logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 4 5 ... 9 »

Re: melissa
Home away from home
Iscritto il:
2004/4/4 12:33
Da venezia
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 3123
Livello : 43; EXP : 67
HP : 213 / 1066
MP : 1041 / 48915
Offline
nel diario di Melissa ci sono le date, e si tratta di 2002 eccetera... quindi lei avrebbe un solo anno più di me, ovvero, diciotto. quand'è stato pubblicato ne aveva 17.
e sicuramente i suoi parenti l'avranno letto il libro dopo la pubblicazione, e lei è tranquilla nel far sapere a sua madre di quanto le mentiva? ( se non ricordo male per uscire la sera inventava un sacco di scuse ), e poi tutto il resto???
ma dai!! entrando nel molto personale ( ma credo sia successo a chiunque ) mia madre ha trovato residui microscopici di una... carta... mi ha aspettata fino a quasi le due sveglia per mettersi a parlare dei rapporti umani e cercare un improbabile punizione d'affiabiarmi...
cioè scusate ma mi sembra poco credibile che ci siano ragazze con così tanto coraggio!

senza

Inviato: 2004/7/26 18:47
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: melissa
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 52544
Offline
Personalmente penso che il fatto che quel libro sia diventato un caso letterario metta a nudo la deficienza, perversione e anche mezza pedofilia del lettore medio italiano. Perchè buttare dieci euro che vanno a finire nelle tasche di una che non si vergogna di sbandierare ai quattro venti di avere "là sotto" il traforo del monte bianco mi sembra assurdo. (Non censuratemi la frase precedente, mi scuso per la brutalità ma sarebbe ipocrita definirla in altro modo).
In un'intervista i genitori hanno detto di essere orgogliosi del libro della figlia (=$). Penso che avessi pubblicato anche solo la metà delle porcate che ha fatto lei a quest'ora mi ritroverei impalata sulla Via del Mare.
Mi scuso per la veemenza ma onestamente credo che questa civiltà stia perdendo anche l'ultimo straccio di valori che aveva, e un libro del genere ne è la prova. Significa che i genitori di Melissa non le hanno davvero insegnato nulla. Non dico rinchiudersi in casa a fare la suora di clausura, ma se proprio voleva darla a destra e manca poteva almeno evitare di disgustare dieci milioni di persone con le sue porcate. Visto che a parte un pò di soldi ne ha ricavato solo di essere definita una pessima scrittrice e si è guadagnata il titolo di Sgualdrina d'Italia, deve trattarsi di una persona oltretutto alquanto stupida.

Inviato: 2004/7/26 21:02
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: melissa
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 0 / 968
MP : 805 / 44381
Offline
cara shoen mi permetto di dissentire e visto che non siamo usi ad avere peli sulla lingua farò del mio meglio
sinceramente ne ho le palle piene del perbenismo dilagante di sta nazioncina di anime pie..
io credo che sti cazzo di valori tanto decantati andrebbero ben rivisti e se la storia ha un senso..ciò che ne è venuto fuori non è altro che il risultato conseguente..
io dico
che è giusto stigmatizzare un testo debole per molti motivi e condannare un editoria che si crogiola dell'usa e getta,
ma è per me
dico per me
umiliante e doloroso leggere commenti maschilisti, di un moralismo borghesuccio e mediocre,
nelle bocche di uomini e donne
pronti a sparare sentenze su scelte sessuali sicuramente personali e in quanto tali poco opinabili..
ma dio mio..
vi rendete conto?
shoen mi spiace ma ci sono rimasto molto male a leggerti perchè se è vero che quel romanzo non avrebbe senso
pubblicarlo per mille ragioni strettamente letterarie,
ben altro senso ha sostenere che
non avrebbe senso scriverlo o vivere le esperienze che racconta.
Pasolini non era giudicato un porco
con parametri molto diversi.
Attenzione.

con ovvio ozoziano affetto

A.

Inviato: 2004/7/26 21:18
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: melissa
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 52544
Offline
Caro Solaris, non sono maschilista nè tantomeno infarcita di moralismo borghesuccio, e ancor meno sono un'anima pia. I miei valori me li sono costruiti da sola a prezzo di mille sbagli e umiliazioni, che per carità, nella vita
si impara dall'esperienza, ma certo se mia madre avesse sprecato dieci minuti del suo prezioso tempo per sedersi lì
e insegnarmi qualcosa probabilmente tanti di questi sbagli me li sarei risparmiati.
Immagino che ora apparirò come una bigotta conservatrice, ma ci tengo a precisare che non è così. Perchè col cuore in mano e senza alcuna pretesa di superiorità, ti dico che valori come la famiglia, l'amore, la fedeltà, o il sesso visto come esperienza d'amore adulta e responsabile non sono regole noiose ma cose bellissime, che purtroppo io non vedo. Perchè i valori, o la morale, non sono altro che amore per la vita, una scelta e non un obbligo. Perchè è proprio la nostra possibilità di non sceglierli che ci rende liberi di farlo. Perchè sono proprio i valori, Solaris, che permettono non tanto di evitare quegli sbagli che ci fanno crescere, quanto di non incappare in quegli errori che al contrario non c'insegnano nulla e anzi ci lasciano dentro mille ferite di cui nemmeno ci accorgiamo, e che ritornano nel tempo senza che ce ne possiamo liberare.
Che l'esperienza di Melissa P non valga la pena di essere vissuta, lo penso e sottoscrivo. Perchè quella ragazza si
ritroverà con tanti di quei blocchi e complessi che neppure immagina. E come possa sua madre non sentirsi un cane non lo capisco proprio.



Inviato: 2004/7/26 23:03
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: melissa
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/4/4 14:33
Da Alcadia
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2416
Livello : 39; EXP : 72
HP : 0 / 968
MP : 805 / 44381
Offline
beh torno a spegnere il pc
prima di andare a letto
e ti leggo

le tue frasi
queste
le ho trovate così vere
da non meritare
alcun altra mia risposta

io ti dico solo che
non dubito fosse la medesima idea
a spingerti a scrivere prima
però
converrai con me
che la scelta delle parole è importante
e tu
credo
adesso
ne abbia scelte di bellissime.

non sono contrario a quei valori che
invochi shoen, tutt'altro
solo che credo
non siano un riferimento di per sè
ma necessitino trovare pienezza
come tu hai fatto ora..
nella scelta cosciente e consapevole
e nella spiegazione di questa scelta a chi si ama
perchè non debba necessariamente
esperire il dolore, il vuoto che può venire
da esperienze tremende.
Ferite a volte moto difficili da guarire.

spero che non mi riterrai ora
chiacchierone e vacuo come spesso ritieni
siano gli uomini..
è sincero il mio grazie alla tua risposta..

buonanotte

A.

Inviato: 2004/7/26 23:38
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: melissa
Home away from home
Iscritto il:
2004/7/4 16:31
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 2283
Livello : 38; EXP : 88
HP : 0 / 947
MP : 761 / 42731
Offline
Avevo gia letto qualche post di questo forum e mi ero detto: lascia stare.

Troppi luoghi comuni, troppe classificazioni.

Moralismo dilagante.

Perbenismo

Poi sono stato 'stuzzicato' dal buon solaris che ha deliberatamente chiesto la mia opinione e, mio malgrado, eccomi qui.

Che dirvi.

Il libro è un'operazione commerciale ben riuscita.

E squallida.

Come grossa parte delle operazioni commerciali mediatiche che ci vengono propinate quotidianamente.

Quello che mi disturba sono i giudizi.

Perentori e volgari.

Sull'uso che una ragazza fa del suo corpo.

Senza coercizione alcuna.

In un paese in cui anche le riviste di commento politico.

Sbattono in copertina tette e culi.

Per vendere di più.

Un paese in cui si fanno servizi sui telegiornali perchè l'ennesima velina ha fatto un calendario.

Che tutti compreranno.

Prostituirsi è il più vecchio mestiere del mondo.

Se non c'è coercizione o schiavitù, credo sia una libera scelta.

Non credo che si faccia del male a qualcuno.

Per il denaro gli uomini e le donne sono capaci di ben altre efferatezze.

Se poi invece di fare sesso, è sufficiente raccontarlo.

Tanto di guadagnato.

Apro una parentesi.

Per dire a Shoen.

Che i suoi valori, che pure personalmente apprezzo molto.

Non sono quelli di tutto il mondo.

Magari a Melissa piace il tipo di uomo che disturba te.

Mentre con me non saprebbe che farci.

E' una fortuna che siamo tanti.

E tutti differenti.

Anche nei gusti.

E nelle scelte.

La morale comune.

E la censura.

Mi hanno sempre ricordato il Grande Fratello.

Quello di George Orwell

Non quello di canale cinque.

Una tristezza infinita.

Anche senza trafori lì sotto.

Tutto qui.






Inviato: 2004/7/26 23:40
_________________
il lupo
dalla sua grotta
di pace eterna
osserva
l'inarrestabile fluire
di vita e tempo...

http://illupocattivo.blogspot.com/
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: melissa
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 20:10
Da Veneto
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 2896
Livello : 42; EXP : 48
HP : 0 / 1037
MP : 965 / 48920
Offline
Diciamo che con Shoen mi trovo d'accordo + o - al 110%.
Sono moralista? Perbenista? Quelchevoletista?
Evidentemente lo sono. Che male c'è a tenere un valore così bello e importante come la famiglia al di sopra del sesso libero e decantato?
Cmq questi sono argomenti che vanno al di là della letteratura.
Su questo aspetto, mi pare, siamo un po' tutti d'accordo che il libro è scritto male. Sottoscrivo x l'ennesima volta, xché trovo disgustoso che una persona arrivi a vendere il proprio corpo alla nazione intera, 8 € x una prestazione di 200 banali e monotone pagine.

Shoen, ottime parole, mi sono piaciute tantissimo, complimenti.

Inviato: 2004/7/27 5:18
_________________
Un uomo saggio disse una volta: "Quando arrivi all'ultima pagina, chiudi il libro".
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: melissa
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/29 11:31
Da Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 600
Livello : 22; EXP : 44
HP : 0 / 536
MP : 200 / 24859
Offline
Io ho letto il libro e l'ho trovato una operazione commerciale azzeccata, che contenga verità o no non importa, anzi sono quasi convinta che una buona parte è una invenzione. Lo valuto alla stregua di altri volumetti commerciali, come quelli scritti da i vari vip, che vendono tanto, tipo il cretino desnudo che vende in questi giorni.

Per quanto concerne invece il discorso moralista, penso che nessuno può permettersi di giudicare il comportamento sessuale dei suoi simili, perchè le molle che spingono a certe scelte sono personalissime ed imperscrutabili. Sono d'accordo con Sol che il moralismo bacchettone è disgustoso e triste.

Mi rivolgo poi ai ventenni di Ozoz che si pongono in posizione di giudici fieri e bacchettoni, anche se fingono di no, scusa Shoen, tu dici che se tua madre ti avesse parlato avresti evitato tanti errori. Io penso che una madre debba parlare coi figli, ma che poi sta a loro commettere tutti gli sbagli che vogliono, perchè è da quelli che si impara. Mettere i figli sotto la campana di vetro della morale parentale non li protegge dalla vita, semplicemente può ritardare certi eventi.

Se davvero Melissa è stata a letto con tutti quei ragazzi, sono solo fatti suoi, non ha fatto del male a nessuno, neppure a se stessa, perchè allore a lei andava bene così. Se poi ha capito che non era la sua strada, ha fatto bene a cambiare. Ma chiamarla troietta è da estremisti fondamentalisti. Prima di tutto la definizione è la solita schifezza maschilista, e lo dico con grande tranquillità. Da sempre le donne che sono state capaci di fare un uso libero della propria sessualità sono state un pericolo per la supremazia machista degli uomini, per cui chiamarle troie e svilirle in nome di una cosiddetta morale ne fa delle colpevoli. L'uomo che scopa a destra e a manca invece è un gran figo. Questo è deludente, soprattutto se sono parole pronunciate dai giovani, che allora scusate non hanno capito proprio nulla.

Tornando al libro, vi consiglio quello di Coelho, Undici Minuti, che è scritto sicuramente meglio, anche se a sua volta è abbastanza commerciale come prodotto, nel senso che è un volumetto fatto per vendere, a parer mio ovviamente. Comunque è un punto di vista in più sulla questione dello scopare a destra e a sinistra, se si vuole, e quindi non se si è costretti, che è una libera scelta di ciascuno, opinabile ma non condannabile.

Aprite le vostre menti giovani virgulti. Mi sembrate delle vecchie beghine bigotte uscite di chiesa.

Giosp un'aggiunta, se è vero come declami ogni volta che ti capita, che non hai mai avuto una donna, ma come diavolo fai a condannare il comportamento di Melissa, se non sai di cosa parli, se non hai mai provato la sensualità del gesto amoroso, quand'è che menti? Quando ti dichiari vergine o quando fai il bacchettone? Trovo il tuo atteggiamento lievemente infantile e ridicolo.

L'amore fisico ha una sua estetica e non deve essere soggetto alla morale artificiale di taglio religioso, secondo me è solo la paura che crea questa nube di moralismo ipocritamente fatto passare per VALORI. Ognuno ha i suoi di valori e nessuno, ripeto nessuno, tanto meno dei post adolescenti che la vita non l'hanno ancora sperimentata, gustata, vissuta, si deve permettere di sparare sentenze.

Buona giornata a tutti
Spenny

Inviato: 2004/7/27 7:27
_________________
Fatti non fummo per vivere come bruti ma per seguir virtude e conoscenza.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: melissa
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/7/16 10:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 201
Livello : 13; EXP : 21
HP : 0 / 305
MP : 67 / 13752
Offline
Non ho letto questo libro.
Per scelta non sui contenuti, ma sulla base di opinioni concordi sulla sua pessima qualità letteraria. I libri scritti su questa terra sono molti, e quelli che meriterebbero di essere letti nell'arco di una vita un po' meno, ma sempre troppi, e non mi va di perdere tempo con della (unanimamente definita) robaccia.
Comunque vi lancio questo spunto di discussione. Perché tutto questo clamore? Le edicole ed i video store traboccano di cronache pornografiche di infimo livello artistico. Molto più rare sono opere di argomento erotico artisticamente valide. Non assistiamo al tentativo da parte di qualche opinion leader (diciamo cicciotto, con i baffi e che dice 'bonasera) di sdoganare la pornografia sia a livello di valori che di (falsi) contenuti artistici?

Ciao a tutti
Giu

Inviato: 2004/7/27 7:39
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: melissa
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/29 11:31
Da Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 600
Livello : 22; EXP : 44
HP : 0 / 536
MP : 200 / 24859
Offline
Mi sento raccapricciare all'idea che tu abbia ascoltato un parere, per quanto unanime, senza provare a formarti una opinione tua.
Spero tu non applichi lo stesso criterio quando vai a votare, sempre che tu abbia l'età per farlo.

Che tristezza questo adeguamento all'opinione comune, per quanto UNANIME, come tieni a sottolineare, per giustificare il tuo comportamento. Forse che da qualche parte del tuo cervello ti sei già reso conto di aver detto una fesseria?

Leggilo il libro, fattelo prestare se non vuoi spendere i soldi, leggilo, e pensa con la tua di testa, non con quella degli altri, per quanto UNANIME.

Spenny

Inviato: 2004/7/27 7:44
_________________
Fatti non fummo per vivere come bruti ma per seguir virtude e conoscenza.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti14108590
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 51 utente(i) online (36 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 51

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 14
Ieri: 144
Totale: 6235
Ultimi: DyanReade

Utenti Online:
Ospiti : 52
Membri : 0
Totale: 52
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it