logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi




Firmino - Sam Savage
Home away from home
Iscritto il:
2005/3/17 17:33
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Reazione a Catena
Messaggi: 1147
Livello : 29; EXP : 64
HP : 0 / 716
MP : 382 / 25151
Offline

Firmino – Sam Savage (Einaudi – 179 pag.)

Inutile spiegare che il protagonista di questo romanzo, Firmino, è un ratto, ma non bisogna lasciarsi ingannare da predecessori topastri in versione cartoon o computer grafica. Questo di Sam Savage è un romanzo importate, del resto lo dice lo stesso autore (ex docente di filosofia poi diventato meccanico di biciclette, carpentiere e pescatore), definendolo “il romanzo della sua vita”. Sì, si sente che è una storia nata da una lunga meditazione che l’autore fa su stesso e la sua arte, anche se la sua freschezza e la semplicità di sintassi, lasciano pensare che l’ispirazione sia giunta d’improvviso e scritta quasi di getto.

Il ratto Firmino è la metafora dell'artista scrittore. Non si tratta della solita umanizzazione di un animale, piuttosto di un”abbrutimento” della condizione umana (un po’ come succede per lo scarafaggio di Kafka). Tuttavia, Firmino conserva la sua identità di roditore per tutta la durata del romanzo e ci permette davvero di sbirciare il mondo con gli occhi di un ratto. Specie nelle prime pagine, quando ancora vive nella covata della madre ubriacona, e si rapporta con gli altri fratelli, in un certo senso più ratti di lui. Nel proseguimento del romanzo, esattamente da quando Firmino assaggia il primo libro, inizia il percorso che gli farà costruire una coscienza umana dentro un corpo da ratto, che sarà percepito come quello di un mostro. Il suo amore per gli umani gli procurerà delusioni violente. L’impossibilità di esprimersi attraverso un corpo che non è fatto per parlare, per scrivere o comunicare altro che squittii, lo getterà nella malinconia più profonda. Ogni suo tentativo di uscire dalla sua condizione autistica naufraga nello schifo che gli umani provano nei confronti della sua specie. E’ difficile non identificarsi nel suo senso d’inadeguatezza.

L’incontro con lo scrittore di strada “Jerry” giunge d’improvviso a conclusione di un nucleo narrativo che si salda poco con il secondo. Nella prima parte del romanzo, l’essere umano amato da Firmino è il libraio “Norman”, nella cui libreria nasce e sviluppa la sua passione per i libri, fino a considerarsi anche lui un libraio. Norman è la faccia borghese della letteratura, Jerry è l’anima creativa. Il rapporto con la scrittura diventa più maturo, lo stesso Firmino guarda alla vita con uno sguardo più disincantato. Jerry lascierà la scena così come c’è entrato: in un lampo di casualità.

La conclusione del romanzo è una vera e propria apologia decadentista. Tutta Scollay Square verrà giù, con le facciate grigie dei suoi templi, dove si celebrava la miseria: il cinema Rialto, l’Old Howard Theatre e la libreria Sunshine. Non vi sciupo il finale, ma certo posso anticipare che non si tratta di un happy end.

Una nota di plauso per la brava traduttrice: Evelina Santangelo (Troppo spesso ci dimentichiamo che il successo di un testo straniero si deve a una buona traduzione).

 


Inviato: 2009/2/17 18:13
_________________
proprio xké non vuole la pienezza, può vivere appieno senza chiedere altro (Tao Te Ching)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Firmino - Sam Savage
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/7/10 7:20
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 410
Livello : 18; EXP : 83
HP : 0 / 445
MP : 136 / 13951
Offline
Scusa Momo... hai una percentuale dall'Associazione Oculisti Italiani?


Inviato: 2009/2/19 10:18
_________________
"...mai avremmo scoperto nuovi mari, senza lasciare le sicure spiagge."
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
News001
Iscritti129
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 61 utente(i) online (38 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 61

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 1
Ieri: 2
Totale: 5351
Ultimi: yfyri

Utenti Online:
Ospiti : 61
Membri : 0
Totale: 61
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2015 OZoz.it - P.I. 02878050737