logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 »

Re: Pagare un'agenzia letteraria?
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/5/30 7:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 230
Livello : 14; EXP : 17
HP : 0 / 329
MP : 76 / 13987
Offline
Meglio una casa editrice a pagamento a quel punto, paghi perchè il tuo libro venga stampato e finisce lì.

Inviato: 2007/10/24 11:29
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pagare un'agenzia letteraria?
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/24 18:50
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 24
Livello : 3; EXP : 62
HP : 0 / 65
MP : 8 / 2457
Offline
Salve a tutti, bella discussione intanto. Vi metto anche il mio parere, allora io, come tutti voi, scrivo. Dopo aver pubblicato un paio di libri proponendomi direttamente alle case editrici ho capito che con questo metodo difficilmente si arriva a qualche grossa realtà. Mi sono così deciso a rivolgermi a delle agenzie letterarie, le solite più o meno. Qual'è il problema, per leggerti ti chiedono una quota di lettura, a parte 1 o forse 2 agenzie che non sto qui a citare. Il prezzo per la lettura va dai 65€ di Nabu (ottima agenzia) fino a prezzi molto maggiori di agenzie molto note e serissime, vedi Morli. Il prezzo "giusto", secondo me va dai 65 ai 200 €. Ho contattato alcune agenzie, e 3 di loro mi hanno proposto di rappresentarmi. Io ho fatto una scelta basandomi su vari fattori primo di tutti quello che chi mi rappresenta deve lottare e combattere per me e quindi è giusto che sia pagato per il lavoro che fa a RISULTATO OTTENUTO. Bene, detto questo, la mia situazione attuale è la seguente, ho un'agente che per contratto guadagnerà il 15% dei proventi che riuscira ad ottenere. Questo, secondo me, è quello che ogni autore deve ricercare. Ps. I miei libri sono ancora in cerca di un editore, ma almeno sono certo che la mia agente farà di tutto per ottenere il meglio.
Ultima cosa, in America e in Europa funziona da sempre così, una percentuale sui profitti che può andare dal 10 al 15%.
Questo è tutto
Bye

Davide

Inviato: 2007/10/24 11:41
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pagare un'agenzia letteraria?
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/5/30 7:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 230
Livello : 14; EXP : 17
HP : 0 / 329
MP : 76 / 13987
Offline
Davide, complimenti, il tuo post lo metterei in home page.
Avevo letto un po' di fretta e pensavo che avevi già pubblicato, comunque ti sei mosso con intelligenza e vedrai che presto il tuo libro troverà il suo spazio perchè non ti sei affidato a ciarlatani che chiedono 2000 euro per spedire 4 pacchi.

Inviato: 2007/10/24 11:50
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pagare un'agenzia letteraria?
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3661
Livello : 46; EXP : 25
HP : 226 / 1131
MP : 1220 / 55917
Offline
Citazione:
L'ho spiegato prima, il prezzo è fuori mercato, se ti chiedono 2000 euro per un servizio non richiesto e per un altro che ne vale al massimo 200 sono disonesti. Andiamo a vedere quanti pacchi davvero spediscono, quante telefonate davvero fanno, quanto impegno davvero ci mettono, di sicuro non saranno equivalenti a una cifra così alta.Il mercato offre alternative a prezzi più bassi o addirittura gratuite, chi accetta un'offerta così lo fa soltanto perchè non è informato sulle alternative e quindi di fatto viene raggirato.

Mi ripeto: e chi te lo ha detto?
L'implicazione "chiedono di più" => "sono disonesti" perché c'è chi chiede di meno non sta in piedi.
Chi ti dice che chi chiede 200 euro lavora quanto chi ne chiede 1.000?
Intendiamoci: io per primo ho consigliato di lasciare perdere. Ma a priori non puoi dire che chi chiede 2.000 euro è disonesto, chi lavora gratis no.
E se, per esempio, chi lavora gratis poi presentasse solo editori a pagamento?

Inviato: 2007/10/24 12:16
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pagare un'agenzia letteraria?
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/10/4 15:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 462
Livello : 19; EXP : 91
HP : 0 / 472
MP : 154 / 16842
Offline
a questo punto non sarebbe utile indicare i nomi delle agenzie più affidabili? tanto la legge levi-prodi non è ancora passata...

Inviato: 2007/10/24 13:11
_________________
- I don't have a drinking problem ‘cept when I can't get a drink - Tom Waits
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pagare un'agenzia letteraria?
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 52535
Offline
Citazione:
L'ho spiegato prima, il prezzo è fuori mercato


Fuori mercato? E, di grazia, questa illuminazione da dove ti viene? Conosci i prezzi delle agenzie e del mondo editoriale così bene da paragonarli e decidere cosa è o non è fuori mercato?

Riguardo all'agenzia che prende una percentuale a copia venduta, non basarti solo sulle apparenze.
La percentuale a copia o un compenso forfettario iniziale sono solo due diverse modalità di pagamento, entrambe normalissime. Se io dovessi scegliere, però, punterei sulla seconda opzione: se al prezzo di copertina sottrai la percentuale dell'agenzia, la percentuale dell'editore, la percentuale del distributore e la percentuale della libreria, all'autore resta pochissimo. Pagando un tot all'inizio, invece, l'autore investe dei soldi ma, in seguito, è più svincolato.

Citazione:
se ti chiedono 2000 euro per un servizio non richiesto e per un altro che ne vale al massimo 200 sono disonesti


Un servizio non richiesto da chi?? Un autore che si rivolge a un'agenzia lo fa per uno scopo preciso.
L'agenzia legge il manoscritto. Se ritiene che abbia delle potenzialità, collabora con l'autore per un editing che sfrutti i punti di forza ed elimini i punti deboli (cosa che ovviamente è un caso a sé stante per ogni manoscritto) e poi inizia a rivolgersi alle case editrici, con le quali, proprio in quanto agenzia, ha molti più contatti di quanti possa averne un privato che col mondo editoriale non ha nulla a che fare.

Il servizio è questo, il prezzo lo decide ogni agenzia per i cavoli suoi, a seconda delle referenze, dei contatti effettivi, dei manoscritti piazzati, del numero di persone che a lei si rivolgono ecc.

Dall'alto di quali conoscenze da economista, editore e scrittore navigato ti senti di affermare le cose che dici?

Citazione:
Andiamo a vedere quanti pacchi davvero spediscono, quante telefonate davvero fanno, quanto impegno davvero ci mettono, di sicuro non saranno equivalenti a una cifra così alta


No, regà, per favore, ma che si può rispondere a cose così? Passo oltre... Si parlava di agenzie, non di paranoia pura.

Citazione:
Il mercato offre alternative a prezzi più bassi o addirittura gratuite


Bene, evidentemente tu conosci delle agenzie gestite da miliardari filantropi che, senza chiedere un soldo, si sobbarcano questo lavoro a gratis. Continui a non volerci dire i loro nomi, però: egoista!

Il fatto che alle agenzie più costose ci siano alternative più economiche è OVVIO. Come è ovvio che ogni scrittore è libero di investire i soldi come meglio crede; magari uno è ricco e vuole affidarsi a un'agenzia che chiede un botto di soldi perché la cosa lo fa sentire più sicuro. Saranno anche affari suoi, no? Chi vuole risparmiare, invece, punta su quelle a prezzi più bassi (ai quali magari corrisponde un servizio meno efficiente, te lo sei chiesto?)

Citazione:
chi accetta un'offerta così lo fa soltanto perchè non è informato sulle alternative e quindi di fatto viene raggirato.


Cioè, fammi capire: TU decidi chi è informato e chi no, TU decidi chi è onesto e chi no, TU decidi a quali agenzie ci si possa rivolgere e a quali no... Ma sul Pianeta Paranoia avete tutti esperienza trentennale nel mondo dell'editoria italiana, o è una caratteristica soltanto tua?

Inviato: 2007/10/24 13:23
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pagare un'agenzia letteraria?
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3661
Livello : 46; EXP : 25
HP : 226 / 1131
MP : 1220 / 55917
Offline

Inviato: 2007/10/24 14:10
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pagare un'agenzia letteraria?
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/5/30 7:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 230
Livello : 14; EXP : 17
HP : 0 / 329
MP : 76 / 13987
Offline
Citazione:
L'implicazione "chiedono di più" => "sono disonesti" perché c'è chi chiede di meno non sta in piedi.
Chi ti dice che chi chiede 200 euro lavora quanto chi ne chiede 1.000?è


Beh può darsi che quello che chiede 200 lavori male (ma come dicevo, se si vuole andare sul sicuro bisogna farsi rappresentare da chi non ti chiede neanche 200 euro, che son giù troppi, solo anticipando meno denaro possibile puoi evitare fregature,se uno lavora male ma lo hai pagato due lire o niente pazienza, ma in genere chi lavora male i soldi li vuole in anticipo e in quantità non irrilevante, proprio perchè lavora male), ma SICURAMENTE quello che ti chiede 1000 avrà spese che non arriveranno neanche ad un decino di quella cifra.Un agente che ha i contatti giusti non ha bisogno di tutti quei soldi, non ha bisogno neanche di viaggiare per lanciare qualcuno, alza il telefono e dopo una settimana sei già piazzato.

Citazione:
Fuori mercato? E, di grazia, questa illuminazione da dove ti viene?


Faccio semplicemente il confronto con i prezzi di tante altre agenzie, anche molto prestigiose e lo vedo subito che questo prezzo è fuori mercato!

Citazione:
Conosci i prezzi delle agenzie e del mondo editoriale così bene da paragonarli e decidere cosa è o non è fuori mercato?


E li conosco sì i prezzi perchè l'ho tentata anche io la strada delle agenzie e 2000 euro neanche quelle più care e prestigiose me li hanno mai chiesti.Che poi, scusami, un editing con ad esempio Trentin e Zantedeschi costa sui 900 euro e si parla comunque di editor abbastanza prestigiosi e capaci (per quanto,imho,molto cari,ma questo è un punto di vista come un altro che non ha nulla a che vedere con la qualità del lavoro), ora ammettendo che questi dei 2000 euro siano ai livelli della T&Z e il loro editing sia così buono da valere anch'esso 900 euro, CON GLI ALTRi 1100 EURO CHE CAVOLO CI FANNO?
Mandano pacchi e letterine per un ammontare di 1100 euro?E qualcuno davvero è così fesso da crederci?Ma siamo pazzi o dobbiamo difendere queste persone per partito preso?

Citazione:
Dall'alto di quali conoscenze da economista, editore e scrittore navigato ti senti di affermare le cose che dici?


Perchè non ci vuole una laurea, basta saper contare.Basati sull'esempio fatto prima e dimmi un'agenzia con quei 1100 euro che gli avanzano che cosa ci fa.Facciamo finta che abbiano spese per 100 o 200 euro?E gli altri?900 euro soltanto per il disturbo?Sono francamente un furto da qualsiasi punto di vista la vedi.

Citazione:
Un servizio non richiesto da chi?? Un autore che si rivolge a un'agenzia lo fa per uno scopo preciso.


Lo scopo preciso è quello di trovare un agente che lo rappresenti e faccia di tutto perchè il suo libro esca per una casa editrice valida.E' questo che richiede generalmente l'esordiente quando si rivolge a un'agenzia,non chiede un editing.L'editing gli viene poi imposto perchè gli si dice "O fai l'editing o possibilità di essere rappresentato da noi non ne hai".Ma se ci tengano davvero a rappresentare un autore e pensano che abbia delle potenzialità che glielo facciano gratis l'editing allora.

Citazione:
Bene, evidentemente tu conosci delle agenzie gestite da miliardari filantropi che, senza chiedere un soldo, si sobbarcano questo lavoro a gratis


Non è che le conosco io,le conoscono quasi tutti e ovviamente non è facile farne parte.I nomi non li faccio perchè mi son scocciato di fare pubblicità gratis alla gente.Ma lo sai perchè lavorano gratis?Non perchè sono buoni ma perchè hanno contatti importanti,perchè sanno già che il tuo libro possono piazzartelo alla grande e che quindi una percentuale sul prezzo di copertina per loro è sufficiente per farsi un sacco di soldi.
chi invece i contatti non li ha ma finge solo di averli vuole i soldi prima, perchè tanto dopo ti piazza talmente male che non ci può fare un centesimo sopra il tuo libro.

Citazione:
No, regà, per favore, ma che si può rispondere a cose così? Passo oltre... Si parlava di agenzie, non di paranoia pura.


Ma perchè paranoia?Perchè pretendo di saperre dove vanno a finire i miei soldi dopo che vanno in mano all'agente?Perchè voglio sapere effettivamente quali spese effettua per me?Perchè mi dovrei fidare di qualcuno che mi chiede soldi in anticipo e non posso neanche controllare come quei soldi vengon spesi?Non sono paranoico, sono attento a non farmi fregare che è una cosa diversa.

Citazione:
Il fatto che alle agenzie più costose ci siano alternative più economiche è OVVIO


Non sono solo più economiche, sono nettamente migliori, per i motivi che ho spiegato prima.

Citazione:
Chi vuole risparmiare, invece, punta su quelle a prezzi più bassi (ai quali magari corrisponde un servizio meno efficiente, te lo sei chiesto?)


E' esattamente il contrario, i prezzi più bassi sono offerti dagli agenti migliori, che guadagnano grazie alle vendite del tuo libro e non hanno bisogno di anticipi come gli agenti scarsi.

Sottolineo che non sto litigando con te, mi sei anzi anche simpatica però queste sono le mie idee e mi pare che le argomentazioni che ti porto siano difficili da smentire.
Nel mondo dell'editoria pagare di più non assicura un servizio migliore, è molto più probabile il contrario.

Inviato: 2007/10/24 15:06
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pagare un'agenzia letteraria?
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 52535
Offline
Sandoz, ti faccio un esempio stupido.

Esco di casa per comprare un paio di scarpe. Al centro commerciale vedo un paio di Prada a 400 euro. Allora vado al negozio accanto, che vende marche sconosciute, e le trovo a 50 euro. Poi vado al bancarello del cinese sotto casa le trovo a dieci euro.

Lo scarto che c'è tra le Prada e le scarpe del cinese è immenso; in fondo, però, sempre di scarpe si tratta, e sempre degli stessi materiali. Magari sulle Prada ci sono gli strass, la pelle è più pregiata, e - soprattutto - c'è il marchio, nel quale confluisce la maggior parte dell'importo.

Insomma, tre prezzi diversissimi per un prodotto molto simile.

Questo vuol dire che le Prada sono fuori mercato? No.
Vuol dire che il negoziante che vende le Prada è un ladro? No.

Sta al cliente, a seconda della disponibilità economica, delle pretese e del tipo di investimento che vuole fare scegliere il prodotto che più lo aggrada.

Non è un furto. Nessuno entra dritto sparato nel negozio Prada e compra le scarpe a 400 euro; prima osserva, valuta, e infine sceglie.


Citazione:
L'editing gli viene poi imposto perchè gli si dice "O fai l'editing o possibilità di essere rappresentato da noi non ne hai".Ma se ci tengano davvero a rappresentare un autore e pensano che abbia delle potenzialità che glielo facciano gratis l'editing allora.


Ma scusa, perché un'agenzia dovrebbe presentare agli editori un libro che ha dei difetti? Non è nei suoi interessi, perché a fare brutta (anzi, pessima) figura è l'agenzia stessa.
E siccome l'editing di un romanzo non è una cosa da poco, si fanno pagare.
Le agenzie lavorano così: il cliente valuta e sceglie se rivolgersi a loro, e quale agenzia risponde ai suoi bisogni. Non è una scelta obbligata.

Inviato: 2007/10/24 16:37
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Pagare un'agenzia letteraria?
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/10/4 15:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 462
Livello : 19; EXP : 91
HP : 0 / 472
MP : 154 / 16842
Offline
scusate se mi intrometto. finora mi gustavo il botta e risposta con una bibita fresca, ma voglio intervenire per correggere il tiro di shoen.

le ultime due argomentazioni che porti sono sbagliate.

per prima cosa sandoz non dice che le agenzie debbano presentare dei romanzi da schifo, ma dice che, visto che è anche nel loro interesse, potrebbero fare a meno di fartelo pagare l'editing. (dice lui, eh, non io)

per quanto riguarda l'esempio delle scarpe, anche questo non va.
allora, chiamiamo "prodotto" sia un paio di scarpe sia il servizio di un'agenzia. l'agenzia ti offre questo prodotto diciamo direttamente e tu lo paghi per quello che vale. le scarpe sono invece un prodotto mediato: il venditore compra il prodotto direttamente da prada e poi lo rivende e qui è naturale che lo carica di un sovrapprezzo rispetto a quello che lui ha pagato. quindi semmai dovresti dire: "è miuccia la ladra?". anche se la risposta potrebbe essere sì (alcune vendite "dirette" sono più care di quelle nei negozi, nonostante la mediazione), ti do ragione sul fatto che uno può scegliere, e non lo costringe nessuno a pagare il più caro.
il mercato è libero e uno può fare il prezzo che vuole, poi il cliente decide. è altrettanto vero, però, che in tutti i settori ci sono quelli che ci marciano e ti fanno pagare delle cifre esorbitanti per puro guadagno.

a questo punto mi chiedo: dove sta il problema? non capisco. uno sceglie l'agenzia che vuole. non ci saranno mai delle agenzie totalmente gratuite. se ti offrono un servizio è giusto pagarlo. poi sta a te decidere quale credi sia il prezzo corretto. ma non si può pretendere che lavorino per la gloria.
e poi... se non ti fidi dell'agenzia non andarci!

beh, non so se ho detto tutto e se sono stato chiaro perchè è arrivato il capo.
ma voi continuate, domani mi preparo un'altra bibita!

Inviato: 2007/10/24 17:10
_________________
- I don't have a drinking problem ‘cept when I can't get a drink - Tom Waits
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti188527
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 46 utente(i) online (27 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 46

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 1
Ieri: 91
Totale: 6225
Ultimi: OmerFolsom

Utenti Online:
Ospiti : 46
Membri : 0
Totale: 46
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it