logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 3 (4) 5 6 »

Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/1/27 11:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 458
Livello : 19; EXP : 83
HP : 0 / 470
MP : 152 / 19095
Offline
"I soliti noti" mi piace
Ti indica l'intreccio come parte della trama o come suo sinonimo?! Mi sembrano due cose un pò diverse. O no?
Comunque data la poca partecipazione che anche io ho notato, allora dimmi tu, a parte il fatto che hai detto che non lo rileggerai (neanche io!), se c è qualcosa che ti ha particolarmente colpito e perchè. Mi interessa. Proprio perchè il libro non ti ha sconvolto diciamo..!

Inviato: 2009/11/9 16:04
_________________
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 21187
Offline
Mi spiego meglio: l'insieme dei fatti, che combinandosi costituiscono la trama.

Probabilmente la parte più interessante mi è sembrata all'inizio, quando racconta un po' la genesi del suo testo. Le prime 20-30 pagine in cui in pratica racconta la sua vita, prima di scrivere il libro. In cui sentiva forte, l'esigenza di scrivere del bombardamento. Come se lo dovesse innanzitutto a se stesso, per continuare a vivere in maniera serena il resto della sua vita.
In precedenza abbiamo parlato (io e stramma) della natura che si rigenera, forse anche Vonnegut si doveva rigenerare, doveva rinascere come un altro uomo. E per compiere questa rinascita doveva scrivere ciò che i suoi occhi avevano visto.

Inviato: 2009/11/9 20:32
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Home away from home
Iscritto il:
2004/10/21 19:13
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 882
Livello : 26; EXP : 55
HP : 0 / 638
MP : 294 / 28263
Offline
Beh, considerate che a un certo punto lo dice chiaramente, che Billy e Rosewater cercavano di ritrovare se stessi grazie alla fantascienza (p.98).

Secondo me questo libro - che rileggerò! - è il tentativo di un uomo di liberarsi dall'orrore della morte, il suo cercare di guardare avanti, di "farsene una ragione" (Così va la vita!) ed è un tentativo che eternamente fallisce, perchè lui, Vonnegut - così come Billy che si estranea dalla realtà coi suoi viaggi tralfamadoriani - cerca di liberarsi di un pensiero terribile , ma non lo affronta e di conseguenza non lo supera.
Notare: l'episodio clue della storia (che non per niente dà il titolo al romanzo) l'autore lo rimanda alle ultime pagine e lo restringe in un angoletto angusto fatto (quante pagine saranno rispetto alla totalità del romanzo?)

Inviato: 2009/11/9 21:49
_________________

Per sempre, spera lo scrittore. Per sempre. Carver
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Guest_
vero, stramma, vero
piacevolissima la tua recensione del romanzo.

forse, le r 20-30 pagine, come dice il nostro Panzer, sono le più "vere" o, almeno, anch'io sono riuscita a sentirle tali; forse, l prima parte è quella in cui soo riuscita a sentire più forte la presenza della trama prima del risolversi in un ingarbugliato percorso storico umno.

Inviato: 2009/11/10 12:19
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/1/27 11:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 458
Livello : 19; EXP : 83
HP : 0 / 470
MP : 152 / 19095
Offline
@Gianluca: non sinonimi quindi!
Credo anche io che le prime pagine siano quelle più vere, quelle in cui inoltre ritengo l'autore abbia messo più di se stesso. Immagino la parte iniziale come una spiegazione del tutto, dei motivi che l' hanno spinto a scrivere e dei suoi timori dato il tema, rese attraverso le parole e la stizza della moglie di O'Hare. Da lì, gli eventi si susseguono quasi casualmente. Passa da un tempo all'altro senza filo logico, come fosse uno sfogo-biografia del personaggio senza doversi preoccupare di ordinare prima i fatti. Li racconta facilmente proprio perchè non deve collegarli, ordinarli cronologicamente, ne tantomeno logicamente. Altrimenti sarebbe stato "solo" un libro sulla vita di Billy. Allora, i vaiggi nel tempo come pretesto per scansare l'ordine dei fatti, per vagare con la scrittura, per non dover rispondere a delle regole rigide come quelle dello spazio e del tempo. Uno sfogo? .. Poi la distruzione di Dresda relegata in un cantuccio, a chiudere il romanzo e a renderlo circolare, senza tralatro dedicare a questo particolare attenzione. Esorcizza la morte, gli eventi, la guerra.. Ne parla in sordina, per caso quasi. Questo è quello che ho sentito io.

Inviato: 2009/11/10 13:48
_________________
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 21187
Offline
Citazione:

fenice82 ha scritto:
@Gianluca: non sinonimi quindi!

Inserisci la parola intreccio:
http://trovami.altervista.org/index.php?page=sinonimi

ti darà: canovaccio, storia, trama, vicenda.

Inviato: 2009/11/10 14:06
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/1/27 11:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 458
Livello : 19; EXP : 83
HP : 0 / 470
MP : 152 / 19095
Offline
Ma penso che una cosa sia trovarla su un dizionario e una cosa sia andare a leggere il manuale relativo all'analisi del testo, sintassi e figure retoriche nel racconto e nel romanzo! Eh si, la mia prof era proprio una fissata..! Vabbè, magari il merito è anche un pò suo Comunque ti spiegherei il fatto che li da come sinonimi nel senso che la trama include ovviamente l'intreccio anche per come la sto mettendo io. Di più non so dirti.

Inviato: 2009/11/10 21:38
_________________
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Home away from home
Iscritto il:
2004/10/21 19:13
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 882
Livello : 26; EXP : 55
HP : 0 / 638
MP : 294 / 28263
Offline
A parte il fatto che mi sono accorta solo ora di aver perso un pezzo di commento (vabbè!), io non riesco a capire perchè abbiate trovato tanto fastidioso l'espediente di non raccontare una storia seguendo lo scorrere degli eventi, ma utilizzando la prodigiosa fantasia di Billy (e la sua voglia di vivere!) che lo porta di qua e di là dal tempo, perchè - e questo Vonnegut lo sottolinea più volte - lui conosce i tralfamadoriani e loro hanno un concetto del tempo che è tiotalmente avulso dalle regole del prima-durante-dopo.
Il loro è un eterno presente, un momento che si ripete così come è stato e come sarà... allo stesso modo il protago nista viaggia qua e là in un eterno presente. Tanto che a volte leggendo ho pensato che si trattasse di una enorme scatola cinese: Billy vive A nel tempo A, poi salta a B e da lì salta a C... ma potrebbe anche essere di nuovo A, no?

Io comunque l'ho trovato un buon espediente per agganciare la mia attenzione e soprattutto l'ho trovato coerente.
Questa E' una storia coerente, nelle sue stranezze e incoerenze. Ma mai incongruenze.
Semmai è un romanzo sbilanciato, questo sì.

Inviato: 2009/11/11 8:55
_________________

Per sempre, spera lo scrittore. Per sempre. Carver
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/1/12 23:49
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 245
Livello : 14; EXP : 63
HP : 0 / 340
MP : 81 / 12865
Offline
Mi dispiace un po' che questo libro che io amo moltissimo non sia piaciuto troppo a ben tre persone!
Meno male che c'è Strammaio

Per esempio a me le prime pagine dove si racconta la genesi del romanzo sono piaciute fino a un certo punto. Mi hanno fornito utili informazioni storiche, ma non sono state coinvolgenti. Forse perchè staccate dal resto del testo.
Invece prorpio i salti temporali, una visione diversa del tempo e di concepire l'esistenza mi hanno trascinato nella lettura e da lì ho cominciato a correre verso la fine del libro.

A me è sembrato un espediente geniale per parlare di guerra senza perdersi dentro di essa.

Riflettendo sul termine sbilanciato, non direi che il libro lo è. E' vero che l'evento clou, il bombardamento è lasciato alla fine, ma mi sembra naturale che la preparazione occupi più spazio. Poi arriva lo sterminio ed è tutto lì. Tutto lì? Beh sì, alla fine cosa si può dire ancora? Solo gli uccelli continuano il loro canto.

Inviato: 2009/11/11 9:40
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 21187
Offline
Citazione:

spirulina ha scritto:
Mi dispiace un po' che questo libro che io amo moltissimo non sia piaciuto troppo a ben tre persone!

Non è che possano piacere a tutti gli stessi titoli!

Inviato: 2009/11/11 10:25
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti14108590
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 53 utente(i) online (36 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 53

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 14
Ieri: 144
Totale: 6235
Ultimi: DyanReade

Utenti Online:
Ospiti : 53
Membri : 0
Totale: 53
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it