logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 4 5 ... 11 »

Re: ARTE E DROGHE
il pennuto di OZoz
Iscritto il:
2003/12/27 22:34
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 977
Livello : 27; EXP : 72
HP : 0 / 668
MP : 325 / 31154
Offline
Droghe? Mai fatto uso e mai ne faró. Non servono a nulla. E peccato che chi la usa non conosca gli infiniti labirinti della mente umana con tutte le sue potenzialitá.

Inviato: 2004/5/25 16:08
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Guest_
xamav, i "ganzetti"ci sono da entrambe le parti:più diffusamenti tra coloro che hanno fatto uso di droga...In determinati contesti se non fai uso di nulla sei uno zero:ciò vale tanto per i centri sociali quanto per il patinato mondo dei c.d. vip.

Mi sono permessa di dire "che palle di discorso"perché mi sembra che lo stesso stia scivolando nella solita contrapposizione tra chi consuma e chi non consuma, tra chi si illude che la droga ispiri e chi é convinto che questa non serva a nulla.

Temo che si scada nel banale, in uno di quei discorsi da falò sulla spiaggia o da muretto...

Inviato: 2004/5/25 19:33
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Home away from home
Iscritto il:
2003/10/21 20:10
Da Veneto
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 2896
Livello : 42; EXP : 48
HP : 0 / 1037
MP : 965 / 48912
Offline
Citazione:

Eagle ha scritto:
Droghe? Mai fatto uso e mai ne faró. Non servono a nulla.

Come no? A rovinare la vita del drogato (ma su questo, chi se ne frega?) e anche di chi non fa uso di droga.

Non ho mai provato nessuna droga, nemmeno un tiro di una normalissima sigaretta, non lo farò mai xché non vedo il motivo di trattare così male il mio corpo e a chi fa uso di droghe posso solo dire: visto che il sistema non vi uccide, che lo faccia la droga.
NO A NESSUNA DROGA, e se uno veramente riesce a tirare fuori da se stesso l'arte solo quando è drogato, beh, allora mi rifiuto di considerarlo un artista.

Inviato: 2004/5/25 19:55
_________________
Un uomo saggio disse una volta: "Quando arrivi all'ultima pagina, chiudi il libro".
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Home away from home
Iscritto il:
2004/2/23 15:27
Da Cagliari
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1219
Livello : 30; EXP : 38
HP : 0 / 734
MP : 406 / 33921
Offline
Quasi mi dispiace ( scherzo), ma il mio contributo è scarsissimo, in quanto pure io non ho mai fumato, (tanto meno ho provato droghe), mi faccio di mirto ogni tanto . Posso dire che non mi attrae assolutamente l'idea di aumentare la percezione dei sensi con allucinogeni e derivati simili, credo che l'ispirazione e l'arte venga fuori da sola, bisogna semplicemente essere pronti quando chiama...

Inviato: 2004/5/25 22:08
_________________
Se a OzBlogOz imbocchi il vicolo giusto, puoi trovare di tutto... Di tutto di più.
(citazione di Sin City... rivisitata )
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/3/8 10:33
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 59
Livello : 6; EXP : 55
HP : 0 / 138
MP : 19 / 6394
Offline
La discussione é sì interessante, ragazzi, ma bisogna anche ammettere che, come ogni questione che porti a prese di posizione l’una agli antipodi dell’altra, deve essere valutata attentamente e non può essere soddisfacentemente conclusa con un “no alla droga” o un “sì alla droga” incondizionati.
Abbandoniamo per un attimo il sentimentalismo che a quanto pare prevale sulla ragione: l’individuo sceglie da sé la propria strada e ne paga le conseguenze, non ci si può permettere un giudizio sulle scelte altrui, ed é pure inutile porsi dei se (“se burroughs non si fosse drogato avrebbe scritto “il pasto nudo”, o Kerouac e la Beat Generation “On the road” e successivi e se baudelaire e i poeti maledetti non si fossero strafatti di laudano ed oppio...”) perché questi se una risposta non possono averla. Stiamo nel campo del concreto.
Bukowski nelle sue storie di ordinaria follia scrive, riguardo l’erba:
“che l’erba crei l’arte é molto dubbio [...] l’erba arriva quando l’arte c’è già, quando già l’artista c’è. L’erba non produce l’Arte”. Credo che, ovvia estensione a tutti i tipi di droga a parte, siano parole vere e maturate da anni di abusi. Inoltre c’è da considerare che, nelle condizioni in cui si riducevano poeti maledetti e pronipoti, non ci sono le basi per un’attività intellettualmente impegnativa come la scrittura. Tutt’al più si può coltivare il ricordo delle percezioni, delle situazioni, delle visioni, ma qua siamo già nel campo dell’artista che, in stato di lucidità o quasi, sfrutta il precedente stato per dare originalità all’opera, ma ripeto, é l’artista lucido, non quello zeppo di erba o acidi o alcol che scrive.
E poi se fosse solo la droga a permettere un uso preciso della lingua, una chiarezza di idee, un'intreccio ben congengato, a volte addirittura un impianto filosofico solido alla base (e qui ripesco Baudelaire), allora ci sarebbero non decine, ma migliaia di autori degni di entrare nell'Olimpo dei classici.
Insomma, la droga può essere un incentivo che si paga spesso, ma non sempre, a caro prezzo e che ciascuno può scegliere di utilizzare o meno: che questo sia un segno di debolezza o no non credo sia una discussione rilevante ai fini del topic "Arte e droghe"

Inviato: 2004/5/26 0:04
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/11/6 17:59
Da Pescara - Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1328
Livello : 31; EXP : 46
HP : 0 / 761
MP : 442 / 35820
Offline
Laura capisco il tuo punto di vista.

Gold sono pienamente d'accordo.

Massimo.

Inviato: 2004/5/26 0:24
_________________
My soul is painted like the wings of butterflies,
fairy tales of yesterday, will grow but never die,
I can fly, my friends!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/29 11:31
Da Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 600
Livello : 22; EXP : 44
HP : 0 / 536
MP : 200 / 24855
Offline
D'accordo anche con Giosp.


Grazie Laura del sostegno, diciamo che ho temuto il vostro giudizio perchè già in passato sono stata "definita" ed etichettata, non dai partecipanti a questa discussione, ma da altri ed ho quindi voluto mettere le cose in chiaro circa la mia reale posizione, concordo con Gold nel suo teorizzare sull'abbinamento creatività artistica e uso di droghe per quelli che sono stati alcuni grandi artiisti, ma secondo me, è qualcosa di passato.

La mia percezione dell'uso delle droghe nell'anno 2004 è che fanno male e quindi è una cazzata usarle, finisce qui.

Due annotazioni: anche io detesto chi prende i miei post e li commenta riga per riga, come in passato, perchè credo si inneschino polemiche assurde, quando invece vanno presi i commenti con il loro senso generale, quando io ho dovuto fare lo stesso, è stato solo per rispondere alle provocazioni e me ne dispiaccio.

Altra annotazione, per Principe, non mi piace usare le faccine, se non in rari casi, perchè falsano il significato di ciò che dico. .

Esempio, ti mando affanculo (sto facendo un esempio), e poi metto la faccina, così ci ridiamo su! No, ho ti ci mando sul serio o mi mordo la lingua. Il mio primo scontro con Solaris era nato proprio da questo, lui mi ha detto una cosa che non ho gradito e poi ha messo la faccina, che io gli avevo consigliato di infilarsi in tasca. Per questo non le uso e non mi interessa il senso che chi le usa vuole dare loro.
Tra le altre cose tu sei venuto fuori con una simpatica provocazione, elencando alcune droghe, e narrandoci degli effetti psichedelici, ma non ci ha DETTO, come la pensi tu....a me interessa.

Anyway, il tema è interessante ma una volta detta la mia, ascolto voi che vorrete ancora intervenire, ma non aggiungerò altro, non credo serva.

Spenny

Inviato: 2004/5/26 8:03
_________________
Fatti non fummo per vivere come bruti ma per seguir virtude e conoscenza.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2004/3/12 14:12
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 362
Livello : 17; EXP : 75
HP : 0 / 418
MP : 120 / 19274
Offline
Io di droghe non ne faccio uso perchè fortunatamente
sono già fuori di mio..

Inviato: 2004/5/26 8:14
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Not too shy to talk
Iscritto il:
2004/5/3 12:11
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 100
Livello : 9; EXP : 0
HP : 0 / 200
MP : 33 / 9121
Offline
Forse il discorso non esiste, fondamentalmente non mi frega niente di cosa usa o non usa un artista (personalmente amo molto l'erba, ma al di la' del mio essere o non essere artista). Ho scritto lucida e ho scritto fatta.... forse per questo mi e' piaciuto destroy (hehe).. ha il ritmo di una fumata.

HO VISTO LE MIGLIORI MENTI DELLA MIA GENERAZIONE DISTRUTTE DA PAZZIA,
MORIR DI FAME ISTERICHE NUDE STRASCICARSI PER STRADE NEGRE ALL'ALBA IN CERCA DI UNA PERA DI FURIA
HIPSTERS TESTADANGELO BRAMARE L'ANTICO SPACCIA PARADISIACO CHE CONNETTE ALLA DINAMO STELLARE NEL MECCANISMO DELLA NOTTE

DA "Urlo " di Allen Ginsberg
... troppo belli questi versi...e non mi importa cosa ha usato
Ognuno vive la vita che si sente... purche' sia vita e non sopravvivenza.... questo per me e' l'unica differenza

peace and love

Inviato: 2004/5/26 11:33
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
il pennuto di OZoz
Iscritto il:
2003/12/27 22:34
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 977
Livello : 27; EXP : 72
HP : 0 / 668
MP : 325 / 31154
Offline
Il cervello umano é di per sé capace di produrre le sostanze necessarie per entrare in estasi mistica, in contemplazione, nel donargli ispirazione e sono uno dei fattori principali dello sviluppo della mente, del linguaggio e di tutto il resto. Immaginate se non esistessero gli zuccheri, non sarebbe mai nato l´umanesimo, tantomeno il rinascimento o l´illuminismo. La mente, in stretto feeling con il cervello, puó creare qualsiasi manifestazione della realtá, il cervello produce tutto ció che possiamo trovare all´esterno, con l´unica differenza di non provocare dipendenza ne tantomeno sofferenza e altri mali. Io mi appello ad esso e la mia creativitá viene solo da ció, dall´esplorare l´umano cervello.

Inviato: 2004/5/26 11:33
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti978529
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 62 utente(i) online (44 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 62

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 9
Ieri: 91
Totale: 6227
Ultimi: JavierMitc

Utenti Online:
Ospiti : 62
Membri : 0
Totale: 62
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it