei flash che vanno e vengono. ma di solito questo è il preludio a qualcosa di grandioso (che tale rimane solo per me).

Inviato: 2004/10/5 14:46
_________________
out of the blue, into the black
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma vi viene mai il dubbio?
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/29 11:31
Da Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 600
Livello : 22; EXP : 44
HP : 0 / 536
MP : 200 / 24727
Offline
Coraggio Grande Nello! Verranno tempi migliori, in cui sarai tu a dettar le regole.

Mò me ne vò...

Ciao
Spenny

Inviato: 2004/10/5 14:54
_________________
Fatti non fummo per vivere come bruti ma per seguir virtude e conoscenza.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ma vi viene mai il dubbio?
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/23 14:08
Da tolentino (mc)
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1095
Livello : 29; EXP : 7
HP : 0 / 701
MP : 365 / 32924
Offline
kakaito,
nel mio piccolo posso dire di avere vissuto, di stare vivendo, in parte, quello di cui parli.
ho avuto la possibilità di pubblicare senza contributo una piccola raccolta di racconti, e sapere che ci sono state anime buone disposte ad acquistarla non solo a livello locale, ma anche a centinaia di km di distanza, leggere delle loro emozioni, be', mi ha procurato delle strane sensazioni.
è diverso da quando pubblichi qualcosa in internet, o mandi un file con qualcosa di tuo a un amico; così sai che qualcuno è stato disposto a spendere dei soldi per qualcosa di tuo, si è fidato, ha deciso di investire su di te... qui a tolentino mi è successo di essere fermato per strada da persone che conosco poco o quasi niente, persone che mi hanno fatto partecipe di quello che hanno provato nel leggere le mie storie... il mio medico curante, una donna, dopo avere acquistato e letto il mio libercolo, mi ha mandato tramite mia moglie un bigliettino di ringraziamento per quello che le avevo trasmesso...
sono sensazioni incredibili, che ti fanno rendere conto del potere della scrittura, e ti fanno immaginare come potrebbe essere se le copie di un tuo lavoro si vendessero non a decine, ma a migliaia.

Inviato: 2004/10/5 15:34
_________________
out of the blue, into the black
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti114162
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 53 utente(i) online (39 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 53

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 1
Ieri: 14
Totale: 5789
Ultimi: Eugenio00I

Utenti Online:
Ospiti : 53
Membri : 0
Totale: 53
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it