logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 (3) 4 5 6 »

Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Guest_
La lettura non mi è sembrata scorrevole. Devo ammettere che ho avuto delle difficoltà a seguire il filo logico, esistente, seppur sottoposto ai continui salti temporali dellautore. E aggiungo: mi è sembrato ridondante in certe battute sarcastiche, anzi, ciniche.

Inviato: 2009/11/7 20:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/1/27 11:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 458
Livello : 19; EXP : 83
HP : 0 / 470
MP : 152 / 16145
Offline
@Gianluca: ma certooooo! Mica ho mai pensato il contrario! .. che carino!
Comunque quando parlo di scorrevolezza forse non mi sono spiegata bene io. Se avete mai letto ( e credo di si ) libri con linguaggi aulici, chiusi, (sicuramente di epoche diverse) capirete cosa intendo per "semplicità dello stile". Intendo che leggo e capisco subito! Intendo che è immediato il passaggio dei pensieri da autore a lettore. Non mi sembra che Vonnegut si vada a celare dietro una parete di belle parole, di prosa poetica o di linguaggio aulico! Questo intedevo.
I problemi relativi alla comprensione dell'insieme sono veri, li ho confermati e sono d'accordo con voi, Laura e Gianlica, ma per me non attengono alle parole usate (che sono "facili" diciamo) bensì all'ordine in cui mette i periodi, i fatti, gli eventi. Al ritorno indietro nel tempo, ecc.. E questo io lo chiamo intreccio, non stile. Questo intendevo

Inviato: 2009/11/8 13:07
_________________
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Guest_
in effetti, è giusto ciò che scrivi relativamente alla differenza tra stile intreccio. erroneamente, ho parlato di "stile" facendo riferimento alle difficoltà incontrate, durante la lettura del romanzo, che sono state determinate proprio dal complesso intreccio dei fatti narrati più che dal lessico impiegato.

mi soffermo su questo punto per chiedervi quale sia il nome di questa tecnica narrativa(andare avanti e indietro nl tempo). suppongo che il nostro Panzer8 sarà in grado di rispondere, essendo sempre molto preciso...

Inviato: 2009/11/8 15:37
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 17033
Offline
Il nome?
Io in qualche post fa li ho chiamati flash-back e non saprei nemmeno quale altro nome darci.
Nel nostro caso sono salti temporali continui.
A proposito di questo mi viene in mente una serie televisiva...

Inviato: 2009/11/8 16:13
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/1/27 11:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 458
Livello : 19; EXP : 83
HP : 0 / 470
MP : 152 / 16145
Offline
Credo ci sia un piccola differenza tra flash-back e intreccio. Intendo che nell'intreccio gli eventi sono disposti dall'autore in maniera diversa rispetto al modo in cui la fabula (cioè la narrazione dei fatti) è proceduta. Quando fabula e intreccio allora non coincidono, si parla di analessi e prolessi.
Le analessi, si hanno quando vengono raccontati fatti accaduti in precedenza (ricordi, suggestioni, ecc..). Le prolessi sono invece delle vere e proporie anticipazioni di eventi successivi.
I flashback sono delle analessi, ma è un linguaggio credo più che altro cinematografico. Nei racconti li chiamo intreccio da sempre.

Inviato: 2009/11/8 16:51
_________________
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 17033
Offline
Citazione:

fenice82 ha scritto:
I flashback sono delle analessi, ma è un linguaggio credo più che altro cinematografico.

Io ho la netta sensazione che il termine flashback sia stato ampiamente sdoganato dal mero linguaggio cinematografico.

flashback: nella tecnica cinematografica, interruzione della successione cronologica del racconto per rievocare un episodio del passato; (estens.) procedimento analogo in testi narrativi.

fonte: Dizionario Garzanti

Citazione:

Nei racconti li chiamo intreccio da sempre.

Quello che tu chiami intreccio io l'ho sempre chiamata trama.

Inviato: 2009/11/8 22:32
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/1/27 11:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 458
Livello : 19; EXP : 83
HP : 0 / 470
MP : 152 / 16145
Offline
Io chiamo intreccio una tipologia di trama, ossia quella non lineare bensì a intreccio. Reminescenze del liceo, di cui però vado sicurissima
Comunque per sicurezza ho fatto un paio di ricerche anche io:
"La trama è la sintesi dell’intreccio di una storia. L’intreccio è l’ordine stabilito dallo scrittore per raccontare i fatti. Esso può essere lineare, cioè che segue l’ordine cronologico, oppure manipolato, ossia che segue un ordine diverso: attraverso il flashback si può tornare indietro nel tempo, mentre con il flash forward si può anticipare ciò che accadrà dopo. La fabula è l’ordine cronologico dei fatti narrati."
Che il flash back sia ormai transitato anche nel linguaggio narrativo non lo metto in dubbio, ma il termine studiato e appropiato è analessi.

Inviato: 2009/11/9 13:16
_________________
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 17033
Offline
Guardando sul dizionario dei sinonimi e contrari (De Agostini e Garzanti) mi indica trama come sinonimo di intreccio e viceversa. Accostando le due parole anche ad altri sinonimi come: plot e storia.
E' anche vero che essendo la lingua italiana, una lingua "viva", è molto probabile che certi termini si siano evoluti grazie all'utilizzo. E quindi certe parole utilizzate specificatamente in taluni campi, si siano poi generalizzate perdendo la loro accezione originaria.

analessi=flashback
intreccio=trama

Inviato: 2009/11/9 13:33
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/1/27 11:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 458
Livello : 19; EXP : 83
HP : 0 / 470
MP : 152 / 16145
Offline
Su qeusto credo non arriveremo mai ad un punto Io resto convinta del fatto che l'intreccio sia una tipologia di trama, quando gli eventi non sono messi nell'ordine in cui sono avvenuti ma nell'ordine in cui ha deciso l'autore. Qualora non cambi tale ordine, si parla di fabula. Cerca anche su google la differenza tra intreccio e fabula pe rrenderti conto dell'uso della parola "trama" in senso generico, per intendere entrambe le tipologie.
ps: non saremmo un pò OT?

Inviato: 2009/11/9 13:58
_________________
...
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Mattatoio n.5] - Una storia di guerra contro la guerra
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 17033
Offline
Non sono certamente qui a risponderti per dirti che io abbia ragione e tu torto, anzi. Sugli stessi dizionari mi indica l'intreccio come parte della trama, ma quello che vorrei capire io e perché allora me li indica come due sinonimi? Se sono due sinonimi significa che sono corretti entrambi e interscambiabili. Giusto?

Certo, siamo fuori thread ma non vedo una gran "spinta" a commentare questo libro. Se non ricordo male, avevano aderito alla lettura diverse persone e non i soliti noti, come te e io.

Inviato: 2009/11/9 14:29
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti005
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 56 utente(i) online (33 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 56

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 0
Ieri: 3
Totale: 5339
Ultimi: mcdonald

Utenti Online:
Ospiti : 56
Membri : 0
Totale: 56
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it - P.I. 02878050737