logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 4 ... 11 »

ARTE E DROGHE
Just popping in
Iscritto il:
2004/5/10 14:18
Da Cagliari
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 22
Livello : 3; EXP : 41
HP : 0 / 60
MP : 7 / 2754
Offline
Ed eccomi qua con un altro argomento...
Arte e droghe...
pensiamo alla beat generation, a Keruac, ma ancora ai poeti maledetti, e ritorniamo ad oggi, alle centinaia di persone che le droghe leggere e non le usano, ne abusano e trovano in esse una fonte d'ispirazione, la sorgente per una visione più lucida della realtà, più autoironica e amara, o altro...
non vi chiedo è giusto o sbagliato, ke tanto e troppo si cerca di stabilire il giusto e lo sbagliato, ma vi chiedo la vostra esperienza, prima canna e prima poesia o racconto, se ancora ne usate, cosa sono per voi...insomma voi e le droghe...
senza veli...

Inviato: 2004/5/25 7:22
_________________
se solo potessi ricordare tutti gli attimi che ci han preso, travolte, rubate...se solo potessi sapere che dentro di te io ho scoperto me...se solo potessi amarmi saresti ancora qua....
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/29 11:31
Da Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 600
Livello : 22; EXP : 44
HP : 0 / 536
MP : 200 / 24855
Offline
Provato, fatto niente! Lo spinello mi dà la nausea, il cannone serio non l'ho mai provato. Ma non credo serva drogarsi per essere ispirati, secondo me è piuttosto una posa da pseudo artista maledetto, o un grosso alibi.

Comunque il mio non è un giudizio morale, anzi non voglio che sia un giudizio per nulla, diciamo che trovo la droga inutile, nel mio caso.

Passando ad altra droga, se bevo non scrivo, ma quando sono un po' bevutella ho una gran lucidità di idee, ma ahimé tutto sfuma nel dopo sbornia, quindi anche l'alcool non è il mio massimo divertimento.

A me non piace perdere il controllo del mio corpo, mi piace fare le cose con cognizione di causa (e di effetti).

Ciao
Spenny

Inviato: 2004/5/25 8:45
_________________
Fatti non fummo per vivere come bruti ma per seguir virtude e conoscenza.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Guest_
Gli spinelli non hanno mai ucciso nessuno, comunque é sbagliato(so che non hai chiesto un giudizio di valora, ma é un'utile premessa!) fare uso di qualsiasi tipo di droga(e con "droga"non distinguo né tra "leggero" e "pesante" né tra "sigaretta" e "spinello").
Dubito fortemente che sotto l'effetto di stupefacenti si sia più ispirati:l'artista é artista con e senza droga.
La droga, come fonte di ispirazione, é pura leggenda: i poeti maledetti prima d'essere "maledetti" erano "poeti", giusto?!
Dubito che la droga offra una visione "lucida"della realtà:la lucidità si ha solo in perfette condizioni fisiche e qualsiasi alterazione delle stesse attenta alla stessa.
Ritengo che l'uso di droghe ed alcool porti l'uomo, ed anche l'artista, ad uno stato di abbruttimento tale da soffocare ogni ispirazione.
La dipendenza dalla droga e dall'alcool é una negazione dell'arte, perchè questa é in sé libertà: essere schiavo di qualcuno e qualcosa non si addice né all'uomo né all'artista.

Io e la droga.In passato ho spesso accettato che i miei più cari amici si stordissero: non ho mai voluto cambiare nessuno e ho sempre creduto che le persone debbano essere accettate per quello che sono. Oggi detesto profondamente chi usa ed abusa perché ho capito che la droga non serve a nulla, non rende felici, non rilassa, non tranquilizza. Per realizzare tutto ciò ho dovuto comprendere quanto sia importante e bella la vita ed ho dovuto vedere i primi amici stesi in una bara per dimenticare i falsi miti del poeta maledetto, del musicista drogato-ispirato etc etc

Spesso l'arte ammanta di fascino talune esperienze: i più giovani credono che il loro poeta preferito sia stato un grande, un mito, magari cercano di emularlo.E si illudono davvero che le droghe siano fonte di ispirazione.

Per me non lo sono mai state ed ho smesso di considerarle tali quando ho visto ed ho capito che la bellezza(l'arte in tutte le sue forme)non può affogare nella merda.

Inviato: 2004/5/25 10:42
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/11/6 17:59
Da Pescara - Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1328
Livello : 31; EXP : 46
HP : 0 / 761
MP : 442 / 35826
Offline
Beh, non si tratta certo di nuove fonti di ispirazione cara Laura, il punto è un altro per quel che dici, i poeti maledetti non facevano altro che scavarsi dentro cascando però nella trappola dell'eccesso, i poeti maledetti non hanno mai avuto percezioni superiori, i poeti maledetti semplicemente abbattevano le proprie inibizioni sotto ogni punto di vista. Hai ragione quando dici che il poeta lo è uguamente anche senza droghe, ma un Baudelaire non avrebbe scritto quel che ha scritto senza aver mai provato nulla, forse non avrebbe addirittura mai scritto. Perciò affino il tuo discorso eticamente e moralmente giusto e forgiato dalla tua esperienza dicendo che è vero che non vi è bisogno di emulare in quel senso scrittori che hanno dato molto alla storia della letteratura (considerando poi i diversi contesti storici e sociali, importantissimo o ci si riduce a dire che i poeti maledetti erano drogati e punto), ma è anche vero che sotto effetto di sostanze stupefacenti o di alcool cedono i freni e di conseguenza si può arrivare a scrivere qualcosa che va oltre quel che altrimenti sarebbe stato scritto in pieno possesso delle proprie facoltà.

Occhio! Non sto dicendo "facciamo uso di droghe che siamo tutti più bravi", ASSOLUTAMENTE! Sto solo raccontando la mia esperienza personale, lo dico perchè conosco entrambi gli stati, lucido e non; poi, droghe leggere, la "canna" per capirci, quella tra amici e sdraiati su un prato o sulla spiaggia di notte, quella messa a giro, quella dell'evento...mai andato oltre, ora è un po' di tempo che non ne tocco una ma non rinnego quel passato, non rinnego nulla perchè il mio era uno spirito diverso, non era lo stare sballati per divertirsi in discoteca o correre in macchina o fare violenza, ho sempre odiato e odio tutt'ora questo (ma NON dipende dalla canna ma dall'animo della persona, io dopo una canna non vado in giro a picchiare una persona, perchè sono IO! La canna mica muta dentro!), il mio era il lasciarsi andare con amici in tranquillità, era come farsi una birra in più. Io a tua differenza distinguo tra droghe leggere e pesanti Laura, così come distinguo tra persone e persone, non slegare i discorsi, sarebbe sbagliatissimo...ma questo è un altro fatto e poi usciremmo dal topic quindi la chiudo qui la faccenda, ti basti sapere che anche io ho avuto quelle situazioni intorno a me, le ho toccate con mano anche io, ma i problemi vanno ben oltre quando avviene ciò, ben oltre, altro che canna.

Comunque, la mia esperienza l'avete letta in breve, ho scritto poesie, alcune tra le più belle, ho scritto raccontini, ho fatto pezzi messi in musica con amici...la canna o la bottiglia di vino, perchè alla base c'è l'alterazione dei sensi, a me non ha provocato freno alla mia voglia di esternare, di scrivere, di condividere, di crescere. Ribadisco, non è stato neanche essenziale probabilmente, ma fa parte della mia esperienza; il reagire diversamente con la confusione mentale o con una "lucidità" creativa maggiore non è vero che sia una cavolata, e parlo anche qui per mie esperienze, dipende da persona a persona, da un punto di vista fisico e da un punto di vista emotivo, tutto qua.

Massimo.

Inviato: 2004/5/25 11:42
_________________
My soul is painted like the wings of butterflies,
fairy tales of yesterday, will grow but never die,
I can fly, my friends!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Just can't stay away
Iscritto il:
2003/11/14 13:35
Da La Svizzera Verde
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 305
Livello : 16; EXP : 33
HP : 0 / 383
MP : 101 / 18006
Offline
la canna.. il vino...
e se dico
MESCALINA
e se dico
COCAINA
e se dico...EROINA noooo l'eroina nooooo

se dico
pejote

...avete mai provato a toccare il soffitto da sdraiati... vi siete mai buttati da una finestra perchè credevate di aver le ali... avete mai visto una parete mutare e prendere mille sembianze e colori e mostrarvi l'inimmaginabile meno immaginabile (gioco di parole, non son drogato)...

la droga può solo tirare fuori una parte di noi stessi altrimenti sconosciuta... si può provare con la meditazione...ma vuoi mettere... ( ah si la salute...la droga uccide lentamente...ma infondo chi ha fretta?)

l'uso di sostanze che "deviano" risale all'origine dell'uomo... è la morale ed i nuovi "dogmi" della società che ci vendono una vita preconfezionata dicendoci cos'è buono e cosa è male... e allora l'hashish nel mondo Arabo è l'alcool dell'oriente...)



dico solo che attorno ad un fuoco con una chitarra e uno spinello ci vedrei anche Bush, Bin Laden e Saddam

Inviato: 2004/5/25 12:17
_________________
"Non sono stupido, solo mentalmente libero. "

"È difficile pensare liberamente. È più facile non pensare affatto. "

"Perché x dev'essere uguale a un numero? Che male ha fatto?"
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/29 11:31
Da Milano
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 600
Livello : 22; EXP : 44
HP : 0 / 536
MP : 200 / 24855
Offline
Perchè non con un bel calumet della pace?

Io non mi butterei sull'analisi di chi produce cosa e a chi la vende, perchè si rischia la rissa.

Non penso che farmi di cocaina faccia di me un'artista migliore, magari tirerò fuori una creatività inaspettata, ma è la droga e non io.
Se vogliamo usare la droga per esplorare territori interiori inesplorati, forse può essere un esercizio interessante, ma si dovrebbe limitare a questo e sappiamo tutti che non è possibile, perchè più o meno tutte le droghe danno dipendenza fisica.

Diciamo che a me fanno pena coloro che se la tirano definendosi artisti e riempiendosi di merda, come la chiama Laura, solo perchè in realtà non sono capaci di tirar fuori un "pezzo" (scritto, dipinto, suonato) dalle loro testacce vuote.
A me dà fastidio la falsità dell'ambiente droga, la falsificazione della realtà. E coloro che se la tirano ancora di più facendo i fighi perchè lo hanno provato e con ciò pensano di aver raggiunto una conoscenza più approfondita dell'essere umano e delle sue molteplici potenzialità, stronzate, se ti droghi non sei che un drogato, senza giudizio morale da parte mia, non sei più cattivo, ma sei poco più di un pirla, perchè ti riduci ad una larva umana, col cervello in pappa, rischi nell'ordine: AIDS, epatite, danni irreversibili al cervello e morte, solo per dimostrare di essere diverso, migliore, più figo, ed invece non sei che uno dei tanti imbecilli che si fottono la vita, che diciamocelo, è l'unico bene prezioso e sorgente di ogni ispirazione davvero artistica.

Posso dirti una cosa? Chi se ne frega di toccare il soffito stando sdraiata per terra, a me non serve per sentirmi più completa.


AUGH!
Spenny

ri edito il post ed aggiungo una precisazione prima di venir linciata: non vorrei mi si prendesse per la borghesuccia di buona famiglia che giudica dall'alto del suo super attico i poveri essere umani che si drogano, NO: Io sono cresciuta in strada, so cos'è la droga e ho avuto un fidanzatino pusher. So che il giudizio morale che viene dato alle droghe non è che il mezzo di convincere la massa a non fare una determinata cosa dando una connotazione MORALE ad un consiglio SALUTARE percvhè diciamocelo: le droghe danneggiano il fisico, quelle sintetiche almeno, le foglie masticate dagli indios erano e sono a loro utili per sopportare gli sforzi fisici in altitudine, ma a Milano, in piazza vetra non siamo in altitudine e non facciamo sforzi fisici, perciò, bando alle balle. La morfina è un antidolorifico...etc etc

Inviato: 2004/5/25 12:40
_________________
Fatti non fummo per vivere come bruti ma per seguir virtude e conoscenza.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Just can't stay away
Iscritto il:
2003/11/14 13:35
Da La Svizzera Verde
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 305
Livello : 16; EXP : 33
HP : 0 / 383
MP : 101 / 18006
Offline

dai spenny non te la pigliare...

cito:
"Non penso che farmi di cocaina faccia di me un'artista migliore, magari tirerò fuori una creatività inaspettata, ma è la droga e non io."

ma è la droga non io? boh. Ti dico che non è la DROGA... ma sei TU che TRAMITE la droga superi i limiti che ci autoimponiamo...

e continua a citare (qui ti infuoci):
"Diciamo che a me fanno pena coloro che se la tirano definendosi artisti e riempiendosi di merda, come la chiama Laura, solo perchè in realtà non sono capaci di tirar fuori un "pezzo" (scritto, dipinto, suonato) dalle loro testacce vuote."

..ma mica qualcuno aveva detto prima... che i poeti "maledetti" prima di esser "drogati" eran poeti... boh.

e cito ancora (qui è divertente)
" A me dà fastidio la falsità dell'ambiente droga, la falsificazione della realtà."

...questa non l'ho capita...
boh.

e ancora
"se ti droghi non sei che un drogato, senza giudizio morale da parte mia"

se lo dici tu...



e concludo
"Posso dirti una cosa? Chi se ne frega di toccare il soffito stando sdraiata per terra, a me non serve per sentirmi più completa."

completa? sentirti completa?
boh.
e comunque il mio era un discorso mirato all'Arte in relazione alla droga...
e ribadisco
boh.



nb. peccato che non c'è la faccina "stona"

Inviato: 2004/5/25 12:57
_________________
"Non sono stupido, solo mentalmente libero. "

"È difficile pensare liberamente. È più facile non pensare affatto. "

"Perché x dev'essere uguale a un numero? Che male ha fatto?"
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/11/6 17:59
Da Pescara - Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1328
Livello : 31; EXP : 46
HP : 0 / 761
MP : 442 / 35826
Offline
Principe e Spenny è uno spasso seguire le vostre vedute, preciso una cosa, il toccare il soffitto con un dito o credere di avere le ali non te lo fa provare la canna, io solo un aspetto contesto, questo. Ciò non vuol dire che approvi, chiaro.

Il problema è quando si eccede e quando si passa ad altro, cocaina, eroina, pasticchette varie eccetera eccetera, ci sto nel discorso che chi ne fa uso fa una gran cazzata ma non condanno tutto bensì distinguo: sostanze, persone, problemi.

Il fatto più allucinante è che purtroppo oggi tutto viene estremizzato, la falsità nella droga? Forse nasce sempre dalla falsità della vita reale che tutti contribuiscono ad alimentare, ma questo è un altro discorso anche se non prescinde dall'attuale. La falsità della droga spesso è grazie alle utopie quotidiane che ci propinano che prende forma.

L'arte e la droga? Lo abbiamo detto, non si pesca fuori dal proprio essere, cambia il modo in cui viene espressa ma nasce sempre da noi, forse si è affascinati da questo aspetto, parlo per chi cerca in essa nuove forme di espressione, ma oggi come oggi neanche questo aspetto "poetico" del volersi testare esiste, si va oltre, la "buona vecchia canna" non esiste più, è da bambini, purtroppo...purtroppo perchè prendono sempre più piede quelle sostanze che ti mandano in pappa il cervello.
I poeti maledetti hanno fatto la loro storia, ora c'è una realtà diversa.

Massimo.

Inviato: 2004/5/25 14:39
_________________
My soul is painted like the wings of butterflies,
fairy tales of yesterday, will grow but never die,
I can fly, my friends!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Guest_
Che palle di discorso, che discorso banale che stiamo portando avanti.
Senza offesa:indagare il rapporto tra droga ed arte mi sembra così adolescenziale...

Come cavolo si può parlare della PROPRIA esperienza SENZA dare un giudizio anche solo implicito di chi ha avuto quella opposta?!

L'intervento di Spenny, per nulla borghese, per nulla banale, é stato commentato riga per riga:detesto il fatto che di un discorso siano prese tre righe e che, sulla base di quelle, una persona venga "ridicolizzata".

Sai cosa mi dispiace Spenny?Che tu abbia pensato di essere scambiata per la borghesuccia di provincia solo per aver criticato una certa branca del Sistema...pur avendo detto cose giuste e vere per un attimo hai temuto il giudizio di quei "ganzetti"che provata la droga se la tirano o pensano d'aver capito tutto nella vita.
Poi mi spiegherà il Qualcuno che ha messo le faccine che ridono csa cavolo c'é da obiettare se una persona quando Spenny ha fatto il discorso sulla "completezza".

Inviato: 2004/5/25 15:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: ARTE E DROGHE
Sostenitore di OZoz
Iscritto il:
2003/11/6 17:59
Da Pescara - Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1328
Livello : 31; EXP : 46
HP : 0 / 761
MP : 442 / 35826
Offline
Laura, perchè che palle di discorso? Che i problemi anche se appaiono adolescenziali non debbano essere per questo affrontati? Si parla, si dice la nostra, ma ho una percezione che tranquillamene ti chiedo di confemare o smentire senza voler sembrare per questo provocatorio: si scrive di quei "ganzetti" che provata la droga se la tirano o pensano d'aver capito tutto nella vita. Non vorrei tirar fuori il problema inverso, cioè chi crede di sapere tutto della vita a prescindere, anche se ci sono aspetti che non conosce. Non so, basta che non si arrivi a questo così come non si deve arrivare al fatto che se uno dichiara di aver fatto una certa esperienza, allora deve essere etichettato come colui che si crede omniscente. Parlo per me, non per gli altri, ho detto la mia ma non non ho mai manifestato nei post il fatto di sentirmi superiore per questo, o altrimenti crolla il dialogo.

Massimo.

Inviato: 2004/5/25 15:23
_________________
My soul is painted like the wings of butterflies,
fairy tales of yesterday, will grow but never die,
I can fly, my friends!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti12720590
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 52 utente(i) online (35 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 52

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 127
Ieri: 91
Totale: 6233
Ultimi: JBXWinona9

Utenti Online:
Ospiti : 52
Membri : 0
Totale: 52
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it