logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 (3) 4 »

Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 16890
Offline
E ogni pomeriggio la damigella profumata mi dà un biglietto da 100 corone perché la lasci sola col detenuto. [...] E quand'è finita l'ora della visita la damigella esce col puzzo della galera sulle sue vesti eleganti; e il detenuto torna in cella col profumo della damigella sui suoi panni da galeotto.

...interessante.

Inviato: 2009/4/28 7:58
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Just popping in
Iscritto il:
2009/4/28 17:57
Gruppo:
bannato
Messaggi: 2
Livello : 1; EXP : 2
HP : 0 / 0
MP : 0 / 16
Offline
svincolatevi dalla letteratura comunista

Inviato: 2009/4/28 18:08
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Guest_
@achille
non ho capito...ma, forse, neppure tu.

Inviato: 2009/4/28 19:09
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 16890
Offline
Comunista, fascista... è letteratura e basta!

Ma intanto caro Achille ho visto che sei stato bannato.

Inviato: 2009/4/29 8:18
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Just popping in
Iscritto il:
2009/3/6 15:25
Da Torino
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 28
Livello : 4; EXP : 3
HP : 0 / 75
MP : 9 / 1893
Offline
Sono rimasta indietro a causa di vari problemi.
Vi raggiungerò il prima possibile.

Letteratura comunista...
Mah...

Ciao!

Inviato: 2009/4/29 8:57
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Quite a regular
Iscritto il:
2008/6/26 16:31
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 127
Livello : 10; EXP : 31
HP : 0 / 232
MP : 42 / 6288
Offline
Citazione:
esatto, e forse ciò di cui non si può fare a meno, può essere visto come una schiavitù


...o di dipendenza.
Ma poichè siamo tutti dipendenti da qualcosa meglio esserlo dei libri che di qualcos'altro.

Non mi piace il personaggio di Irnerio. Mi sembra che il suo rifiuto di leggere i libri nasca da una certa arroganza e dalla convinzione che i libri, e la letteratura, siano qualcosa di superato.

Per chi ama leggere la questione dell'utilità o meno della letturatura non si pone mai: noi leggiamo non perchè serve a qualcosa ma perchè ci piace.

Inviato: 2009/4/29 13:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Home away from home
Iscritto il:
2009/1/5 13:35
Da Bologna e dintorni
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 960
Livello : 27; EXP : 52
HP : 0 / 663
MP : 320 / 16890
Offline
La cara Zwida ha chiesto al nostro protagonista di acquistare un'àncora a grappino e 12 metri di corda... lui probabilmente non ha ancora capito a che cosa serva, ma è chiaro che lo stia usando.

E' mai capitato anche a voi di essere "usati" da qualcuno? Magari voi lo facevate perché era un amico e agli amici non si nega mai un favore, ma in realtà vi stava usando e trasformava quel vostro favore in una serie di tanti favori e in un suo conclamato diritto su di voi. Eravate convinti di fargli un favore, una cortesia e quando alla lunga avete capito la dinamica e cioè che quella persona si stava approfittando dell'assoluta vostra buona fede... vi siete sentiti traditi, traditi e pure babbei.

Inviato: 2009/4/29 13:53
_________________
Non è un poeta colui di cui nessuno legge le poesie.

Marco Valerio Marziale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Autore dell'anno 2008
Iscritto il:
2005/4/19 13:59
Da L'Aquila
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 648
Livello : 23; EXP : 22
HP : 0 / 555
MP : 216 / 20185
Offline
fior, è chiaro, son d'accordo con te. (anche se il confine tra piacere e aver bisogno non lo vedo così netto, anzi, forse potrei collegare le due cose: mi piace leggere e non potrei farne a meno)
forse il personaggio mi piace perchè é diverso, da noi, dagli altri protagonisti, dai "positivi" (non in senso di dipendenti )

Inviato: 2009/4/29 14:36
_________________
THAT'S ALL, FOLKS!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Daniela
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 2650
Livello : 41; EXP : 11
HP : 0 / 1002
MP : 883 / 43084
Offline
Citazione:

smoje ha scritto:
bello, erudito, originale, appassionante. anche se ammetto che mi appassiona più la costruzione del libro, che il libro stesso


Ecco, sono d'accordo con la visione di smoje: è la costruzione del libro ad affascinarmi, non il libro in sè che è sì originale, erudito e bello, ma anche un po' freddo (l'intellettuale mi sembra che prenda il sopravvento sullo scrittore).

Leggo compiaciuta, ma... non riesco a far sedimentare le emozioni. Sta capitando anche a voi?

Inviato: 2009/4/30 8:58
_________________
Ognun vede quel che tu pari, pochi sentono quel che tu sei. Niccolò Machiavelli
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: [Se una notte d'inverno un viaggiatore] Capitolo terzo
Guest_
Rispetto a questo libro, non ho "emozioni" ma sono animata da una forte curiosità: voglio leggere, andare avanti, capire dove mi porti la narrazione. Non percepisco "freddezza" nella narrazione, nei fatti narrati, nei personaggi; mi sembra semmai che sia una storia in fieri e, come tale, una scoperta continua, che, psicologicamente, mi spinge ad aspettarmi qualcosa di...inatteso! Una contraddizione in termini, vero?!

Mi sembra che sia un libro estremamente originale, forse non erudito, forse non propriamente bello ma di sicuro mi ha colpito.

Inviato: 2009/4/30 19:21
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
News001
Iscritti008
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 49 utente(i) online (33 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 49

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 0
Ieri: 2
Totale: 5338
Ultimi: Tudy

Utenti Online:
Ospiti : 49
Membri : 0
Totale: 49
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it - P.I. 02878050737