logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



(1) 2 »

Biografia
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/3 15:44
Da ancona
Gruppo:
Utenti Registrati
Libro Bianco
Messaggi: 1618
Livello : 34; EXP : 4
HP : 0 / 826
MP : 539 / 37902
Offline
Ragazzi, sto leggendo un libro-biografia di Jung.
Interessante ma un pochino mattone.
Voi avete mai letto qualche biografia?
Io personalmente sono una di quelle che le salta a piedi pari, introduzione compresa, arrivando direttamente al romanzo.
Mi informo dopo, più per pigrizia mi sa.
Avete mai pensato di scriverne una vostra?
Troppo megalomane?


Facciamo un gioco.

Postate qua sotto una vostra piccola biografia-descrizione in pochi pochissimi versi...vediamo cosa ne esce...

Inviato: 2008/2/7 23:58
_________________
Trafitto da un raggio di sole
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Biografia
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/3/18 16:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 88
Livello : 8; EXP : 35
HP : 0 / 183
MP : 29 / 7249
Offline
Io invece sono di quelli che s'interessano alla biografia di ogni autore in cui incappano, che leggono prefazioni, introduzioni e qunt'altro sia possibile prima di intraprendere la lettura di un libro. Sarà stato complice il tipo di studi che ho fatto, ma di biografie ne ho lette eccome. Quella che mi è rimasta più impressa è la biografia di Kafka... altro che anonimo impiegato, quel ragazzo era... qualcosa di incredibile, tutt'uno con la sua scrittura. Non si dovrebbe leggere Kafka senza leggerne prima la biografia. Per altri autori magari si può fare tranquillamente, ma non per Kafka.
Per il resto, ho imparato a utilizzare le note biografiche per capire con chi ho a che fare, quale può essere la sua forma mentis, il suo modo di essere (o essere stato) e conseguentemente di scrivere (o di aver scritto), perché la vita di un uomo può rivelare tantissimo della sua arte.

Inviato: 2008/2/8 0:29
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Biografia
Not too shy to talk
Iscritto il:
2006/3/18 16:22
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 88
Livello : 8; EXP : 35
HP : 0 / 183
MP : 29 / 7249
Offline
dimenticavo la nota biografica:
Banshee, nata trentaquattro anni fa in un luogo qualsiasi della Murgia più arida, si giocò sui libri i migliori anni della sua vita sperando di poterne trarre una valida ragione per andare via. Poi venne meno anche la speranza. Oggi fa la casalinga disperata, quotidianamente alle prese con i suoi due pestiferi pargoli. E scrive, perché non ne può fare a meno. Forse è l'unica cosa che nessuno potrà mai impedirle di fare.

Inviato: 2008/2/8 0:58
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Biografia
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/10/4 15:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 462
Livello : 19; EXP : 91
HP : 0 / 472
MP : 154 / 16516
Offline
ho letto la biografia di woody allen di john baxter. sì, in effetti sono un po' pallose. un conto è studiare a scuola una paginetta con la vita dell'autore, un altro è leggersi un libro-biografia...
mi basta informarmi sull'essenziale.

faccio un'eccezione solo per le biografie dei gruppi musicali (ma poi si chiamano biografie pure quelle?)

Inviato: 2008/2/8 14:06
_________________
- I don't have a drinking problem ‘cept when I can't get a drink - Tom Waits
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Biografia
Home away from home
Iscritto il:
2006/9/17 15:54
Da Roma
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 858
Livello : 26; EXP : 24
HP : 0 / 631
MP : 286 / 23966
Offline
Io invece sono appassionato di biografie per cui non mi limito a leggere l'introduzione nei libri ma se l'autore mi piace e mi interessa mi procuro il "tomo" su vita e opere.

L'ultima che ho letto Memorie Intime di Georges Simenon (Adelphi). Non saprei scrivere la mia, se ci provo vien fuori qualcosa tipo curriculum vitae et studiorum, ma sono interessato ad un altro aspetto dello scrivere di sé che è quello terapeutico. L'interesse nasce da un libro di Duccio Demetrio dal titolo Raccontarsi - L'autobiografia come cura di sé - Raffaello Cortina Editore.

L'autore sostiene che "arriva un momento nell'età adulta in cui si avverte il desiderio di raccontare la propria storia di vita. Per fare un po' d'ordine dentro di sé e capire il presente, per ritrovare emozioni perdute e sapere come si è diventati, chi dobbiamo ringraziare o dimenticare." Secondo lui la sperimentazione del "pensiero autobiografico" procura benessere e suggerisce nel libro anche i criteri da seguire e il perchè raccontarsi.

Inviato: 2008/2/8 16:01
_________________
Quando avevamo tutte le risposte ci hanno cambiato le domande
http://machevelodicoafare.spaces.live.com/
http://blog.libero.it/conunabiro/
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Biografia
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/30 17:23
Da Carpi (mo)
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 949
Livello : 27; EXP : 39
HP : 0 / 659
MP : 316 / 28517
Offline
Allora... se per biografia si intende, come dice Shelly, un libro-biografia, aborrrrrro i libri-biografia. Però non posso prescindere la lettura di un romanzo dalla breve nota biografica del suo Autore.

Naturalmente non tutte le biografie hanno pari peso. La MIA per esempio è interessantissima!!!


Inviato: 2008/2/8 18:01
_________________
Non permettere alla lingua di oltrepassare il pensiero. (Anton Checov)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Biografia
Home away from home
Iscritto il:
2005/9/20 14:15
Da Amsterdam
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1003
Livello : 28; EXP : 3
HP : 0 / 675
MP : 334 / 27624
Offline
io vorei leggere le biografie di giovanni agnelli e di cicciolina, due persone che trasmettono un fascino irresistibile checchè se ne dica

rispettosamente

sanchez

Inviato: 2008/2/8 20:58
_________________
"Possedere la copia d’un libro è importante. Puoi riprenderlo ogni volta che ti pare, girartelo per mano, leggere addirittura delle pagine intere. Di quelli buoni s’intende."
http://animaemigrante.blogspot.com/
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Biografia
Home away from home
Iscritto il:
2004/4/4 12:33
Da venezia
Gruppo:
Utenti Registrati
LI 2.0
Libro Bianco
Reazione a Catena
Messaggi: 3123
Livello : 43; EXP : 67
HP : 213 / 1066
MP : 1041 / 48163
Offline
non leggo mai le biografie le introduzioni o che, per non venirne influenzata ed avere un giudizio da confrontare con quello altrui dopo. una biografia che però merita molto è bella di Huxley, ancora mi chiedo come abbia fatto a scrivere dato che era cieco....

Senza: mio padre voleva tanto un cane, invece nacqui io, una fredda notte di gennaio di 21 anni fa. crebbi nella località di Santa Lucia di Tarù, uno dei non considerabili nemmeno paesi più miseri della Padania ( che comunque oggi sta venendo risucchiato dall'avanzata di Mestre ), insieme al cane di mio padre, Pippo ( Pippo è il cane ) il mio, Petalo, ed una schiera infinita di gatti e due conigli. il mio primo sogno fu quello di diventare da grande un Capo, presto rimpiazzato dal desiderio di voler fare l'astronauta ( sogno deluso nonappena scoperto i banalissimi errori fatti dalla Nasa per falsificare le fotografie dell'allunaggio ). dopo anni di tormentate elementari, m'iscirssi a scout, e divenni vegetariana all'età di 11 anni, chiamando assassini tutti i parenti che volevano ancora propinarmi cadaveri. durante il periodo delle medie venni coinvolta da un'ondata punk, feci scherzi telefonici dopo il catechismo ed imparai a suonare la chitarra elettrica, sfoggiando la mia bravura in ben due band di punkabbestia. m'iscirssi al liceo artistico statale, dove più che talento coltivai odio per il mio professore di pittura. conobbi un ragazzo che mi spezzò il cuore, e, ancora più carica d'odio imparai a dipingere da sola scolai qualche centinaio di litri di limone della costa e sambuca e m'iscrissi all'università, corso di laurea in filosofia, quello che seguo attualmente. attualmente ho un sacco di gatti e cani, vivo in una casa a Venezia che guarda il carcere maschile, ho scritto 4 romanzi di cui 2 sono peggio di quelli di Miller, ho un ragazzo prestante e molto yougurt nel frigo.
questa è la mia storia. com'è noiosa...

previsioni per il futuro: sarò considerata la nuova De Luca; mi sposerò tra un anno su di una barca lanciata sul Gange, avrò l'abito bianco e gl'anfibi; mio marito mi manterrà a vita così io potrò fare l'artista e cercare di dimagrire mangiando cioccolata

senza

Inviato: 2008/2/10 16:24
_________________
tu non hai una coscienza morale
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Biografia
Home away from home
Iscritto il:
2005/9/20 14:15
Da Amsterdam
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1003
Livello : 28; EXP : 3
HP : 0 / 675
MP : 334 / 27624
Offline
hai dimenticato che frequenti il forum di ozoz e che sei mia amica
;)

sanchez

Inviato: 2008/2/10 16:58
_________________
"Possedere la copia d’un libro è importante. Puoi riprenderlo ogni volta che ti pare, girartelo per mano, leggere addirittura delle pagine intere. Di quelli buoni s’intende."
http://animaemigrante.blogspot.com/
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Biografia
Guest_
Maigret, mi sembra molto interessante il concetto di "autobiografia come cura di se" nell'età adulta. Seppur autoreferenziale, un bilancio scritto della propria esperienza di vita potrebbe essere terapeutico...purchè scritto in un'età che consenta ampi spazi di manovra! Mi spiego: l'effetto taumaturgico del processo di scrittura può esser tale, se avviene entro e non oltre i 50 anni, in modo tale da poter correggere il tiro! Se avviene, invece, in età avanzata, qualsivoglia riflessione rischia di diventare frustrante.

Non scriverei mai un'autobiografia perchè non avrei il distacco necessario per narrare gli episodi salienti della mia vita o, meglio, sforzandomi di essere distaccata, non sarei in grado di dar ad essi il dovuto risalto! Preferirei che un bravo autore scrivesse la mia biografia, senza inventare nè ricamare troppo. Vorrei che la mia biografia fosse pubblicata in blu con un acquarello in copertina e recensita da illustri critici. Poi, vorrei che ne fosse fatto un film.

Chiedo troppo?!

Inviato: 2008/2/10 21:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti9554
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 57 utente(i) online (40 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 57

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 9
Ieri: 15
Totale: 5524
Ultimi: JYNMelba43

Utenti Online:
Ospiti : 57
Membri : 0
Totale: 57
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it