logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 (2) 3 4 »

Re: QUANTA PAZIENZA PER UNA RISPOSTA?
Quite a regular
Iscritto il:
2007/5/17 17:24
Da Liguria
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 174
Livello : 12; EXP : 24
HP : 0 / 281
MP : 58 / 10264
Offline
Metodo di selezione: 1) stile della lettera di presentazione; 2) storia; 3) incipit; 4) ultime due pagine; 5) alcune pagine scelte a caso.
In questo modo capisci 1) la personalità dell'autore, 2)l'originalità/banalità della vicenda, 3) la capacità di catturare fin dalle prime battute l'attenzione del potenziale lettore, 4) la sensazione che si lascia al lettore (se è arrivato fino in fondo): piacere, apprezzamento o un pizzico di delusione (non si più di un pizzico, perché se è arrivato fino in fondo...); e infine 5) il livello di tensione del racconto, perché di solito attorno alla metà dell'opera, capita soprattutto a un autore non scafato, c'è un rallentamento del ritmo che provoca una perdita di attenzione e subito dopo di interesse in chi legge.
Con questa tecnica un paio di manoscritti al giorno si possono valutare. Certo, una giornata di tal fatta assomiglia un po' troppo a quella dello zio Tom nei campi di cotone.

Inviato: 2007/10/23 21:13
_________________
"Dobbiamo andare e non fermarci finché non siamo arrivati".
"Dove andiamo?"
"Non lo so, ma dobbiamo andare".
Jack Kerouac
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: QUANTA PAZIENZA PER UNA RISPOSTA?
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/5/30 7:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 230
Livello : 14; EXP : 17
HP : 0 / 329
MP : 76 / 13910
Offline
Citazione:
QUANTA PAZIENZA PER UNA RISPOSTA?


Tanta, troppa.

Citazione:
Visto che è umanamente impossibile leggere tutti, come fanno a scegliere quelli da valutare


Leggono solo la prima pagina e se non piace scartano, io che leggo manoscritti di esordienti solo perchè mi piace farlo ti assicuro che di libri che cominciano così così ma poi diventano interessanti ne ho letti più di uno, quella di leggere solo le prime pagine è semplicemente una stronzata.Molto spesso le 10 euro e più spese per mandare i manoscritti alle case sono solo soldi buttati nel cesso, non hanno rispetto per gli artisti, bravi o meno bravi che siano.

Inviato: 2007/10/24 8:37
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: QUANTA PAZIENZA PER UNA RISPOSTA?
Home away from home
Iscritto il:
2004/11/4 15:10
Da El pueblo de los fragoliñas
Gruppo:
bannato
Messaggi: 778
Livello : 25; EXP : 16
HP : 0 / 604
MP : 259 / 26515
Offline
Giuro, uno che legge manoscritti perché gli piace farlo non l'avevo mai trovato. Certo, poi dipende dalla persona, da cosa cerca e dal suo grado di tollerabilità, ma nel 99% dei casi alle prime cinque o sei pagine illeggibili, noiose e sgrammaticate ne seguono altre 300 così. E se anche alla fine ci fosse un'idea niente male, il romanzo chi lo riscrive? Non converrebbe e l'autore (ok, l'Artista) ha già dimostrato di non esserne capace. E gli editori non sono scuole di scrittura.
Ecco perché si cestinano le cose. Il rispetto non c'entra un tubo.

Inviato: 2007/10/24 9:20
_________________
"Se la smetteste di spedire romanzi a caso..."
OZOZ
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: QUANTA PAZIENZA PER UNA RISPOSTA?
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/5/30 7:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 230
Livello : 14; EXP : 17
HP : 0 / 329
MP : 76 / 13910
Offline
Citazione:
Giuro, uno che legge manoscritti perché gli piace farlo non l'avevo mai trovato


Sono cose che capitano quando non vieni pagato per farlo. Preferisco un manoscritto imperfetto nel quale però si intuiscono potenzialità e un sincero desiderio di esprimersi piuttosto che la solita opera preconfezionata e standardizzata di una grande casa.La bellezza dei manoscritti sta proprio in questo, nella loro imperfezione e spontaneità.

Inviato: 2007/10/24 10:56
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Quanta pazienza per una risposta?
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3661
Livello : 46; EXP : 25
HP : 226 / 1131
MP : 1220 / 55663
Offline
Citazione:
Pensa che un editore che conosco (piccola casa editrice) mi ha detto che riceveva più di cento manoscritti al mese...

Mi piacerebbe sapere quanti di quei 1.200 scrittori che ogni anno spediscono manoscritti hanno comprato almeno un libro di quella casa editrice.

Inviato: 2007/10/24 11:09
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Quanta pazienza per una risposta?
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/5/30 7:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 230
Livello : 14; EXP : 17
HP : 0 / 329
MP : 76 / 13910
Offline
Citazione:
Mi piacerebbe sapere quanti di quei 1.200 scrittori che ogni anno spediscono manoscritti hanno comprato almeno un libro di quella casa editrice.


Se la casa ha una scarsa distribuzione e promozione probabilmente neanche uno ma non è colpa dello scrittore.Il lettore va invogliato, non può comprare i libri solo così, perchè non ha niente da fare o per fare un piacere alla casa che leggerà il suo manoscritto. Anche perchè il piacere non è quasi mai contraccambiato e se il tuo libro non piace puoi averne anche comprati 100 della stessa casa e non ti pubblicano comunque, perciò chi te lo fa fare di comprare a scatola chiusa un libro del quale non hai mai sentito parlare.Non che sia per forza colpa della casa, quasi sempre è il mercato che la condanna a rimanere nell'ombra.

Inviato: 2007/10/24 11:19
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Quanta pazienza per una risposta?
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/24 18:50
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 24
Livello : 3; EXP : 62
HP : 0 / 65
MP : 8 / 2442
Offline
Dico la mia anche qui. Sembrerà strano ma anch'io leggo manoscritti, se la qualità è almeno decente, e devo dire la verità, spesso ci sono buoni lavori e idee interessanti. Mi sento quasi obbligato a farlo, come mi sento quasi obbligato a leggere libri di piccole case editrici e di autori emergenti. Perchè lo faccio? Perchè so quanta gioia mi da essere letto e penso che sia giusto in qualche modo ricambiare. Io leggero circa una trantina di libri all'anno e di sicuro almeno la metà è di sconosciuti.
Bye

Inviato: 2007/10/24 11:53
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Quanta pazienza per una risposta?
Just can't stay away
Iscritto il:
2005/5/30 7:04
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 230
Livello : 14; EXP : 17
HP : 0 / 329
MP : 76 / 13910
Offline
Citazione:
Dico la mia anche qui. Sembrerà strano ma anch'io leggo manoscritti, se la qualità è almeno decente, e devo dire la verità, spesso ci sono buoni lavori e idee interessanti. Mi sento quasi obbligato a farlo, come mi sento quasi obbligato a leggere libri di piccole case editrici e di autori emergenti. Perchè lo faccio? Perchè so quanta gioia mi da essere letto e penso che sia giusto in qualche modo ricambiare. Io leggero circa una trantina di libri all'anno e di sicuro almeno la metà è di sconosciuti.


Hai tutta la mia stima, ti rifaccio i complimenti per la seconda volta in due minuti :).Io mi limito ai manoscritti non potendo spendere molti soldi, ma la mia mentalità è identica alla tua.

Inviato: 2007/10/24 11:58
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Quanta pazienza per una risposta?
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3661
Livello : 46; EXP : 25
HP : 226 / 1131
MP : 1220 / 55663
Offline
Citazione:
Se la casa ha una scarsa distribuzione e promozione probabilmente neanche uno ma non è colpa dello scrittore.Il lettore va invogliato, non può comprare i libri solo così, perchè non ha niente da fare o per fare un piacere alla casa che leggerà il suo manoscritto. Anche perchè il piacere non è quasi mai contraccambiato e se il tuo libro non piace puoi averne anche comprati 100 della stessa casa e non ti pubblicano comunque, perciò chi te lo fa fare di comprare a scatola chiusa un libro del quale non hai mai sentito parlare.Non che sia per forza colpa della casa, quasi sempre è il mercato che la condanna a rimanere nell'ombra.

Allora perché mandare un manoscritto ad una casa editrice della quale non compreresti mai un libro perché ha una scarsa distribuzione, fa poca promozione e non invoglia ad acquistare le proprie pubblicazioni?

In poche parole: perché qualcuno dovrebbe comprare il tuo libro, se tu per primo non lo compreresti mai?

Inviato: 2007/10/24 12:12
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: Quanta pazienza per una risposta?
La principessa dei Saiyan
Iscritto il:
2003/11/2 22:05
Da Prateria australiana
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 3529
Livello : 45; EXP : 65
HP : 223 / 1116
MP : 1176 / 52285
Offline
Bella teoria, Sandoz. Proprio bravo.

Punto primo, leggere un libro della casa editrice a cui ci si rivolge è utile per l'aspirante scrittore stesso: in questo modo, può farsi un'idea della politica editoriale, del catalogo, dell'impaginazione ecc (cioè tutti quei "dettagli" che, all'invio del manoscritto, vengono tralasciati e che poi portano alla cestinazione dello stesso).

Punto secondo, inutile lamentarsi se la piccola editoria annaspa e a pubblicare sono in pochi. Pochi comprano, pochi leggono: di conseguenza, pochi pubblicano.
Se poi per te sfogliare un catalogo on-line, ordinare un libro via internet, riceverlo comodamente a casa propria e leggerlo è un'impresa così insostenibile (meglio perdere un pomeriggio a cercare parcheggio e a fare la fila per comprare bestseller in libreria, no?), non so proprio come aiutarti.

Il lettore non va solo "invogliato", ma può (e deve) essere anche attivo: altrimenti gli unici libri di successo saranno quelli la cui casa editrice può permettersi i cartelloni in libreria, la tessera punti e il gadget omaggio.

Inviato: 2007/10/24 13:35
_________________
"And in the end the love you take is equal to the love you make."

The Beatles
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti138152
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 55 utente(i) online (34 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 55

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 13
Ieri: 17
Totale: 5802
Ultimi: DixieDevan

Utenti Online:
Ospiti : 55
Membri : 0
Totale: 55
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it