logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 »

La guerra degli ebook [ex(art.interessante)]
Guest_
Apple vs. Amazon: The Great Ebook War Has Already Begun
About 18 hours ago Ben Parr
Mashable.com
We’re not going to see the iPad hit stores for another two months, but it is already changing the ebook game and forcing publishers and consumers to pick sides.

Last night, several blogs including Venturebeat and NYT’s Bits Blog noticed something was amiss on the website of the world’s largest retailer: Amazon suddenly stopped selling books from Macmillan, one of the world’s largest book publishers.

Not every Macmillan book is gone, but popular ones such as The Gathering Storm are no longer sold by Amazon, either in physical or Kindle form. You can still find the Amazon pages for Macmillan’s books — you just can’t order the actual books.

According to the New York Times, the reason the books were pulled was the iPad. Macmillan told Amazon that it wanted to change its pricing and compensation agreement, upping the price of some books from $9.99 to $15 and splitting sales 70/30, the same model Apple uses for the iPhone app store and its upcoming iBooks store. Amazon’s apparent response was to flex its muscle and pull countless Macmillan books off the virtual shelves.

The Dynamics of the New Ebook War

--------------------------------------------------------------------------------

Ever since we got word of the iPad’s existence, we’ve known that Amazon and Apple were on a collision course. Apple saw an opportunity to not only create a new category of device, but to get its hands into the publishing market. In the same way Apple has transformed music, the computing giant would reshape books and become the primary distributor of ebooks worldwide.

Back in September, we wrote a lengthy piece explaining why we believed Apple’s tablet would eat the Kindle’s lunch, displacing Amazon’s lordship over ebooks. We argued that its multipurpose functionality, color screen, and sexier interface and look would put it over the top. Now that we know the iPad’s starting price, ($499), our opinion hasn’t changed. While the Kindle will survive, its sales will likely never be the same
Publishers like Macmillan apparently agree with us as well, otherwise they wouldn’t so boldly demand price changes from Amazon. Before the iPad was revealed, Amazon was the only player in the game. You played by its rules or you could take a hike. Now with a viable alternative only months away, publishers can run to Apple, where it will have more freedom over its ebook prices.

Amazon’s clearly worried, which is why it’s launching an app store and used its earnings report to remind us that the Kindle is far from dead. But if publishers decide to abandon the Kindle, then Apple will have won the war by default.

That’s why Amazon decided to use its biggest weapon, Amazon.com itself, against Macmillan to send a message to every publisher: If you don’t play by its rules, then you can’t be in its store. While a publisher can likely survive without the Kindle, the same cannot be said for Amazon.com. Publishers simply cannot afford to leave the world’s largest online retailer.

The Kindle and the iPad offer different experiences. The Kindle’s battery life and e-ink are strong selling points for the device as a reader, but the iPad offers so much more. Apple’s banking on those extra features and its undeniable reach to turn the Kindle into an endangered species.

Publishers now have to either choose a side or walk the tightrope between the two companies. The end result will be a long, drawn out war that will both help and hurt consumers. How it will end is anybody’s guess.

Inviato: 2010/1/31 15:58

Modificato da Daniela su 11/2/2010 9:11:23
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: art.interessante
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3643
Livello : 46; EXP : 17
HP : 225 / 1129
MP : 1214 / 46835
Offline
Confrontare Kindle con l'iPad è come confrontare un walkman a cassetta con l'iPod. Non c'è storia.
La Apple ha sfornato un bel gioiellino: in borsa chiunque potrà tenere un computer, un lettore MP3, un telefono, un ebook reader, un navigatore satellitare, un televisore... Tutto in un unico apparecchio, tra l'altro molto figo (in stile Apple).

Certo che, da quanto leggo in questo articolo, sembra che chi ci rimetterà (più che Amazon) saranno i lettori. Se Macmillan ha deciso di aumentare il costo dei suoi ebook, la notizia non fa tanto piacere.

Apple ha deciso di scendere in campo per rivoluzionare, dopo il mondo della musica, anche il mondo dei libri. Sicuramente ce la farà. Se è riuscita a far credere alla gente che l'iPhone era innovativo (nonostante, in fin dei conti, non fosse altro che un PDA Phone un po' evoluto), figurimoci cosa potrà fare con l'iPad che, tra l'altro, verrà venduto ad un prezzo abbastanza onesto.

Già mi immagino milioni di persone che in treno leggeranno un libro sull'iPad, oppure leggeranno le ultime news del giornale preferito o si guarderanno un film.

Inviato: 2010/1/31 21:01
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: art.interessante
Daniela
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 2650
Livello : 41; EXP : 11
HP : 200 / 1002
MP : 883 / 41591
Offline
Sei troppo ottimista
Forse in America si sta preparando una grande guerra degli ebook, ma qui in Italia siamo molto indietro. Quanti di noi oggi leggono ebook? Molto pochi temo. E non perchè siamo nostalgici amanti dei buoni vecchi libri di carta, che pure rimangono intramontabili, ma perchè in fatto di nuove tecnologie siamo dinosauri.

Inviato: 2010/2/4 23:05
_________________
Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei. Niccolò Machiavelli
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: art.interessante
Guest_
Un e-book non soppiantà mai il cartaceo così come il cellulare non ha soppiantato il fisso. Io non credo che gli Italiani non siano in grado di recepire le novità tecnologiche; sono convinta, semmai, che abbiano una forte inclinazione selettiva, che altri popoli non hanno per cultura, nell'impiego dei media. I cellulari in Italia hanno sfondato perchè il nostro è un popolo di chiacchieroni; guarda caso, il fenomeno è analogo nei Paesi del Medio Oriente. Laddove il consumatore riconosce il bisogno, prima di tutto psicologico, di un apparecchio, lo adotta definitivamente.
Gli Italiani non sono affetti dall'ingordigia che porta, per esempio, gli Americani ad entusiasmarsi, salvo poi ricredersi in un secondo: è il caso dell'ultimo gioiellino che, a poche ore dalla presentazione, già non rispondeva più alle elevate aspettative dei possibili acquirenti.

Aggiungo un altro aspetto che, almeno per quanto mi riguarda, è essenziale: il libro fa arredamento. Non surriscalda. Non si rompe, a meno che tu non lo voglia stracciare per farci la cartapesta. Un libro è, solitamente, piuttosto piccolo e maneggevole; inoltre, pesa poco. Per chi viaggia portarsi dietro il pc è un peso in più. Andiamo verso un mondo ad elevata mobilità sociale: servono apparecchi sempre più piccoli.

Inviato: 2010/2/5 8:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: art.interessante
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3643
Livello : 46; EXP : 17
HP : 225 / 1129
MP : 1214 / 46835
Offline
Citazione:
Un e-book non soppiantà mai il cartaceo così come il cellulare non ha soppiantato il fisso.


In realtà, sempre più gente disattiva il telefono fisso in favore del cellulare. Conosco tanta gente che ha fatto questa scelta, soprattutto per non pagare il canone alla Telecom
Questa è la solita mentalità umana: scarichiamo sugli altri i nostri problemi. Se io non voglio pagare per avere il telefono fisso e per fare le telefonate, lascio che siano gli altri a pagare per chiamare me

Citazione:
Aggiungo un altro aspetto che, almeno per quanto mi riguarda, è essenziale: il libro fa arredamento.

Questo è il motivo per cui, secondo me, il libro non morirà mai. Come farei senza la mia libreria? E la gioia, dopo aver letto un libro, di riporlo sullo scaffale, aumentando il mio piccolo "tesoro"?

Citazione:
Per chi viaggia portarsi dietro il pc è un peso in più.

Un iPad pesa circa 700 gr ed ingombra poco: 24,28 x 18,97 x 1,34. Kindle è più piccolo e pesa 300 gr. L'ebook reader Asus (DR-570, molto più bello di Kindle) ha dimensioni pari a 222 x 161 x 9 mm e pesa meno di 400 gr. Non stiamo parlando né di dimensioni eccessive, né di peso eccessivo (e nel futuro si potranno ancora ridurre sia peso che dimensioni). Eppure, puoi metterci dentro tutti i libri che vuoi. Certo, puoi obiettare che i libri vengono letti uno alla volta e che è inutile portarsene appresso 100 o 1.000 alla volta. Considerà però che l'iPad non è solo un ebook reader, ma un PC vero e proprio (cone tutti i vantaggi del caso).

Inviato: 2010/2/5 8:30
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: art.interessante
Guest_
Sicuramente, il vantaggio di iPad è proprio quello di assolvere funzioni diverse. E questo fa di iPad uno strumento avanzatissimo ma non indispensabile per la lettura.
Un iPad risolverebbe per esempio il problema quando si devono afre diversi tarslochi per motivi di lavoro:non devi riempire scatoloni, caricarli e sacricarli...la tua libreria entra tutta in un apparecchio di piccole dimensioni. Ecco perchè negli States le aspettative erano così alte; l'elevato grado di mobilità sociale di fatto è una condizione che crea mercato...da un lato! Dall'altro, è un limite: rimango dell'idea che un libro sia più maneggevole:pensiamo ai pendolari sui mezzi pubblici(affollatissimi in Europa e nel mondo).

Ragionamento da donna lavoratrice in una città di media grandezza: ho una borsa, devo metterci occhiali da sole e/o da vista, cellulare, agenda, penna, busta trucco, farmaci vari, foulard(io poi ne porto dietro due o tre!),iPod, portafoglio, documenti, bottiglia d'acqua e, magari, pranzo. ci manca solo un iPad...voglio dire: se per avere l'iPad nel tragitto casa-ufficio, magari, sui mezzi, la donna media, abituata a portarsi dietro lo stretto necessario per passare 12 ore fuori casa(la regola, purtroppo, a Roma e altrove)deve accollarsi anche un pc...no, non credo che lo faccia.

alla fine, chi si porta dietro l'iPad giornalmente? nessuno. un libro, invece, sì. e se ha una misura decente, può entrare nella tasca di un cappotto o in una borsa piccola. e non si rovina.

Inviato: 2010/2/5 9:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: art.interessante
Daniela
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 2650
Livello : 41; EXP : 11
HP : 200 / 1002
MP : 883 / 41591
Offline
Aggiungo una riflessione.
Come si può pensare che gli ebook si diffondano fra la gente, se i produttori sono così concentrati a farsi una guerra sui formati da usare per gli stessi? Impedire la compatibilità fra formati e apparecchi è un duro colpo al mercato. Se non ci si può scambiare o prestare un libro elettronico come si fa con uno di carta, se si deve stare attenti che l'ebook si legga su kindle, piuttosto che sull'iPad, si soffre di una limitazione per me inaccettabile.
Noi lettori e consumatori ci rimettiamo, loro che producono e non vendono ci rimettono. Ha senso essere così miopi?

Inviato: 2010/2/6 15:53
_________________
Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei. Niccolò Machiavelli
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: art.interessante
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3643
Livello : 46; EXP : 17
HP : 225 / 1129
MP : 1214 / 46835
Offline
Segnalo un altro articolo interessante a proposito di questo argomento.

Inviato: 2010/2/7 11:14
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: art.interessante
Guest_
Dany,
si tratta di strategie economiche per acquisire il monoplio, in barba ai princi "etici" del libero meracto. il paradosso è evidente: la concorrenza, che dovrebbe giovare alle imprese e ai consumatori, diventa uno strumento coercitivo...e una forma di ostruzionismo bella e buona.
leggo l'art.segnalato ad ozoz

Inviato: 2010/2/7 11:18
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: La guerra degli ebook [ex(art.interessante)]
Daniela
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 2650
Livello : 41; EXP : 11
HP : 200 / 1002
MP : 883 / 41591
Offline
Che ci sia bisogno di una ristrutturazione nel mondo dell'editoria è vero, come è vero che è autodistruttivo che un ebook costi quanto o più di un cartaceo. E anche gli stessi libri in fondo dovrebbero costare meno...
La firma di un editore è un valore aggiunto, ma autori già affermati possono tranquillamente farne a meno. Qualche tempo fa ci provò King, ora leggo anche Coelho.
Forse ai grossi publisher non importa dei consumatori/lettori, finchè i ricavi superano i costi, ma agli autori con i nomi scritti a caratteri cubitali sulle copertine non importa degli editori.
E poi, per quanto ancora il mercato, cioè noi utenti finali, saremo capaci di assorbire prodotti con un costo così elevato? Non sarebbe più saggio un cambiamento di rotta prima che la bolla esploda?

Grazie ozoz, articolo interessante

Questa discussione è stata segnalata su http://twitter.com/ozozit

Inviato: 2010/2/11 9:05
_________________
Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei. Niccolò Machiavelli
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
News001
Iscritti036
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 49 utente(i) online (35 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 49

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 0
Ieri: 3
Totale: 5348
Ultimi: AngelinaHi

Utenti Online:
Ospiti : 49
Membri : 0
Totale: 49
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2015 OZoz.it - P.I. 02878050737