logo
 
OzBlogOz

Link sponsorizzati

Pubblicizza un corso o un concorso Vuoi pubblicizzare un corso di scrittura o di editoria o un concorso letterario su OZoz.it? Clicca qui!

Concorsi Letterari

Writers' Rooms




Naviga in questa discussione:   1 Utenti anonimi



« 1 2 (3) 4 5 6 ... 11 »

Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Just can't stay away
Iscritto il:
2006/10/7 17:52
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 324
Livello : 16; EXP : 82
HP : 0 / 395
MP : 108 / 15057
Offline
Un cordiale benvenuto anche da parte mia ai nuovi membri.

Invito anch'io Giampaolo a parlarci delle sue
esperienze,credo che sia che si scrivano thriller,sia che si scriva altro,ci possano essere ,nel processo di scrittura, elementi comuni utili per tutti.

Inviato: 2007/2/21 17:09
_________________
Citazione:
Osserva ,Sam:la vita!
Suonala ancora,Sam.
(Il principe cerca moglie-Casablanca)
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Quite a regular
Iscritto il:
2006/5/16 17:28
Da puglia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 138
Livello : 10; EXP : 79
HP : 0 / 244
MP : 46 / 9606
Offline
Ozoz scrive:



"Francy_777 scrive:

Citazione:
Quanto al processo di scrittura in sè e ai generi letterari ai quali dedicarsi, penso che ognuno se la sbrighi da sè in base ai propri gusti, metodi ed abitudini. In tutta sincerità, a me non interessa granchè parlare di questo.





In tutta sincerità, ritengo che sbagli a sottovalutare questo aspetto.

Prima di tutto, per una questione "commerciale". Se tratti un genere che non interessa a nessuno, difficilmente riuscirai a trovare un editore.



In secondo luogo, perché dietro il processo di scrittura di sono trucchi e accorgimenti che un esordiente non può conoscere. Sarebbe importante invece sapere (se vorrà dircelo) in cosa Gianpaolo è stato consigliato."


 


Quello che intendevo dire è che, per come sono fatta io, quando scrivo non sto a preoccuparmi se il genere a cui mi sto dedicando vada di moda o no, se abbia sbocchi commerciali o meno: in primo luogo, scrivo. E' per questo che non concordo col primo punto da te evidenziato, ozoz .


Tuttavia sì, è certamente utile ed interessante condividere "trucchetti" e altri spunti utili che sono ignoti agli scrittori esordienti (dunque mi ritrovo nel secondo punto). Tutto qui.


Inviato: 2007/2/21 18:30
_________________
_____
L’onestà nel raccontare compensa moltissimi difetti stilistici, mentre mentire è il peccato irreparabile in assoluto.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 9:11
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 17
Livello : 2; EXP : 86
HP : 0 / 46
MP : 5 / 1721
Offline
Ben volentieri mi rendo disponibile a condividere esperienze e punti di vista. Con la premessa che quello che dirò è solo e soltanto un mio modo di vedere le cose, senza alcuna pretesa che sia il modo migliore. Inoltre, io non ho ancora alcun successo di pubblico e non so se il romanzo funzionerà, perciò mi sembra un po’ presto etichettarmi come scrittore. Mi sono inserito perché si parlava della mia esperienza di esordiente arrivato a pubblicare con la grande casa editrice. La domanda che si sono posti in molti è “Come è stato possibile?” Domanda più che legittima. Io non sono uno scrittore, ho sempre fatto altro nella vita, poi ho scritto una storia e nel giro di pochi mesi ho firmato un contratto con Feltrinelli. La risposta, credo, si trovi soprattutto nel libro “A quanto vendi l’anima” (scusatemi se mi faccio un po’ di pubblicità). Leggendolo si può dire: “ho capito perché ha trovato un editore” oppure “non ho capito perché”, ma si potrebbe indirizzare la discussione su materia definita. Devo dire, e qui rispondo ad Hamel, che non è il massimo giudicare il lavoro di qualcuno senza aver letto cosa ha scritto e basandosi solo su impressioni. Se vuoi criticare leggi e poi affonda pure tutti i colpi che vuoi. Ma fallo con cognizione di causa. E in quanto ad originalità sono pronto ad accettare molte sfide. Sì Daniela ci sono due versioni dello stesso romanzo, anche se una, la prima, è esaurita. Ritengo molto interessante per chi vuole conoscere come si muovono le grandi case editrici studiare gli interventi sull’opera. Cosa è stato tagliato, cosa ricostruito, ciò che è stato meglio evidenziato, e così via. Il mio lavoro è stato migliorato a tal punto che da ottima storia ora è diventato un ottimo libro. Io ne vado fiero e non mi sono sentito in alcun modo sminuito. Semmai mi sono sentito valorizzato. Ho visto quanto tempo persone capaci hanno dedicato al mio lavoro, con l’unico scopo di migliorarlo. Si parlava di quello che io avevo scritto, dei miei personaggi, del mio modo di vedere le cose e si è lavorato solo per dirlo meglio. Sandoz, ti giuro che non mi è stato scritto mezzo libro. Nessuno farebbe mai una cosa del genere. Ragiona. Ti sembra un comportamento intelligente per un’azienda? Prendi un libro e ne riscrivi mezzo. Meglio prenderne uno ben scritto. O forse mi vuoi convincere che la mia idea era così geniale, così unica che una casa editrice come Feltrinelli fa scrivere mezzo libro al proprio editor migliore pur di pubblicare una mezza ciofega? Sei fuori strada. Sono d’accordo con Francy_777 per ciò che riguarda scrivere ciò che ci piace. Io ho scritto pensando che era esattamente quello che avrei voluto leggere e mi sono divertito moltissimo. Però vorrei separare nettamente il lavoro che noi produciamo da quello che può interessare una casa editrice. Moccia ha venduto milioni di libri e hanno fatto due film su due suoi romanzi. Faletti ha venduto oltre sei milioni di copie. Pensiamo forse che all’editore non interessino questi numeri? I numeri fanno prosperare le aziende, tutte, comprese quelle che si occupano di editoria. Quindi ci sono dei generi che interessano maggiormente i lettori. E’ un dato di fatto. Il thriller è tra questi, così come lo sono i romanzi per adolescenti di Moccia o della Carcasi. E allora, se uno si compiace di quanto ha scritto, e fa bene, non può pensare, né pretendere che questo possa automaticamente interessare un editore. Chiunque può dire che il Codice da Vinci sia un brutto libro, ma ha venduto più di quaranta milioni di copie nel mondo. Gli editori guardano principalmente il mercato. Ciò da loro la prosperità per poter pubblicare opere che ritengono interessanti ma di scarso successo commerciale. Terminando, credo però che la formula del successo non la conosca nessuno, per cui è bene avere fiducia in quanto si è realizzato e andare avanti. Fazi ha rifiutato di pubblicare Dan Brown. Che ne dite?

Inviato: 2007/2/21 23:22
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Home away from home
Iscritto il:
2004/1/26 15:43
Da Sicilia/Lombardia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 1001
Livello : 28; EXP : 1
HP : 0 / 675
MP : 333 / 31025
Offline
Intervengo (per quanto riguarda l'editing, ho già detto di essere totalmente d'accordo con lamù) solo per dire che un'esperienza simile è capitata a Giulio Mozzi nel '93.

Il grande editore in quel caso era Mondadori.

Inviato: 2007/2/21 23:46
_________________
"Come faccio a far capire a mia moglie che anche quando guardo fuori dalla finestra sto lavorando?"

J.Conrad

www.maura.splinder.com
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Just can't stay away
Iscritto il:
2007/1/12 23:49
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 245
Livello : 14; EXP : 63
HP : 0 / 340
MP : 81 / 12713
Offline
Mi piacerebbe sapere qualcosa di più del libro di Gianpaolo Cionini.
Partiamo dalle basi: di che parla?

Inviato: 2007/2/22 0:03
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Quite a regular
Iscritto il:
2006/5/16 17:28
Da puglia
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 138
Livello : 10; EXP : 79
HP : 0 / 244
MP : 46 / 9606
Offline

Grazie a Cionini per aver detto la sua sull'argomento .


Vorrei approfittare della tua presenza qui per farti la domanda da un milione di dollari : hai pagato per l'editing che è stato fatto sul tuo romanzo? E se sì, quanto? (non è per farmi i fatti tuoi, ma più che altro per sapere qual è effettivamente la situazione: insomma, per mettermi "l'anima in pace", per sapere se alla fine, in un modo o nell'altro, per Feltrinelli o per Pincopallino, i soldi si devono sganciare).


Inviato: 2007/2/22 8:27
_________________
_____
L’onestà nel raccontare compensa moltissimi difetti stilistici, mentre mentire è il peccato irreparabile in assoluto.
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Webmaster
Iscritto il:
2003/1/11 18:31
Gruppo:
webmaster
Messaggi: 3661
Livello : 46; EXP : 25
HP : 226 / 1131
MP : 1220 / 55419
Offline
Se è questo ciò che ti interessa sapere, posso risponderti anche io, senza scomodare Cionini: la Feltrinelli non si fa pagare per l'editing.

Inviato: 2007/2/22 10:23
_________________
Einodios: per viaggiare low cost!

Mondoconcorsi: corsi e concorsi di fotografia, grafica, teatro, moda e design, video, recitazione. Vieni a trovarci!
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Just popping in
Iscritto il:
2007/2/21 9:11
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 17
Livello : 2; EXP : 86
HP : 0 / 46
MP : 5 / 1721
Offline
Confermo quanto detto da Ozoz, Feltrinelli fa un lavoro di editing sul testo (col consenso dell’autore) per perfezionare l’opera letteraria.

Per Francy_777. Io non ho sborsato un euro per il mio lavoro. Ho sempre pensato che se la storia fosse stata valida, prima o poi avrei trovato qualcuno che l’avrebbe pubblicata. Gli unici soldi che ho speso sono stati, dopo che ho finito, per corsi di scrittura. Volevo capire come evitare gli errori che ancora non avevo compreso.

Grazie a Spirulina per aver chiesto: “Di che parla? (il mio romanzo) “A quanto vendi l’anima”
Ecco la quarta di copertina:
“Tutto è già stato deciso. Resta poco più di un mese. Un complotto internazionale ha preparato una catastrofe di dimensioni spaventose. Attraverso una rete di operatori, avvisati con strategico anticipo, e con la complicità delle banche centrali e dei servizi segreti, la ferocia del terrorismo sarà occasione per una mastodontica speculazione finanziaria.
Max, introverso money manager uscito scottato dalla bolla finanziaria della new economy e da un matrimonio andato in pezzi, si ritrova coinvolto in questo piano. Perche non dire di sì alla donna da urlo che l'ha contattato ed è entrata nella sua vita con una tempesta di sesso? E se invece si potesse arginare il disastro e contrastare la speculazione? In questa sfida, dove spesso le cose non sono come appaiono, Monsieur Dupont, squalo senza scrupoli ed esteta sui generis, manovra, osserva e si muove con implacabile determinazione. Sono in gioco gli equilibri dell'Occidente, sono in gioco le vite di molti contro gli interessi di pochi, anzi di pochissimi. Max ha più di una buona ragione per schierarsi. Ma a che prezzo?”

Se qualcuno avrà la bontà di leggerlo, mi troverà disponibile per rispondere ad ogni critica. Inoltre, il 15 di marzo alle 18,00 lo presenterò presso la libreria Feltrinelli in Piazza Colonna a Roma. Invito ognuno di voi a partecipare, anche con domande graffianti. Ci saranno editor e agenti letterari. Forse un modo per capire come ragionano.

Cordialmente
Gianpaolo Cionini

Inviato: 2007/2/22 20:49
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/2/12 15:51
Da Genova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 51
Livello : 5; EXP : 97
HP : 0 / 124
MP : 17 / 4610
Offline

Hai in programma presentazioni anche in altre città (oltre le 3 che ho trovato nel sito Feltrinelli)? Sai già quali?


Inviato: 2007/2/23 18:49
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci


Re: "Esordire" con feltrinelli è possibile: ecco come
Not too shy to talk
Iscritto il:
2007/2/12 15:51
Da Genova
Gruppo:
Utenti Registrati
Messaggi: 51
Livello : 5; EXP : 97
HP : 0 / 124
MP : 17 / 4610
Offline
PS: molto d'effetto la copertina, l'hai scelta tu?

Inviato: 2007/2/23 18:51
Trasferisci l'intervento ad altre applicazioni Trasferisci






Puoi vedere le discussioni.
Non puoi inviare messaggi.
Non puoi rispondere.
Non puoi modificare.
Non puoi cancellare.
Non puoi aggiungere sondaggi.
Puoi votare.
Non puoi allegare files.
Non puoi inviare messaggi senza approvazione.

[Ricerca avanzata]


Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!

Newsletter

Se vuoi ricevere la segnalazione di 1.000 bandi di concorsi letterari l'anno, iscriviti alle nostre newsletter Corsi&Concorsi!


Novità
  O  I  S 
Iscritti198190
Oggi · Ieri · Settimana

Utenti Online 46 utente(i) online (28 utente(i) in Forum)

Iscritti: 0
Utenti anonimi: 46

Altro...

Membri Membri:
Oggi: 19
Ieri: 36
Totale: 5647
Ultimi: churchdram

Utenti Online:
Ospiti : 46
Membri : 0
Totale: 46
Lista Utenti [Popup]

© 1999-2017 OZoz.it