logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 »

Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2009/10/21 17:04
Da Berlino
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 57
Livello : 6; EXP : 41
HP : 0 / 135
MP : 19 / 1887
Offline
Salve a tutti,

vi scrivo perché ho bisogno del vostro aiuto.

Il 25 novembre a Milano parteciperò come "booksblogger" a Librinnovando, un meeting di un giorno in cui si discuterà del futuro dell'editoria. Insieme ad altri blogger, interverrò nella sessione conclusiva.

Uno dei miei compiti è quello di rilevare dalla rete gli umori e i malumori dei lettori sui cambiamenti che il mondo dell'editoria sta affrontando in questi anni - o addirittura mesi.

Nei prossimi giorni posterò delle domande precise, sperando di avviare una discussione qui su Ozoz che possa essere stimolante per tutti... :)

per il momento, i miei saluti berlinesi,

Arturo

Inviato: 2011/9/15 9:13
_________________
ArtNite @ www.arturorobertazzi.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Home away from home
Iscritto il:
2004/4/4 12:33
Da venezia
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 3123
Livello : 43; EXP : 67
HP : 213 / 1066
MP : 1041 / 32169
Offline
Anzitutto auguri per il discorso, e speriamo che l'intera giornata vada bene!

Allora, io mi ritengo forse un po' tradizionalista ( sopratutto ripetto ai miei coetanei ), mi piace la pittura figurativa, ammiro il 1800 e il mio modello di cellulare è precedente alla mia nascita.
Quindi la mia risposta è: libro cartaceo, libraio di fiducia, cos'è twitter? ( eheh scherzo )
I motivi sono semplici: dal librario posso sfogliare i libri quanto voglio, e posso decidere anche in base a cose totalmente estranee alla trama quali il peso, il tatto della carta ( preferisco la carta riciclata ) e naturalmente i consigli del libraio nonché l'ispirazione momentanea. Ma se posso essere sincera non trascuro nemmeno le biblioteche, che a Venezia sono numerose ben distribuite e ben fornite oltre a costituire una rete che facilita alcune operazioni.
Il libro cartaceo è preferibile all'e-book per svariati motivi: è comodo, lo infili in borsa e te lo porti ovunque, sfido io a leggerti un libro al computer mentre sei in un autobus strapieno! Per leggere un e-book serve anche lo strumento adatto, qualcosa che non faccia male aglio occhi e che non ti riempia il cervello di radiazioni.
è vero che gli e-book costano meno, ma oddio, vengono meno tutti i costi editoriali, dovrebbero costare infinitamente meno!

Inviato: 2011/9/15 10:17
_________________
tu non hai una coscienza morale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2009/10/21 17:04
Da Berlino
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 57
Livello : 6; EXP : 41
HP : 0 / 135
MP : 19 / 1887
Offline
Grazie!

Grazie anche perché questo tipo di commento è proprio ciò che cerco.

La tua idea, la motivazione, i vantaggi del cartaceo sull'eBook... sono esattamente il tipo informazione di cui ho bisogno!

Mi hai colpito, poi, quando scrivi che gli eBook "dovrebbero costare infinitamente meno!". (credo tu abbia ragione)

Grazie ancora e spero che contribuiranno in tanti in questa discussione...

Ciao per ora,

Arturo

Inviato: 2011/9/15 13:38
_________________
ArtNite @ www.arturorobertazzi.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/7/14 15:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 249
Livello : 14; EXP : 75
HP : 0 / 343
MP : 83 / 7080
Offline
gli e-book non DEVONO costare NULLA, ma essere un mezzo promozionale del libro (che è cartaceo), in questo modo vengono meno tutte le paranoie e le applicazioni di restrizioni sempre e comunque eliminabili

gli ebook devono essere gratuiti perché:

- non si può negare a chi compra il possesso del bene acquistato

con il sistema di Adobe Digital Edition, che non fa scaricare il libro, ma apre una sessione crittografata con il server remoto su cui il volume è presente, tramite cui certi credono di aver DEFINITIVAMENTE ESPROPRIATo del diritto al possesso il compratore (ma non è vero, il sistema è stato bucato per fortuna), ci si ritrova a non essere liberi di fare ciò che si vuole dopo aver speso SOLDI! infatti vengono applicate restrizioni di STAMPA, COPIA, MODIFICA ecc... (tutte eliminabili, certo, ma non tutti si informano e bisogna condurre la battaglia per il grosso di chi non ha necssarie conoscenze informatiche)

dunque poiché la ricerca del lucro spinge a certi soprusi, né uno capace potrebbe LEGALMENTE diffondere e-book sprotetti, tanto meglio rendere GRATUITI gli e-book, vietandone la circolazione SOLO A PAGAMENTO, ovvero: puoi anche scegliere di venderli, ma solo se fornisci anche il download gratuito (quest'ultima aggiunta serve, ad esempio, a permettere lavendita eccezionale di e-book per organizzare raccolte fondi)

gli ebook devono essere gratuiti perché costano POCHISSIMO agli editori (che modificano semplicemente la fonte digitale del libro che poi si stamperà e farlo pagare un qualunque prezzo diverso da zero è un furto, tutt'al più si può ammettere 1 centesimo come prezzo massimo)

gli ebook devono essere gratuiti, altrimenti saranno la morte delle biblioteche. cosa hanno fatto in altri paesi? gli ebook sono arrivati in biblioteca, o meglio, ci è arrivata la loro LICENZA, al quale prevedeva che dopo un tot di consultazioni, lastessa dovesse essere rinnovata a pagamento (ancora), così la biblioteca poteva trovarsi a non aver più quell'ebook (fin dove arriva il lucro)

gli ebook devono essere gratuiti per poterne fare copie e diffonderli tra gli amici. la ricerca del lucro ha fatto inventare assurdità quali il prestito a tempo digitale che riproducendo a proprio uso e consumo il prestito fisico, impedisce che un ebook, con la stessa licenza, sia disponibile a due persone contemporaneamente. Ma un file è diverso da un libro, il file digitale è per sua natura duplicabile (il libro no)

in una parola: l'ebook deve essere gratuito, è tale sarà quando, dopo una prima fase di vendite sostenuta dagli acquisti dei non-lettori tecnoentusiasti ed amanti del gadget, i costi di gestione faranno soccombere, a fronte dei mancati acquisti, ogni mercato di ebook

possiamo accelerare questo inevitabile processo rifiutando di farci prpinare una licenza per un ebook al posto di un file del quale non risulteremmo possessori a titolo definitivo e comprare i BUONI libri di carta in attesa che il lucro digitale finisca sotto l'effetto del libero mercato

Inviato: 2011/9/15 14:39
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Home away from home
Iscritto il:
2004/4/4 12:33
Da venezia
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 3123
Livello : 43; EXP : 67
HP : 213 / 1066
MP : 1041 / 32169
Offline
Attenzione! Io non penso che gli e-book dovrebbero essere gratuiti, ma solo che dovrebbero costare poco. Faccio l'illustratrice per una casa editrice che farà e-book ( non è ancora uscito nulla per il momento ), già vengo pagata una miseria, se gli e-book fossero gratis nessuno mi pagherebbe per illustrarli, anzi, la casa editrice per la quale lavoro ( nata come ditta di sviluppo software ) non ci guadagnerebbe quindi non esisterebbe nemmeno.
Lo stesso vale per quegli autori che pubblicano su e-book: perché loro dovrebbero diffondere gratis la propria opera?
Dirai tu: per farsi pubblicità; oppure che pubblichino su carta e basta.
Per rispondere penso che come molti lettori preferiscano il cartaceo, così anche molti scrittori preferiscono pubblicare su carta, ma il mercato sembra andare in un'altra direzione.
Quindi, se vogliamo parlare di e-book gratis, semmai dovrebbero essere quelli su cui è ormai decaduto il diritto d'autore. Gli altri dovrebbero costare il giusto per far guadagnare lo scrittore e pochissimo per far guadagnare la casa editrice.

Inviato: 2011/9/15 17:56
_________________
tu non hai una coscienza morale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/7/14 15:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 249
Livello : 14; EXP : 75
HP : 0 / 343
MP : 83 / 7080
Offline
ti pagherebbero comunque (produrre un e-book ha un costo assai basso, dato che la funzione di conversione è automatica è inclusa in programmi per desktop publishing che si usano comunemente per creare il libro così come verrà poi mandato alle stampe, ed i piccoli aggiustamenti manuali non giustificano i prezzi di oggi)

gli editori, abbagliati dalla possibilità loro paventata di:

- eliminare l'usato in questo modo (e quindi poter far pagare anche 1000 euro una vecchia pubblicazione in e-book)

- detenere un controllo sulle licenze del libro digitale riservandosi la possibilità di richiedere o addebitare automaticamente un supplemento di spesa o di cancellare il titolo dalla disponibilità dergli utenti (attenti a non comprare nook o kindle, dato che è già accaduto che amazon impedisse a tutti gli utenti di poter accedere ad un titolo acquistato, quella volta fu per errore, ma questo mostra i pericoli del modello in cui non si ha il diritto di proprietà del file)

- far pagare quindi un titolo più volte, come detto sopra o pretendere il pagamento per sbloccarne copia, stampa ecc... poiché tutte queste restrizioni (inutili e superabili informandosi, la parte più difficile, per ebook che utilizzano Adobe Digital Edition, è recuperare il file originale con una procedura che si può trovare cercando in rete)

N.B. io, come altri che conoscono questi dettagli tecnici: potrei quindi ripristinare lo stato di diritto e riaccedere al diritto di proprietà del file comprato, ma non compro nessun e-book 8men che mai quelli che usano Adobe Digital Edition) perché? Ma perché non voglio dar enememno uns oldo a simili lucratori e dandogliene li terrei in vita, invece di favorirne l'estinzione commerciale

quand'è che il libro digitale potrà avere un prezzo ed essere commerciato? quando sarà olografico

vedi esempio di proiezioni olografiche in questoa rticolo:

http://ilarialab.com/2011/09/11/conce ... grafico-e-tastiera-laser/

ed avremo un proiettore olografico per ogni titolo, cioè ogni proiettore potrà generare le immagini tridimensionali di un libro nella sua interezza, apribile, sfogliabile con le pagine tridimensionali che si potranno girare come quelle di un libro di carta col tocco delle mani ecc... quello è il vero libro digitale, non questi surrogati per far soldi di oggi e che pretendono di far passare uno schermo per libro. lo schermo non è adatto alla lettura, checché vogliano farci credere e non perché affatichi la vista (questo problema è stato risolto), ma per ben altri motivi

Inviato: 2011/9/15 19:12
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3600
Livello : 45; EXP : 97
HP : 224 / 1124
MP : 1200 / 37943
Offline
L'e-book può essere gratuito. Sicuramente, non può essere venduto alle cifre assurde richieste dagli editori (praticamente, libro cartaceo e ebook hanno lo stesso costo).
L'ebbok dovrebbe essere reso gratuito nel momento in cui viene tolto dal catalogo dell'editore (che senso ha non poter rendere libero un libro che non può essere neanche comprato?).
Alcuni editori lungimiranti rendono l'ebook disponibile gratuitamente con licenze CC) e contemporaneamente vendono il libro cartaceo, ma non si può pretendere che gruppi come Mondadori o Feltrinelli siano altrettanto lungimiranti).
L'ebook potrebbe avere, nei prossimi mesi, un vero e proprio boom grazie alla diffusione dei tablet (iPad in primis), ma a condizione che i costi diminuiscano e che i DRM non ne limitino la fruibilità.

Amazon o libraio di fiducia? Da lettore dico entrambi, dal momento che fino ad un mese fa Amazon mi assicurava sconti del 40% su libri nuovi (praticamente, con la stessa cifra potevo comprare il doppio dei libri che avrei potuto acquistare dal libraio sotto casa). Da contribuente, mi dà fastidio pensare che Amazon possa vendere libri a prezzi così bassi approfittando del fatto che ha la propria sede fiscale nel Lussemburgo (e su questo punto nessun libraio potrebbe rispondere a questo tipo di concorrenza). Da uomo libero, penso che lo Stato non dovrebbe aiutare un settore commerciale semplicemente impedendo a chi può fare sconti di continuare a farli. Meglio sarebbe pensare ad altre forme di incentivi (fiscali) per le piccole librerie.

Twitter sì o no? Dipende da come si utilizza Twitter.

Inviato: 2011/9/16 13:16
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Not too shy to talk
Iscritto il:
2009/10/21 17:04
Da Berlino
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 57
Livello : 6; EXP : 41
HP : 0 / 135
MP : 19 / 1887
Offline
Grazie Ozoz, Armandillo, e senza.

Trovo molto interessante (già!) questa discussione.

Io non so se l'eBook DEBBA/POSSA essere gratuito, sono d'accordo che il prezzo attuale è esagerato, specie se accompagnato dalla copia cartacea a 20-chessò-euro. Insomma, è ovvio che il mercato è acerbo, soprattutto in Italia e in Europa, e che c'è tanto da fare.

Leggevo (e scrivevo sul mio blog qui ) di un articolo ("Books, eBooks, fair prices? copyrights, fair use, double dipping, etc. ") su INDIGEST a proposito del prezzo giusto di un ebook.

Allora, The Ethicist (sul New York Times!) sostiene che se il lettore ha comprato il libro cartaceo allora il download "illegale" è etico.
A questo risponde Nathan Bransford, un agente letterario di San Francisco, con una posizione diametralmente opposta: i formati (ebook e cartaceo) sono ovviamente distinti, e il lettore deve ovviamente pagare per entrambi.

L’idea dell'autore dell'articolo è seguire quello che già si fa negli USA con i film in formato blue-ray. Cioè, comprato il formato fisico, si ottiene un codice per il download legale, ma a prezzo scontato, del formato digitale.

Ci si potrebbe spingere più in là e dire: se compri il cartaceo, hai il formato digitale in omaggio...

Cosa ne pensate? È una giusta via di mezzo?

ancora grazie a tutti!

Arturo

Inviato: 2011/9/20 15:27
_________________
ArtNite @ www.arturorobertazzi.it
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/7/14 15:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 249
Livello : 14; EXP : 75
HP : 0 / 343
MP : 83 / 7080
Offline
la sola cosa scontata ed ovvia è la ricerca del lucro smodato a danno dei compratori

il prezzo giusto è ZERO

dei libri, si vende SOLO il cartaceo

la versione digitale serve come mezzo promozionale

perché il libro è di carta, quella è la sua veste: l'editore, quando stampa un libro, ti offre un manufatto, col tuo danaro, tu compri una merce di cui ACQUISISCI LA PROPRIETÀ, che puoi rivendere, passando così per tutte le fasi della triade DANARO - MERCE - DANARO di Marx

invece colle versioni digitali ad uso e consumo, vorrebbero privarvi del diritto di proprietà con la ricerca e l'applicazione di inutili restrizioni che possono funzionare solo con chi non sa o non si informa su come rimuoverle

ora, finché si continuerà a far credere agli editori che esista un mercato dei libri digitali, l'applicazione delle restrizioni continuerà, per esaurirsi solo col fallimento del tentativo di lucrarvi sopra

è possibile accelerare questo processo rifiutandosi di dare anche solo un centesimo a chi pretende di vendere libri digitali

diversamente, i soprusi nei riguardi del diritto di proprietà continueranno

lo scambio file, la copia, la circolazione sulle reti peer to peer, che già contribuisce alla pubblicità e ad incrementare le vendite dei supporti cd e dvd originali, ("oh che bel film che ho visto/scaricato, voi direte: "appena avrò i soldi voglio comprarmi il cofanetto. mai avrei pensato di comprarlo se non l'avessi visto sul tale portale video o scaricato da emule"), nel caso dei libri, aumenta ancor di più le possibilità di guadagno dell'editore per le copie cartacee

il libro infatti è di carta: ed è un manufatto tecnico insuperabile per il suo utilizzo. i surrogati di oggi non gli si possono minimamente comparare: non sono libri digitali/lettori, ma pc spogliati di ogni funzione evoluta chiamati pomposamente *e-book reader*

così ci sono due possibilità:

o cavalcare l'onda e prendere al volo la possibilità di vendere molte più copie cartacee regalando le versioni digitali, o veder fallire il mercato dei libri digitali senza averci guadagnato ed anzi perso molto

se ci fate caso, è un processo già in atto: in principio le versioni digitali dei libri cartacei costavano molto più del libro in libreria (incredibile ma vero; dove arriva la ricerca del lucro!), poi si sono assestati allo stesso prezzo, ora cominciano ad costare alcuni euro in meno ecc... è la tipica situazione che si crea in un mercato con molta offerta e poca domanda, o, il che è lo stesso, con poca recettività da parte dei compratori, coi prezzi che scendono, scendono, scendono, fino allo zero

Inviato: 2011/9/21 3:06
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Ebook o cartaceo, amazon o libraio di fiducia, twitter sì/no: qual è il futuro dell'editoria?
Home away from home
Iscritto il:
2004/4/4 12:33
Da venezia
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 3123
Livello : 43; EXP : 67
HP : 213 / 1066
MP : 1041 / 32169
Offline
Armadillo, il tuo modo di esprimerti ha qualcosa del surrealismo oltre che essere irto di frasi che dovrebbero essere al condizionale ( che è questo, per la cronaca )
"dei libri, si vende SOLO il cartaceo
la versione digitale serve come mezzo promozionale"
questo non è vero, dato che di fatto non avviene
"finché si continuerà a far credere agli editori che esista un mercato dei libri digitali" questo mercato esiste, se no gli editori non venderebbero gli e-book. fors eè ingiusto, ma è vero.
ovviamente mi auguro che quanto dici si realizzi, almeno in parte, per i motivi già esposti giorni fa.

Inviato: 2011/9/21 17:37
_________________
tu non hai una coscienza morale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti62198
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 6 utente(i) online (5 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 6

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 6
Ieri: 25
Totale: 5165
Ultimi: CHarrison

Utenti Online:
Ospiti : 6
Membri : 0
Totale: 6
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2014 OZoz.it - P.I. 02878050737