logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 3 4 5 »

I dolori del piccolo editore
Just popping in
Iscritto il:
2008/12/15 15:18
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 21
Livello : 3; EXP : 31
HP : 0 / 57
MP : 7 / 1842
Offline
Accogliendo il gentile invito di Ozoz, apro questo topic in cui cercherò di raccontare, per quella che è la mia esperienza, come funziona l'attività e quali sono i problemi di un piccolo editore. Naturalmente, sarò lieto di rispondere alle vostre eventuali curiosità.

La prima cosa da dire è che l'attività di una piccola casa editrice differisce da quella dei grandi editori per una maggiore concentrazione dei ruoli. In una piccola casa editrice poche persone (magari due o tre) si suddividono il lavoro di direttore editoriale, redattore, correttore di bozze, grafico, ufficio stampa, promozione ecc.

Ma questo potrebbe non essere un gran problema. Le vere fonti di disperazione sono due: distribuzione e tipografi. Partiamo dai secondi. Tu programmi l'uscita di un libro in un determinato periodo, chiedi un preventivo a vari tipografi che immancabilmente promettono di consegnarti il libro in quattordici giorni lavorativi. A questi punto scegli il meno caro, gli affidi il lavoro e cominci ad aspettare. Benissimo, finora non ne ho mai trovato uno che abbia rispettato i tempi promessi. Quelle due settimane si sono sempre dilatate da un minimo di un mese a un massimo di settanta giorni assoluti. Ovviamente questo significa ritardare l'uscita del libro - con relativo danno sulle prenotazioni e sull'immagine dell'editore - ma significa anche che il libro uscirà già invecchiato. Sul colophon, infatti, porterà scritta una data di edizione precedente all'uscita effettiva (per esempio, un libro che doveva uscire a giugno è arrivato in libreria a settembre ed era già vecchio di tre mesi). Senza contare i danni nel caso di un libro legato a qualche fatto d'attualità... Per noi piccoli pensare di pubblicare un instant book, anche avendo l'autore in grado di scriverlo, è impresa improba.

Naturalmente, il tipografo si guarda bene dall'accettare di pattuire una penale in caso di ritardata consegna, mentre è sempre pronto a sollecitarti se tu gli ritardi il pagamento.

Al prossimo post parleremo delle dolenti note relative alla distribuzione...

Inviato: 2008/12/28 14:27
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I dolori del piccolo editore
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/7/14 15:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 249
Livello : 14; EXP : 75
HP : 0 / 343
MP : 83 / 12399
Offline
presumo che facciate stampare in digitale quindi no? perché in offset si farebbe la tiratura in pochi giorni poi verrebbe la fase della rilegatura

Inviato: 2008/12/28 14:48
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I dolori del piccolo editore
Just popping in
Iscritto il:
2008/12/15 15:18
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 21
Livello : 3; EXP : 31
HP : 0 / 57
MP : 7 / 1842
Offline
Citazione:

Armandillo ha scritto:
presumo che facciate stampare in digitale quindi no? perché in offset si farebbe la tiratura in pochi giorni poi verrebbe la fase della rilegatura


No, finora in digitale abbiamo fatto un solo libro. In realtà, il digitale può essere conveniente per tirature molto basse (diciamo fino a 300 copie) altrimenti conviene l'offset. In ogni caso, per quanto riguarda i tempi, non abbiamo riscontrato differenze.

Inviato: 2008/12/28 16:09
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I dolori del piccolo editore
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/7/14 15:58
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 249
Livello : 14; EXP : 75
HP : 0 / 343
MP : 83 / 12399
Offline
e che tiratura, se posso chiederlo, avete di solito? sopra sotto le 10.000 copie?

Inviato: 2008/12/28 16:14
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I dolori del piccolo editore
Just popping in
Iscritto il:
2008/12/15 15:18
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 21
Livello : 3; EXP : 31
HP : 0 / 57
MP : 7 / 1842
Offline
Citazione:

Armandillo ha scritto:
e che tiratura, se posso chiederlo, avete di solito? sopra sotto le 10.000 copie?


Certo che puoi chiederlo: tra le 500 e le 1000 copie. Diecimila copie è una tiratura da editore medio grande, diciamo che mi auguro di arrivarci un giorno.
Cmq, il bello (anzi, il brutto), è che nonostante le nostre tirature siano quelle che ho detto, finora nessun libro è andato esaurito. Quello che ha venduto di più ha di poco superato le 400 copie (su settecento stampate).
E così ci avviciniamo al discorso della distribuzione.

Inviato: 2008/12/28 17:51
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I dolori del piccolo editore
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/7/10 7:20
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 410
Livello : 18; EXP : 83
HP : 0 / 445
MP : 136 / 17394
Offline
Mi permetto di intervenire sul discorso dei tipografi.
Io sono grafico e fotografo e mi occupo di pubblicità (tra l'altro pubblico annualmente due Agende a carattere equestre): ebbene quando fisso la tempistica con una tipografia non ci sono santi che tengano la consegna deve essere "quel giorno". Non esiste proprio che il tipografo sgarri anche solo di un giorno.
I tipografi vanno seguiti, direi quasi giornalmente, e talvolta a muso abbastanza duro, anche perché nel mio caso se sgarrano mi gioco magari un cliente e quindi la professione.

Certo come in tutte le cose, se vuoi che gli altri rispettino, devi essere tu il primo a rispettare: ciò vuol dire che se io prometto bozzetti e file un certo giorno, magari anticipo ma mai ritardo.

Scusate l'intervento forse "disfattista", non era mia intenzione: volevo solo farvi capire che un tipografo va seguito e controllato, così forse potrete evitarvi almeno questo pensiero.

Inviato: 2008/12/28 21:20
_________________
"...mai avremmo scoperto nuovi mari, senza lasciare le sicure spiagge."
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I dolori del piccolo editore
Home away from home
Iscritto il:
2004/10/21 19:13
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 882
Livello : 26; EXP : 55
HP : 0 / 638
MP : 294 / 28119
Offline
Ciao a tutti, premesso che la discussione mi interessa molto, volevo unirmi a Never nel dire che forse il fiato sul collo serve... in questo settore come in tutti gli altri (credete forse che ci si scontri con fornitori puntuali nel mondo della sanità, della formazione, dell'informatica?? Eh, magari...!)
Poi una domanda: se l'autore che ha venduto di più è arrivato a 400 copie, a quante copie è arrivato quello che ha venduto meno?
Questo divario dipende dalla qualità/interesse del materiale pubblicato, dal lavoro dell'ufficio stampa o dalla distribuzione?

Inviato: 2008/12/29 8:41
_________________

Per sempre, spera lo scrittore. Per sempre. Carver
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I dolori del piccolo editore
Just popping in
Iscritto il:
2008/12/15 15:18
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 21
Livello : 3; EXP : 31
HP : 0 / 57
MP : 7 / 1842
Offline
Citazione:

Nevermore ha scritto:

I tipografi vanno seguiti, direi quasi giornalmente, e talvolta a muso abbastanza duro, anche perché nel mio caso se sgarrano mi gioco magari un cliente e quindi la professione.

Scusate l'intervento forse "disfattista", non era mia intenzione: volevo solo farvi capire che un tipografo va seguito e controllato, così forse potrete evitarvi almeno questo pensiero.


Ti ringrazio molto del consiglio, vedremo di essere più rompiscatole in futuro. Odiamo farlo, ma a quanto pare è necessario.

Inviato: 2008/12/29 13:54
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I dolori del piccolo editore
Just popping in
Iscritto il:
2008/12/15 15:18
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 21
Livello : 3; EXP : 31
HP : 0 / 57
MP : 7 / 1842
Offline
Citazione:

strammaio ha scritto:

Poi una domanda: se l'autore che ha venduto di più è arrivato a 400 copie, a quante copie è arrivato quello che ha venduto meno?
Questo divario dipende dalla qualità/interesse del materiale pubblicato, dal lavoro dell'ufficio stampa o dalla distribuzione?


I libri che hanno venduto meno si sono fermati sotto le cento copie. Non vorrei sembrare presuntuoso, ma escluderei che vendite così basse dipendano dalla scarsa qualità del materiale pubblicato.

Direi che la cosa dipende principalmente dalla pessima distribuzione, in secondo luogo da una scarsa attitudine mia (e del mio più vicino collaboratore) a curare le "pubbliche relazioni" e infine dalla scarsità di risorse da destinare al marketing.

Naturalmente, la prima e la terza causa sono legate, nel senso che distribuendo un maggior numero di copie si avrebbero incassi maggiori che consentirebbero di investire in pubblicità.

C'è poi anche il fatto che avendo inziato questa attività da completi outsider, non avevamo alcuna rete di rapporti nel mondo dell'editoria. Purtroppo conta anche questo...

Inviato: 2008/12/29 14:11
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: I dolori del piccolo editore
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/7/10 7:20
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 410
Livello : 18; EXP : 83
HP : 0 / 445
MP : 136 / 17394
Offline
Sarebbe interessante sapere su, diciamo 200/300 copie vendute quante sono da attribuire a presentazioni, quante al sito o ad altre azioni promozionali.
Avete mai fatto calcoli di questo tipo in modo da ottimizzare le azioni di marketing?
E come si comporta la stampa in questo frangente? Ci sono giornali che fanno recensioni gratuite?

Inviato: 2008/12/29 18:25
_________________
"...mai avremmo scoperto nuovi mari, senza lasciare le sicure spiagge."
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti300130
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 56 utente(i) online (36 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 56

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 30
Ieri: 22
Totale: 5812
Ultimi: YvonneMont

Utenti Online:
Ospiti : 56
Membri : 0
Totale: 56
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it