logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 (3) 4 5 »

Re: Il nobel a Bob Dylan
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/8/8 20:45
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 87
Livello : 8; EXP : 29
HP : 0 / 182
MP : 29 / 8171
Offline
Se devo essere sincero, neppure io ho capito come si è arrivati a questo punto... Bah. In ogni caso - e passerò magari per un disimpegnato, o forse per un esteta da quattro soldi - a me frega ben poco di schieramenti politici e cose del genere, almeno quando si parla di letteratura. Una cosa è se un artista fa propaganda d'un certo movimento (ma che artista è? L'ultimo che ricordo ad esserci riuscito mi sembra Virgilio...) ma altrimenti...
Ripeto il mio giudizio di d'Annunzio: non che lo stimi come uomo, al contrario; era un razzista come pochi; ma io leggo Meriggio o la Sera fiesolana e non me ne importa granchè.... Non dovrei leggere Pirandello perchè, anche se in modo sotterraneo e forse solo per convenienza, era un fascista? Se preferisco Montale a Pirandello non è perchè vado a vedere chi ha firmato il manifesto di Croce e chi no...


Stessa cosa per Bob Dylan. Solaris, io capisco la tua posizione, non la condivido ma la comprendo. Però...


C'E' QUALCUNO CHE RISPONDE ALLA MIA DOMANDA!??

Inviato: 2004/9/4 8:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il nobel a Bob Dylan
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/24 18:34
Da alla periferia di nessun centro
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1250
Livello : 30; EXP : 70
HP : 0 / 742
MP : 416 / 34983
Offline
sono sincero link, prima di dare il nobel a dylan ci sono tante persone che secondo me lo meritano di più (posizione discutibile, lo so). il fatto che sia musicista non c'entra. forse non ho ben compreso la questione, ma sentimentalmente sarei più felice se lo ricevesse, ad esempio, la merini. forse mi lascio influenzare dalla sua biografia, travagliata, dolce, tragica, poetica.
siccome il dubbio di non aver ben compreso la tua posizione non cessa di bussare, posso chiederti perchè sì, perchè dare il premio a dylan?

rileggendo il tuo post iniziale sembra (correggimi!): è giusto dare nobel per la letteratura ad un musicista come, ad esempio, Dylan, cohen, de andrè..

se la questione è quest'ultima, allora non ho dubbi: anche un musicista può ricevere il premio per la letteratura.

ho riposto alla tua domanda?

ps: per me la discussione su fo può anche terminare. a me bastava dire che non era vero che si era genuflesso al dio denaro (almeno secondo me- ho cercato di motivare la mia posizione, come del resto le altre persone)...poi mi viene ricordato che lui è stato repubblichino, si tira in ballo l'egemonia culturale della sinistra...ed è scattata la curiosità (comprensibile o meno, è scattata ugualmente).


Inviato: 2004/9/4 13:52
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il nobel a Bob Dylan
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/8/8 20:45
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 87
Livello : 8; EXP : 29
HP : 0 / 182
MP : 29 / 8171
Offline
Non servono mica scuse, anzi!! Comprendo benissimo la questione. Sui post si fa presto a divagare... Tranquillo!

La mia domanda era duplice: in un senso mi hai risposto, e anche nell'altro. Dici che è giusto darlo ai musicisti, qualora lo meriti; a Dylan però anteponi altri.

Mi sembra una scelta (finalmente!!) ben argomentata.

Io conosco Dylan. E molto bene. Glielo darei anche per la qualità intrinseca della sua opera, comunque altissima; alcune sue canzoni sono meravigliose, con parole che veramente si elevano al ruolo di poesia, poesia vera.

Resta il fatto che di alcune canzoni (o album ) si può dire siano spazzatura (come liriche; poi magari la musica è buona).

Di Montale o di un letterato questo non si può dire quasi mai...

Questa è l'altra faccia del problema. In definitiva, dopo questo post incasinato, io, per quel che vale un premio come lo è stato il nobel negli ultimi anni...

GLIELO DAREI SICURAMENTE

Inviato: 2004/9/4 14:16
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il nobel a Bob Dylan
Home away from home
Iscritto il:
2004/7/4 16:31
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2283
Livello : 38; EXP : 88
HP : 0 / 947
MP : 761 / 42693
Offline
Torno dal paese delle meraviglie giusto il tempo per rispondere alla domanda.

Personalmente credo che letteratura e musica siano due 'sport' diversi, con regole e scopi a volte anche molto differenti tra loro.

Anche io trovo poetici gli scritti di molti autori però li trovo anche funzionali alla musica in cui vivono.

La loro musicalità nè esce ingigantita.

La musica è multimediale la letteratura no.

Almeno secondo me.

Credo che assegnare un premio letterario ad un cantautore per una sua 'canzone' sarebbe un po' come assegnare un premio di fotografia creativa ad un regista cinematografico per un suo 'film'.

Sono mezzi di comunicazione diversi e non credo si possano confrontare.

Non credo che grabbare un fotogramma di un film equivalga a scattare una foto.

Così come non credo che estrapolare un testo da una canzone equivalga a scrivere una poesia.

Tutto qui.


Inviato: 2004/9/4 14:32
_________________
il lupo
dalla sua grotta
di pace eterna
osserva
l'inarrestabile fluire
di vita e tempo...

http://illupocattivo.blogspot.com/
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il nobel a Bob Dylan
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 0 / 968
MP : 805 / 44350
Offline


su dylan non ci torno.
per me solo Totti lo meriterebbe a sto punto.

sempre e solo
Magica

questo sì
aldilà del bene e del male.

A.

Inviato: 2004/9/4 15:38
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il nobel a Bob Dylan
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/24 18:34
Da alla periferia di nessun centro
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1250
Livello : 30; EXP : 70
HP : 0 / 742
MP : 416 / 34983
Offline
strafalcioni. uhm, vediamo un po'!

non so che valore tu dia a "nuovo". è chiaro che non ti riferivi al ferroni, normalissimo manuale scolastico, che è del 1991. ovvero di 13 anni fa. per me nuovo vuol dire due tre anni fa. quindi ti riferisci a manuali che non però non citi.

cmq, è solo questione di stabilire un vocabolario comune per comprendersi e spiegarsi, altrimenti è solo un far cadere dall'alto (alto?) opinioni non argomentate, come fanno i peggiori insegnanti, o sedicenti tali. quelli che non sopportano che li si contraddica. perchè non sanno cosa rispondere.

accolgo il suggerimento e vado a leggere:"l'opera di d'annunzio ci dà così un'immagine ricca e articolata di un uso sociale della cultura da parte della società a cavallo dei due secoli: una società sospesa tra chiusure provinciali e ambiziose aperture verso la cultura europea, che lascia catturare volentieri dai miti che la convincono della sua superiorità e del suo diritto di conquistare il mondo" ferroni, storia della letteratura italiana.

il buon vecchio ferroni, che comunque non maschera la sua idiosincrasia per d'annunzio, alla fine della sua trattazione scrive ciò che ho riportato sopra: il vecchio studioso non può non fare a meno di notare come il vate sia in linea con i tempi, di come anzi anticipi il modernismo (che ha visto tra i suoi esecutori, più o meno consapevoli, anche picasso). e uno scrittore che riesce a mettere nero su bianco lo spirito di un'epoca (anche se lo spirito in questione anche a me fa un po' caha) è, che ci piaccia o no, un artista.

e infatti il ferroni, più che scagliarsi contro d'annunzio, punta l'indice contro un'altra cosa: "si tratta di un atteggiamento minacciosamente "moderno" (come dimostra anche l'entusiamo di d'annunzio per le possibilità di avventura e di distruzione offerte dalle nuove macchine)"

infine io non osannerei tanto il ferroni, giulio. soprattutto, non è corretto indicarlo come uno specialista del '900 (infatti, anche se ne sa sicuramente più di tutti noi, di questo secolo ha trattato doviziosamente solo pirandello) perchè è un fine conoscitore soprattutto del '500.

"mi sembra di vedere un altro cadavere galleggiare nel fiume della malversazione scolastica in cui i docenti latitano per impegno, gli studenti non reclamano per pigrizia o presunzione di sorta"

ora capisco che chi ha scritto ciò sapeva bene di cosa stava parlando. complimenti per l'originale outing!

a presto!

Inviato: 2004/9/4 17:46
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il nobel a Bob Dylan
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 0 / 968
MP : 805 / 44350
Offline
niente bunkr ci ho ripensato.

ti avevo scritto una risposta
ma ci ho ripensato.

ho cancellato anche il mio post precedente perchè
apriva una porta che non volevo aprire.
era stato un mio errore.

quindi ritiro
e
lascio il sorriso.

purtroppo

non c'è tempo
non c'è spazio

dice

tiziano ferro.

A.

Inviato: 2004/9/4 22:25
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il nobel a Bob Dylan
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/8/8 20:45
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 87
Livello : 8; EXP : 29
HP : 0 / 182
MP : 29 / 8171
Offline
Va bè... così non solo non capisco di che parlavate, ma mi perdo pure una bella discussione sul caro ferroni... Anche se sono abbastanza d'accordo con bunkr; restando il fatto che il Ferroni, a utilizzarlo come compendio generale per uno studio abbastanza rapido, è decisamente ottimo.

Comunque, Solaris, senza per questo andar contro le tue personalissime opinioni, per carità; resto perplesso sulle tue risposte, sul tuo modo di fare, sull'aprire parentesi senza ben spiegarle; la vediamo in due modi diversi, forse, e non solo su Dylan.

Non per fare il giudice o criticare, assolutamente, che poi il Lupo Solitario mi spenna ma credo che un autore
qualunque autore
vada giudicato per i suoi libri
diceva Calvino
siamo in pochi
ma la penso così
non per questo
impongo a te di farlo
ma
la prossima
volta
spiegati meglio, ci capiremo prima!!

Inviato: 2004/9/4 23:32
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il nobel a Bob Dylan
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/8/8 20:45
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 87
Livello : 8; EXP : 29
HP : 0 / 182
MP : 29 / 8171
Offline
E per quanto Tiziano
sia un baldo giovane
allegro
snodato
cantante e cantato
il suo mi pare un giudizio
relativo
più del rosso

Ciao ciao!!

Inviato: 2004/9/4 23:34
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Il nobel a Bob Dylan
Home away from home
Iscritto il:
2004/7/4 16:31
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2283
Livello : 38; EXP : 88
HP : 0 / 947
MP : 761 / 42693
Offline
Quot homines tot sententiae.

De gustibus non est disputandum.


Inviato: 2004/9/5 2:41
_________________
il lupo
dalla sua grotta
di pace eterna
osserva
l'inarrestabile fluire
di vita e tempo...

http://illupocattivo.blogspot.com/
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti575542
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 60 utente(i) online (32 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 60

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 5
Ieri: 79
Totale: 6200
Ultimi: Virgie75S1

Utenti Online:
Ospiti : 60
Membri : 0
Totale: 60
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it